Donkey Kong: Mitchell cita in giudizio Twin Galaxies per la revoca del record stabilito

05 Maggio 2020 12

Billy Mitchell, "recordman" di Donkey Kong e Pac-Man, porta in tribunale Twin Galaxies (l'organizzazione che tiene traccia dei record ottenuti nei videogiochi) a seguito della decisione presa nel 2018 dai vertici dell'associazione che avevano di fatto invalidato i risultati ottenuti da Mitchell su Donkey Kong.

Il noto videogiocatore era stato infatti accusato da Twin Galaxies di aver ottenuto in modo scorretto, utilizzando un cabinato non originale, il record mondiale del 2010 su Donkey Kong con conseguente rimozione dei punteggi e il divieto di partecipare a qualsiasi classifica competitiva.

L'ex "recordman" però continua a sostenere la sua innocenza e cita in giudizio per la seconda volta Twin Galaxies accusandola di diffamazione: Mitchell dichiara infatti di aver ottenuto i risultati su cabinati regolari e certificati di fronte a centinaia di persone di cui oltre 25 hanno firmato dichiarazioni giurate che testimoniano di aver osservato il giocatore mentre conseguiva i punteggi.

Gli avvocati di Mitchell affermano che l'indagine è stata "preordinata" con l'intento di "generare pubblicità" e "clic "su Internet con le accuse rivolte ad uno dei videogiocatori più noti al mondo. Gli avvocati affermano inoltre che Twin Galaxies non era riuscita a contattare i "testimoni chiave" e a verificare le informazioni.

A seguito delle accuse Jace Hall, CEO di Twin Galaxies, attraverso un documento giudiziario difende l'operato dell'organizzazione sottolineando che l'indagine è costata migliaia di dollari. Non si sa ancora come andrà a finire la vicenda visto che gli argomenti saranno presentati al giudice il 6 luglio prossimo.


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Max Pelle

Se non sbaglio si metteva in discussione l'autenticità della scheda pcb. Non che lui abbia fatto effetivamente quel punteggio, ma che lo abbia fatto su un cabinato bootleg.

Capitanharlock

Non risultano.

tommaso

quindi?

In 40-ena con una 40-enne

Billy probabilmente ha denunciato pure loro

Rozzo

Il retrogaming è una passione.
Sono un mediocre giocatore, ma aver
Finito molti titoli anni 80 è una soddisfazione.

Cristopher99
Anto71

con "Pacland", saltavi un determinato cactus, lo spingevi, quasi al limite dei secondi disponibili, col rischio dei fantasmini in arrivo e.... passavi subito al livello successivo.
In un tempo dove, probabilmente, non esisteva nemmeno il cell, conoscere questi easter eggs (?), era roba da massoneria. Forse anche Donkey kong aveva qualche trucchetto; non ricordo

Cristopher99

Tutto ciò mi ricorda la vicenda di Todd Rogers
Entrambi imbroglioni all'estremo

Igi

Si

0KiNal0

Per me è già rid1colo che esista un'organizzazione che fa solo questo. Di cosa vivono? Se non sono li presenti mentre qualcuno prova a fare un record, come fanno a dire se il record è valido oppure no?

Muu

Nel 2020 le auto voleranno...

BLERY

Pixel è un film su una storia vera?!

PlayStation 5 ufficiale: due versioni, design grintoso e futuristico | Caratteristiche

The Last of Us Parte II: le nostre prime impressioni (senza spoiler!)

Xenoblade Chronicles Definitive Edition: la Monade torna su Switch | Recensione

La (mia) postazione da Rog Fan: dallo Smartphone al PC fino allo Zaino | Video