A Barcellona con Sony RX100 VII: foto e confronto video con i top smartphone

07 Marzo 2020 154

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Doveva essere l’occasione per seguire il MWC targato 2020. E invece la decisione della GSMA di cancellare l’evento per l’allerta Coronavirus ci ha portato a Barcellona per altri motivi. Per seguire quelle (poche) conferenze confermate, ad esempio, ma anche per effettuare una serie di scatti di prova con la nuova Sony RX100 VII, compattina terribile che strizza l’occhio ai vlogger, ai giornalisti d’assalto e a tutti quegli utenti che hanno bisogno di un mezzo tascabile, pratico ma al tempo stesso efficace per realizzare foto e video di buona qualità.

In questo articolo vi mostriamo i nostri scatti realizzati durante la trasferta catalana con alcune considerazioni a tutto campo sulla macchina nell'uso quotidiano.

È PICCOLA MA HA (QUASI) TUTTO

10,1 x 5,8 x 4,3 cm per poco più di 300 grammi di peso, batteria e scheda di memoria incluse: anche nel suo settimo capitolo, la RX 100 si conferma una delle fotocamere più tascabili del mercato. Nel vero senso della parola.

Una comodità che impone certo dei sacrifici a livello di dotazione, ma nemmeno troppi. A conti fatti la RX 100 VII ha quasi tutto quello che serve per compiacere il fotoamatore evoluto: un sensore Cmos da 1 pollice, innanzitutto, ma anche uno zoom 24-200 mm, una ghiera per i controlli principali (PASM), un jogdial a quattro direzioni, un anello secondario sull’ottica,  un display LCD da 7,5 cm ribaltabile di 180 gradi, mirino elettronico retrattile, flash (anch’esso a scomparsa), ingresso per il microfono, HDMI e micro-USB per la ricarica e il trasferimento dei file. Mancano invece la slitta per il microfono e l’ingresso per le cuffie.

Queste in sintesi tutte le caratteristiche principali:

  • Sensore CMOS Exmor RS di tipo stacked da 1" con 20,1 MP
  • Chip DRAM e processore di immagini BIONZ X di ultima generazione
  • AF/AE calcolato fino a 60 volte al secondo
  • Scatti privi di interruzioni (blackout-free) a 20 fps[iv] con tracking AF/AE
  • AF a rilevamento di fase sul piano focale a 357 punti + AF a rilevamento di contrasto a 425 punti
  • Velocità di messa a fuoco pari a 0,02 secondi
  • Tecnologia Real-Time Tracking e Real time Eye AF per persone e animali
  • Obiettivo zoom ZEISS Vario-Sonnar T* 24-200mm F2.8 - F4.5
  • Scatto singolo in sequenza in modalità Drive fino a 90 fps
  • Video 4K con HDR (HLG), tecnologia Real-Time Tracking e Real time Eye AF per riprese video, SteadyShot attivo 4K, registrazione dati in posizione verticale per video e jack microfono integrato

Certo, per chi arriva da una reflex o da una mirrorless di grosso calibro si fa un po’ fatica a prendere confidenza con gli aspetti ergonomici di questa macchina; tutto è concentrato in pochi, minuscoli, tasti, ecco allora che orientarsi fra i vari menu e sottomenu diventa un piccolo gioco di equilibrismo. Vien da chiedersi come sarebbe la RX100 VII con un display più intraprendente a livello di opzioni touch - ad oggi le uniche funzionalità gestibili tramite gesture tattili riguardano il touch focus, l’area di messa a fuoco e il cosiddetto touch shutter (otturatore tattile) - di sicuro ne guadagnerebbe la rapidità di accesso a certi setting raggiungibili solo attraverso una serie di clic e controclic all’interno dei vari sottomenu.


Ma, tant’è. La RX 100 non è una macchina nata per essere “stuzzicata” di continuo bensì un prodotto pensato per un utilizzo pratico, immediato, quasi da punta e scatta. In ogni caso ci sono sempre le scorciatoie: il tasto Fn per l’accesso rapido ai 12 sottomenu principali, i tasti del jog dial personalizzabili – lato fotografico, video e riproduzione - e l'anello sulla focale anch'esso  customizzabile con i parametri chiave come apertura, velocità otturatore, ISO, compensazione.

