DJI Osmo Mobile 3: la recensione del gimbal ripiegabile

24 Ottobre 2019 26

Stabilizzare non basta più. Per convincere gli utenti a portarsi appresso un accessorio da attaccare allo smartphone serve qualcosa in più. Un prodotto ultraportatile, ad esempio, capace magari di regalare qualche spunto in più in termini di ripresa creativa.

Per il terzo capitolo del suo ormai celebre stabilizzatore, DJI prova a parlare agli utenti più smaliziati, quelli che magari un gimbal in passato l’hanno già acquistato ma ora vogliono provare ad alzare l’asticella. Il risultato sta tutto in questo Osmo Mobile 3, un prodotto che sembra fare tesoro di tutti gli step evolutivi maturati dalla società cinese nel settore dei droni: la ripiegabilità come chiave per contenere le dimensioni, innanzitutto, ma anche l’utilizzo del tracking e di altre funzionalità software in grado di dare valore aggiunto.

Dopo averci "giocato" per qualche giorno proviamo a raccontarvi qui, in breve, le nostre impressioni.

SI PIEGA MA NON SI SPEZZA

Pieghevole, si diceva. La prima grande novità dell’Osmo Mobile 3 risiede nello snodo situato fra manico e holder, un artificio che consente al gimbal di richiudersi su stesso per essere trasportato con più facilità. Da chiuso, di fatto, il nuovo stabilizzatore di DJI sta in un parallelepipedo poco più grande della confezione di un cellulare.


Così facendo Osmo Mobile 3 si infila comodamente in uno zaino senza portar via troppo spazio. E nemmeno troppo tempo. Per chiuderlo e riaprirlo non servono manuali di contorsionismo: basta una rotazione e il gioco fatto. Le uniche vere precauzioni sono quelle relative al verso dell’holder - che deve essere posizionato con la scritta DJI rivolta verso l'alto - e al bilanciamento: lo smartphone deve essere (sempre) regolato in maniera calibrata, più o meno verso il centro della pinza, per non creare scompensi al braccino del gimbal. Per il resto nessun impedimento. Tutto è molto pratico, veloce, immediato.

Nel senso della praticità va anche l’idea di offrire un automatismo per l'orientamento del telefono, da verticale a orizzontale: basta un doppio clic sul tasto M multifunzione per portare il telefono in modalità portrait e viceversa. Al terzo clic, invece, Osmo Mobile 3 entra in modalità "riposo", facendo risparmiare qualche tacca di energia.


PIU' SPAZIO PER CONNETTORI E MICROFONI

A proposito di autonomia: quella dichiarata da DJI è di 15 ore "in condizioni ottimali", ovvero con meccanismo di stabilizzazione correttamente bilanciato. La stima è abbastanza attendibile, ma il risultato finale dipende ovviamente dalle sessioni con stabilizzazione attiva. Si potrebbe dire che nell'impiego quotidiano non ci sono grossi problemi a effettuare sessioni continuative di 2-3 ore o a completare la giornata senza tornare alla presa di corrente.

In caso contrario, c'è sempre la possibilità di ricaricare il dispositivo anche in fase di registrazione. La conformazione del nuovo Osmo Mobile 3 ora lo permette: sullo snodo che collega il manico al braccio dell’holder c’è finalmente spazio a sufficienza per collegare il cavo USB-C o un microfono, anche con lo smartphone a bordo.


Adeguato è anche il numero di tasti fisici: oltre al già citato tasto multifunzione (che serve anche per l'accensione) troviamo il joystick per muovere il telefono in quattro direzioni, un tasto per avviare e interrompere la registrazione, lo zoom e il redivivo trigger in corrispondenza dell’indice: attraverso questo "grilletto", è possibile bloccare il gimbal in una posizione predefinita (basta un clic), ricentrarlo (due clic), passare dalla fotocamera principale a quella frontale (triplo clic) ma anche, come si vedrà, attivare il tracking automatico su un soggetto.


LA DIFFERENZA SI VEDE SOPRATTUTTO NEI MOVIMENTI BRUSCHI

Ok, ma come vengono i video realizzati con l'ausilio di Osmo Mobile 3? Bene, anche se il risultato può essere più o meno convincente (leggasi sorprendente) a seconda del telefono utilizzato. Va da sè, infatti, che chi utilizza uno smartphone top di gamma può già avvalersi di una serie di sistemi di stabilizzazione integrati (ottici ed elettronici) che attutiscono non poco le oscillazioni a mano libera.

Le differenze, però, si notano ancora, soprattutto quando i movimenti si fanno più continui o nervosi. Sotto questo profilo, Osmo Mobile 3 sembra dare il meglio di sé nelle riprese più impegnative, ad esempio durante la corsa o gli sport estremi.

