Elden Ring: Namco Bandai punta ad un pubblico più ampio di quello di Dark Souls

08 Ottobre 2021 35

Elden Ring allargherà la fanbase dei giochi di From Software, almeno secondo Hervé Hoerdt di Bandai Namco Europe.

In un'intervista con GamesIndustry.biz, il responsabile del marketing di Namco ha infatti espresso le proprie aspettative sul nuovo gioco di Hidetaka Miyazaki (FromSoftware) e George R.R Martin (Game of Thrones), dichiarando che con Elder Ring l'azienda punta a raggiungere un pubblico più ampio di quello della serie Dark Souls.

Elden Ring, secondo Hoerdt, sembra dunque avere tutte le carte in regola per diventare un "gioco mainstream" conquistando una vasta fetta di videogiocatori grazie ad un'avventura divertente e unica, capace di soddisfare milioni di persone.

Con Dark Souls, si è passati da un pubblico di nicchia molto competitivo a qualcosa di molto più vasto [...] e con Elden Ring desideriamo ampliare ancora di più la fanbase. Sento che quello che stiamo facendo farà felici molte persone ed è questa è la cosa più importante. Non siamo solo uomini di affari. Vogliamo creare qualcosa di divertente e unico che soddisferà milioni di persone

Hervé Hoerdt, nel corso dell'intervista, ha poi confermato la data di lancio dell'atteso titolo che debutterà il 21 gennaio 2022 su PlayStation 5, Xbox Series X|S, PlayStation 4, Xbox One e PC. Elden Ring, per chi non lo conoscesse, è un'avventura fantasy RPG in terza persona ambientata in un mondo in cui le insidie si nascondono dietro ogni angolo. I giocatori saranno dunque chiamati ad attraversare scenari mozzafiato a piedi o in sella al proprio destriero, esplorare angusti dedali sotterranei e visitare castelli spettrali e molto altro.


35

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
jose manu

Gioco solo a fifa e a paladins

The Evil Queen

Bloodborne troppo facile? Ma se il dlc era una carognata allucinante !

The Evil Queen

Non sono d’accordo.
Io mi sono trovato molto meglio a schivare.
Il giudice mi ha bloccato per un sacco di tempo, gascoigne non è stato così difficile.

The Evil Queen
Kamehame

La boss fight più semplice di Bloodborne è comunque più difficile di qualsiasi boss fight di Dark Souls

turion17

ma magari

Redvex

Ecco si esatto.

Slade

Non sono uno che giudica i giochi dai trailer, ma per questo titolo purtroppo è molto facile farlo. Trasuda Dark souls da ogni poro: design, stile, atmosfera ecc... Possono chiamarlo come vogliono ma è un dark souls

ErCipolla

Io il loro gioco che ho apprezzato di più è stato TW2. Il tre soffre (anche se meno di altri) della sindrome da mondo aperto di cui soffrono molti titoli moderni, ovvero che la vastità della mappa va ad incidere sulla qualità del gameplay minuto-per-minuto.

ErCipolla

Concordo, anch'io ho trovato Sekiro più frustrante, anche se l'ho finito volentieri. Il problema principale è che c'è solo UNA meccanica per vincere (quella del block/counter), se non sei bravo in quella sei messo male... io che ormai non ho più i riflessi di un adolescente ho fatto fatica a superare alcuni boss.

Nei Souls invece hai alternative se non sei bravo a parare: puoi fare una build tank, puoi fare una build agile e schivare, puoi usare la magia e attaccare da distante... in Sekiro o sei bravo con le parate o muori.

LeoX

Sekiro non è mai voluto essere un RPG

LeoX

Pensassero a rilasciarlo anche per il cloud gaming, queste latrine >_>"

gabrimazzo

Assolutamente il gioco che attendo di più, tutti gli anni scattano almeno 3 run a Dark Souls 3...sognando un 4 che non arriverà mai. E francamente dai video ho capito poco quanto simile\dissimile possa essere. Certo fosse un souls in un vero Open World, ma con i tutti i segreti nascosti dei titoli From, si avvicinerebbe alla perfezione....ma il cavallo mi ispira poca fiducia.

gabrimazzo

magari, purtroppo non è così....già il fatto di usare il cavallo cambia il level design.

Condiloma Peperlizia

Una gran rottura di palle.

Redvex

Premetto di aver giocato tutti e 3 i dark souls bloodborne e sekiro. Se con meno ostica si riferiscono a Sekiro ci sta. L'ultimo gioco di from per quanto lo abbia adorato aveva una curva troppo ostica, sembrava più un rhythm game che un souls-like. Se con meno ostico si riferiscono a Bloodborne allora siamo messi male. L'altra opzione (che io spero) è che per "finire" il gioco sia più "facile" effettivamente, ma che poi ci sia una qualche forma di endgame per chi vuole di più.

Mikel

Spero non sia con tanti paletti come Sekiro

LaBraceAccesa

Bloodborne non era già semplice?
Avevi un personaggio che schivava come una lucertola e si curava in un secondo.

