Oscar 2020, tutti i vincitori. Parasite sbanca, Netflix morde poco

10 Febbraio 2020 269

Aggiornamento 10/02

Alla fine è stata la serata di Parasite, che si porta a casa la statuetta per miglior film, miglior film in lingua straniera, miglior sceneggiatura originale e miglior regia. Anche questa volta, The Irishman rimane a bocca asciutta, ma Netflix si può consolare con l'Oscar di Laura Dern per miglior attrice non protagonista e quello di American Factory come miglior documentario (su 24 nomination è un po' poco, però).

Alla fine Joaquin Phoenix ce l'ha fatta anche agli Oscar: è il miglior attore per la sua interpretazione di Joker - che era il film con più nomination, ma alla fine ha vinto in "solo" due categorie. Premiato anche Brad Pitt per C'era una volta... A Hollywood. Le Mans '66 si porta a casa due Oscar "tecnici", per miglior montaggio e miglior sonoro. 1917, il film di guerra di Sam Mendes girato come se fosse tutto un unico piano sequenza, senza tagli o cambi di inquadratura, ha vinto per gli effetti speciali.

Tutti i vincitori sono evidenziati in rosso e in grassetto nell'articolo originale.

Articolo originale - 13/01

Sono uscite le nomination per gli Oscar 2020: i premi saranno assegnati tra poco meno di un mese, il 10 febbraio. Ci sono molte conferme rispetto a quanto abbiamo visto con i Golden Globe 2020: tante nomination per The Irishman, Storia di un Matrimonio, C'era una volta... A Hollywood, Joker e Parasite. Qualche curiosità degna di nota:

  • Netflix ha ricevuto ben 24 nomination in totale: più di tutti gli altri studios.
  • Netflix si distingue non solo per le tante nomination, ma anche per essere l'unica casa di produzione con ben due film candidati come Miglior film, ovvero The Irishman e Storia di un Matrimonio. Ricordiamo che la categoria Miglior film è atipica, e può includere fino a 10 titoli (minimo 5).
  • Joker è il film con il maggior numero di nomination: ben 11. The Irishman, C'era una volta... A Hollywood e 1917 ne hanno ricevute dieci.
  • Scarlett Johansson è candidata per due Oscar come miglior attrice: protagonista in Storia di un Matrimonio, non protagonista in Jojo Rabbit.
  • The Irishman è nominato, tra le altre cose, anche per i migliori effetti speciali, a fianco di grandi blockbuster come L'ascesa di Skywalker, Il Re Leone e Avengers Endgame.
  • Parasite è candidato come miglior film, miglior film straniero e miglior regia.
  • Robert De Niro non è candidato come miglior attore per The Irishman. Al Pacino e Joe Pesci, per lo stesso film, sì.
  • Nessuna nomination per Apple TV+ (è un obiettivo dichiarato, ma in effetti è ancora presto) né Amazon Prime Video.

Nenche quest'anno la cerimonia degli Oscar avrà un conduttore. La "tradizione" è iniziata un po' per caso l'anno scorso, quando Kevin Hart rinunciò all'incarico dopo che vennero scoperti alcuni tweet poco politically correct pubblicati anni prima. È saltato fuori che gli ascolti sono cresciuti piuttosto considerevolmente - oltre il 10%. Si presume che il motivo sia la durata complessiva notevolmente ridotta.

CATEGORIE
  • MIGLIOR FILM

    • Le Mans ’66 - La grande sfida
    • The Irishman
    • Jojo Rabbit
    • Joker
    • Piccole Donne
    • Storia di un matrimonio
    • 1917
    • C'era una volta... a Hollywood
    • Parasite
  • MIGLIOR FILM DI ANIMAZIONE

    • Dragon Trainer - Il mondo nascosto
    • Dov'è il mio corpo?
    • Klaus
    • Missing Link
    • Toy Story 4
  • MIGLIOR DOCUMENTARIO

    • American Factory, Julia Rieichert, Steven Bognar
    • The Cave, Feras Fayyad
    • The Edge of Democracy, Petra Costa
    • For Sama, Waad Al-Kateab, Edward Watts
    • Honeyland, Tamara Kotevska, Ljubo Stefanov
  • MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA

    • Corpus Christi, Jan Komasa
    • Honeyland, Tamara Kotevska, Ljubo Stefanov
    • Les Miserables, Ladj Ly
    • Pain and Glory, Pedro Almodovar
    • Parasite, Bong Joon Ho
  • MIGLIOR CORTOMETRAGGIO LIVE ACTION

