Matter è finalmente disponibile sui dispositivi Nest e Google Home

15 Dicembre 2022 19

Continua a crescere il supporto allo standard Matter e proprio oggi Google ha annunciato di averlo abilitato per i suoi dispositivi Nest e Android. Il tutto sta avvenendo da remoto e va a interessare dispositivi come Google Home, Google Home Mini, Nest Mini, Nest Audio, Nest Hub (1a e 2a generazione), Nest Hub Max e il nuovo Nest WiFi Pro, che ora possono funzionare come hub per Matter. Ma non è tutto, Google ha anche implementato il supporto Matter per Fast Pair su Android, e grazie avremo la possibilità di accoppiare in modo rapido i dispositivi abilitati alla rete domestica. Tale soluzione non velocizza solamene il tutto, ma semplifica anche l'eventuale connessione con app terze.

C'è poi un'ultima novità che riguarda Nest Wi Pro, Nest Hub Max e Nest Hub (2a generazione), i quali sono stati aggiornati per funzionare come router di confine con protocollo Thread. Potranno così essere utilizzati per connettere alla rete domestica prodotti che supportano il protocollo di rete per dispositivi a basso consumo, come i lucchetti intelligenti o altro di smile tenore.

I primi lavori per rendere realtà Matter sono iniziati nel 2019 da parte della Connectivity Standards Alliance, con l'obiettivo di risolvere il problema della frammentazione dello spazio domestico intelligente e rendere più facile l'utilizzo di prodotti provenienti da aziende diverse. L'obiettivo principale di Matter è quello di semplificare tutte le operazioni di configurazione, lasciando agli utenti il piacere di godersi la propria casa connessa.

Il sogno di uno standard in grado di far funzionare prodotti di marche diverse all'interno di un ecosistema unico sembrava utopia fino a qualche anno fa, ma ora si sta realmente concretizzando e la mossa di Google ne è la prova lampante.

Inizialmente intendeva lo standard sarebbe dovuto arrivare nel 2021, ma nella realtà ha subito diversi ritardi fino al rilascio delle specifiche 1.0 dello standard e il programma di certificazione del prodotto, avvenuto solamente lo scorso ottobre. Poco dopo l'uscita ufficiale di Matter, Samsung ha annunciato che sta lavorando con Google in modo da poter aggiungere facilmente dispositivi già configurati con SmartThings a Google Home e viceversa.

Amazon, uno degli altri fondatori dell'Alleanza, ha anche elencato i 17 dispositivi Echo che supporteranno lo standard a partire da questo mese. Sebbene al momento pochissimi prodotti siano abilitati per Matter, Google afferma che ne arriveranno tantissimi tra la fine dell'anno e i primi mesi del 2023, dunque il prossimo anno dovrebbe essere quello di crescita massiccia dello standard, con gran felicità di coloro che vogliono far dialogare tutti i dispositivi domotici di casa, indipendentemente dal marchio. Nell'attesa di valutare la evoluzione e la crescita del suo supporto, rivediamoci il video di presentazione di Matter condiviso non molto tempo fa dalla Connectivity Standards Alliance.


19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pietro Brunetti

io ho aggiunto la skill alexa di google nest e adesso il termostato lo vede nell app ma la funzione acceso/spento non è disponibile, per il momento tutto inutile speriamo in aggiornamenti

Marco

Come si può verificare se i dispositivi Google Home e Nest sono stati aggiornati a Matter?
Tramite applicazione Google Home?

RitornoAlFuturo

Ma solo a me la nuova grafica di Disqus sembra un passo indietro di 15 anni?

mrforeyes

Con hub zigbee ovviamente?

Simplyme

Ethernet può avere senso con alcuni tipi di dispositivi, Bluetooth so che era solo per il pairing

Simplyme

lol

Luke

Rigorosamente blindato non accessibile da app terze

Chicco Bentivoglio

A me sinceramente di matter non me può fregar di meno...
Tutto (o quasi) zigbee con home assistant.

Alfredino

Aspetterò di vedere la diffusione tra un po' di tempo. Anche perché credo che pochissimi produttori adegueranno il firmware dei loro dispositivi per renderli compatibili con Matter. E non ci penso nemmeno lontanamente a ricomprarli per ora.

Chicco Bentivoglio

Vero. Però per la domotica io lo sconsiglio vivamente.

Alfredino

Precisazione: Matter supporta anche Bluetooth LE ed Ethernet.

Chicco Bentivoglio

Precisazione:
Matter è l'ecosistema domotico che accetta connessioni thread e wifi.
Cerchiamo di non fare confusione.

ericantona5

se cerchi su google stanno cercando qualcuno per lo sviluppo!

axoduss

Thread è simile a Zigbee
Matter è una applicazione che gira o su WiFi o su Thread

axoduss

Sui dispositivi bticino/legrand arriverà nel 2100

mrforeyes

Quindi è un protocollo di trasmissione simile a zigbee? Ovvero si potranno collegare tutti i dispositivi compatibili a questo protocollo senza l'utilizzo di hub esterni se si ha già un Nest hub?

Okazuma

Credo siano gli assistenti più venduti di Google. Sarebbe stato stupido da parte loro lasciali fuori

KenZen

Ci sono aggiornamenti in tal senso sul termostato Nest di 3a gen?
Saluti

caribba

Piacevolmente sorpreso che sia supportato anche Google Home originale e Google Home Mini, è dal 2016 che sono in commercio!

Samsung Galaxy S23, Plus e Ultra in arrivo: tutto quello che c'è da sapere | VIDEO

Riprova Vivo X80 Pro con Android 13: una Vivo sempre più intrigante | Video

Confrontone tra i quasi top 2022, 9 smartphone uno contro l'altro | Video

Rog vs Rog vs Batman: Mediatek 9000 o Snapdragon 8+ gen.1 | Video