Nuwanda

Se parliamo di CD Project so di essere uno dei pochi ma secondo me sono sempre stati fortemente sopravvalutati, TW3 ha dei seri problemi di gameplay e struttura di gioco, quindi il fatto che Cyberpunk sia uscito maluccio, considerando ambizioni realisticamente improbabili, non mi ha sorpreso per nulla.

ErCipolla
ErCipolla

Si, concordo che DS1 non si batte, però diciamo che in media il level design From è superiore a ciò che si vede in giro

eberg93

Level design certosino fino ad un certo punto. Ho tipo 1500/1600 ore solo sulla trilogia, 2 run su Bloodborne (non ho la PS, me l'ha prestata un mio amico per giocare appunto BB), e platinato Sekiro. Quindi di esperienza sui titoli from ne ho. E l'unico che ritengo abbia un level design certosino è DS1. La mappa è fenomenale. Probabilmente perchè è piccola. DS2 e DS3 sono dei corridoi, BB idem anche se qualche zona ogni tanto si salva. Sekiro ha le mappe aperte e il level design è dettato solo dallo spostarsi in verticale (cosa comunque apprezzabile, non è facile costruire un mondo che spazia anche sull'asse y, non a caso ci provano in quattro gatti).

Quindi direi certosino DS1, DS2/3 assolutamente no, mentre BB e Sekiro se la giocano (sicuramente sopra la media della monnezza che gira).

Nuwanda

Sono d'accordo che queste affermazioni non sono certo dichiarazione d'amore per i fan hardcore però From ha sempre dimostrato di meritare fiducia quindi fino a che non lo gioco e mi rendo conto di persona resto positivo riguardo al progetto. (anche se sono d'accordo che sembra davvero Dark Souls 4 con un altro nome da quel che hanno mostrato, ma così senza nemmeno fare polemica, basta che sia buono).

Ansem The Seeker Of Lossless

Sekiro indubbiamente da grandi soddisfazioni, ma tipo io odio i parry e preferisco le schivate, cosa che va poco d'accordo con quel gioco :/

Ginomoscerino

i Dark Souls una volta che impari i movimenti e farmi un po' di livelli diventa un gioco normale. Non puoi giocarlo come un FarCry, AC, GTA, ecc. senza stare concentrato e c4zz3ggiando.
anch'io la prima volta che provai il primo lo abbandonai dopo poco (tolto che su PS3 era super laggoso e con frame rate altamente ballerino).
poi giocati e finiti più volte tutti e 3 su pc senza troppi problemi "studiando" il gioco.

Ginomoscerino

i Dark Souls una volta che impari i movimenti e farmi un po' di livelli diventa un gioco normale.
anch'io la prima volta che provai il primo lo abbandonai dopo poco (tolto che su PS3 era super laggoso e con frame rate altamente ballerino).
poi giocati e finiti più volte tutti e 3 su pc senza troppi problemi "studiando" il gioco

ErCipolla

Speriamo!

alessandro bono

Si è vero, ma io credo ( e leggendo i vari articoli lo penso ancora di più) che la questione accessibilità sia soprattutto relativa alla gestione del mondo aperto.

Il core del gioco( scontri e dungeon) secondo me resteranno sempre molto sfidanti, mentre magari l'esplorazione del mondo sarà più "piacevole" ;)

Ansem The Seeker Of Lossless

I dark souls mi piacciono davvero tanto come atmosfera e bloodborne ha un gameplay bellissimo, però il gioco è davvero troppo punitivo imho.
Ammiro la voglia che hanno quelli che continuano a giocarci, ma non fanno proprio per me.

bazzilla

Beato te che lo hai già giocato e parli con cognizione di causa

Slade

Peccato che invece sia semplicemente un dark souls 4 con un titolo diverso (e lo dico da fan sfegatato di GRRM che è il mio scrittore preferito)

ErCipolla

Chiaramente spero anch'io di sbagliarmi, ma quando sento affermazioni di questo tipo mi insospettisco.

I Souls sono costruiti su due pilastri fondamentali: il level design certosino e Il livello di sfida perfettamente calibrato per cavalcare la sottile linea tra appagante e frustrante.
Quindi quando sento "open world" e "pubblico più ampio (= difficoltà minore)" mi sorgono molti dubbi...

AndyMawsky

hanno creato un nuovo genere. Non si discosterrano da esso sicuramente. Magari lo renderanno più appetibile ai più.

alessandro bono
ErCipolla

Open World
Difficoltà meno ostica dei Souls
Ricerca di un "pubblico più ampio"

Datemi del pessimista, ma sento puzza di un primo passo di From Software nell'uniformarsi a tutto il resto dell'industria.

Recensione Metroid Dread: la serie si chiude con un capolavoro

Provato Nintendo Switch Oled: uno schermo che fa la differenza? | Video

FIFA 22 vs eFootball (ex PES): scontro tra diverse filosofie

The Witcher: Monster Slayer arriva su Android e iOS: lo abbiamo provato