    • Brotherhood, Meryam Joobeur
    • Nefta Football Club, Yves Piat
    • The Neighbors’ Window, Marshall Curry
    • Saria, Bryan Buckley
    • A Sister, Delphine Girard
  • MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DI ANIMAZIONE

    • Dcera, Daria Kashcheeva
    • Hair Love, Matthew A. Cherry
    • Kitbull, Rosana Sullivan
    • Memorable, Bruno Collet
    • Sister, Siqi Song
  • MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO

    • In the Absence
    • Learning to Skateboard in a Warzone (If You're a Girl)
    • Life Overtakes Me
    • St. Louis Superman
    • Walk Run Cha-Cha
ATTORI
  • MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

    • Antonio Banderas, Pain and Glory
    • Leonardo DiCaprio, C'era una volta... a Hollywood
    • Adam Driver, Storia di un Matrimonio
    • Joaquin Phoenix, Joker
    • Jonathan Pryce, I Due Papi
  • MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

    • Cynthia Erivo, Harriet
    • Scarlett Johansson, Storia di un Matrimonio
    • Saoirse Ronan, Piccole Donne
    • Charlize Theron, Bombshell
    • Renée Zellweger, Judy
  • MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

    • Tom Hanks, Un amico straordinario
    • Anthony Hopkins, I Due Papi
    • Al Pacino, The Irishman
    • Joe Pesci, The Irishman
    • Brad Pitt, C'era una volta... a Hollywood
  • MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA

    • Kathy Bates, Richard Jewell
    • Laura Dern, Storia di un Matrimonio
    • Scarlett Johannson, Jojo Rabbit
    • Florence Pugh, Piccole Donne
    • Margot Robbie, Bombshell
REGIA E SCENEGGIATURA
  • MIGLIOR REGISTA

    • Martin Scorsese, The Irishman
    • Todd Phillips, Joker
    • Sam Mendes, 1917
    • Quentin Tarantino, C'era una volta... a Hollywood
    • Bong Joon Ho, Parasite
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

    • The Irishman, Steven Zaillian
    • Jojo Rabbit, Taika Waititi
    • Joker, Todd Phillips, Scott Silver
    • Just Mercy, Destin Daniel Cretton e Andrew Lanham
    • Piccole Donne, Greta Gerwig
    • I Due Papi, Anthony McCarten
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE

    • Cena Con Delitto - Knives Out, Rian Johnson
    • Storia di un Matrimonio, Noah Baumbach
    • 1917, Sam Mendes e Krysty Wilson-Cairns
    • C'era una volta... a Hollywood, Quentin Tarantino
    • Parasite, Bong Joon-ho, Jin Won Han
PREMI ''TECNICI''
  • MIGLIOR MONTAGGIO

    • Le Mans ’66 - La grande sfida, Michael McCusker, Andrew Buckland
    • The Irishman, Thelma Schoonmaker
    • Jojo Rabbit, Tom Eagles
    • Joker, Jeff Groth
    • Parasite, Jinmo Yang
  • MIGLIOR FOTOGRAFIA

    • The Irishman, Rodrigo Prieto
    • Joker, Lawrence Sher
    • The Lighthouse, Jarin Blaschke
    • 1917, Roger Deakins
    • C'era una volta... a Hollywood, Robert Richardson
  • MIGLIOR SCENOGRAFIA

    • The Irishman, Bob Shaw e Regina Graves
    • Jojo Rabbit, Ra Vincent e Nora Sopkova
    • 1917, Dennis Gassner e Lee Sandales
    • C'era una volta... a Hollywood, Barbara Ling e Nancy Haigh
    • Parasite, Lee Ha-Jun, Cho Won Woo, Han Ga Ram, Cho Hee
  • MIGLIOR TRUCCO E COSTUME

    • Bombshell
    • Joker
    • Judy
    • Maleficent - Signora del male
    • 1917
  • MIGLIORI COSTUMI

    • The Irishman, Sandy Powell, Christopher Peterson
    • Jojo Rabbit, Mayes C. Rubeo
    • Joker, Mark Bridges
    • Piccole Donne, Jacqueline Durran
    • C'era una volta... a Hollywood, Arianne Phillips
  • MIGLIORI EFFETTI SPECIALI

