SEGA ha un piano aziendale ambizioso per i prossimi anni

13 Maggio 2022 10

SEGA intende intensificare le operazioni di "riciclo" delle sue vecchie proprietà intellettuali: la società l'ha confermato ufficialmente nell'ultimo rapporto finanziario, aggiungendo che la proposizione di reboot, riedizioni, remaster e remake sarà parte fondamentale della sua strategia per i prossimi 3-5 anni. Tra i franchise menzionati espressamente si annoverano:

  • Sonic
  • Yakuza
  • Persona
  • Total War
  • Phantasy Star

La software house giapponese ha inoltre anticipato che nel prossimo anno fiscale (da marzo 2022 a marzo 2023, in pratica) porterà sul mercato 13 nuovi videogiochi. Tra quelli confermati figurano:

Non è perfettamente chiaro se possiamo aggiungere anche la versione per Nintendo Switch di 13 Sentinels: Aegis Rim, che è già uscito nel nuovo anno fiscale ma si tratta di una semplice variante.

È importante osservare che la strategia di SEGA punta a (ri)trasformarla in un business sano e sostenibile. Non è un segreto che già da tempo la società ha perso la rilevanza che aveva nel mondo dei videogiochi ai tempi d'oro di Master System e Mega Drive, anche se il recente successo al botteghino dei due film su Sony sono stati determinanti nel portare un po' di ottimismo tra i ranghi.

Detto questo, SEGA non intende semplicemente "spremere" le vecchie glorie del passato: il piano aziendale include anche, come già anticipato in passato, la produzione di quelli che vengono definiti "Super Games", espressione che potremmo interpretare come "AAA", entro l'anno fiscale che finisce a marzo 2026. L'obiettivo è il mercato mondiale, non solo quello giapponese.


10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mikel

Infatti anch’io ci sono cascato..

il DREAMCAST 2
(see magari.....)

Artemis
DjL4S3r

anche se
dei due film su Sony sono stati determinanti nel portare un po' di ottimismo tra i ranghi.

C'è qual-quadra-che-non-cosa... XD

Antonio63333

Ai tempi facevano le migliori console ed anche i Coin Op più gettonati. Ho ancora il Dreamcast, console bellissima ai tempi, c'erano i migliori giochi come in sala visto che in effetti i Coin Op Sega di allora giravano sulla piattaforma Naomi che in pratica era un Dreamcast.

nexusprime

I Super Games doveva farli anche in collaborazione con Microsoft.
Sono sempre quelli o sono altri da fare singolarmente?

Cacciapuoti Mario

Sapete considerando il scarso appeal che xbox ha da sempre avuto nel mercato giapponese e considerato invece l'interesse che il brand SEGA ha ancora nel nercato interno ho sempre pensato che Microsoft e SEGA alla fine avrebbero potuto avere una partnership a livello hardware per permettere la vendita su licenza della xbox in Giappone sotto il marchio SEGA, magari commercializzandola come una nuova Dreamcast, lo so sto fantasticando ma a livello di marketing secondo me un operazione del genere non la vedo malvagia

comatrix

Spero solo non sia un programma come fecero per la Dreamcast, in cui dissero che assolutamente non potevano fallire ed invece...

Mav

Dateci Medieval total war 3!!

Seamaster

Voglio una mini Dreamcast con tutte le vecchie glorie..eddai cosa ci vuole?!

LEGO Star Wars: The Skywalker Saga provato: enorme e divertente

Recensione Horizon Forbidden West: un open world ricchissimo

GTA 6, ci siamo: Rockstar lo ha confermato ufficialmente!

Anteprima Ghostwire Tokyo: parola d'ordine originalità