Droni, l'UE fa sul serio: la Strategia 2.0 punta su mobilità innovativa e aerotaxi

30 Novembre 2022 6

L'Unione Europea punta sui droni e approva la Strategia 2.0 per un loro diffuso impiego nella mobilità sostenibile e intelligente del futuro. La Commissione ha finalmente dato il via libera: la nuova generazione di droni sarà utilizzata in diversi settori, dalla sorveglianza ai servizi di emergenza, sino alla consegna di medicinali ed ai servizi di aerotaxi, su cui il Vecchio Continente punta in modo deciso.

L'iniziativa mira a consentire ai droni di contribuire, attraverso la digitalizzazione e l'automazione, a una nuova offerta di servizi e trasporti sostenibili, senza dimenticare eventuali sinergie tecnologiche civili/militari.

PER LA TRANSIZIONE VERDE E DIGITALE

La Strategia 2.0 per i droni per un ecosistema intelligente e sostenibile di aeromobili senza equipaggio in Europa spiega come l'intento dell'UE sia quello di "guidare la transizione verso un pianeta sano e un nuovo mondo digitale" secondo quanto previsto dal Green Deal europeo. Il settore dei trasporti - con droni ed eVTOL - è stato identificato dalla Commissione come idoneo per "contribuire alla realizzazione della duplice transizione verde e digitale".

Il percorso per arrivare sino a questo punto è partito nel 2014, con le prime definizioni di una politica congiunta a livello europeo sull'utilizzo dei droni (ma i primi investimenti risalgono addirittura al 2003). Il 2018 è stato un anno importante per l'adozione del nuovo regolamento, cui sono seguiti ulteriori Regolamenti negli anni successivi sulla sicurezza delle operazioni effettuate con i droni. Si tratta di un quadro normativo importante in quanto le regole sono state stabilite ex novo da tutti i Paesi Membri, senza dunque scontrarsi con le inevitabili divergenze tra le norme dei singoli Stati.

E la nuova strategia parte proprio da qui, con la consapevolezza che i droni hanno e avranno sempre più in futuro un importante ruolo anche nell'industria civile, nella difesa e nello spazio:

La nuova strategia illustra in che modo l'Europa può promuovere lo sviluppo di operazioni commerciali su larga scala con droni offrendo nel contempo nuove opportunità nel settore.

A partire dall'attuazione del cosiddetto U-space (unmanned, ovvero senza equipaggio), sistema europeo per la gestione in sicurezza del traffico di droni, atto a "porre le basi per un incremento delle operazioni". É pertanto essenziale che le autorità nazionali, regionali e locali facciano "in modo che i servizi con droni siano allineati alle esigenze dei cittadini".

eVTOL di Xpeng in mostra a Copenhagen
ENTRO IL 2030

Ecco la lista di servizi con droni che diventeranno parte integrante della vita quotidiana europea entro il 2030:

  • emergenza, mappatura, produzione di immagini, ispezione e sorveglianza, nonché consegna urgente di campioni biologici e medicinali.
  • aerotaxi per servizi regolari di trasporto passeggeri, prima con pilota a bordo e successivamente con sistemi automatizzati. I primi servizi senza pilota partiranno in occasione delle Olimpiadi di Parigi del 2024, ma alcune sperimentazioni sono già in corso in diverse città europee.

Per soddisfare i bisogni della popolazione europea in questi ambiti, si rende necessaria la definizione dei componenti critici delle tecnologie come AI, robotica, semiconduttori, servizi spaziali e telecomunicazioni mobili. La loro identificazione immediata consentirà all'Unione Europea di creare un settore dei droni non solo innovativo, ma anche indipendente dalle forniture di Paesi terzi.

19 AZIONI FARO

La Commissione è chiamata ora a lavorare sulle 19 azioni faro previste dalla Strategia 2.0 "al fine di predisporre un contesto normativo e commerciale adeguato per lo spazio aereo e il mercato dei droni di domani". In sintesi:

  • adozione di norme comuni di aeronavigabilità e di nuovi requisiti per la formazione di piloti remoti e di eVTOL
  • finanziamento per realizzare una piattaforma online che faciliti l'attuazione della mobilità aerea innovativa
  • elaborazione di una roadmap per le tecnologie dei droni
  • definizione di un marchio volontario "droni europei di fiducia" in termini di cybersicurezza
Un Computer dentro uno Smartphone? Motorola Moto G100, in offerta oggi da Pskmegastore a 274 euro oppure da eBay a 387 euro.

6

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
virtual

C'è chi ha pensato a questa scena e chi mente!

Antsm90

Vanno però a sostituire gli elicotteri, i quali inquinano decisamente di più

ghost

Perchè se dici che sono green nessuno si oppone e le leggi passano

T. P.

https://media2.giphy.com/me...

Cpt. Obvious

Cosa diamine c'entrano gli eVtol con il green?
Mezzi del genere sono la definizione stessa di inefficienza e spreco energetico
data l'enorme quantità di energia necessaria per volare (in generale), farlo per un paio di persone è proprio l'ultima cosa da fare per una transizione green.

https://uploads.disquscdn.c...

Economia e mercato

Google ha paura di ChatGPT: in arrivo due chatbot di ricerca e altri prodotti AI

Accessori

PanzerGlass: abbiamo provato a spaccare il vetro di un iPhone | Video

Tecnologia

Libero e Virgilio giorni di fuoco, davvero gli S23 non sono già ufficiali? | HDrewind 50

Articolo

Prime Video, tutte le novità in arrivo a febbraio 2023