    • Avengers Endgame
    • The Irishman
    • 1917
    • Il Re Leone
    • Star Wars IX: L'ascesa di Skywalker
MUSICA E SONORO
  • MIGLIOR MONTAGGIO SONORO

    • Le Mans ’66 - La grande sfida, Don Sylvester
    • Joker, Alan Robert Murray
    • 1917, Oliver Tarney, Rachel Tate
    • C'era una volta... a Hollywood, Wylie Stateman
    • Star Wars IX: L'ascesa di Skywalker, Matthew Wood, David Acord
  • MIGLIOR SONORO

    • Ad Astra
    • Le Mans ’66 - La grande sfida
    • Joker
    • 1917
    • C'era una volta... a Hollywood
  • MIGLIOR COLONNA SONORA ORIGINALE

    • Joker, Hildur Guðnadóttir
    • Piccole Donne, Alexandre Desplat
    • Storia di un Matrimonio, Randy Newman
    • 1917, Thomas Newman
    • Star Wars IX: L'ascesa di Skywalker, John Williams
    • The King, Nicholas Britell
  • MIGLIOR CANZONE ORIGINALE

    • “I Can’t Let You Throw Yourself Away,” Toy Story 4
    • “I’m Gonna Love Me Again,” Rocketman
    • “I’m Standing With You,” Breakthrough
    • “Into the Unknown,” Frozen 2
    • “Stand Up,” Harriet

269

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Darkat

Nono, il cinema Europeo negli ultimi 90 ha fatto schifo loool
Ciao

Vincenzo

si certo, sono bellissimi gli altri film ahahahahah, ciao.

Darkat
greyhound

Bel film ma forse un pelo stereotipato

Vincenzo

ma proprio che non ci arrivi eh?!?!? FILM STRANIERO = NON IN INGLESE ti è tanto difficile da capire? ciao va

otellotesta

articolo scritto con i piedi

Vincenzo

Ma forse, ANCORA una volta, non ti è chiaro a te, che il premio non è sicuramente nazionale! i film vengono SELEZIONATI!!! questo ti fa capire che se arrivi già alla candidatura sei un bel film e già 'La vita è bella' anni e anni fa ti DOVREBBE far capire che appunto non devi essere un film AMERICANO,che poi non ha vinto non c'entra, è stato CANDIDATO,con il tuo ragionamento ovviamente risponderai : e perché gli altri anni non vince nessuno straniero? Semplicemente perché come già detto alla fine i migliori film sono sempre USA! almeno per chi li vota! E ancora una volta per il tuo ragionamento allora anche la vita è bella non doveva proprio essere candidato per il miglior film...

Darkat

Io rispondevo alla domanda iniziale: che senso ha vincere miglior film straniero e miglior film che sono la stessa cosa, ho spiegato che sono due premi differenti, che premiano due comparazioni differenti.

Darkat

Ma ci credo! Qui stiamo parlando di un film con una lingua e una cultura profondamente diversi, fare una trasposizione è complicato e non può mai rendere al 100% come l'originale, ma questo vale sia per il doppiaggio che per i sottotitoli. Ragazzi i sottotitoli sono un lavoro di adattamento tanto quanto il doppiaggio, non c'è nessuna magia di trasposizione 1:1. Quando si parla di film con culture molto diverse bisogna per forza di cose arrangiarsi, in quel caso anche io preferirei i sottotitoli, ma stiamo parlando di casi diversi, non è un discorso generico.

Darkat

Forse non ti è chiaro che quello che è successo, Parasite che viene nominato e vince, non è la norma ma una sorprendente eccezione! Proprio per questo il risalto mediatico. Ma non capisco che problema hai se l'Oscar è un premio nazionale, ti cambia qualcosa? Anche gli Emmy, i Grammy, sono tutti premi nazionali.
Quello che sta avvenendo negli ultimi anni è proprio una rivoluzione dei preconcetti della premiazione: si sta cercando di dare più apertura verso i film fuori dagli Stati Uniti e verso i registi stranieri, ma non solo, anche verso le donne ad esempio, che sono sempre state messe a margine per questa premiazione.
Cerca di capire che se vuoi che sia VERAMENTE un premio internazionale è importante riconoscere come stanno le cose di fatto ora e, da pubblico, far sentire la propria voce per guidare l'Academy.
Tu credi che fare partecipare un film straniero per nazione sia abbastanza per renderlo un premio internazionale? Boh, io non credo proprio, Il Leone d'oro è un premio DAVVERO internazionale, La Palma d'oro,

