Guida alla Casa Smart: come creare una Smart Home domotica per Natale 2019

20 Novembre 2019 273

Parlare di domotica è ormai facile: ovunque veniamo bombardati da informazioni che parlano di prodotti connessi, oggetti controllabili tramite voce e di Casa Smart, ovvero abitazioni in grado di parlare con il nostro smartphone, comunicare con assistenti virtuali o darci informazioni di vario tipo nel momento in cui accade qualcosa.

La domotica in realtà è un concetto tutt'altro che nuovo e da almeno un decennio esistono sistemi che permettono il controllo di molti aspetti delle mura domestiche. La diffusione però di Alexa e Google Assistant hanno reso il concetto domotico molto più user frendly, molto più semplice e soprattutto aperto.

Oggi parlare di Casa Intelligente è facile dato che moltissimi prodotti diversi, di aziende diverse, possono essere integrati e controllati tramite una sola applicazione: Alexa o Assistant. Ovviamente va tutto comunque configurato almeno la prima volta ma la difficoltà di ingresso è davvero molto bassa.

INDICE

In questa guida vogliamo quindi suggerirvi alcuni pacchetti per rendere domotica la vostra casa selezionando una serie di dispositivi che abbiamo provato, che riteniamo migliori e che potete trovare in offerta durante il periodo Natalizio.

ALEXA o GOOGLE?

La diatriba sarà sempre "infinita" e un po' come dire meglio Android o iOS parlando di sistemi operativi mobile. Quello che possiamo dirvi è che, se circoscrivete il funzionamento di questi due assistenti vocali alla gestione domotica, dalle nostre prove, Alexa riesce ad essere migliore per quattro motivi principali:

  1. Interazione vocale più immediata: tempo di risposta e attivazione più veloce di Google, parola di risveglio più "umana"
  2. Skill e configurazione: Alexa offre un sistema facilitato di configurazione dei prodotti che passa attraverso le Skill che rendono più semplice la gestione dei prodotti dentro Alexa rispetto a Google
  3. Qualità prodotti e Audio: i prodotti Alexa sono fatti meglio, hanno un audio migliore a parità di prodotto e microfoni più sensibili.
  4. Più prodotti e maggiori funzionalità: banalmente l'ecosistema Echo, ovvero i prodotti Alexa di Amazon, è nettamente più ampio di quello Google, sia pensando alla sola Italia sia in generale. Inoltre i prodotti Alexa hanno più funzionalità in ambito Home rispetto a Google (interfono, videochiamata su tutti).

I tre prodotti sopra, tra l'altro in super offerta in questi giorni, sono le soluzioni da cui partire, il biglietto di ingresso necessario per entrare nel mondo domotico Alexa con la spesa minore possibile. La controparte Google è comunque molto simile sulla fascia bassa a livello di prezzo ma se per il controllo domotico "perde", lato ricerca ovviamente vince e offre quella maggior compatibilità con il mondo Google che Alexa non sempre supporta (per quanto venga costantemente aggiornata).

LUCI: DA DOVE PARTIRE

È opinione comune che quando si parla di domotica si pensa subito alle lampadine che si accendono da sole o che possiamo colorare a seconda della necessità. Ci sono tantissime aziende che negli ultimi due anni hanno creato soluzioni interessanti ma, considerando la qualità dei prodotti e la luminosità oltre all'ampiezza del catalogo, riteniamo le Philips Hue oggi la scelta più intelligente sebbene la più costosa.

Il pacchetto sopra è la soluzione base, la partenza che consigliamo a tutti e il Kit per iniziare perfetto, completo e con luci colorate. Le altre soluzioni che vi suggeriamo sono:

SENSORI: quelli che hanno senso

Partire non vuol dire comprare tutto subito ma un sensore di movimento è qualcosa che sicuramente può fare la differenza. Il costo non è eccessivo e può diventare un qualcosa che vi fa dire "come avevo fatto senza prima?". Noi lo utilizziamo molto in zona bagno, la notte diventa molto utile avere una luce che si accende automaticamente al passaggio e spegne dopo 1 minuto (o quello che decidete voi). Ottimo in accoppiata con strisce LED magari inserite sotto al letto o a pavimento/soffitto che diffondono la luce senza però dar fastidio a chi dorme in stanza con voi.

Philips è la soluzione che vi consigliamo, ovviamente sia per Google sia per Alexa, ma Amazon ha creato recentemente un prodotto molto funzionale che aggiunge quel qualcosa in più che male non fa:

Un prodotto Alexa che vi aggiunge un punto vocale e che può essere configurato in modi diversi e con piccoli moduli aggiuntivi tra cui, sensore movimento o luce integrata.

