Provato Nintendo Switch Oled: uno schermo che fa la differenza? | Video

02 Agosto 2021 96

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Nintendo Switch Oled non è l’upgrade che ci aspettavamo. Negli ultimi due anni i rumor su un modello Pro, costruito con un hardware più performante sotto la scocca, si sono susseguiti con una frequenza tale da suggerire a tutti che, alla fine, non potessero che rispondere alla realtà. Nintendo ha invece scelto una strada diversa, più conservativa, apportando tutta una serie di migliorie alla sua console pur senza stravolgerne concept e performance.

Di recente siamo stati invitati nella sede italiana della casa di Kyoto per metterci le mani sopra, dare un’occhiata al nuovo schermo oled, testare l’audio migliorato e il nuovo kickstand; un assaggio di quello che ci aspetta a partire dal prossimo 8 ottobre 2021. Le opinioni su ciascun singolo elemento sono grossomodo quelle che ci si poteva aspettare, le analizzeremo sotto, ma è l’impressione generale dopo circa un’ora di gioco a lasciare un'impressione positiva: Nintendo Switch Oled potrebbe non essere solo l’acquisto giusto per i nuovi utenti, ma anche un valido sostituto della prima versione per gli appassionati già in possesso della console ibrida giapponese e abituati a usarla in portabilità.

Una piccola nota prima di iniziare: non abbiamo potuto scattare foto o registrare video, per cui nell'articolo troverete i materiali ufficiali forniti da Nintendo.

OLED + 7” = UN’ESPERIENZA DI GIOCO MIGLIORE

L’elemento più appariscente e discusso di Nintendo Switch Oled è stato, giocoforza, il nuovo pannello oled da 7 pollici. Marginalmente più grande rispetto a quello del modello originale, fermo a 6.2 pollici e 5.5 pollici su Lite, e con la stessa risoluzione di 720p, sulla carta potrebbe sembrare un salto in avanti solo parziale. In realtà, ancora prima di accendere la console, le dimensioni maggiori, le cornici ridotte e con una finitura lucida ma anche una fattura migliore del pannello, danno l’idea di essere davanti a un prodotto un po’ più premium e meno “giocattoloso”, capace di offrire un’esperienza più immersiva e vicina a quella che oggigiorno siamo abituati a sperimentare con i dispositivi che abbiamo in tasca, nello zaino o in salotto.

Lanciato Super Mario Odyssey e arrivati nel Regno delle Sabbie con l’ambientazione notturna, il contrasto tra il setting buio e le costruzioni, i nemici e gli oggetti super colorati in stile Nintendo vengono valorizzati parecchio dalle qualità di un pannello con colori più brillanti e neri più profondi che in passato. Un discorso simile può essere fatto, inserita la cartuccia di Mario Kart 8, per la pista Mario Kart Stadium, che forse spicca ancora di più perché aggiunge un dinamismo all’azione non sperimentabile nel platform. La densità di pixel leggermente minore che sul modello precedente, con cui Switch Oled condivide la risoluzione pur aumentando marginalmente il polliciaggio, si nota forse un pochino passati a The Legend of Zelda: Breath of the Wild, osservando da vicino, ad esempio, i fili dell’erba o certi dettagli all’orizzonte. Va detto però, in questo senso, che i limiti tecnici di Switch Oled sono tutti ereditati. Diciamo che questa revisione non li risolve (come avrebbe fatto introducendo un hardware più capace) ma giocando non si può certo dire che si percepisca un peggioramento della definizione dell’immagine.

Nel complesso l’esperienza visiva viene migliorata, l’angolo di visuale è superiore rispetto a Switch e Switch Lite e le qualità tipiche dei pannelli Oled ben si sposano con le peculiarità estetiche e cromatiche dei giochi Nintendo. Non ci è stato modo di avere una risposta definitiva sulla matrice del pannello, se Pentile o RGB, ma osservando lo schermo da vicino non sembrano presentarsi i limiti tipici della prima. Aspettiamo di avere la console tutta per noi anche per poter fare ulteriori verifiche rispetto a come si comporta in situazioni meno che ottimali, ad esempio all'aperto.

UNA SWITCH PIÙ SQUILLANTE

Il secondo upgrade tecnico in ordine di importanza è quello legato all’audio: Nintendo su Switch Oled monta degli speaker migliori e, per quanto come spesso accade l'azienda non si sia dilungata nei dettagli tecnici, il salto in avanti si sente. Non aspettatevi chissà quale evoluzione nella profondità dei bassi o effetti sbalorditivi, però la nuova iterazione dell’hardware ha un audio più pulito e, portandolo al massimo, più potente.