Darkat

Non dico che non ci si può godere qualcosa, ma non è la stessa cosa, l'attenzione sul video cala per forza dovendosi concentrare sulla lettura, anche perché, giusto per essere ancora più precisi, l'interpretazione del linguaggio e quella delle immagini appartengono ai due emisferi opposti del cervello lol

ciro mito

Per conoscenza il documentario vincitore dell'Oscar è su Netflix, made in USA Una fabbrica in Ohio

Desmond Hume

Ho presente. Provo un fastidio enorme quando si prendono la libertà di tradurre ad caxxum snaturando l'opera originale.

ciro mito

E allora goditelo, lo riguarderei in italiano giusto per i dialoghi , fanno certe merdate con l'inglese figuriamoci col coreano...

Desmond Hume

versione originale al massimo mi vedo i film in lingua inglese. Del koreano non capisco una sega e mi secca leggere i sottotitoli.

ciro mito

Parasite è un film che non si può battere , credo sia la seconda volta in vita mia che credo di aver visto un oscar veramente meritato .
Se fosse entrato in lizza come alternativa avrei premiato Uncut Gems ...
Se non dovessi aver visto Parasite ti consiglierei di aspettare un annetto ,te lo rovinerebbero , probabilmente , le altissime aspettative e il doppiaggio.
Prendi fiato ...versione originale e sottotitoli in italiano.

eL_JaiK
Andreino

Guarda non so che dirti, io ormai non ho problemi, riesco a godere pienamente di tutta l'opera sia essa film o serie tv.

Desmond Hume

allora sono uno di quelli haha. Uno dei pochi film che mi ha fatto uscire realmente soddisfatto dalla sala ma non mi straccio le vesti, non ancora.

eL_JaiK

Aspè che senza andare tanto lontano fino ai SJW, forse ti è sfuggito che i fan di Joker sono in rivolta perchè Joker non ha vinto abbastanza, solo 2 premi nonostante le nomination 11 haha
Sempre SJW però: Social Joker Warriors haha

Desmond Hume

shh che poi tornano i SJW a dire che vanno premiati in base alla minoranza di appartenenza e non al talento.

Desmond Hume

beh Todd Phillips e Scott Silver qualcosina meritavano.

ciro mito

Se ti cambiano , per via del timing , il concetto del discorso ti cambia il film

Vincenzo

Comunque tutta quella PAPPARDELLA, premio nazionale ecc ecc.. E poi? Tu stesso scrivi che 'La vita è bella' già nel 97 ha avuto la Nomination, che poi non ha vinto non c'entra nulla, è già in 'classifica' ed è stato selezionato e non mi pare proprio che è un film di Hollywood...

ciro mito

Proprio in un intervista bong joon-ho disse che avrebbe preferito che il film venisse guardato in vo e se questo non fosse stato possibile con i sub. .
Se la ritrovo la posto

ciro mito

No perché spesso , proprio per una questione di timing labiale , ti cambiano il concetto del dialogo

Coolguy

Si aspetta il dvd

Ma i sottotitoli li leggi se non hai altra opzione.
Nessuno li disdegna, ma il doppiaggio permette di concentrarsi meglio sul film

Si così perdi solo tempo a leggere i sottotitoli e non ti concentri sul contenuto
Avere una scelta in più, ovvero il film doppiato in italiano, non è mai male, poi sta alla professionalità dei doppiatori rendere la bravura degli attori

Diciamo chè è un misto di generi
Puô sembrare strano, ma ha tutto molto senso

Parasite bel film ma sta osannazione proprio non la capisco, cioè vorrei ricordare le dinamiche assurde che ha il film? Non faccio spoiler ma succedono delle cose che esulano di parecchio la sospensione di incredulità, o si fa un film realistico o si fa un film tutto surreale non surreale quando torna comodo, l'ho trovato incoerente.
The Irishman snobbato alla grande, Uncut Gems totalmente ignorato e a ogni modo miglior regia per lo sforzo artistico andava dato a 1917 ma non era abbastanza intellettualoide, meglio premiare film come Moonlight che dopo 6 mesi nessuno parla più.

Vincenzo

ma che devi ripetere? ma almeno LEGGI e capisci quello che c'è scritto...poi vatti a leggere che il regolamento è cambiato e sono piu film in nomination e guarda caso ha vinto proprio un intruso .