CONSIGLIO: è sempre buona norma impostare il proprio sistema domotico su un assistente vocale, quindi o Alexa o Google, e su un marchio principali per i prodotti Home, Philips per esempio. Noi appunto consigliamo accoppiata Alexa e Hue per la molteplicità di soluzioni e qualità di software e prodotti.

CALDO, FREDDO E CLIMA: due alternative

Entrate in casa, la luce si accende, chiedete di mettere un po' di musica rilassante (se non la fate già partire in automatica al vostro rientro) ma... CHE FREDDO!! Ecco quindi come rendere smart e connesso anche il vostro sistema di riscaldamento o raffrescamento.

In questo caso non vi elenchiamo i prodotti, sono troppi e troppo diversi a seconda di quello che avete in casa. Vi diciamo solo che le aziende a cui riferirsi sono due:

  • TADO: azienda che da anni realizza valvole connesse e che è leader nella gestione del risaldamento. Più recentemente ha realizzato un sistema per gestire anche i condizionatori/pompe di calore che però riteniamo caro per quello che offre.
  • NETATMO: se la vostra "voglia di domotica" si spinge oltre, NetAtmo è la soluzione ch fa per voi. Ha praticamente tutti i gadget che volete per il controllo aria, meteo, pioggia, temperatura e gestione della qualità e benessere di casa.

Il jolly però ve lo diamo noi, perchè se ho parlato di controllo pompe di calore, la soluzione migliore e più economica, che necessita di un minimo di configurazione in più, è data dal BroadLink RM mini 3 (recensione), uno scatolotto da 20€ che vi permette di controllare tutti i prodotti che hanno infrarosso, e quindi gestiti dal classico telecomando, tramite Alexa (Google non funziona benissimo). La soluzione perfetta per accendere la pompa di calore con una spesa minima, gestire la TV, accendere lo sterio, magari quello di 20 anni fa però eccellente o ancora attivare il ventilatore a soffitto. Provare per credere.

PRESE SMART: perchè servono?

Siamo quasi alla fine della "configurazione base della Casa Smart" e le prese intelligenti sono un qualcosa che riteniamo molto utile. Economiche, sopratutto le ciabatte, vi permettono, a seconda del prodotto, di temporizzare accensione e spegnimento, controllare i consumi, accendere e spegnere quello che avete collegato vocalmente o, ancora, dare corrente solo per tot tempo (pensate ad una presa non facilmente accessibile, collegata ad una console nella stanza dei bambini che si attiva massimo 1 ora al giorno, avete risolto il "problema" del tempo sui giochini).

Tra le mille prese presenti sul mercato ci sono alcune cose da considerare:

  1. La maggior parte delle ciabatte smart in commercio sono solo schuko e quindi attenzione
  2. Non tutti i modelli hanno il controllo dei consumi integrato
  3. Cercate di avere prese di un solo marchio per tenere una sola app di controllo
  4. Sconsigliamo l'utilizzo con forni o prodotti che richiedono picchi alti di corrente (KW)

Detto questo, la nostra selezione tra prese e ciabatte smart vede:

TELECAMERE DI SICUREZZA

Ultima ma non ultima sezione per importanza, riguarda le telecamere di sicurezza. In questo caso, oltre alla qualità, è da tenere in considerazione un elemento che negli altri casi era marginale: Amazon e Google hanno prodotti diversi che non sono compatibili con i rispettivi competitor. Cio vuol dire che:

Se quindi le due soluzioni sopra sono le migliori a seconda della vostra scelta "state con Google o Amazon?", esistono comunque prodotti altrettanto validi che non si fanno problemi a parlare con chiunque degli assistenti vocali in commercio.

  • Arlo è la soluzione migliore ad oggi in quanto ha un ecosistema enorme, soluzioni che spaziano dal FULL HD al 4K e un servizio eccellente. Sono care, anche molto le top gamma 4K.

CONSIGLIO: prima di acquistare una telecamera di sicurezza, controllate la vostra linea ADSL. Non ha senso comprare una telecamera 2K se avete un adsl a 20 mega: non riuscirete mai a vedere alla massima risoluzione.

  • D-Link: da non confondere con TP-Link, è un brand che produce moltissimi prodotti Smart Home e che ha buone telecamere di sicurezza.

