Metroid Prime 4, proseguono i lavori: l'ex art director di DICE passa a Retro Studios

03 Febbraio 2020 12

Metroid Prime 4 sta avendo uno sviluppo travagliato: un anno fa venne annunciato lo stop ai lavori e la necessità di dover ripartire da zero, portando il progetto (o parte di esso) nuovamente in casa Retro Studios. Una scelta difficile, ma che è stata accolta positivamente dai fan, i quali hanno visto di buon occhio il coinvolgimento del team che ha dato i natali alla serie Metroid Prime, uscita originariamente su GameCube.

Ad un anno di distanza non sono giunti molti aggiornamenti sullo stato dei lavori, tuttavia sembra che qualcosa si stia muovendo nella giusta direzione, almeno stando al profilo Linkedin di Jhony Ljungstedt, Direttore Artistico (ormai ex) di DICE, il quale ha recentemente annunciato il suo addio alla compagnia per cominciare una nuova avventura presso Retro Studios. Ljungstedt ha un curriculum di tutto rispetto, avendo lavorato a titoli importanti come Mirror's Edge Catalyst, Battlefield V, Battlefield 3, Medal of Honor e molti altri ancora, quindi la sua esperienza nel campo degli sparatutto in prima persona è fuori discussione.

Annunciato a giugno 2017, Metroid Prime 4 non ha avuto uno sviluppo facile: i lavori sono stati cancellati ad inizio 2019 a causa dello scarso livello qualitativo del titolo

Ovviamente Ljungstedt non ha confermato esplicitamente di essere entrato a far parte del team che si occupa dello sviluppo di Metroid Prime 4, tuttavia - secondo quanto riferito da Siliconera -, pare che Retro Studios fosse proprio alla ricerca di un direttore artistico che si occupasse del prossimo capitolo della saga Metroid Prime. Ora quell'annuncio non è più disponibile, quindi è molto probabile che sia stato proprio l'ex DICE ad occupare questa posizione chiave.

Insomma dobbiamo ancora aspettare per un po' prima di assistere al debutto di Samus Aran sulla console ibrida di Nintendo, ma i lavori continuano senza sosta. Non ci resta quindi che attendere una nuova comunicazione da parte di Nintendo che ci aggiorni sullo stato di sviluppo del gioco.


12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Jon Snow

Qualcuno prenoti un TSO per frankbel! Il successo di Switch lo sta mandando mandando in bestia e delira! :D

Frankbel

Lol

Jon Snow

Il bambino sarei io o tu che metti LOL alla fine di ogni commento? Ahahahah! Sei uno spasso, devi avere proprio una vita frustrante per esserti ridotto in questo stato. Poveraccio! :)

Frankbel

Il poveretto non sono io, così come non sono quello che risponde con un bambino. Tanti saluti e buon proseguimento.
Lol

Jon Snow

Faceva già abbastanza ridere il tuo primo commento. Grazie per averci fatti sbellicare dalle risate coi tuoi deliri! :D

Povero hat3r, infantile il successo di Switch ti sta spappolando il fegato... XD Godo come un riccio a vedere ridotti così male quelli come te!

LOL

Frankbel

Non decontestualizzare. Mi riferivo a Nintendo come software house. Avevano ottimi team di sviluppatori e hanno fatto una pesante cura dimagrante. IP come F-zero e Metroid Prime aspettano un seguito da decenni, non qualche anno.
Il periodo WiiU è stato disastroso e hanno gestito male il passaggio all'HD, trovandosi in carenza di personale appesantendo lo sviluppo di diversi giochi.
Il fatto che venda una vagonata di Smash Bros e Pokémon non fa cambiare il mio commento.
LOL

Jon Snow

"Poco lungimirante"

Una azienda che ha un capitale sociale di un trilione di yen, che ha venduto più di 50 milioni di Switch, che è nata due secoli fa ed è ancora sulla cresta dell'onda??? LOL.

Frankbel

Più che altro, hanno iniziato un progetto senza avere le persone adatte.
Più che artigiani, li vedo col braccino corto.
Hanno esternalizzato diversi progetti importanti e hanno una limitata capacità produttiva, pur avendo importanti IP.
La storia di Metroid 4 non mostra quanto Nintendo sia brava, ma quanto sia stata poco lungimirante per aver ceduto delle competenze che avevano sviluppato giochi di elevata qualità di GC/Wii.
E ci sarà da ridere quando dovranno sviluppare giochi in 4K, ovvero nel 2035.

Jon Snow

Rifare d'accapo Metroid Prime 4 già terminato solo perchè "non ci piaceva abbastanza". E fregarsene altamente dei bimbiminkia che l'avrebbero criticata per questo. (Bimbiminkia che, tra l'altro, non ci giocheranno comunque, visto che loro giocano a Fortnite e FIFA2020 sulla loro ps4 che definiscono "la console delle esclusive"... )
Roba che solo Nintendo sa fare. Gli ultimi artigiani dei videogame rimasti, tra le grandi major.

Superdio

ma il direttore artistico di metroid prime 3 (quello per wii) lavora per una compagnia diversa? chi sviluppo' il capitolo per wii, che per me resta un piccolo capolavoro visti i limiti dell'hw?

MR TORGUE

così si DICE

Abyss

metro 4 lootboxes on the way!

Recensione Paper Mario: The Origami King: sulla carta, un GDR

Recensione Ghost of Tsushima: l'ultimo samurai (di PlayStation 4)

Recensione Deadly Premonition 2: A Blessing in Disguise. Che passo falso!

Recensione The Last of Us Parte II: l'oscurità dentro