ISO 100 1/800 f/4
INGRESSO MIC E AF TRACKING IN TEMPO REALE FANNO LA DIFFERENZA

Uno dei benefit principali portato in dote dalla RX 100 VII rispetto alla precedente generazione risiede nell’aggiunta dell’ingresso per il microfono, un plus richiesto a gran voce da tutta la community di videomaker che non accetta compromessi a livello di audio. Manca, invece, l’ingresso per le cuffie: l’impostazione dei livelli va fatta a occhio, ovvero sui picchi a display.

ISO 800 1/40 f/4

L’altro grande plus di questa fotocamera è rappresentato dal nuovo sistema AF con tracking del soggetto in tempo reale. In pratica: in tutte le modalità di AF (dunque non solo in AF continuo) la RX 100 VII consente di individuare un soggetto con un tocco e di tenerlo agganciato. Questa feature funziona molto bene anche durante la ripresa video, con risultati ancora migliori quando il soggetto è una persona o un animale: basta attivare la priorità viso per chiedere alla RX100 VII di rilevare automaticamente il volto o l’occhio del soggetto

ISO 6400 1/100 f/4.5

Certo, zoomare di continuo o cercare assecondare a tutti i costi i movimenti dei soggetti può creare qualche scompenso, ma in linea di massima si può dire che il risultato – in tutte le condizioni di utilizzo – sia eccellente.

ISO 250 1/200 f/4.5

Il tracking in tempo reale funziona anche alla massima velocità di scatto che, per inciso, è di 20 fotogrammi al secondo. Il tutto, e qui sta la seconda buona notizia, senza blackout sul mirino. Volendo, la RX100 può spingersi anche a 90 scatti al secondo, ma solo per sette frame e con la messa a fuoco e l'esposizione fissa sul primo scatto. Detto ciò, difficilmente nella nostra esperienza personale abbiamo sentito il bisogno di lavorare con queste velocità esasperate, anche perché la RX100 ha solo un singolo slot per schede UHS-I, che non sono una scheggia nella scrittura.

ISO 500 1/200 f/4.5

Più importante a nostro modo di vedere sottolineare – anzi, ribadire - la qualità di questa macchina nel tenere il fuoco in tutte le condizioni, anche appunto quando si scatta a raffica. Quando la RX 100 aggancia un soggetto, difficilmente se lo lascia scappare.

ISO 100 1/800 f/4.5
AGILE NELLA SCENA, SOPRATTUTTO NEI VIDEO

Girare per conferenze, mercati e i mercatini di Barcellona con la RX 100 VII ci ha dato la possibilità di testare la fotocamera in contesti molto dinamici, ricchi di spunti ma anche piuttosto compressi. E' in questa situazioni la possibilità di avere una macchina da taschino, poco appariscente e sempre pronta all’azione fa la differenza. Disporre di uno zoom con un'escursione da 24 a 200 millimetri e quindi essere in grado di passare rapidamente dal generale al particolare non è aspetto da trascurare, soprattutto con questa tenuta sul fuoco. 

ISO 100 1/50 f/4

La RX100 VII, lo abbiamo scritto in apertura, può girare video fino a 4K (30fps). A questa risoluzione massima c'è un leggero fattore di crop che è di 1.08x, che diventano 1.19 quando viene attivato lo stabilizzatore ibrido (Active IS). Oltre che dal già citato ingresso microfonico, la vocazione videofila di questa camera è accentuata dalla possibilità di effettuare video in verticale, una moda dilagante, ormai, vista l'affermazione delle Instagram Stories e affiliate. 

CONFRONTO VIDEO

Nella video recensione, al minuto 10 circa potrete vedere anche la RX100 VII messa a confronto con iPhone 11 Pro Max e Galaxy S20 Ultra, fianco a fianco e in movimento. La differenza e le potenzialità di questa compattina sono evidenti, anche in uno scenario così complesso per questa categoria rispetto a due dei migliori smartphone in circolazione. Qui una demo estesa: 

ISO 1000 1/100 f/4.5

Nel confronto con gli smartphone il sensore da 1 pollice fa la differenza a livello di luminosità, contrasto, fedeltà dei colori, resa degli incarnati. Ma quello che ci ha sorpreso di più è la stabilizzazione: di solito fotocamere di questo tipo partono sempre battute contro gli smartphone top di gamma, ma bisogna ammettere che il sistema di stabilizzazione ibrida della RX100 VII smorza parecchie oscillazioni, anche nelle riprese in movimento.