Se optate già oggi per delle cuffie (con il cavo, purtroppo auricolari ed headset bluetooth non sono supportati ora come allora se non accessori esterni) probabilmente non cambierete posizione, però Switch Oled fa un passo in avanti percepibile. Un po’ come per lo schermo, l’idea degli ingegneri Nintendo non sembra essere stata quella di sconvolgere l’esperienza d’uso o aprire le porte a una generazione di giochi tecnicamente più evoluti, quanto piuttosto di migliorare la qualità della vita in modalità portatile. E non solo...

UNO STAND FATTO BENE (FINALMENTE)

Lo stand di Nintendo Switch Oled è un grosso, grossissimo passo in avanti rispetto al passato. E onestamente non ci saremmo aspettati nulla di meno, considerando quanto carente sia Switch da questo punto di vista. Quello nuovo è regolabile a piacere in qualsiasi angolazione e l’inclinazione massima è davvero notevole, arrivando quasi a poter “sdraiare” la console. Il risultato è una Switch più stabile e regolabile in modo da garantire il giusto angolo di visione a tutti.

La modalità da tavolo, complice anche lo schermo più grande e definito, ma anche l’audio più performante, diventa così un’opzione un po’ meno di ripiego o a cui si è costretti nel caso del multiplayer locale su una sola console, e un po’ più una concreta terza via per sfruttare Switch senza i limiti (e i traballamenti) del passato.

L’UPGRADE GIUSTO?

A quanto detto si aggiunge la memoria interna più capace, ora giunta a 64GB, la presenza nel dock dell’ingresso ethernet, qualche ritocco marginale come lo sportellino per la cartuccia rivisto e il colore inedito bianco ghiaccio, un po’ più elegante e un buon match con il look glossy dello schermo. Infine l’upgrade della batteria, qualora foste in possesso di una primissima versione di Nintendo Switch.

Di certo non può essere un’ora di prova a risolvere tutte le domande su Nintendo Switch Oled. Vogliamo testarlo con più giochi, verificare la resa dello schermo all’aperto e come cambia l’esperienza d’uso giorno dopo giorno. Per ora quello che possiamo dire è che, per 20 euro di differenza, 349 euro contro 329 euro al netto di eventuali promozioni, il nuovo arrivato sarà una scelta praticamente obbligatoria per chi ancora non avesse la console Nintendo. Le novità, quasi tutte rivolte al gioco in portabilità, ci hanno però lasciato la sensazione che ne varrà probabilmente la pena anche per chi gioca con Switch soprattutto in mobilità e, dopo 4 anni, vuole sperimentare un miglioramento comunque percepibile all’esperienza di gioco.

Nintendo Switch Oled non è quello che ci aspettavamo e forse nemmeno quello che molti avrebbero voluto. Non se ne può comunque fare una colpa a Nintendo che, da quello che abbiamo testato, ha in cantiere un valido update per il suo hardware di successo.

NOTA: Non è stato possibile fare foto e video reali al prodotto in quanto sotto NDA al momento. Ci vorranno ancora alcune settimane prima di potervi mostrare la Switch dal vivo e lo faremo non appena Nintendo lo consentirà a livello mondiale.
REPLAY DEL Q&A

Live terminato! Grazie per averci seguito.


96

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mechabot

La Switch va alla grande con schermo esterno portatile USB-C da 13,3" o 15,6".
Un bel powerbank tosto e giochi al parco o al bar.

Alebrasa
Trodent

Switch è uno spettacolo, con schermo OLED lo sarà ancora di più. Giocare in mobilità titoli come Skirym, The Witcher 3, e non solo, è una esperienza unica. E non parliamo nemmeno delle esclusive Nintendo, da Breath of the Wild a Super Mario Odissea... I voti su metacritics parlano da soli: parliamo del non plus ultra in campo videoludico. Questo successo di Nintendo è meritatissimo quanto clamoroso, visto che viaggiando a questi ritmi diventerà la consoeo più venduta della scorsa è della attuale generazione! Niente male per una azienda che doveva "fallire dopo Wii U" (cit.) LOL

Michele

Che commento inutile e ignorante.

Mik Loconte

È possibile sapere la differenza della luminosità in nits? Perché ho la prima versione ed è ingiocabile all esterno .

lukaip

Levate questo articolo in evidenza! Ma quanto vi paga nintendo????? Ha solo un display migliore per dei giochi che girano anche sul Nokia 3310!

Keres

Ah oki quindi digitali, per paypal usa o ru è complicato?