Come ultima soluzione, economica, vi suggeriamo i prodotti Ezviz, economici ma comunque completi e aggiornati.

CONCLUSIONI

Questa guida vuole essere una base di partenza, una selezione di quelle che sono le migliore marche e i migliori ecosistemi per poter configurare la propria Casa Smart in modo semplice, veloce e avere un controllo sempre efficace e affidabile. Ci sono poi tantissimi altri brand e altrettanti prodotti che potreste aggiungere e che vi permetteranno di controllare anche cancelli, porte, serrature e magari proprio campanelli domotici.

Non abbiamo volutamente esteso a "tutto" lasciando a voi la possibilità di chiedere informazioni specifiche nei commenti. Per iniziare, il "kit base" lo avete, almeno secondo noi.


273

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
sagitt

Mi dispiace deluderti ma nel mio palazzo ci sono 2 pompe di calore samsung per tutto il condominio con pannelli fotovoltaici per ridurre qualche consumo. Detto questo prima di entrare a regime il riscaldamento a pavimento richiede ore, ovunque. Nessuno li spegne prima di andare a lavoro ma piú volte li lascio spenti perché col cappotto termico mediamente ci sono 24 gradi peró per far arieggiare la casa spesso lascio tutte le finestre aperte un pochino e la temperatura sì abbassa anche a 17-18 gradi.

Detto questo io posso decidere di accendere e spegnere il riscaldamento, i climatizzatori, le tapparelle, le luci e tanto altro ovunque sono. E questo vale tanto.

La casa che dici tu non è solo questione di potersela permettere, ma anche di avere un luogo dove farla, nelle città non costruisci ville ovunque ad esempio. In ogni caso li parli di centinaia di migliaia di €... cose che solo pochi ricconi possono fare. Torniamo nel mondo delle persone normali con case normali ma adeguate agli standard del 2019

Riki

Ti prego...sul nuovo sei obbligato ad avere il 50% di rinnovabile tra acqua calda sanitaria, riscaldamento ed eventuale raffrescamento. Di standard installi pompe di calore che difficilmente lavorano a delta T Tali da alimentare comuni impianti a radiatori.
Il "non potersela permettere" lo si vede da queste cose e non da 5000mila miseri euro di domotica (che poi nei computi il controllo da remoto su una PDC ti viene 400€ aggiuntivi ad esagerare).
P.s. se fai una regolazione sui pannelli radianti lo lasci in funzionamento continuo con banda di propagazione ad 1°. Spegnerli prima di andare al lavoro é una fesseria: se davvero funzionano così chiama un idraulico serio

Yafusata

Anche questo e' vero...

MatitaNera

Ah quello intendevi. Ma mi sembra così greve...

Yafusata

Appunto che sto pensando sia Cisco...

MatitaNera

No, non ha la finezza di Mauro. E' uno che non ci sa fare.

MatitaNera

Anche a me. Boh. Che dubbio?

Yafusata

E' la stessa cosa che volevo intendere io... solo che tu l'hai scritto molto meglio di me :D

Yafusata

Pero' mi sta venendo un atroce dubbio...
Questo tipo mi sta riempiendo di like su post molto vecchi proprio come sta facendo Cisco da un po' (non se hai fatto caso ma e' tornato).

Yafusata

Sembrerebbe Santos ma a me ricorda piu' Mauro :D
Mi ha chiamato Mitraglietta...

sagitt

Quello di cui tu parli, è roba che puoi fare solo su una nuova costruzione su un tuo terreno dopo una specifica progettazione, oppure su nuove costruzioni di fascia alta. Se compri un normale appartamento o una villettina semplice queste cose non puoi farle, non le decidi tu. Nelle opere comuni odierne riscaldamento a pavimento e domotica sono tra le cose comuni che comunque pochi possono permettersi.

ScaccoMatto_xD

Concordo con te, personalmente trovo più interessante questo prodotto( sonoff mini) che tutti quelli presenti nella lista dell'articolo. Tra l'altro se si cerca su internet e se si ha un po di manualità si possono modificare per renderli a contatto pulito.

MatitaNera

Ma chi è questo "Danny Godhouse"?

daniele

Non ho avuto bisogno di assistenza quindi nn saprei dirti, ma sicuramente sarà pessima

Riki

Ci sono due modi di vedere le cose:
- Da appassionato: io sto resistendo a tutte queste fi***e tecnologiche ma ci investirei volentieri del denaro.
- De persona normale: oggettivamente la domotica non ha senso alcuno se non in rarissimi casi: io un sistema di sicurezza come si deve, con chiusure automatiche, telecamere, allarmi ecc... lo metterei eccome in casa dei miei una volta che saranno anziani.
Un altro campo potrebbe essere quello per rendere sempre più autosufficienti le persone con disabilità.
Comprendo la soluzione per ridurre i rischi ed aumentare la sicurezza e sopperire a problematiche personali.