Meno brillanti le prestazioni della RX 100 VII a livello di rumore. Nonostante il sensore da 1 pollice sia un riferimento per la categoria ,siamo comunque lontani dalle performance delle mirrorless più grandi. Impostare gli ISO su AUTO in noise reduction può aiutare ma non bisogna aspettarsi miracoli. Quando gli ISO salgono sotto una certa soglia - diciamo oltre i 1600-2000 ISO - il rumore comincia a farsi sentire, e questo è evidente soprattutto negli scatti con lo zoom tirato alla massima focale.

ISO 6400 1/160 f/4.5

Senza infamia e senza lode il giudizio a livello di gamma dinamica. La RX100 VII sa ponderare bene le differenze di luminosità, ma può entrare in difficoltà quando il range si fa troppo ampio. Per questo motivo vale la pena intervenire sul controllo dell’esposizione e  giocare con l’HDR o con il DRO, il sistema che ottimizza in modo automatico la gamma dinamica, regolando automaticamente luminosità e contrasto delle immagini.

CONCLUSIONI

La compattezza, il collaudato display tiltabile di 180 gradi, l'aggiunta dell-ingresso microfonico, ma soprattutto il nuovo sistema di tracking AF in tempo reale fanno di questa Sony RX100 VII la regina delle fotocamere per i vlogger esigenti e, più in generale, per tutti coloro che amano il videomaking senza "se" e senza "ma".

Buone anche le prestazioni a livello di scatto. Anche nella sua settima versione, la RX100 si conferma la macchina ideale per chi vuole un attrezzo più evoluto e professionale rispetto a qualsiasi smartphone (anche quelli di fascia alta). Ad oggi gli unici veri difetti che si possono imputare a questa macchina riguardano una certa rumorosità agli alti ISO e una batteria dalla durata davvero risicata. Ma, va da sé, si tratta di limiti con i quali bisogna convivere se si vuole andare in giro con una macchina davvero tascabile.

PRO E CONTRO
CompattezzaPrestazioni videoAF con tracking in tempo reale Ingresso microfono
Autonomia limitataIngresso cuffie mancanteRumorosità ad alti ISOMenu non touch
VIDEO

Fotocamera Wide al miglior prezzo? LG G7 ThinQ è in offerta oggi su a 367 euro.

154

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
uncletoma

Perché si appoggia a Wind, ma è una delle poche possibilità che hai per triangolare per tornare in ho.
Pure poste è sotto Wind, mentre Coop no (se non erro usa rete Vodafone). Dovresti guardare su mondomobileweb se ci sono delle offerte in corso interessanti.

Steve

iliad nella mia casa è peggio di wind, neanche 1 mbsp in download, pensa che ne faccio 2\3 mbps con verymobile che in pratica sarebbe una sim wind limitata in velocità a 30 mbps, che mai raggiungerò.

uncletoma

Non capisco (più) il mercato delle compatte premium.
Finché l'alternativa era una reflex, con le sue dimensioni, avevano una loro logica; ma con le tante mirrorless compatte in giro (sony, fuji, gruppo m4/3) diventano meno appetibili.
Poi, questa, a 1200 euro ti da un processore da 1". Capirei camere con un ASP-C, ma un dannato pollice no.
Con quella cifra uno si compra una GX80 e delle lenti, una a6100 con lenti, eccetera.

uncletoma

guarda se puoi passare a kena, se no l'unica è iliad (e poi, al limite, torni in ho). Altre alternative: coopmobile, postemobile

LastSnake

Ma perché lo hai fatto? Posso capire Iliad che ha i suoi vantaggi ma very sono sempre i soliti ladri e in più una linea pessima. Torna ad Ho o passa ad Iliad

Anathema1976

si ho preso due sigma, 16 e 30mm, poi sto provando anche il 50mm della Sony, me l ha prestato un amico, davvero ottimi tutti e tre.

Squak9000

Neewer 28mm, 32mm o 35mm f1.7....

vediti qualche recensione su youtube

Grazie per i tanti suggerimenti!!!
Non ho capito a quali lenti manuali da 50€ ti riferisci. Mi interesserebbero per un bel macro ad esempio.

Squak9000

aggiungo: ci sono anche le ti da 50€ con apertura 1,4 tutte manuali ma, sono ottime per qualche foto particolare.

Squak9000

non so, non lo conosco onestamente.

considera che obbiettivi simili sono comunque rivendibili dopo anni senza problemi... mantengono il loro valore nel tempo non è come gli smartphone.

