Gaming mobile: qual è la formula vincente? | Parliamone alle 21:30 su Twitch

25 Giugno 2020 79

Il mondo del gaming mobile è ormai una realtà di primaria importanza per tutta l'industria videoludica. Le ultime proiezioni ci dicono che anche nel 2020 arriverà a pesare per il 50% dei ricavi del settore - superando quota 77 miliardi di fatturato - e che quindi si tratta di uno dei segmenti principali del mercato, impossibile da ignorare.

Ma ai giocatori non interessano molto questi aspetti economici: ciò che richiedono a gran voce è la realizzazione di titoli di qualità, ma è possibile trovare la formula giusta che riesca a bilanciare tra loro aspetti come gameplay, una buona trama e un modello di business che risulti sostenibile per le aziende e tollerabile per gli utenti?

I recenti rumor ci suggeriscono come Nintendo abbia notevolmente ridimensionato le sue ambizioni all'interno del settore, preferendo concentrarsi sulla propria console ibrida piuttosto che continuare a spingere sul versante mobile: c'è ancora la possibilità che i Big dell'industria tradizionale possano sbarcare con successo anche nel mondo del gaming mobile?


D'altro canto i produttori di hardware sono sempre più attenti a proporre soluzioni espressamente dedicate alla fruizione di giochi su dispositivi Android - uno dei prossimi sarà il ROG Phone 3 di ASUS - e anche Apple sta cercando di puntare all'offrire agli sviluppatori gli strumenti per portare esperienze di gioco avanzate e di miglior qualità sui suoi prodotti. Possono i dispositivi mobile sostituire definitivamente le console portatili?

L'hardware aiuterà senza dubbio, ma chi cerca titoli che si distacchino dalla grande massa di free to play e pay to win deve fare i conti con la necessità di affrontare un esborso maggiore anche per l'acquisto del software. Qual è il prezzo che siete disposti a pagare per accedere ad un titolo completo e di alta qualità? Abbonamenti come Apple Arcade possono essere la soluzione?

APPUNTAMENTO ALLE 21:30 SUL CANALE TWITCH DI HDBLOG

Queste domande sono lo spunto di riflessione che vogliamo lanciarvi: ora vogliamo sentire la vostra opinione, le vostre curiosità ed esperienze nel campo del gaming mobile. Lasciate quindi un commento sul tema e noi lo leggeremo e ne discuteremo nel corso della diretta Twitch in programma questa sera a partire dalle 21:30.

Come al solito vi invitiamo a seguirci iscrivendovi al canale per non perdervi i nostri appuntamenti in diretta. Trovate il link a seguire:

Nota: articolo aggiornato il 25 giugno


79

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Marco
Emiliano Frangella

C'è lottizzazione

Gta5 è 100 giga ....
Red dead 2 anche ma quest'ultimo è più pesante.

Poi come esempio l'ultimo Metro è 50 giga ma pesa di più di gta5

Marco

Scusami, ma un gioco che per aggiornamenti continui è arrivato ad 1,5 gb non è pesante? Le migliorie sono anche di grafica....

Winner.IT

Penso a Pokemon Go, e dico che Nintendo ha capito tutto. Come in campo console, è la azienda pionieristica per eccellenza, l'unica che porta realmente innovazione in questo settore. Per questo credo che continueranno a ispirarsi a lei, anche in campo mobile.

Emiliano Frangella

Aumenta la grandezza è una cosa....
Aumenta o diminuisce la pesantezza è un'altra cosa

Marco
Marco

Non è proprio così, quando ti richiedono un aggiornamento, tu scarichi altre modifiche fatte dal produttore del gioco e lo stesso gioco aumenta e non diminuisce, te ne rendi conto quando vai a vedere la capienza del gioco prima e dopo l'aggiornamento, per lo meno con ( Marvel e il poker citato è così).

ErCipolla

sono surrogati che la gente gioca se non ha un pc o una console. Prova a mettere un giocare che usa schermo touch contro uno con controller o mouse/tastiera, verrà seppellito.

Sirius Bau

Si, certo, come no.

Dark!tetto

No infatti la risposta al momento è sempre no, non perchè non ci sono i giochi all'altezza, ma perchè i fruitori dei "giochi su mobile" non sono gamer. Il telefono non viene visto, almeno dalla maggioranza, come uno strumento adeguato anche se lo è o potrebbe diventarlo con un paio di accessori

Magnitudine

Concordo ma ... ma il punto non è cosa piace o non piace a me/noi ma come si evolve il mercato.
Quando uscì il primo Rog Phone tutti a criticarlo (almeno in Italia) , quando si parla di gioco mobile tutti a buttar mer@@ sul gioco mobile. Qui il discorso non è piace o non piace ma ... quanto sta guadagnando mercato e perché ... e come si potrebbe evolvere in futuro.
Questi sono commenti attinenti ed interessanti ... il resto solo prosciutto sugli occhi e ... a me dispiace perché vorrei italiani svegli e brillanti.