LE FUNZIONALITÀ AVANZATE SONO DENTRO DJI MIMO

Chi volesse spingersi in qualche attività extra rispetto alla classica stabilizzazione può frugare all’interno di DJI Mimo, l’app scaricabile da App Store e Google Play Store che di fatto estende lo spettro di funzionalità video-fotografiche. Sotto questo profilo, l'add-on più interessante è quello che va sotto il nome di ActiveTrack, un sistema di tracciamento automatico che permette al gimbal di agganciare il volto di un soggetto per seguirlo in automatico nei suoi spostamenti.

Più che per le soggettive in primo piano con la fotocamera frontale, questa funzione è utile soprattutto per le riprese a distanza nelle quali si ha la necessità di assecondare tutti i piccoli grandi spostamenti davanti all'obiettivo. Come si può vedere da questa clip, è sufficiente un tap sul soggetto da touch screen - o un clic singolo sul trigger - per chiedere all'Osmo di seguirci.

Sempre da app DJI Mimo è possibile avviare scatti e video in automatico attraverso gesture predefinite e attivare la modalità Sport, una funzione nativa che permette al gimbal di essere più reattivo di fronte a scene che richiedono pan rapidi. Tutto molto utile, anche se in questo modo si perde l'auto-follow dell'ActiveTrack.


Di contorno c'è anche la possibilità di creare timelapse e foto allargate (DJI le chiama foto panoramiche) attraverso un comando che porta il gimbal a costruirsi in automatico un percorso di 9 scatti ravvicinati secondo una matrice 3x3 e di fondere il tutto in un’unica immagine a risoluzione maggiorata.


CONCLUSIONI

Un prodotto pratico, compatto e maneggevole che garantisce una buona dose di stabilità ma anche tutta una serie di risorse aggiuntive per chi ama realizzare video creativi. Osmo Mobile 3 è un oggetto che calza a pannello con le necessità di YouTuber, vlogger e - più in generale - di tutti coloro che hanno fatto del proprio telefono cellulare la loro prima videocamera.

Il vantaggio, rispetto ai tanti prodotti presenti sul mercato, sta nella richiudibilità del gimbal ma anche nel prezzo: 109 euro, che diventano 129 nella (consigliatissima) versione con treppiede con attacco a vite 1/4’’ 20 e pochette rigida di trasporto, sono una cifra alla portata di tutti. Il vero nodo, forse, non riguarda il rapporto qualità/prezzo del prodotto, sicuramente in attivo, quanto piuttosto nella concorrenza trasversale di un altro best seller della casa, l'Osmo Pocket, un prodotto sicuramente più costoso e con più compromessi a livello di batteria, ma che a livello di ingombri è quanto di meglio si possa oggi desiderare.

PortabilitàActive TrackPrezzo
Mancanza di un'opzione per il live streamingIl bilanciamento va rieseguito ad ogni inserimento dello smartphone

26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
mastrohubert

Posso portare la mia esperienza: ho avuto di la versione precedente di questa e sia il dji osmo action(la action cam della DJI). Se da una parte con l'osmo mi sono divertito a fare una paio di effetti simaptici, a livello di stabilizzazione ho trovato molto più performante l'action cam(tralasciando il fatto che per dimensioni e robustezza non ci sono paragoni) Sono prodotti con prezzi e destinazioni diverse ma sono rimsto stupito che l'action avesse una stabilizzazione migliore.

Luigi Melita

Io l'ho preso finanziando il crowdfunding quindi quanto ti dico vale per i primi esemplari ma non so se sia cambiato qualcosa con la versione commercializzata. Un bel gimbal, il primo ripiegabile anche se nel tempo uno degli incastri (quello che tiene ferma la rotazione del supporto smartphone) perde efficacia per via dell'erosione. Non è un problema enorme però.

Buona stabilizzazione, ottima ingegnerizzazione perché regge anche un Note 9 con microfono attaccato (l'asse è sfalsato rispetto al motore), ogni tanto va in palla con movimenti estremi. Software così così nel senso che non usa le massime potenzialità della camera. Usabile con le sue funzioni se non ti serve il 4K, altrimenti meglio usarlo in "manuale" con l'app di default

Bronski

"comunque come produttore è piuttosto importante e con una bella esperienza sulle spalle"
a chi ti riferisci? dji o snoppa?

kedwir

La proverò sicuramente. Grazie

Loris Piasit Sambinelli

beh una app estremamente valida però che puoi utilizzare ogni qual volta usi lo smartphone. Sopratutto ha i profili colore "flat" che fanno davvero i miracoli in post produzione.

kedwir

Io ora ho preso uno zhiyun smooth q2 che sulla carta risolve alcuni problemi che ha questo dji e comunque come produttore è piuttosto importante e con una bella esperienza sulle spalle, Dji come ti hanno detto è una delle marche migliori e con il miglior supporto a lungo termine, anche se ogni tanto ho riscontrato problemi di "delicatezza" dei motori di stabilizzazione..

kedwir

Ni, ci sono alcuni gimbal che se posizioni il cellulare esattamente allo stesso modo (alcuni mettono dei segnalini con lo scotch sulla cover) mantengono il bilanciamento precedente e non necessitano di rifarlo (e le piastre a sgnacio rapido ma lo hai già detto)

kedwir

12 euro di app.. ma a parte questo è anche molto sensibile agli spostamenti laterali, praticamente se muovi vestro destra o sinistra bruscamente o basta che ci appoggi una lente grandangolare, si destabilizza e si ribalta. sicuramente non male ma mi aspettavo di più.