MavcoPisellonio

Mah, tra 6,2" e 7" non è che ci sia tutta questa enorme differenza a livello di densità di pixel, si parla di 236 ppi contro i 210 di oled quindi differenza minima contro una qualità di display nettamente superiore e Switch base onestamente ha proprio un brutto display

Squak9000

ma che me frega... dico solo che su PS e Xbox che bei giochi da giocare li paghi 20/15€

io ancora mi godo Super Mario 3 sil Super Nintendo... non è che la roba se la giochi prima è differente.

Coxertac

Tu segui 22 milionari in senza pantaloni che corrono dietro a una palla? Vai al ristorante? Vai in vacanza? Fumi? Ti piacciono le auto? La musica? Il vino? La discoteca? Ilcinema? Ilteatro? Ecco, potrei continuare e criticarti in modo superficiale come hai fatto tu.

E perché sarebbero troppi 60 euro per delle Opere in cui ci hanno lavorato centinaia di persone per anni? Chi decide se è poco e troppo?

I videogiochi sono un medium sullo stesso piano della letteratura, del cinema e della musica. Anzi, i videogiochi sono l'unico medium che include tutti gli altri.
Diverse produzioni videoludiche non hanno nulla da invidiare come complessità e maturità al cinema.

Non c'è alcuna differenza fra trascorrere 2-3 ore giocando un videogioco, leggendo un libro, guardando un film o ascoltando musica. Ma per ignoranza, i primi vengono spesso considerati  un passatempo meno nobile rispetto altri, o addirittura solo per bambini.
Se uno vuole godersi i capisaldi videoludici, deve per forza comprare anche le console Nintendo

Tuone

??? E cosa centra? Mi sa che fai fatica a focalizzare il punto della discussione...

pietro

la portabilità probabilmente

Ten. Colombo

Ps5 non è portatile. Fine.

Ten. Colombo

https://media2.giphy.com/me...

IGN_mentale

Non è la kagata che hai appena sparato perchè chi non le spara?
Sono i due cogli e pure oni che ti hanno spolliciato, d'altronde girano in coppia!
Ora tu insieme a loro siete in 3 e ti tocca il ruolo del caz zone!

Sgress

Non solo... quello vecchio è difficile da sganciare, se non si sta attenti con le unghie si maciulla il gommino, in ambienti piu instabili come treni e superfici irregolari fa cadere la console e come dici tu ha un angolo di visione fisso

Redvex

Vero ma bisogna dire anche che le ip per quanto stupende siano quelle da secoli.

Nathaniel

Si infatti parlavo di TV mi ero dimenticato degli smartphone

Nathaniel

Si scusa parlavo di TV in realtà. Ne ho vendute per un paio di anni e purtroppo in quel settore non viene mai riconosciuta la garanzia sul burn-in. Mi ero completamente dimenticato dei cellulari

Nathaniel

Il cavalletto, ora che lo sto usando perché mentre gioco guardo le olimpiadi, è terribile. Non me ne ero mai reso conto ma l'inclinazione a cui è regolato di base è pessima

Sgress

Resa al gs la mia 2017 con 2 giochi e la cambio con 89 euro.
Considera che la mia fi marzo 2017 avrà le batterie logore di joycon e switch, joycon erano da cambiare, una slitta che non bloccava eccetera...
In piu come altri avrei voluto uno schermo oled con meno cornici e piu grande sin dal lancio, proprio non cè paragone sullo schermo ragà.
Anche il cavalletto è come lo avrei sempre voluto ma non credevo che nintendo avrebbe inserito il cavalletto stile surface.

Emanuele

Il problema vero è la mancanza di sync... tranne alcune cuffie bt recenti che hanno la modalità game tutte le altre renderebbero il gioco frustrante, specialmente se nel gioco devi fare azioni ben a tempo. Comunque ormai le cuffie bt durano almeno 3 ore e mezza, quelle che uso io tra le 9 e le 12h.

Nuanda

Ma quando mai?!? Ma chi l'ha presentao come l'apoteodi se manco un mezzo direct ci hanno dedicato...Beppino qunato di vede che di Nintendo te ne intendi pochino ..... Per Nintendo quello era un gioco minore per tappare i buchi, altro che apoteosi...lol ....

PCgamer

Nintendo con Switch ha fatto centro pieno. Ho avuto modo di provarla e pur non essendo interessato a comprarla posso solo dire che si tratta di una console semplicemente strepitosa. Giocare in mobilità titoli come The Witcher 3 con autonomia di oltre 3 ore è un risultato impensabile fino a qualche tempo fa. Poi quando l'ho provata, ho giocato con Super Mario Odyssey e non esiste nulla attualmente così ben fatto altrove a livello di gameplay e inventiva. La chiamano a ragione di Nintendo Difference, e per Switch ci vale tutto. 350 euro con schermo OLED e Ethernet integrato ce li vale tutti, e non nego che un pensierino glielo potrei fare pure io.