Dea1993

c'ho giocato... fanno pena, se uno poi non gioca da pc o console posso anche capirlo che si accontenta di controlli masochisti, ma chiunque giochi da console, o ancora piu' da pc, non si trovera' mai con i giochi da smartphone (di questi generi) perche' si rendera' conto dei 1000 limiti che utenti senza console/pc non notano

Connor RK800

I giochi validi , nettamente più della sbobba riscaldata dal sapore anni 90 che rifila intendo, ci sono su mobile.
Basta pagarla in giusto.

Andrea

giochi mobile il 99,9% sono una schifezza totale, oltretutto pieni di pubblicità e tutti basati sul farti spendere soldi in continuazione per continuare il gioco

Emiliano Frangella

Cod mobile in terza persona o simili, tipo Fortnite o pubg sono molto giocabili anche con i controlli touch...

Emiliano Frangella

Cod mobile in terza persona o simili, tipo Fortnite o pubg sono molto giocabili anche con i controlli touch

Emiliano Frangella

Qualcosa c'è.
Vedi Grid a 10 euro su Android.
Ma poca roba.

FPS con comandi touch ormai siamo abituati e vanno bene ;)

Emiliano Frangella

In teoria più aggiorni un gioco e più è ottimizzato, risultando meno pesante

Vive

Mah in realtà é cosi anche all'estero. I giochi mobile non hanno una grande reputazione per validi motivi.

Pratiche come pubblicità interna, microtransazioni della peggio specie, p2w sono da sempre state boicottate dai gamer PC / console perché cercano un prodotto diverso, di maggiore qualità e sono abituati a spendere al lancio una volta sola, o più avanti con i DLC se interessano.

Nel mobile tutte quelle pratiche contestate per anni invece sono ben accette perché all'utente medio interessa solo che il gioco sia free, la qualità é in secondo piano. Non nego che il mobile venda e tanto, con certe soluzioni di monetizzazione è inevitabile.

Il punto è, non preferiresti qualcosa di oggettivamente migliore e divertente sul serio, che paghi una volta e via? a quanto pare no, Super Mario Run é la dimostrazione.

Marco

Buonasera, ad oggi ho notato che il game in versione mobile sta' prendendo sempre più piede, premesso che secondo me Apple è un passo avanti ad Android per certi giochi, si cercherà sempre un telefono sempre più performante e costoso, ma a chi piace il game cercherà sempre il free.
Diciamo che con il tempo il telefono si rovina prima del tempo proprio per i games, la batteria dura di meno e i continui aggiornamenti che vengono fatti ai giochi rendono il gioco stesso sempre più pesante, quindi spendere molti soldi ad esempio per comprare l'asus 3 e poi lo si rovina per i, giochi mi darebbe un bel po' fastidio.
I giochi per esempio che cito sono Marvel della kabam e il poker di playtika, che sicuramente a tutti non piacciono.
Per tali giochi ho rovinato già 2 telefoni.
Quindi mi sono buttato su cellulari meno costosi ma con caratteristiche decenti per i games.

Magnitudine

Ho letto qualche commento .... inutile sprecare tempo se la maggioranza di chi commenta è un "nostalgico". La realtà del Mondo che cambia pare non essere colta e... solo una valanga di commenti negativi sul gioco mobile.

Intanto gli altri paesi ci navigano alla grande ed il mobile prende sempre più piede nell'hardware e nel software, beh ovviamente noi ci arriveremo ... dopo.

ghost

Vabbe l'unica cosa è consolarsi che, chi ha potuto, ha vissuto l'epoca d'oro dei videogame fatta di addetti ai lavori appassionati quanto i giocatori.
Saranno ragionamenti retorici ma a volte è l'unica verità, non ho smesso di fare qualche partita ma è innegabile che il mondo è cambiato giusto o sbagliato che sia.

lnzs_1

Quanti preventivi per assicurazioni auto fasulli qualche anno fa per avere i vantaggi premium su Online Soccer Manager... Spero che ai signori Rossi non sia mai arrivato nulla

ErCipolla

Si, devi scegliere i generi giusti. Un rpg a turni o un gestionale puoi anche farli complessi come su PC o quasi. Un action o fps invece dev'essere per forza semplificato per essere usabile su touch

moichain

sicuramente non sarà mixer !!