Iveco Turbo Daily a kryptonite

esiste uno stabilizzatore compatibile sia con smartphone che con action cam senza bisogno di adattatori aftermarket ?
ad un prezzo cristiano possibilmente :D

Loris Piasit Sambinelli

bastava abbinarlo alla app filmic pro e risolvevi tutti i tuoi problemi di qualità video:)

Yafusata

Sono indeciso se comprarlo.
Osmo si
Osmo no
Mhmhm

Yafusata

109 euro per un bastone. Ammazza.

Squak9000

allora... non posso dire perchè personalmente non ho provato questo snoppa ma....

DJI è una garanzia anche per il supporto sia software che hardware.

App supportate e aggiornate... compatibile con altre app ti terze parti.

lascia stare gran parte delle recensioni video... sono sponsorizzate per la maggiore.

(personalmente mi affidai a Moza e le recensioni ne parlavano bene ma non è stato proprio così)

Non credere che monti il tuo smartphone sul gimbal e tutto magicamente diventa stabile serve comunque pratica.

Bronski

cioè meglio il dji?

GiorgioGR

Se chi impugna il gimbal lo fa oscillare su e giù mentre si sposta non c'è stabilizzazione che tenga... Il gimbal in sé può compensare i movimenti sui 3 assi rispetto alla fotocamera del telefono, ma se poi è l'intero sistema a sobbalzare c'è poco da fare: la cura di chi fa le riprese rimane comunque sempre la variabile che alla fine fa la differenza. Mai sentito parlare della "ninja walk"? :)

Squak9000

per risparmiare 20/30 euro? lascia stare....

Bronski

che ne pensate dello snoppa atom?

Squak9000

parer mio ci guadagni in spazio e in campo di ripresa (se usi smartphone con lente wide).

Naturalmente questo dipende dalle tue esigenze.

Squak9000

beh... qualsiasi gimabl...anche con un DJI Ronin se lo tieni in verticale e fai su e giù... l'immagine farà su e giu.

questo perchè probabilmente hanno tenuto il gimbal in verticale...

Squak9000

nota negativa: "Il bilanciamento va rieseguito ad ogni inserimento dello smartphone"

...ma questo è valido per tutti i gimbal del mondo per smartphone... non esiste gimbal per smartphone che non devono essere ribilanciati.

Ma questo vale anche per i gimbal professionali con le fotocamere (a meno che non si usino delle piastre per lo sgancio rapito e il gimbal comunque non viene toccato)

Enrico

Io lo scrivo una volta tanto tutti hanno gli occhi coperti dal prosciutto ....questa sarebbe stabilizzazione ???????
Guardate a lato la ringhiera e non la vedete scorrere liscia ma fa su e giù anche con L osmo....
I telefoni con la stabilizzazione ottica meccanica vanno in conflitto con L osmo ...
Provate a fare lo stesso video con un S8 ad esempio e vi renderete conto di come è veramente la stabilizzazione con osmo .....io corro velocissimo e il risultato sembra di essere su un cartello su una rotaia!

Ciccio

Avuto il precedente ed aveva gli stessi problemi.

kedwir

Io l'ho restituito, l'app dji seppure buona non permette di sfruttare appieno il cellulare (non sono supportate tutte le risoluzioni e i refresh dei video) inoltre per fare riprese dal basso praticamente si deve scendere il gimbal ruotandolo lateralmente in una posa non proprio comoda da mantenere, inofine seppure il solo gimabl non sia troppo ingombrante una volta ripiegato, il treppiede invece è grande e non ha posto nella custodia. Detto questo la stabilizzazione non è male ma forse mi aspettavo qualcosa di meglio.

acitre

Io ho il 2, vale la pena passare a questo?

Shurru97HD

Troppi commenti non vi affollate.

Comunque questo dji è fatto veramente bene!

Tiwi

ottimo prodotto e ottimo prezzo

Amazon

Le migliori offerte Amazon, Unieuro e Mediaworld verso Black Friday 2019

Android

Samsung Galaxy Fold (4.380mAh): live batteria dalle 8.00

Android

Recensione Google Pixel 4 e confronto con iPhone 11 Pro

Alta definizione

Samsung The Frame 2019: ecco perché è un TV differente | Video