Quantic Dream compie 23 anni e avvia il suo percorso da publisher

14 Febbraio 2020 3

Quantic Dream quest'anno compirà 23 anni e, in occasione di questa ricorrenza, David Cage e Guillaume de Fondaumière - CEO e co-fondatori dello studio - hanno pubblicato un lungo post sul blog ufficiale di QD nel quale parlano del più importante traguardo appena raggiunto dalla società: d'ora in avanti, Quantic Dream pubblicherà autonomamente i propri titoli.

Nel corso degli anni il nome della società era sempre legato a quello di Sony, non solo per l'accordo di esclusività che ha portato tutte le ultime produzioni di Quantic Dream sulle console della casa giapponese, ma anche per il fatto che fosse Sony stessa - attraverso SCE e SIE (Sony Computer Entertainment e Sony Interactive Entertainment) - a pubblicare i giochi.

Tuttavia questo rapporto è cambiato profondamente nel corso degli ultimi due anni e ora si chiude un percorso iniziato con il successo di Detroit: Become Human (che abbiamo recensito al tempo) e proseguito con l'ingresso del conglomerato cinese NetEase tra i finanziatori dello studio. Questo è accaduto lo scorso anno e, in quell'occasione, venne annunciato che lo studio non avrebbe più sviluppato titoli in esclusiva per Sony; la prima mossa fu la conversione su PC di gran parte dei giochi Quantic Dream.


Oggi giungiamo all'epilogo tanto atteso da molti. Forte della sua rinnovata indipendenza, Cage e Foundaumière hanno comunicato che la società pubblicherà indipendentemente tutti i suoi prossimi giochi e che continuerà a guardare con molto interesse il mondo PC. Ovviamente questo non esclude che le prossime avventure Quantic Dream possano sbarcare anche su console, specialmente quelle Sony.

Il nuovo ruolo di publisher permetterà al team non solo di avere maggiore libertà sulle proprie scelte, ma anche di assistere e collaborare con altri sviluppatori e creativi, fornendo loro supporto per la pubblicazione dei propri lavori. Insomma, Quantic Dream è pronta ad essere presente sulla scena anche in veste di semplice publisher per tutte quelle realtà minori che saranno in grado di proporre titoli innovativi.


3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
TheChild

La persona più importante in QD ha già confermato che il prossimo titolo sarà anche su stadia

provolinoo

Speriamo che i loro titoli arrivino anche su Stadia, sarebbe fantastico

TheChild

Speriamo bene. Per quando detroit ha delle lacune grosse resta di fatto l'unica grande produzione del genere e soprattutto di quanto più simile oggi è possibile trovare alle vecchie avventure grafiche .

Ottimo essersi tolto dal monopolio Sony ed essersi aperto ad ogni piattaforma perché sono giochi che possono interessare anche a chi non è un giocatore abituale

Recensione Dreams: la creatività esplode su PlayStation 4

Recensione Pokémon Spada e Scudo: tra Terre Selvagge e gioco competitivo

Recensione Nintendo Switch Lite: la console che mancava | Pregi e Difetti

Asus Rog Phone 2: tutto su accessori ed esperienza gaming | Video Recensione