Starord

secondo me, la densità di pixel inferiore non la rende affatto preferibile alla vecchia...

_fraa88

Scusa se non ti piacciono i titoli principali per cosa sei interessato a switch?

Aristarco

Complimenti a chi glielo permette

Jackinobello

La Switch mi interessa molto pur avendo Xbox e sono stato sempre lì lì per comprarla. Poi però vedo il costo dei giochi e il fatto che la principale tipologia di titoli fumettosa di Nintendo a me non piace.
E quindi nulla, resta lì.

Davide
Kamgusta

I bimbi ci stanno attaccati anche 12 ore a fila

lore_rock

Rimango ancora molto interessato

Shane Falco

solo sugli smartphone viene riconosciuto il difetto, sulle tv e console non viene riconosciuto.

Roby One

Mi fa piacere per il vostro interesse ma tutto sommato c'e' poco da dire. Accidenti a loro.

Strefano Bianchi

non la vorrei neanche regalata

Gieffe22

già, poi provi mario golf (presentato come se fosse l'apoteosi) e ti cadono le pelotas...

Tuone

Nel 2021 ti volevo far notare che nemmeno l 'ammiraglia Sony supporta l'audio in bluetooth...è solo una sterile polemica sinceramente

Ken

è sempre stato così. versioni slim o xl sono state sempre fatte da nintendo. la nuova arriverà dopo questa oled. magari nel 22 o 23

Giulk since 71' Reload

Sono riusciti anche a farla più pesante? no dai

Aristarco

cioé tu giochi per 5 ore di fila alla switch?

GeneralZod

Semplicemente hanno calcolato che nel 90% dei casi il burnin avverrà dopo i 2 anni.

Nyles

In realtà mi trovo abbastanza bene con l'usato, se escludi i 3-4 giochi che non scenderanno mai di prezzo, gli altri si trovano senza problemi a 15-20 euro.
Poi dipende dal gioco, io con Zelda ho fatto quasi 200 ore di gioco, quindi a 60 euro è regalato.

GeneralZod

Considerando che 6 anni fa presi un tablet Shield con la stessa piattaforma a 200 euro, sì.

Nyles

Non l'hanno venduta come un modello successivo, semplicemente hanno aggiornato leggermente due pezzi della switch aggiornando il prezzo di poco...

Nyles

Per i videogiochi ha poco senso usare le cuffie bluetooth contanto che hanno circa 2 ore e mezza di autonomia di solito. Ti ritroveresti spesso senza audio a metà della partita.

Inoltre ora le cuffie col jack costano tipo 10 euro, basta acquistarle insieme alla switch

Ardral

Dipende dal produttore e da come si vede il burn-in. Avevo un Galaxy S6 che dopo un anno e mezzo aveva la barra notifiche stampata letteralmente sullo schermo, il difetto mi è stato riconosciuto da Samsung avevano cambiato il pannello.

Bisogna vedere nella garanzia di Nintendo, ma se si applica quella del venditore secondo me è fattibile farla rientrare in garanzia senza problemi.

Serton Lopodeck

Chi ha il vecchio modello vecchio può lasciarlo sullo scaffale, ma per tutti gli altri è da prendere a occhi chiusi. Nintendo è ormai l'unica che fa ancora veri videogiochi con il gameplay prima di tutto, e non film interattivi (alcuni molto belli, per carità)

Antonio Russolillo

In casa non più cuffie o casse con cavo da almeno 1 anno e la nuovissima versione di switch a ridosso del 2022 non supporta audio in Bluetooth???
Dovrò scavare quelle che davano omaggio ai voli intercontinentali.
Quanto gli costava? per quanto la fanno costare! Perdersi in un bicchier d acqua (bicchierino da caffè)...

RiccardoC

cavoli le hanno raccolte da terra e ci hanno fatto su dei soldi... maledetti!

Valoroso Guerriero

Nintendo non mi pare l'azienda che si pone problemi del genere.

Semplicemente ti tieni lo schermo con gli HUD bruciati così come ti devi tenere una bomboletta di WD-40 vicino alla console per far andare i joycon.

AC MILAN

Apple in confronto a Nintendo si può mettere di lato in fatto di riciclaggio e prezzi fuori da ogni logica

FIFA 22 vs eFootball (ex PES): scontro tra diverse filosofie

The Witcher: Monster Slayer arriva su Android e iOS: lo abbiamo provato

WRC 10 arriva a settembre: tutte le novità e una breve anteprima

Recensione Ratchet & Clank: Rift Apart. La next gen da un’altra dimensione