Insta360 Sphere ufficiale: le riprese a 360° arrivano sui droni DJI | Prezzi

24 Maggio 2022 6

Insta360 porta la sua peculiare registrazione a 360 gradi a bordo dei droni. Solamente quelli di DJI, peraltro i soli Mavic Air 2 e 2S. Una scelta obbligata dalla volontà di evitare che una delle strutture dei droni si mettesse di mezzo tra l'"occhio" e il panorama, per cui il design della nuova Insta360 Sphere è specifico e lo sarà per ciascun drone o famiglia di droni per la quale dovesse essere pensata.

Il primo modello di Sphere è pensata, appunto, per i DJI Mavic Air 2 e 2S. E il fatto che i due obiettivi grandangolari, le cui riprese, unite, realizzano la peculiare prospettiva a 360 gradi, non siano separati dal corpo della fotocamera l'uno di spalle all'altro come sulla recente Insta360 One RS, è il riflesso dell'esigenza di dribblare i componenti dei due DJI e pure quella di lasciare libera la fotocamera integrata nei Mavic Air 2 di fare le sue riprese.

Insta360 Sphere si compone dunque di un'imbracatura con due piccoli bracci che supportano i due "occhi". La stessa, assicura DJI, possiede un meccanismo di blocco ultra sicuro che non incide in alcun modo sull'integrità strutturale del drone e non interferisce con il GPS di bordo o con lo smartphone - telecomando. Insomma, è un prodotto pensato in modo specifico per offrire il massimo dell'esperienza con cui Insta360 si è fatta apprezzare dal grande pubblico e per questo con una compatibilità limitata a due soli modelli.

Insta360 Sphere può registrare video in 5,7K fino a 30 fps e offre il supporto alle già apprezzate modalità fotografiche Standard, HDR, Raffica, Intervallata e Scatto Notturno. Per il momento la commercializzazione è limitata alla Cina e agli USA, dove ha un prezzo di 430 dollari o di 440 dollari con microSD da 64 GB inclusa. Dovesse arrivare in Europa, e in caso ve ne daremo notizia, ci si può aspettare un listino vicino ai 500 euro.

INSTA360 SPHERE - SPECIFICHE E COMPATIBILITÀ
  • Diaframma: f/2.0
  • Peso: 192 grammi batteria inclusa
  • Dimensioni: 110 x 125 x 63 mm
  • Modalità Video: Standard, HDR, Timelapse, TimeShift, Loop
  • Modalità Fotografiche: Standard, HDR, Raffica, Intervallata, Scatto Notturno
  • Risoluzione Video 360:
    5.7K a 30 fps, 25 fps, 24 fps
    4K a 50 fps, 30 fps
    3K a 100 fps
  • Risoluzione Fotografica: 6080 x 3040 pixel (2:1)
  • Formato Video: INSV
  • Formato Foto:
    insp
    RAW (dng, deve essere modificata su desktop)
  • Lunghezza focale equivalente 35 mm: 7,2 mm
  • ISO: Auto, 100-3200
  • Bilanciamento del bianco: Auto, 2700K, 4000K, 5000K, 6500K
  • Valore di esposizione: ±4 EV
  • Velocità otturatore: foto - da 1/8.000 a 120 secondi, video - da 1/8.000 al limite dei frame per secondo
  • Profili di colore: Vivace, standard, LOG
  • Max. Bitrate Video: 100 Mbps
  • Giroscopio: giroscopio a 6 assi
  • Capacità batteria: 1.050 mAh
  • Tempo di ricarica: 100 minuti (da spenta)
  • Bluetooth: 4.2
  • Wi-Fi: 2,4 GHz
  • USB-C (solo ricarica)
  • Archiviazione: microSD, massimo 1 TB
  • Tempo di funzionamento: 5.7K a 30 fps – 48 minuti
  • Temperatura di esercizio: da -5 a 40 ℃
  • Compatibilità smartphone: Apple - iOS 11+ e prodotti con chip A11+; Android - con chip Snapdragon 845+, Exynos 9810+, Google Tensor, Kirin 980+
  • Compatibilità droni: DJI Mavic Air 2 e 2S

5G senza compromessi? Oppo Reno 4 Z è in offerta oggi su a 269 euro.

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tizio Caio

Non ho mica detto che diminuisce, ho detto che se l'oggetto ripreso è lontano (es. un passaggio) l'effetto è minore. Ci sarà un errore tipo parallasse d'accordo ma non mi aspetto chissà cosa, anzi, visto l'utilizzo tipico del drone "da lontano"

LaVeraVerità

La distanza tra le camere accentua, non diminuisce, gli artefatti dovuti alla sovrapposizione in quanto la porzione di immagine ripresa da entrambe, utilizzata dall'algoritmo per identificare punti di riferimento e "cucire" le due parti è inferiore, quindi minore dovrebbe essere la qualità del risultato finale.

Tizio Caio

Considerata la distanza tra le due fotocamere e il tipo di riprese che si fanno dubito che gli effetti dell'unione delle due immagini creino artefici così evidenti. Discorso diverso se faccio una ripresa in un luogo stretto o comunque vicino alle fotocamere

Matteo Dal Bosco

Sarebbe anche interessante, ma vorrei sapere quanto influisce su durata di volo, manovrabilità del drone, velocità massima e quanto tutto questo vada a gravare sui motori.

LaVeraVerità

Intuisco un problemino di progettazione. Le due semisfere si intersecano su un piano orizzontale. Così facendo tutti i difetti di giunzione vanno a cadere per un arco di 360° proprio nel bel mezzo della immagine utile. E per cosa poi? Per avere una delle due semisfere che riprende sostanzialmente... cielo.

Gabriele

considerando il livello di sviluppo di Insta360, 500 euro li varrebbe tutti

TCL TV QLED C735 da 98”: anteprima (con misure) del Cinema in casa… e non solo!

Recensione TV Samsung QLED QN90B: Mini LED alla prova di maturità

Gamma TV LG 2022: tutte le novità su OLED evo, QNED, Smart TV e processori

Samsung annuncia ufficialmente i TV QD-OLED S95B: si parte da 2.200 dollari