Darkat

Maiale deh te lo devo ripete??
Nei film stranieri non concorrono i film americani! Quindi i film candidati nei film straniero vengono confrontati solo e unicamente con i film stranieri.
Quando un film entra nella categoria Miglior film invece viene confrontato con i film AMERICANI.
E specifico meglio, vincere il premio MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA significa essere il miglior film TRA QUELLI STRANIERI presentati, vincere il premio MIGLIOR FILM significa risultare il film migliore tra TUTTA LA PRODUZIONE PRESENTATA NEI CINEMA AMERICANI. Sono due categorie diverse con significati molto diversi.

Word_Life

Penso si riferisse al fatto che in Italia Parasite ha avuto - per ora - una distribuzione abbastanza pietosa, limitata a due cicli da circa 2-3 giorni l'uno, solo in alcuni cinema selezionati

Darkat

Mica ho detto che è impossibile leggere i sottotitoli durante la visione! Ho detto che non è vero che ciò non influisce, negativamente, sulla fruizione artistica dell'opera: questa è un dato di fatto assodato. Poi uno può fare un discorso più serio in cui dice "io lo guardo più volte" e allora ok, oppure "io lo vedo in lingua originale senza sottotitoli perché capisco" e va bene, ma non venitemi a dire che un film si gode in maniera "migliore" coi sottotitoli che con il doppiaggio (buono) perché è una grande fesseria che nessun regista ti appoggerebbe.

Darkat

Non lo dico io lol è la scienza, per scrivere più veloce nelle tastiere, ad esempio, bisogna imparare a NON guardare la tastiera e vedere il display. Con la penna è diverso: io guardo SEMPRE nel punto in cui sto scrivendo che è anche quello dove sto leggendo, si sovrappone il soggetto, ma questo rende ad esempio difficile vedere la direzione del testo, per questo hanno inventato le righe nei quaderni, giusto per dire.
Che si possano leggere i sottotitoli nei film è ovvio, è facile e si può, ma che questo non dia problemi alla fruizione artistica dell'opera, è pura follia.

Vincenzo

criteri di assegnazione di una nomination ai premi Oscar sono i seguenti:

il film deve essere di almeno 40 minuti per concorrere come lungometraggio (in caso contrario può rientrare nelle categorie dei cortometraggi);
il film deve essere stato distribuito nel corso dell’anno che precede l’assegnazione dei premi (tra il 1° gennaio e il 31° dicembre);
il film straniero deve essere prodotto al di fuori degli Stati Uniti d’America e deve avere la maggioranza dei dialoghi in una lingua diversa dall’inglese;
per il film straniero, l’eleggibilità è valida a patto che esso vengo proiettato all’interno della Contea di Los Angeles;
nel corso dell’anno solare, il film deve essere proiettato per 7 giorni consecutivi con almeno tre proiezioni a pagamento giornaliere;
il film deve rimanere nelle sale cinematografiche per almeno 7 giorni nella fascia serale (dopo le 18);
il film deve essere stampato su pellicole da 35 e 70 millimetri, mentre nel caso del digitale deve avere una risoluzione non inferiore ai 1280 x 720 pixel;
il film deve ricevere una normale sponsorizzazione pubblicitaria (locandine, poster, eccetera).

CHIARAMENTE un film italiano entra automaticamente tra i film stranieri perché è in lingua italiana, se viene poi 'doppiato' ecc ecc può BENISSIMO entrare in nomination….la differenza quindi dove starà tra film straniero e miglior film? dov'è prodotto e nella lingua…..

Andreino

Io lo guardo da anni. Avevo fretta di guardare le mie serie tv preferiti e i film e non volevo aspettare mesi (e in alcuni casi anni, e ancora in altri casi l'eternità) per il doppiaggio. Così iniziai: qualche difficoltà iniziale ma sono sempre stato uno dalla lettura veloce e dopo poco non ebbi più problemi. Basta un po' di voglia. Con il tempo si diventa ancora più veloci a leggere e si riesce a capire meglio l'inglese. A volte non se ne ha nemmeno più bisogno e non si leggono.

ciro mito

16 anni fa apri un sito di sub diventato famosissimo e migliaia di persone scaricavano i loro , fatti benissimo , poi arrivi te e dici che è impossibile...
C'è qualcosa che non va..

