Epic Games finanzia Core, la piattaforma per creare videogiochi

23 Settembre 2020 12

Epic Games, creatori di Fortnite, ha stretto un accordo da 15 milioni di dollari con Manticore Games per sostenere ed ampliare Core, una piattaforma di sviluppo per la creazione di videogiochi descritto da molti come lo “YouTube” dei giochi.

Core, che si basa sull'Unreal Engine, mette a disposizione diversi strumenti che consentono a chiunque di realizzare rapidamente ed in modo intuitivo progetti interattivi e riprodurli all'interno di un browser. La piattaforma ha esordito a marzo in versione alpha garantendo l'accesso ad un numero ristretto di creatori e in questi mesi sono stati creati molteplici progetti che abbracciano generi differenti: dai classici RPG ai MMO, dai survival agli sparatutto, per arrivare ai giochi musicali e non solo.

L'obiettivo di Manticore Games e di Epic è quello di "scatenare una nuova ondata" di creatività nel settore videoludico rivoluzionandolo in modo simile a quanto fatto da YouTube e Twitch per quanto riguarda la creazione video e lo streaming.

Core è davvero impressionante e in Epic crediamo che il settore sia destinato a far diventare i giochi più simili a piattaforme aperte dove i creatori possono costruire i propri mondi. Costruito in Unreal Engine, Core semplifica questo futuro e fa un ulteriore passo avanti fornendo l'ambiente ideale per chiunque desideri creare fantastici progetti in multiplayer e un parco giochi per un intrattenimento senza fine. Adam Sussman, Presidente di Epic Games.


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
wic2

Unreal è un motore grafico ben più moderno, solido e ricco di fps creator. C'è un divario che è davvero difficile quantificare.
Su una piattaforma creativa libera, non è difficile individuare i progetti più promettenti (e le persone dietro ad essi) e dare una spintarella per renderli commercialmente interessanti.

Secondo me Epic sta portando avanti diverse idee valide con anche la copertura economica per farle funzionare. Che piaccia o meno, sono dei rivoluzionari in questo periodo di stallo nel gaming dove, come dici giustamente tu, si vedono solo remake o giochi che copiano formule già ben rodate o giochi che cercano di mettere assieme gli elementi migliori di altra roba già vista.

Premesso che la vera svolta la avremo quando il vr diventerà mainstream, penso che il 3d classico abbia ancora tanto da esprimere e piattaforme come Core sono importanti in questo senso

D_P

Che ricordi! Peccato che MS l'abbia chiuso :(

Antsm90

In questo caso no. Nel senso... Se prendi il gioco più apprezzato su Core è quasi sicuro che avrà successo una volta trasformato in tripla A e pubblicizzato e distribuito sull'Epic Store

asd555

Sinceramente la vedo dura.
Investire in delle nuove IP è un grosso rischio.
Per questo, come dico più sopra, siamo strapieni di remake e sequel infiniti.

Antsm90

Se fanno solo una piattaforma piena di indie da 4 soldi ok, è inutile. Ma se dovessero prendere le idee migliori e inserire o trasformarle in un tripla A allora sì che sarebbe interessante

asd555

Ho detto che mi ricorda quei tempi, non l'ho paragonato a Steam.
Dunque la cosa va letta così: Core pullulerà di indie orrendi? Vedremo.

Davide Moriello

leggi meglio
"descritto da molti come lo “YouTube” dei giochi."
Core è una piattaforma, puoi giocare altri giochi fatti in core solo su core. Non puoi pubblicare un gioco su steam.

LeoX

LoL
Si spera che gli asset di questi tool siano più in linea coi tempi moderni :D

asd555

Sembra di essere tornati ai tempi di FPS Creator, quando Steam pullulava di schifezze indie.

T. P.

https://youtu.be/KjjSihnZeTg

caribba
LeoX

A qualcuno ricorda Crayta? (Con un nome più azzeccato certo xD)

The Witcher: Monster Slayer arriva su Android e iOS: lo abbiamo provato

WRC 10 arriva a settembre: tutte le novità e una breve anteprima

Recensione Ratchet & Clank: Rift Apart. La next gen da un’altra dimensione

Horizon Forbidden West: c’è molto passato in questo futuro | Editoriale