Il drone di Leonardo da Vinci vola davvero: il disegno del Maestro diventa realtà

31 Gennaio 2022 31

Oltre 500 anni fa Leonardo da Vinci ci aveva visto giusto: quel marchingegno metà drone e metà elicottero (eVTOL, potremmo definirlo oggi) avrebbe potuto volare. Un sogno, forse, per il grande inventore ed artista italiano, che l'Università del Maryland ha trasformato in realtà con un progetto che si è basato proprio sui disegni del Maestro.

La conferenza Transformative Vertical Flight 2022 tenutasi la settimana scorsa a San Jose, in California, è stata l'occasione perfetta per mostrare come l'idea sia stata sviluppata in questi ultimi anni. Il "prototipo" di Leonardo prevedeva una grande elica a vite, la sua versione "moderna" e rivisitata adotta lo stesso principio. Per tanti, infatti, quello dell'artista italiano è stato il primo vero veicolo a decollo verticale mai progettato nella storia.

Gli strumenti a disposizione oggi - a partire dai materiali - hanno permesso di lavorare in modo efficace sull'idea, dimostrandone il funzionamento. Da qui sono nati nel 2019 Elico e Samsara, entrambi vincitori di premi come migliori soluzioni basate sul progetto del Maestro. Il primo è un quadri-motore a guida autonoma, realizzato con un rotore a vite di forma conica per aiutarne il sollevamento. Stesso principio per il secondo - Samsara - che prevede quattro rotori in fibra di carbonio.


E partendo da questi progetti, Austin Prete - già impegnato nel team di sviluppo di Elico - ha creato Crimson Spin, versione ulteriormente rivisitata del quadricottero dotata anche in questo caso di rotore a vite che permette al mezzo di decollare e di volare. É in scala, ma il ricercatore è convinto che funzioni lo stesso anche in dimensioni "naturali", potendo trasportare una persona in carne ed ossa.

Il progetto di Austin Prete: un drone con rotore a vite

Certo, la fibra di carbonio di oggi non è il legno usato da Leonardo nel XV secolo, e pure la tecnologia che abbiamo a disposizione nel 2022 è ben diversa da quella di 500 anni fa: basti pensare alla progettazione in 3D, alle simulazioni, ai sistemi e alle soluzioni che hanno permesso ai team dell'università americana di perfezionare il design dell'elica. Ma ancora una volta stupisce come da Vinci avesse previsto tutto. Chissà se i suoi 14 nipoti viventi saranno orgogliosi del loro avo.


31

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Tob

Si ovviamente può essere derubricato a curiosità, il tutto è troppo pesante come dici tu. Del resto le eliche a 2 pale odierne sono all'incirca una ristretta sezione lungo l'asse di questo dispositivo con una doppia velatura distanziata 180°, oppure 3 velature distanti 120° se fosse una elica a 3 pale.

LUCA RICCI

Al gruppo , informo che
non può funzionare a dimensioni umane perché la vite aerea produce troppo " attrito di forma " quando gira e fa comunque scendere la velocità di pala e la portanza , indipendentemente se vi e' il rotore di coda o altro a compensare la spinta rotativa.
Rimane il fatto che lui ha provato a copiare quello che gli dèi ai suoi tempi usavano credendo che la vite fosse meccanica . In realtà era un' altro mezzo di trasporto aereo con funzionalità che ad oggi si conoscono in ambito militare ma non si possono usare perché sono pericolose per noi umani se siamo sotto anche alcuni centinaia di metri al passaggio di questi veicoli .

Luca Ricci (Luca da Bologna) .
Ing. Meccanico Aereospaziale

Giovanni Giorgi

Si, peccato che l'unico a smentirlo sarebbe stato Newton 200 anni dopo

Danylo

Si si, ma non aveva previsto che l'elica avrebbe girato in un verso e la "base" nell'altro verso.
E non e' tanto "geniale" cio'

Mario Rossi

hai ragione tu: chiedo venia.

rsMkII

Non era neanche un elicottero, solamente una "vite aerea"! :)

Sgrat

Grazie, il risultato è davvero fantastico!

Sgrat

Tutto questo nel pieno del sedicesimo secolo! Quando nessuno sapeva cosa fosse la tecnologia! E' questo il punto! Non ci pensava nessuno!

Mario Rossi

certamente. ma al suo tempo per lui quello era un elicottero, non un drone.

LungaPace& Prosperità
rsMkII

E perché mai? Al Maestro le nuove tecnologie avrebbero affascinato.

LaVeraVerità

Potrebbe, suppongo, essere più silenzioso.

HeiSiri

Per favore, illuminami

Ivan Clemente Cabrera

Mad_nna come state...

Ivan Clemente Cabrera

sei imbarazzante

HeiSiri

In cosa sarebbe meglio della elica normale?

BATTLEFIELD

Grande osservatore, non gli saranno sfuggiti i semi d'acero

Manny Calavera

Hai appena sbloccato #ricordodellanonna

Bibbidibobbidibu

Hahahha le Rossana è vero!!!

momentarybliss

Bene che funzioni, ma se nessuno le ha mai prese in considerazione a livello industriale per la costruzione di elicotteri evidentemente il progetto è ampiamente superato in termini di efficienza dalle moderne eliche

xpy

Di parti stampate 3D in un modello del genere non te ne fai nulla, quello che poteva essere stampabile è la struttura ma quella usata è meglio di qualsiasi pezzo tu possa stampare

Mario Rossi

drone associato a Leonardo da Vinci sono una bestemmia

zdnko

Ma non avevano una stampante 3D invece di fare quelle eliche con gli stuzzicadenti e il cellophane delle Rossana?

Diciamo che ogni drone esistente è più o meno erede del progetto di Leonardo.

prova a vedere se ora si vede :)

Sgrat

Per te non sarà niente di eclatante, però si è dimostrato che le eliche progettate da Leonardo, funzionano veramente.
E' tantissimo!

Sgrat

Ok.

Andreoid

Nella prima fonte c'è il filmato. Niente di eclatante, è un classico volo di un drone

T. P.

mi pare in filo diverso da quello che immaginò Leonardo ma se va bene a loro, buona camicia a tutti! :)

Sgrat

Filmato?

HDMotori.it

ABB E-mobility: in Italia il più grande impianto di stazioni di ricarica DC | Video

Articolo

Disney+, una valanga di nuovi titoli in arrivo nel 2022-23

Tecnologia

Muscoli indossabili, la nuova frontiera degli esoscheletri in studio a Zurigo

HDMotori.it

Lightyear 0, abbiamo guidato l'auto che si ricarica con il Sole | Video