Fujifilm X-Pro3, la mirrorless APS-C in titanio con schermo LCD nascosto | Video

29 Ottobre 2019 38

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Aggiornamento 29/10

Aggiorniamo l'articolo con la nostra video anteprima.

Articolo originale - 23/10

Fujifilm ha ufficialmente presentato la fotocamera X-Pro3, fugacemente mostrata il mese scorso all'X Summit di Tokyo. L'esterno del corpo macchina è realizzato in titanio con tre diverse finiture: Black, DR Black e DR Silver. Le versioni "DR" sono realizzate con una tecnologia denominata Duratect, impiegata per proteggere la mirrorless dai graffi e capace di garantire una finitura superficiale più raffinata. Duratect raggiunge un grado di durezza Vickers pari a 1500Hv. La struttura interna è invece costruita in lega di magnesio ed è tropicalizzata tramite 70 guarnizioni. X-Pro3 può resistere a polvere, umidità e a temperature fino a - 10°C.


Il sensore è un X-Trans CMOS retroilluminato da 26,1 megapixel in formato APS-C (23,5 x 15,6 mm). Il processore d'immagine è l'X-Processor 4, introdotto per la prima volta su X-T3 (l'abbiamo recensita a febbraio) e X-T30, presentata a inizio di quest'anno. Le raffiche di scatti raggiungono una velocità di 11 fotogrammi al secondo (JPEG: 145 foto; Raw compressione Lossless: 42 foto; Raw non compresso: 36 foto) con otturatore meccanico o fino a 30 fotogrammi con otturatore elettronico e crop 1,25x (JPEG: 60 foto; Raw compressione Lossless: 35 foto; Raw non compresso: 33 foto).


L'autofocus utilizza la tecnologia Intelligent Hybrid AF che combina l'AF a contrasto (fino a -3.0EV) e a rilevamento di fase (fino a -6.0EV con XF35mmF1.4). La sensibilità si estende da ISO 160 a ISO 12.800, espandibile a ISO 80 e ISO 51.200. Sul retro è posto l'elemento che caratterizza fortemente questa mirrorless. Troviamo infatti uno schermo LCD da 1,28" a colori protetto da un vetro temprato. Il display mostra le impostazioni di scatto anche a fotocamera spenta.

Le modalità d'uso sono due: l'impostazione "Classica" visualizza simulazione pellicola, bilanciamento del bianco e altre impostazioni dell'immagine che ricordano le fotocamere analogiche. La modalità "Standard" serve invece per avere sott'occhio la velocità dell'otturatore, la sensibilità ISO, il numero di fotogrammi rimanenti e altre impostazioni di scatto in semplici numeri e icone.


Lo schermo principale è nascosto verso l'interno della fotocamera. Ribaltando la parte che ospita l'LCD da 1,28" si scopre un ulteriore LCD touch screen da 3" in formato 3:2 con una risoluzione di 1,62 milioni di punti. Il display si può ribaltare verso il basso di circa 180 gradi.

Il mirino è ibrido: il mirino ottico è di tipo galileiano inverso copre un'area del 92% con un ingrandimento 0,52x. Il mirino elettronico è un OLED da 0,5" con una risoluzione di 3,69 milioni di punti, ingrandimento 0,66x e una copertura dell'immagine pari al 100%. Selezionando l'opzione "Priorità di uniformità" nella modalità "Boost" si abilita l'inserimento di un fotogramma nero dopo ciascun frame a circa 100 fps. In questo modo si riduce l'effetto dell'immagine residua. Fujifilm dichiara che la resa è simile a quella che si otterrebbe con una frequenza di aggiornamento a 200 fotogrammi al secondo.

Per quanto riguarda la registrazione dei video sono presenti varie opzioni che spaziano dal 4K (4096 x 2160 pixel) al Full HD fino a 120 fotogrammi al secondo. Le principali risoluzioni supportate e i relativi bitrate sono i seguenti:

  • 4K (4096×2160) 29,97p, 25p, 24p, 23.98p con un bitrate di 200Mbps/100Mbps fino a circa 15 minuti
  • Ultra HD (3840 x 2160) 29,97p, 25p, 24p, 23,98p con un bitrate di 200Mbps/100Mbps fino a circa 15 minuti
  • 2K (2048 ×1080) 59,94p, 50p, 29,97p, 25p, 24p, 23,98p con un bitrate di 200Mbps/100Mbps/50Mbps fino a circa 59 minuti
  • Full HD (1920×1080) 59,94p, 50p, 29,97p, 25p, 24p, 23,98p con un bitrate di 200Mbps/100Mbps/50Mbps fino a circa 59 minuti
  • Full HD High speed rec. (1920×1080) 120p/100p con un bitrate di 200Mbps fino a circa 6 minuti