Anche il Sigma 16mm da 400€ lo rivendi senza problemi a 350€ anche tra 5 anni (sempre se mantenuto come nuovo).

Più compatto ma ha un'apertura maggiore.
Eventualmente considera il 35mm... anche se a parer mio i 35 non sono ne carne ne pesce.
Preferisco avere un 16mm e un 50mm per tutte le esigenze.
Mi mancherebbe solo in tele e wide da 12mm.

il 16-50kit lo considero solo per i video che ha una buona resa.
Per le foto no (a meno che non necessiti di qualcosa di compatto e ampio... ma perdo molto in qualità).

Ok!
Aspetta, ho trovato quello della serie precedente: 19mm f/2.8 DN, che è molto più compatto, quasi quasi...
http://www.onestop-digital.com/sigma-19mm-f-2.8-dn-lens-for-sony-nex-cameras-silver.html?currency=EUR&sl=it&gclid=Cj0KCQjw0pfzBRCOARIsANi0g0s5aXSKLj3d1V91TGZZMtig_9kmAWChKiYmyuKnTExaiY57V3uyr0kaAloHEALw_wcB

Squak9000

Grazie. Invece hai esperienza con lenti di terze parti? Avevo adocchiato i Sigma: 30 e 16mm f/1.4

Squak9000

Io non faccio ritratti, perciò ti ho detto che con il 50 non ci faccio molto. La fotocamera la uso in viaggio, principalmente, quindi sono tutte foto dai 16 ai 35mm.

Squak9000

lascia stare la sony 16mm...

se vuoi un buon 16mm... SIGMA 16mm 1.4
400€...

ma parer mio ne vale tutti hai 4 volte la qualità de 16-50 del kit.

il 50mm 1.8 fai dei ritratti da artista...

anche io facevo solo con il kit pensavo fosse proprio la fotocamera di scarsa qualità... cioè con uno smarthone fai foto simili.

Poi ho preso due obbiettivi... la SONY A6000 stupenda

Con il 50 ci faccio poco, purtroppo la stessa lente da 35 costa 300€+, la 16MM f/2.8 ha un prezzo accettabile ma speravo in 1.8 o 2.4

Squak9000

"più spinto"

bah... "centinaio di euro" ne bastano 190 per avere un risultato doppio rispetto a qurlla mondezza che vendono in kitz

Prenditi un SEL50F18 o SEL35F18 (ma costa sui 300)... risultato triplo in qualità... la differenza non è leggermente migliore ma decisamente molto più elevata.

se rimani con il kit... tanto vale che scatti con un buon smartphone

Io l'ho usata parecchio e il software l'ho spremuto a dovere, ma il mio problema sono le ottiche standard. Costano tantissimo anche quelle non Sony. Tu hai comprato qualcos'altro?

Quelle stock. Un po' me ne pento perchè ovviamente sono limitato a F3.5, ma per l'uso che ne faccio non è giustificato spendere centinaia di euro per qualcosa di più spinto.

kedwir

Devo fare i complimenti all'Iphone, il migliore lato video, per lo meno senza doverci lavorare restituisce le immagini più dettagliate e con i colori più naturali, non credevo.

kedwir

in realtà il 16-50 non è affatto malvagio è solo buio, piuttosto ho visto una recensione e sono rimasto sorpreso dalla nitidezza anche ai bordi cosa che le versioni di qualche anno fa non possedevano.

kedwir

sottotono è fargli un complimento.

kedwir

in effetti... lascia veramente a desiderare, non solo la definizione ma mi ha deluso la stabilizzazione, il fuoco e i colori.. praticamente non si salva nulla!

Flagship

I tempi cambiano. Un 24mm, oggi, viene considerato un medio-grandangolo. Personalmente per il mio genere fotografico uso un 24mm f1.4, un 55mm f1.8 ed un 70-200 f.4 zoom.

Davide

realtà!

UP82

si certo, anche io ho iniziato con quello e l'ho utilizzato parecchio fino a quando ho preso bene confidenza con la macchina. :)

Steve

aspettero che very mobile si inclusa nell'offerta da 5.99 e 70 gb, per ora no.

lucas

Posso essere d'accordo ma siamo in un'era in cui la gopro fa del suo grandangolo proprio uno dei perni della sua facilità di utilizzo, o almeno viene molto apprezzato da tutta quell'utenza che la usa per utilizzi non proprio action (a istinto direi la maggioranza)... I cellulari integrano un grandangolo prima dei tele e addirittura prima dei normali. E se evoluzione tecnica dev'essere, io esprimo i miei gusti, desideri e opinioni.

