Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Cyberpunk 2077 avrà microtransazioni nella modalità multigiocatore, è ufficiale

07 Settembre 2020 92

Cyberpunk 2077, oltre ad una coinvolgente campagna single player, garantirà anche un comparto multiplayer che incorporerà le microtransazioni. Saranno progettate nei minimi dettagli per rendere felici i videogiocatori i quali saranno entusiasti di acquistare dallo shop in-game. Così almeno dicono gli sviluppatori.

Adam Kiciński, CEO di CD Projekt Red, nella recente riunione finanziaria ha infatti sottolineato che il sistema di monetizzazione non sarà in nessun modo invasivo, non trasformerà il prodotto in un "pay to win":

[Nel multiplayer ] no, non saremo aggressivi ma aspettatevi grandi cose da comprare. Il nostro obiettivo è quello di progettare un sistema di monetizzazione che renda le persone felici di spendere soldi. [...] CP è un ambiente ottimo per vendere cose, ma le microtransazioni non saranno aggressivo, non sconvolgeranno i giocatori ma li renderanno felici: questo è il nostro obiettivo.

Kiciński ha poi confermato che Cyberpunk seguirà la strada di The Witcher III garantendo contenuti post lancio gratuiti accompagnati da espansioni a pagamento. Maggiori informazioni saranno divulgate nelle prossime settimane.

Si ricorda che il gioco è stato posticipato al 19 novembre, giorno in cui sarà disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC. Cyberpunk 2077 debutterà successivamente su Xbox Series X e Playstation 5.


92

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
uncletoma

ah, oggetti virtuali. lo chiamo barare :p

gianni polini

Armi, ecc..

TheFluxter

Mi sa anche a me

uncletoma

forse perché sono in tanti?

TheFluxter

Poi la cosa buffa è che a scrivere la trama sono SEMPRE in duemila persone ahaha e non so come, riescono quasi sempre a fare un pastrocchio

uncletoma

comprare cosa?

gianni polini

Posso sempre comprare su ebay credo, o sulle migliaia di siti cinesi :)

Yui Hirasawa

Purtroppo è uno standard che difficilmente andrà via a meno di tutele anche per gli sviluppatori

Yui Hirasawa

Si affidati a qualche studio indiano

Lucano

si ma non per buttarli cosi

Gerry

I francobolli si collezionano, i soldi sono fatti per essere spesi.

ghost

Mi ricordo quando cambiavo le texture col paint.

Sempiternal

concordo, però stai rispondendo ad uno che ha come immagine un personaggio di un gioco Quantic Dream...

lino2788

sopravvalutati lo dico da sempre. fanno ottimi "film" e pessimi videogiochi

lino2788

le console e le console wars hanno ammazzato il gaming.ora solo giochi enormi senza anima a parte qualche raro caso e li lanciano in 3 o 4 edizioni manco stessi scegliendo che panino comprare al mc donald.

salvo solo witcher 3, ac odyssey, sea of thieves, forza , i 2 ori per xbox , divinity original sin e KC deliverance.

quanta nostalgia se ripenso alle notti passate a giocare ad age of empires 2 , half life, unreal tournament,FEAR, halo 1, 2 e 3, soul reaver,gothic 1 e 2 ed oddworld

DefinitelyNotBruceWayne

Dimentichiamo che buona parte dello sviluppo viene portato avanti da aziende esterne, di consulenza, che lavorano con ritmi decisamente più serrati.

Davide

Boh, sembra uno di quei giochi di cui tutti parlano ma a cui poi non gioca nessuno.
Il trailer mi ha lasciato un po' perplesso

Castoremmi

Mia personale opinione

uncletoma

ma, sai, se Epic campa (benissimo) con i vestiti di Fortnite, perché non anche chi crea MMO?
Perché per andare avanti dopo un certo livello o spendo o spendo?
Non è più f2p, è p2w.
Altra categoria.

kanna mustafa

Lo compri una sola volta per 1000 punti ( circa 10 €) e poi ogni stagione che dura 2 mesi ti danno 1300-1400 punti nel battlepass e usi quelli per comprare il battlepass della stagione succesiva

ErCipolla

No, è uno standard negli studi controllati dai publisher "tripla A", non dappertutto. E comunque non è che se "lo fan tutti" allora va bene... per il resto, guarda che ti sto dando ragione: anche secondo me chiunque è criticabile, fare giochi amati dal pubblico non è un attenuante generico per fare porcate

uncletoma

Sul punto 2 vado sulla fiducia, mai giocato a un AC :)
(li ho in varie librerie, quasi tutti presi gratis, ma voglia di giocarli zero *_* )

Ngamer

saranno cambiamenti estetici , dubito facciano qualcosa per il gameplay

Connor RK800

anche meno di 3 mesi?
4real?

Criminali.

xan

CD Project finora non ha mai sbagliato un colpo, per me fino a prova contraria posso fare quello che vogliono

Connor RK800

perchè scusa?
Dove sta scritto?

Connor RK800

Fanno dei crunch time da denuncia

Matteo

chi non è felice con un bel cappello!