X-Pro3 è dotata di una nuova funzione per scattare immagini in HDR. La fotocamera combina immagini multiple scattate in sequenza con differenti livelli di esposizione per ampliare la gamma dinamica dello scatto finale. La funzione di regolazione "Bianco & Nero" è ora divenuta la "Monochromatic Color" e consente ora di scegliere il colore chiave da una matrice di toni caldi o freddi e tonalità magenta e verde. Altre migliorie hanno riguardato l'Effetto Grana, una funzione che simula la pellicola analogica e che permette di regolare l'intensità e la dimensione per personalizzare il risultato con maggiore libertà. Fujifilm ha poi aggiunto la Simulazione Pellicola “CLASSIC Neg”, che simula la pellicola negativa a colori tradizionalmente scelta per le istantanee quotidiane.

A livello di connettività troviamo una USB Type-C (USB3.1 Gen1), per caricare la batteria (una NP-W126 da 370 scatti CIPA) della fotocamera e trasferire i dati, Wi-Fi 802.11b/g/n, Bluetooth 4.2 e l'ingresso per un microfono.

La X-Pro3 sarà disponibile dalla fine novembre in versione Black, solo corpo, al prezzo di 1.939,99 euro. Le versioni Duratect Black e Silver arriveranno a metà dicembre al prezzo di 2.139,99 euro.

VIDEO ANTEPRIMA

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 544 euro.

38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
I'mNotYourFatherLuke

Sinceramente mi sembra abbastanza scomodo lo schermo fatto così, anche semplicemente nel caso in cui si voglia usare la fotocamera su treppiede, l'attacco può dare fastidio allo snodo dello schermo
Carino per la street con macchina ad altezza pancia, ma nulla che non si possa fare già con il sistema montato sulla T3 ad esempio
Del resto come estetica non mi fa impazzire, sia per la parte dietro sia per il taglio in diagonale sopra all'impugnatura (lo preferisco di gran lunga orizzontale come nella x100t)
Prezzo altino, ma ci saranno presto i solito cash back e il prezzo sull'usato scenderà in fretta probabilmente

Sistox v2

Anche io, ma sarebbe totalmente sprecata nelle mie mani

The Jackal™

Io avessi i soldi una X-Pro3 la comprerei ad occhi chiusi, quello stile mi piace un sacco

Giuda Iscariota
Francesco Russotto

Io ho una x-pro 1, che tira fuori dei Jpeg impressionanti ad alti ISO, anche se continuo a scattare in raw. Trascuro la mia 40D e il suo corredo ingombrante.....

Sistox v2

Non è una critica che faccio a te in particolare, quanto a quelli che descrivono la serie xe ed xpro come hai fatto tu. Queste due serie sono per chi preferisce corpi in "stile telemetro" ossia con il mirino laterale. La xpro poi ha un mirino ibrido che va a richiamare le Leica di una volta. Non è soltanto stile, è vera e propria funzionalità. Per me che ho un nasone, oltretutto, il mirino centrale è agonia pura. Non potrei rinunciare ai corpi xe

The Jackal™

L'attacco e l' X mount per tutte.
Si parte con la X-T100, sui 380/400€ solo corpo, molto compatta, direi quasi scomoda specialmente se usata con obiettivi più grandi. Ideale per chi cerca qualcosa di molto compatto ma vuole mantenere la versatilità dell'obiettivo intercambiabile.
Saliamo a circa 550/600€ con la X-E3, grip poco pronunciato e design un po'retrò, sinceramente una delle serie che mi convince di meno (un po' anonima).
A 750/800€ troviamo la X-T30, una x-t3 in miniatura, parliamo già di un corpo super completo che si va a collocare nella fascia prosumer, anche se un po' forzatamente. Dico questo perché, pur avendo prestazioni degne di una fotocamera professionale, probabilmente sarà snobbata (giustamente) dai professionisti per via dell'ergonomia abbastanza precaria per un uso prolungato.
Con 1150/1200€ ci si porta a casa la X-T3, che rispetto a una x-t30 offre un corpo più grande, con ghiere e pulsanti in abbondanza per poter fare quasi tutto senza entrare nel menù.
Questa X-Pro3 va ad accontentare una nicchia di fotografi che è alla ricerca di un oggetto si prestazionale, ma anche e soprattutto di design. Chi compra una fotocamera del genere trae appagamento già nel solo utilizzo, più che nell'ammirare il risultato ottenuto.