Dea1993

sostanzialmente ho scritto un commento molto simile al tuo qua sopra.
per me chi gioca a cod o pubg su mobile sono solo bambini che non hanno console e pc ma vogliono giocare ai giochi che vedono su youtube.
uno con console o pc per quale assurdo motivo dovrebbe mai giocare un fps su uno schermo touch da 6 pollici?
come ho detto anche sopra, gli unici giochi che possono funzionare sono giochi senza avere le pretesei di voler portare gioconi grossi come se fossero una console o un pc.
per dire, gli strategici, gestionali e arcade semplici funzionano bene e possono anche divertire... se mi fai un fps stai sbagliando completamente (secondo me)

Dea1993

immagino che siano giocati per lo piu' da 12enni che non hanno altro con cui giocare, ma vogliono comunque giocare ai tioli che fanno i loro youtuber preferiti.
giocare un fps su un piccolo schermo touch vuol dire volersi fare del male... c'e' poco da dire, non sono giochi adatti allo smartphone

Dea1993

secondo me la formula vincente e' un bel giochino a pagamento (cosi' da non avere pessime formule dei free to play, come energia, pubblicita' continue, o classico pay 2 win, ecc..), che non punti ad essere un gioco del calibro dei titoli console, ma che punti a sfruttare bene cio' che uno smartphone offre.
per dire, gli fps sono inutili per me... meglio un gioco che sia pensato davvero per essere godibile su un piccolo schermo touch.
per dire football manager, motorsport manager (li ho comprati entrambi), sono titoli che vanno bene su mobile.
adesso sto giocando anche a skyforce reloaded, anche questo e' fatto molto bene (ho pure comprato la versione senza pubblicita')... ma anche pokemon go e' un gioco che funziona bene su mobile.
se mi proponi un fps te lo tiro in testa, non e' adatto per essere usato su un piccolo schermo con controlli touch

Sirius Bau

Forse non hai capito.
Ho detto che non ho intenzione di pagare per un platform castrato come Mario Run ma non mi faccio problemi a pagare plarform ben piú meritevoli come i New Super Mario Bros. o i Donkey Kong Country che escono su console.
I soldi preferisco spenderli su giochi piú meritevoli.

ErCipolla

No, mi spiace ma ti sbagli, più il controllo richiede movimenti ampi e articolati più "input lag" stai introducendo nel sistema. Non dovuto al sensore in sé, ma dovuto al fatto che premere un pulsante su cui hai già il dito appoggiato richiede pochi millisecondi, diventa un riflesso quasi istintivo, mente fare un gesto richiede molti più "cicli" di cervello e molto più tempo per l'esecuzione. Lo scopo del controller dovrebbe essere quello di scomparire, più ti scordi di averlo in mano più è credibile l'illusione di avere il controllo diretto del personaggio. Se sei li in continuazione a "scimmiottare" o a inclinare il dispositivo stai togliendo l'attenzione dall'azione di gioco per spostarla sul sistema di controllo in quanto tale, invece di scomparire viene portato in primo piano. C'è un motivo per chi kinekt ha fallito e Nintendo ha deciso di non spingere oltre sui controlli di movimento nonostante il gran successo della wii (che infatti tutti ricordano per il gran numero di "party game" ma con pochi titoli più "di spessore")

Connor RK800

A beccati i fiochi pay to win

Nessuno lavora gratis al mondo

Snapdragon

Emulatore gameboy, ROM GBA e per me nostalgia a palate

pietro

Nah, è piuttosto tranquilla. Lei non ha figli che si fanno chiamare scemo :)
Il gio 25 giu 2020, 21:05 Disqus <notifications@disqus.net> ha scritto:

Nuanda

No, la tua poverina...chi sa come sarà disperata...

pietro

Chi tua mamma dici? Eh dispiace si

Il gio 25 giu 2020, 21:01 Disqus <notifications@disqus.net> ha scritto:

Nuanda

A quanto sembra no, peccato...povera donna...

pietro

Certo, mica son tutte come la tua

Il gio 25 giu 2020, 20:56 Disqus <notifications@disqus.net> ha scritto:

Sirius Bau

No grazie, su telefono preferisco "giochicchiare" gratis.