Keres

Maroooo ma quanto è pessima la cam del s20ultra nei video? :O inguardabile.

eric

...per il resto una FF in mano ad un amatore da solo grandi svantaggi e nessun vantaggio ;)

eric

...senza dimenticare il fatto che il VERO fotografo non ha bisogno di pseudo ausili come l'HDR ma saprà gestire al meglio l'esposizione coi comandi manuali

eric

un 24mm è già un grandangolo molto spinto e non facilmente gestibile per la maggior parte dell'utenza.....ma, probabilmente, i "tempi moderni" prediligono guardare immagini wow! più di quelle corrette.....fotografo da 50 anni e per noi il grandangolo era il 28mm che veniva usato con "parsimonia" in quanto il 50 ed il 35mm risolvevano la gran parte delle situazioni fotografiche.....ed i tele da 100 o 150mm si usavano solo nello sport o poche altre situazioni....quando ce li fornivano le redazioni ;)

topogigio

Sì lo ammetto, ma me lo faccio bastare momentaneamente, d'altronde nemmeno io sono un gran fotografo, quindi lo uso fin quando l'esigenza di cambiarlo non sarà incontrastabile.
Mi dirai che così il corpo macchina è sprecato, ok... Ma intanto mi accontento

lucas

Guarda che di grandangoli che non sono fisheye è pieno il mondo, e sono anche apprezzati. A mio avviso avere un po' più di grandangolo su una compatta può essere molto utile, più di un 200mm. Che poi sia difficile progettare qualcosa con una buona qualità è un altro paio di maniche...

lucas

Mea culpa, non intendevo f/1.8 fisso, ma come la precendente mark V.

UP82

no perdonami....l'obiettivo kit 16.50 fa letteralmente schifo, va bene solo per portabilità e magari per i video

eric

...."aumentare" il lato grandangolo è pressochè inutile....troppe deformazioni e linne cadenti da correggere

eric

mi associo anch'io ma vorrei vedere il confronto con xPeria 1 II Pro......quello specifico per video streaming

gaboz

Una full frame non dà più dettaglio, ha solo qualche vantaggio in termini di rumorosità agli alti iso

Frazzngarth

Tornare a Ho. visto che è Vodafone ed ha la migliore copertura sul territorio nazionale...

E costa pure poco

Steve

Ot scusate, sono passato a Very Mobile da Ho Mobile, fa schifo, a chi posso passare ? per una buona offerta? grazie https://uploads.disquscdn.c... .

onsone

Qualcuno dovrebbe spiegare al recensore che la rx in tanti scenari la utilizzi in RAW , con le impostazioni su neutral visto che poi sviluppi in C1 O LIGHTROOM e lo la differenza con gli smartphone diventa enorme ... Per quanto riguarda la.gamma dinamica i recuperi in RAW sono assolutamente gestibili ...

Garrett

Mi aggiungo alla richiesta

Giordy89

Hai detto bene "tendenzialmente da uno strumento di ripresa si cerca di prendere esattamente quello che l'occhio vede", a mio parere, in quelle condizioni di luce è praticamente impossibile avere del buio assoluto sul braccio della signora. Non dico che l'hdr dei telefoni sia più reale in generale, ma le ombre sono gestite meglio.

Claudio Antonetti

Sarei curioso di rivedere lo stesso confronto aggiungendo però Xperia 1 II, quello si che sarebbe un bel benchmark.

topogigio
topogigio

Io ho preso da poco una a6400 solo con l'obiettivo kit 16-50 che fa il suo dovere
Non sarà certo il top, ma quando riuscirò a fare spazio a casa prenderò anche un'altra ottica, forse della Samyang

Riccardo

i prezzi su iphone si leggono bene ma comunque negli smartphone si vede che c'è una funzione che sfasa tutta la luce: spariscono le ombre e taglia le alte luci...insomma ti rimangono solo i mezzi toni e alte luci tagliate

darthrevanri

Infatti la mark 5 rimane in vendita, anzi persino la mark 1 rimane ancora in vendita...

Samsung Q950TS UFFICIALI: TV 8K con AV1 e senza cornici | Video

Samsung Flip: la recensione della lavagna digitale per l’ufficio collaborativo

Le 5 (+1) migliori cuffie true wireless da comprare a marzo 2020

Quale Amazon Echo scegliere in offerta a marzo 2020? Panoramica Video