Vista anche la forte svalutazione subita, merita molta attenzione la X-H1 che attualmente si porta a casa con 900€ (ne costava 2000 alla presentazione), corredata di vertical grip e due batterie aggiuntive (che da soli costavano sui 300€ quando venduti separatamente). È l'unica della gamma ad avere un grip più pronunciato e più simile a quello delle reflex, un mini display sulla parte superiore (anche questo simil reflex) e il sensore stabilizzato.

vexare

Potete farmi una line-up delle mirrorless fuji ?
Consumer- prosumer, pro e l'attacco della baionetta per esse ?

The Jackal™

fuji tutto molto bello, però quando ci liberiamo di sta benedetta batteria NP-W126S ??

AldOne

Stupenda, e chi non ama quello schermo puo' semplicemente prendere la XT3 o la XE3. Questa e' per i veri amanti della fotografia!

fabrynet

Meravigliosa macchina per chi ama la Fotografia.
Vale ogni centesimo richiesto sotto qualsiasi punto di vista.

Scrofalo

Meravigliosa... Da perderci la testa.

Alex Citton

In realtà a parte la x-h1 altri modelli mi sembra tengano molto il prezzo

efremis

Smettetela di parlare solo della camera

Tropicalizzazione e corpo in titanio.
E poi qualche nuovo filtro, che sicuramente verrà implementato. Il sensore è lo stesso.
Secondo me xt30 o xt30 hanno un rapporto qualità prezzo decisamente superiore

Mario I/O

Sono venuto solo per i commenti sulla modella. Non sono rimasto deluso.

Matteo Cervelli

Differenze sostanziali con xt30??

Simon Vinci

E' un effetto di Instagram.

Simon Vinci
Aster

sempre al avanguardia fujifilm

Gianni Alberto Passante

STUPENDA

Scrofalo

Credo sia merito della mamma

BLERY

Chi?

SuperQuark

Mi sono innamorato...
... ma non della macchina fotografica!

Cristian Louis Watta

Sembra una bella f1ga la ragazza, che sia merito della macchina fotografica?

Il Principe

non credo che fuji punti a fare i grandi numeri con xpro3.

LaVeraVerità

Gli affezionati del 35 mm non costituiscono un mercato numericamente interessante.

Valerio

Per questo bisogna sfruttarle fino all'osso e non farsi ingolosire dalle novità se non sono di sostanza. La mia prima mirrorless Fuji l'ho rivenduta a 70 euro pur di liberarmene e recuperare qualcosa.

Bjerget

Dipende da quanto spesso usi la modalità video, se fai principalmente foto non posso che consigliarti Olympus tra le due :)

Il Principe

Scelta interessante quella del display . Potrebbe essere un tentativo di portare su digitale gli affezionati del 35mm . Per chi invece già scatta in digitale credo sia difficile abituarsi al cambio di paradigma

claudio silighini

Non esiste jpg come Fuji

La resa di questi sensori è davvero fenomenale

paul
Bjerget

Ti parlo da fotografo, con Olympus e fuji ho utilizzato molte volte il file JPEG appena scaricato sul PC, con Panasonic (attualmente ho una gx85) mi trovo bene con l'l.monochrome, un po' meno con gli altri profili

paul

Davvero? Le panasonic no?

Bjerget

Le uniche fotocamere (assieme alle Olympus) in cui il JPEG è già ottimo

Lorenzomx
miki g

Queste Fuji sono sempre uno spettacolo da vedere e da usare, i primi modelli erano degli autentici bidoni, ora sono diventate quasi perfette, unico piccolo svantaggio: si svalutano alla velocità della luce, se si vuole cambiare un modello precedente bisogna quasi regalarlo

Recensione Huawei Freebuds 3: ho sostituito le Airpods dopo 2 anni

DJI Mavic Mini ufficiale: pesa solo 249 grammi, prezzi da 399 euro

Recensione PowerBeats Pro: gli Apple AirPods per gli sportivi

Canon PowerShot G7 X Mark III: come va la compattina per gli YouTuber | Recensione