Nuanda

Ma tua mamma ha anche figli normali?

pietro

I sensori degli smartphone sono molto precisi, quanto al discorso dell'interprete, al contrario, rendono l'esperienza più immersiva, vedi i racing game con accelerometro, o anche gli shooter nei quali puoi usare i sensori per compensare il rinculo mentre spari

pietro

Il tuo nome ti descrive

GiorgioGR

In un'epoca in cui le decisioni delle grandi software house sono determinate da una classe dirigente che pensa soltanto a soddisfare i capricci degli investitori e guarda solamente al ritorno economico e alla monetizzazione rilegando l'aspetto ludico ad un fattore secondario e collaterale, il "gaming" è morto... Ma d'altronde, se le orde di ragazzini e nuove generazioni si sono buttati a capofitto su giochini senz'anima e infarciti di meccaniche tipiche dei giochi d'azzardo, regalando miliardi prelevati dalle carte dei genitori per spacchettare delle caspita di skin fluo o delle emote di un personaggio, che vuoi dirgli alle aziende... Minimo sforzo e massima resa, dopotutto sono a scopo di lucro, e hanno appena trovato una gallina dalle uova d'oro.
Mi ricollegherei alle dichiarazioni di stamani di Shawn Layden, secondo cui "i giochi tripla A non sono più sostenibili": il problema secondo me non risiede nel fatto che le produzioni di certi giochi raggiungono cifre esorbitanti (che poi anche lì ci sarebbe da discutere, visto che spesso si vedono giochi costati intere fortune che nonostante ciò si sono rivelati dei prodotti a dir poco pessimi o con vissuti controversi), ma nel fatto che appunto ormai in questa industria è molto più facile fare soldi a palate e ottenere grandi numeri realizzando uno sch*fosissimo bloatware mobile per quattro soldi delegando lo sviluppo ad un piccolo gruppetto di babbuini addestrati, piuttosto che dedicarsi a realizzare opere mastodontiche quali un TLOU, BOTW o un TES...
L'unica cosa che mi auguro è che i due settori del "gaming mobile" e del "gaming vero" su console rimangano sempre distinti quanto più possibile, almeno a livello ideologico. Già il fatto che il successo di Switch abbia convinto Nintendo ad allontanare il focus dal settore mobile, per dirne una, mi fa credere che nonostante tutto ci sia ancora un barlume di speranza...
Ma se alla gente piace sguazzare nella mediocrità, non credo potremo biasimare nessuno nel caso prima o poi l'intero settore subirà una deriva simile...

Adri949

sicuramente apple ARCADE è un fallimento

eberg93
ma è possibile trovare la formula giusta che riesca a bilanciare tra loro aspetti come gameplay, una buona trama e un modello di business che risulti sostenibile per le aziende e tollerabile per gli utenti?


Guarda, a me basterebbe che per quelle volte che tiro fuori un giochino dal play store per passare 10/15 minuti di buco non fosse uno showcase di pubblicità. Non so se sono io che sono cresciuto e il telefono ormai lo uso solo per cose serie, ma una volta non mi pareva ci fossero tutti questi spot di 30 secondi. Ora ogni 2 minuti di gioco tac, 30 secondi di spot. Vuoi la ricompensa doppia? Tac, 30 secondi di spot. Checkpoint a metà livello? Tac, 30 secondi di spot. Ah, vuoi navigare nel menu? Tac, 30 secondi di spot. Vorresti saltare questa pubblicità, veh? Tac, pijati altri 30 secondi di spot e stai zitto, decerebrato.

Poi ok, ci sono anche titoli belli a pagamento, ne ho acquistato più di uno quando si beccano scontati a 50 cent. Però in questo caso sono quasi tutti titoli a cui dedicare tempo, non sono quella cosa mordi e fuggi da 5 minuti in sala d'attesa.

Scemo 2.0

Da quando cod e pubg sono titoli di spessore? Ok che generano milioni ma non per questo si definiscono di spessore...Ma capisco che tu non abbia giocato ai veri titoli di spessore per sparare certe boiate

Chevlan

Non vedo una formula veramente vincente.

Anche perché giocare su telefono lo si fa per farlo in mobilità. Ma a questo punto meglio prendersi un Nintendo (Switch, 3DS o 2DS). Addirittura preferirei prendermi una vecchia PSP ricondizionata o usata che seppur di secoli fa mi darebbe più soddisfazione di un giochino del 2020 giocato su uno smartphone octa-core con 6 gb di RAM.

ErCipolla

Il problema dei sensori è che non sono precisi né immediati, e soprattutto introducono uno strato di complessità che rovina l'immersione: un pad ti dimentichi di averlo in mano, fare gesti/movimenti invece ti ricorda costantemente che c'è un "interprete" tra te e il personaggio.

pietro

non possiamo pretendere di essere tutti normodotati, ma ti accettiamo per quello che sei

Nuanda

Beh almeno non vado a scrivere sui forum che Pbug e Call Of Duty son giochi di spessore....

pietro

se c'è gente come te non mi stupisce

Recensione Deadly Premonition 2: A Blessing in Disguise. Che passo falso!

Recensione The Last of Us Parte II: l'oscurità dentro

PlayStation 5 ufficiale: due versioni, design grintoso e futuristico | Caratteristiche

Xenoblade Chronicles Definitive Edition: la Monade torna su Switch | Recensione