Una persona normale, di far fare ad Alexa quelle due cosette, non se ne fa oggettivamente niente.

Riki

bha i pannelli radianti sono roba da poraccy: lo standard per chi non si può permettere un sistema VRM in controsoffitto, canalizzato, con diffusori lineari ad alte prestazioni a profilo dei locali. Il tutto corredato da un recuperatore di calore entalpico, ad alto rendimento, per avere un risparmio energetico quasi totale.
Gli altri non hanno i soldi ma lui mette il pannello radiante con le tapparelle connesse con la domotica. Dai va là dai va là cit.

Oronzo

"molte cose"... quali?!?!

Yafusata

Veramente impressionante! :)

sagitt

Perché dovrei chiudere le finestre? Tanto se esco le metto tutte aperte a vasistas. In ogni caso ho i sensori tra finestra e tapparella quindi se mi iniziano ad alzare la tapparella li becco subito. Detto questo spesso accendo il riscaldamento da lavoro per trovare la casa calda, avendolo a pavimento ci mette ore per andare a regime. Allo stesso modo posso simulare la presenza in casa quando in vacanza per depistare i ladri e ho le telecamere come deterrente

sagitt

A me avevano chiesto se volevo le prese, me le hanno sconsigliate, anche perché io ho anche linea ups e diventava un casino... poi avró oltre 100 prese.. anche farne solo alcune come beccare quella che poi vai ad usare? Avendo un router fritz ho preso le prese smart dect (no wifi) che fanno anche da controllo consumi, hanno timer di ogni sorta, temperatura ecc... quindi tramite hass vanno nella gestione domotica, come anche qualche led e sensore philips zigbee posizionati in punti dove il knx non poteva esserci e che fanno temperatura, luminosità e movimento.

sagitt

Bhe sulla delocalizzazione è un altro discorso

Yafusata

Per alcune cose non e' inutile. Per tutto si e' inutile o comunque sovradimensionato.

Mikel

Il controllo domotico domestico lo reputi inutile?

Fabios112

Ot. 1
Sembrerebbe essere disponibile la emui 10 per mate 20 e p30 family.
A me purtroppo segna ancora la beta. Qualcuno ha informazioni

Yafusata

Io penso che sono gli italiani riescano a trovare scuse che li facciano sembrare ancora piu' stolti di quello che gia' sono.

Yafusata

La tua riesce pure a chiudere, oltre che le tapparelle, pure le finestre in modo che i ladri non possano entrare?
Perche' altrimenti e' un po' inutile come soluzione.

Casa fresca? Accenderlo molto prima, quando non c'e' nessuno, in modo da consumare ed inquinare ancora di piu'?

Greta ti ucciderebbe :D

Squak9000

l'unica cosa che potrebbe essere interessante sarebbero i relè connessi da insri nelle scatole si derivazione... così da poter mantenere i classici interruttori che poter controllare le luci con assistenti.

...che naturalmente non sono presenti nella lista.

che poi impianti VERI di domotica sono altra cosa... ma non sono alla portata di tutti sia di tasche che di operazioni.

i relè dentro le scatole di derivazione, parere mio, è una via di mezzo... anche un elettricista per montarli si prende poco (se poi siete un poco pratici potete installarli da soli) e gli stessi dispositivi costano poco (SONOFF mini 11/12€).

Kamgusta

Un medio appartamento ha una 50ina di attuatori. Sono moduli specifici, ognuno ha 4, 8, 16 uscite. E sinceramente le prese non si comandano mai (al massimo le utenze, tipo le tapparelle, e si collegano internamente). Capisci bene che un impianto professionale è un po' diverso...

Kamgusta

Sei sicuramente del nord, al centro e sud italia non ne trovi

Squak9000

a volte puó tornare utile per qualche accorgimento...
siamo in un sito di tecnologia e come tale la gente è interessata.

La questione è che spesso e volentieri... chi acquista questa roba lo fa "tanto per" senza apportare nessun vantaggio: "è in sconto quindi lo compro".

Si devono alzare comunque dal divano... perchè se montano solo una lampadina e la luce è spenta dall'interruttore centrale neanche gesû riesce ad accenderla.

