Wonder Woman, il gioco di Monolith sarà un open world solo next-gen

14 Gennaio 2022 7

I The Game Awards 2021 sono stati, come da tradizione, un'occasione per celebrare i titoli che hanno segnato l'ultimo anno, ma anche per sbirciare nel futuro, e conoscere alcune novità in arrivo. Tra gli annunci uno dei titoli completamenti inediti è Wonder Woman, sviluppato da Monolith Software.

Del gioco non abbiamo visto quasi nulla, dal momento che il breve teaser si limita a mostrare il modello poligonale della protagonista e il logo. Ma ora, grazie a un annuncio di lavoro pubblicato proprio da Monolith Productions, abbiamo occasione di apprendere qualche dettaglio in più.

Anzitutto, si tratterà di un'esclusiva next-gen, e quindi uscirà solo su PlayStation 5, Xbox Series X|S e PC. Questo significa che a livello tecnico possiamo aspettarci una produzione particolarmente avanzata: nello specifico, come emerge dall'annuncio, verrà utilizzato il Firebird Engine.

Le novità, però, riguardano anche il gameplay: Wonder Woman sarà infatti un single player open-world. Per il momento è tutto quello che sappiamo: non è molto, ma è già qualcosa. Circa la data di uscita non c'è ancora nessuna informazione, ma non brancoliamo completamente nel buio: Geoff Keighley, l'organizzatore e il cerimoniere dei The Game Awards, ha infatti precisato che i titoli mostrati durante l'evento sarebbero stati lanciati nel 2022 o al massimo nel 2023 (pandemia permettendo).


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Morpheus75

No One Lives Forever! Wow! Che ricordi!

jonname84

Probabilmente prenderà ispirazione dagli ultimi 2 giochi ispirati da LOTR.

Phoenix

Spero vivamente che sia in terza persona.

jonname84

Concordo, li ho avuti tutti e 2 con relative espansioni ma dopo un po' passa la voglia e si cambia gioco.

NULL
ErCipolla

Ogni volta che sento menzionare Monolith spero in un reboot di No One Lives Forever o un nuovo Condemned... la roba in franchise tipicamente non mi dice più di tanto (i due titoli Middle Earth erano avevano alcune buone idee, ma come tutti gli open world ripetitivi fino alla noia)

Microsoft compra Activision Blizzard per 68,7 miliardi di dollari

Microsoft acquisisce Activision Blizzard: le risposte alle principali domande

20 anni di Xbox: ripercorriamo i momenti che ne hanno definito la storia

Recensione Metroid Dread: la serie si chiude con un capolavoro