Andreino

è inutile che fate i nazisti della lingua risultando pure ritardati. Certe cose non si riesce a carpirle nemmeno se si bene l'inglese. Certi modi di dire, certe battute...

Andreino

Gli occhi guardano una sola cosa per volta. Min*hia ti immagino guardare una penna e tutto il resto è nero. Basta un po' di pratica, basta saper leggere veloce, lo insegnano. Ormai guardo tutto così e non ho mai problemi. Si riesce persino ad imparare qualcosa in più di alcune lingue.

Andreino

"Questi gli hanno dato pure l'oscar". Quelli lì devono premiare non rendere conto a chi non riesco a fare due più due. L'hanno doppiato in italiano, sei te a non essere andato al cinema perché prima dell'oscar non te lo caga*i di striscio. Io l'ho visto in coreano con i sottotitoli, basta un po' di pratica, ormai ci vedo tutto.

Darkat

Non sono per niente d'accordo, gli occhi guardano solo una cosa alla volta, o si guardano i sottotitoli e di sfuggita qualcosa del video o si guarda il video e si gode di tutti i meccanismi artistici degli autori. Entrambe le cose sono infattibili, se non proprio in qualche serie comica semplice semplice. A quel punto è cento volte meglio avere un buon doppiaggio che permette di godere dell'opera visiva completamente, se voglio leggere prendo un libro, di certo non sto coi sottotitoli (che spesso sono pure scritti malissimo! Altro che doppiaggio)

Darkat

No dai raga, un premio internazionale NON ha questo genere di limitazioni, in più i film stranieri devono essere per forza stati trasmessi coi sottotitoli in inglese e i film americani devono essere stati trasmetti nella contea di Los Angeles per almeno 7 giorni. Questo è un premio NAZIONALE, prestigioso si, ma rivolto a premiare il cinema americano e basta, l'introduzione dei film stranieri è una perla e solo nel 2020 un film straniero vince il titolo di miglior film, per favore.
Cannes è un festival internazionale, Venezia è un festival internazionale (per quanto comunque siano più orientati al cinema occidentale, l'oriente è sempre più presente)

Vincenzo

be se dici che possono presentare 1 film all'anno le nazioni straniere….sarà questo il caso no?....poi proprio perché la nazione deve SCEGLIERE con cura il film da candidare, per dire l'Italia non è che manda "Vacanze di Natale", ad esempio, è comunque un premio importante, ci sono solo film di un certo livello sia locali che non

ciro mito

Leggere i sub diventa automatico come guidare un auto... I sub sono un aiuto per apprezzare meglio quello che stai guardando

Darkat

Scusami, ho letto solo i primi commenti, e non ho trovato niente che faccia riferimento all'argomento sottotitoli...se mi indichi quale commento in particolare

Darkat

Ma ragazzi, io davvero faccio fatica a capire come se uno scrive "Pesce" voi dobbiate per forza leggere "Carne".
Io non ho mai detto che gli Oscar non sono prestigiosi, è il premio più prestigioso (per il cinema generalista) al mondo, ma questo non c'entra nulla con quello che ho detto io: gli Oscar sono un premio NAZIONALE, hanno un regolamento anche molto preciso, i film candidati devono essere americani (o uk forse va anche bene) ogni paese straniero può presentare al massimo 1 film all'anno in candidatura... cioè capite bene che questo lo rende impossibile da configurare come un premio internazionale.

Vincenzo

"gli Oscar sono un premio nazionale, non mondiale"....mah, l'oscar è sicuramente il premio più importante nel panorama cinematografico, che poi viene dato in america ecc ecc ha poca rilevanza, per un attore, ad esempio, oppure per un film è sicuramente più importante vincere un oscar che no un leone di venezia per dire...l'oscar è IL TOP per chi sta in quel mondo...

TheChild

No. Stiamo parlando di audio e basta.
No di regia.

"Un rombo registrato in alta qualità può metterlo chiunque"

Falso

Se non si sa di cosa si stia parlando è meglio tacere

Quindi taci

Tecnologia

Starship SN15 successo storico! Conclude l'atterraggio e non esplode | Video recap

Economia e mercato

Rete unica e crollo in Borsa di Tim: il re è nudo?

Android

Xiaomi Mi 11 Ultra può battere Samsung Galaxy S21 Ultra? | VIDEO

HDMotori.it

Kia XCeed Plug-in Hybrid alla prova del pendolare: consumi, risparmio e costi