TheFluxter

Poi ora il giudizio per molti sono diventati due e basta:
1) La grafica è bella? Sì = Già quasi gioco dell'anno
2) Il gioco dura 5000 ore di nulla, ma solo di collezionabili ed una trama scritta con i piedi (senza fare allusioni a Assassin's Creed)? Sì = Confermato gioco dell'anno 10/10

gianni polini

Ci saranno eccezioni, ma il punto vero e' che una tripla A oggi costa piu di un film :)

Un MMO mi permette di spalmare i costi in molti anni e vendere molti gadget :)

Emiliano Frangella

The witcher 3 molto scalabile però

Phil

Hai questa impressione solo perché é passato tanto tempo ed i giochi di bassa qualita li hai dimenticati ricordandoti solo i bei titoli che ti hanno impresso.

Questo é l'effetto dei social perché dando liberta a tutti di esprimere la loro opinione e ci sara sempre qualcuno a lamentarsi facendo sembrare che la qualita sia piú bassa.

30 anni fa se un gioco era "incompleto" al massimo c'era una pagina su un magazine no 14 post su reddit, 23 trend su twitter, 10000 commenti su facebook e 2 class actions.

gianni polini

Concordo, ma una softwarehouse non fa beneficienza :)
Alla fine i pay to win li comprano

Yui Hirasawa

perché naughty dog?

asd555

Il mio primo gioco online fu Unreal Tournament.
Quante nottate sulla mappa Deck 16... E fu anche il primo gioco da lan party... Cose che impensabili per i ragazzini di oggi.
E non è detto con aria di superiorità da boomer, ma se dici ad un adolescente di oggi "porta il tuo PC nella cantina di un tuo amico per giocare" ti guarda (chiaramente) malissimo.

Castoremmi

Si, fosse un F2P lo capirei ma visto che pago esigo che tutta la roba acquistabile sia possibile acquistarla anche giocando.
Ci metto 10 ore di gioco a sbloccare crediti (o 1 chiave quando ancora c'erano i bauli) per un valore reale di 1 euro? Chi se ne frega, ma devi darmi la possibilità di ottenere le stesse cose degli altri seppur in tempo maggiorato.

uncletoma

infatti

uncletoma

ma, eccezioni a parte, gli MMO sono f2p. senza microtransazioni muoiono, ma il problema non sono le MT, bensì i titoli pay2win. Se mi metti una componente meramente estetica non mi obblighi a pagare, ma se non pagando divento facile preda o pago o mollo.

Sempiternal

Insomma, negli anni 90 si giocava già tanto in multiplayer.. già con Doom, con Quake 3 arena eravamo già in migliaia collegati nei server

asd555

Tre mesi? Forse mi sfugge qualcosa ma le stagioni durano 55 giorni e l'accesso si paga una decina di euro...

Connor RK800

Costo del lavoro, marketing necessario, supporto post lancio che prima non esisteva.

Tolti 3/4 big name e gente che ha mercati di nicchia in mano non è che sia un settore che stia macinando miliardi

asd555

Sicuro?
Ricordo che The Witcher 3 era già un panico per la mia GPU...

uncletoma

L'online è nato negli anni 90. Era di nicchia, essenzialmente MMO e poco altro, il primo vero gioco multiplayer di relativo successo fu NeverWinter Nights (le nottate, le nottate), che comunque era del 2002, non di pochi anni fa.

E' che un tempo i videogiochi li si giudicava per la storia, il gameplay, la durata, e solo in ultima analisi per grafica e audio.
Ora senza la megagrafica ipersbrilluccicosa e l'audio 56.8 non vai da nessuna parte. Poi la parte offline dura, rare eccezioni a parte, un paio d'ore. "tanto c'è l'online"
I giochi un tempo erano difficili, il primo Tomb Rider era parecchio complesso. Ora le ultime avventure di Lara hanno le freccine per bambini si3m1.
Pensare che i primi Baldur's Gate hanno ancora successo, eppure di tempo ne è passato, significa che sviluppatori ed editori on sono più capaci a fare un gioco valido che esca da mantra tecnico.
Poi un titolo carino come Mass Effect Andromeda viene stroncato dalla massa dei b1mb0mink14 nutellosi perché "ma le animazioni fanno pena".
Sapete dove vi manderei con un biglietto di sola andata?

asd555

Le produzioni sono adeguate ai tempi.
Vent'anni fa i costi di produzione di quei videogiochi erano paragonabili ai costi odierni.

Maurizio Mugelli

vallo a dire alla microprose...

Maurizio Mugelli

cappelli!

asd555

Me lo ricordo! Che tempi oh... Sembra una vita fa.

TheFluxter

Ovvio, non c'era l'online, non c'erano millemila cose che ci sono oggi nei giochi tripla A e anche meno

Connor RK800

Anche questa

Ti rendi conto quanto erano più piccoli e semplici i giochi?

Connor RK800

@disqus_YgXZsrYeEk
Potresti argomentare ?

Acer Predator, nuovi laptop in arrivo. C'è anche un monopattino! |VIDEO

Recensione Lenovo Legion Go, sfida ROG Ally a viso aperto

Recensione Starfield, parte 2: inizia bene, poi si perde un po'

Giocare su TV senza console: la nostra prova del Samsung Gaming Hub | Video