Quindi si... gran parte del business é incentrato su gente che non ha la minima idea su come funziona... comprano uno soeaker per chiedere il tempo o le notizie per poi lasciare quel cosi inutilizzato da qualche parte.

sagitt

La domotica non è un telefono, servono veri soldi.

Comunque non è questione di essere pigri o ciccioni ma di comodità, metti che sei a lavoro e vuoi trovare casa fresca? Accendi il clima. Metti che sei partito per le vacanze e ti sei dimenticato una tapparella aperta?. Ci sono tanti scenari.

Mikel

Non siamo barboni come te e paghiamo la palestra.

Yafusata

Infatti ci vado sempre coi piedi di piombo.

Yafusata

Ma vedi c'e' una piccola differenza sotto.
Il telefono e la TV era solo 2 cose e stop.
Ora si puo' fare praticamente tutto stando stravaccati ad impoltrire sul divano.
Lo so e' sottile ma non e' la stessa cosa.

sagitt

ma quale centinaio……. solo dalle mie parti ne ho trovati 10 che lo fanno…….. e se non fanno knx fanno myhome

sagitt

io ho un impianto knx ma comunque le prese le ho prese esterne. potevo mica fare 200 attuatori per tutte le prese di casa…..

sagitt

questo lo dice solo chi non può permetterselo
tipo mi immagino un tempo "ma a che minkia serve il telefono, non puoi andare alla cabina telefonica?"

"ma a che minkia serve il telecomando? non puoi andare al televisore?"

dai……..

sagitt

se

uncletoma

Ah... interessante :)

Kamgusta

Dipende, noi si cablavano villoni con il top disponibile nel mercato.
Ma i professionisti capaci di fare questo saranno un centinaio in tutta Italia.
Il sistema deve essere prima di tutto affidabile, gli oggetti venduti su Amazon (mi riferisco a presine e lampadine) sono giocattoli.

The Evil Queen

La fiera del consumismo....
Tutti nuovi rifiuti

MatitaNera

Lo so bene. Pesi le parole.

Daniele Pisano

Avevo suggerito uno switch GSM perchè ha un costo veramente basso. Esistono comunque dei veri e propri cronotermostati controllabili via GSM, temperatura compresa, ma il prezzo si aggira sui 150 Eur.

uncletoma

Grazie, interessante, sono ignorante. Ma per far partire la caldaia da remoto (dal cellulare, ovviamente, io al lavoro che dico alla caldaia di accendersi perché magari mi sono dimenticato e/o non ho programmato; o magari c'è un'improvvisa e non prevista diminuzione di temperatura), non serve quello? O mi faccio mettere quello del produttore della caldaia? Perché io ho una veccia caldaia con un termostato decisamente vetusto ;)

Yafusata

Si! :D

Yafusata

Eh lo so. Bisogna portare pazienza.

sagitt

la domotica c'è da sempre e io cel'ho da sempre
ma prima era utile principalmente da remoto anche perché se devi andare a prendere il telefono per spegnere una luce o usare il pc tanto vale farlo dal pulsante. a meno che tu non abbia il telefono di fianco allora ok, ma in casa generalmente lo si lascia da qualche parte.

a differenza, con gli assistenti, ovunque sei comandi tutto.

io che ho tutto domotico ti dico che spesso mentre sono in camera che devo andare sul balcone, già dalla camera dico "alza tapparella soggiorno" ed al mio arrivo posso già passare. o sono sul letto e vedo una luce accesa in bagno, "spegni luce bagno" e via….. oppure per comandare cose non visibili, esempio "attiva scenario notte"

Uso questi (poiché sfrutto sensori Xiaomi):
Home Assistant & Rpi: t . me/HomeAssistant_Rpi
Mi Home Italia - domotica by XIAOMI: t . me/mihomeit

Sicuramente ce ne sono altri.

ermo87

ne abbiamo già parlato, a me sta bene non alzarmi dal divano ma non ho voglia nemmeno di parlare. in ogni la tua affermazione sul senso degli assistenti è assurda, la domotica c'è da sempre.

Volpe

Che disagio.

Tecnologia

Homix: domotica economica e facile di Enel X. Il termostato con Alexa | Video

Amazon

Offerte di Natale Amazon: dal 9 al 22 dicembre sconti su tantissimi prodotti

Amazon

Regali di Natale Last Minute nelle migliori offerte Week End: smartphone, portatili, TV

Android

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video