Kena: Bridge of Spirits, come gira su PS5 e PS4 Pro? Ecco il video confronto

22 Settembre 2021 6

Kena: Bridge of Spirits è riuscito, finalmente, a trovare la sua strada e a raggiungere il mercato, dopo una fase di sviluppo non senza intoppi. Il titolo di Ember Lab, annunciato nel 2020, era in rampa di lancio per l'uscita fissata al 24 agosto scorso, ma il team ha ritenuto necessario prendere ancora un po' di tempo per apportare ulteriori rifiniture. Il gioco è acquistabile da ieri, 21 settembre, in versione digitale per PS5, PS4 e PC (tramite Epic Games Store), mentre quella fisica per PS5 e PS4 arriverà il 4 novembre.

Tempo extra ben speso, sembrano suggerire le prime analisi degli addetti ai lavori: su Metacritic, per ora, il gioco ottiene un punteggio di 85 su 100, risultante da 25 recensioni. Kena: Bridge of Spirits ha fatto parlare di sé per vari ragioni: una è la sua capacità di generare suggestioni di zeldiana memoria, tanto che non manca chi (Ars Technica) lo definisce il miglior regalo per il 35esimo anniversario di Zelda celebrato quest'anno.

Parallelismi a parte, Kena: Bridge of Spirits è un classico action-adventure ad ambientazione fantasy: non mancano quindi tutti gli ingredienti di un genere che pone grande enfasi sull'esplorazione e i combattimenti, confezionando il tutto con un comparto narrativo e un impianto grafico di rilievo. Proprio all'analisi del comparto grafico IGN ha dedicato un confronto utile, soprattutto visti i tempi che corrono: come gira su PS5 e come su PS4 Pro?


Sì, perché vista la perdurante scarsità di scorte della nuova console, l'utenza potrebbe essere costretta a prolungare la permanenza con il precedente modello, sperando che nel frattempo gli sviluppatori sfruttino al meglio entrambe le piattaforme. Dall'analisi di IGN emerge come gli utenti PS5 possano scegliere tra due modalità grafiche, mentre i possessori di PS4 Pro si devono accontentare di avviare il titolo con l'unica modalità predefinita.

Più nel dettaglio: su PS5 si può scegliere tra la Fidelity Mode (risoluzione 4k nativa, 30 FPS) e la Performance Mode (risoluzione upscalata in 4K, 60 FPS). PS4 Pro invece è impostata esclusivamente a 30 FPS. La maggiore fluidità garantita dall'hardware più recente si apprezza in particolar modo nelle fasi di combattimento, quelle più concitate.

Entrambe le console, seppur con le inevitabili differenze legate alla potenza dell'hardware, riescono ad offrire un ottimo colpo d'occhio, rendendo merito ad un titolo che, anche grazie all'interessamento diretto di Sony che ha dato un contributo per finalizzare la produzione, sembra avere le carte in regola per porsi come uno dei migliori esponenti del genere action-adventure. Ulteriori dettagli sulla resa grafica nel video confronto completo:

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Mister Shop King a 735 euro oppure da Unieuro a 789 euro.

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Joe

quoto

Flavio Torre

Differenza minima la transizione a next gen ancora non c'è dobbiamo aspettare 2023/2024

Christian

Non voglio generare flame, ma attualmente non vedo la necessità di passare a ps5, sarà che non sono mai stato un patito della grafica a tutti i costi, ma davvero lo reputo un salto generazionale inutile, io questo salto non riesco a vercelo

alfri

Assolutamente

Crash Nebula

La gente che dice che non nota differenze tra 30 fps e 60 fps ha qualche deficit.

Paigoz

https://media2.giphy.com/me...
PS5 pro?

20 anni di Xbox: ripercorriamo i momenti che ne hanno definito la storia

Recensione Metroid Dread: la serie si chiude con un capolavoro

Provato Nintendo Switch Oled: uno schermo che fa la differenza? | Video

FIFA 22 vs eFootball (ex PES): scontro tra diverse filosofie