Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Google Assistant, sensibilità hotword e non solo anche su speaker di altri produttori

12 Giugno 2020 10

Google Assistant sta per diventare più utile sugli speaker smart di terze parti compatibili: sono in arrivo tre funzioni che finora erano appannaggio dei Google e Nest Home (sono arrivate verso la fine di aprile). Sinteticamente:

  • Voice Match: L'assistente virtuale di Google è in grado di riconoscere l'utente in base al timbro della voce, e quindi personalizzare i comandi o i risultati di ricerca. Ogni dispositivo può supportare fino a sei profili vocali (e quindi utenti)
  • Regolazione della sensibilità a "Hey Google": così da evitare false attivazioni, soprattutto in prossimità di TV o radio/stereo. Ci sono tre livelli di sensibilità.
  • Possibilità di scegliere lo speaker predefinito: in modo tale che la musica venga sempre riprodotta su quello se non si specifica altrimenti. Questa opzione ha senso soprattutto in caso si possiedano più speaker smart di qualità differente - per esempio un Nest Home Mini in cucina e un Bose Home Speaker 500 in salotto. Impostando quest'ultimo come predefinito, basterà dire "Hey Google, ascolta [artista/canzone...]" e qualsiasi dispositivo recepisca il comando lo "girerà" ad esso. Naturalmente è sempre possibile specificare uno speaker diverso: "Hey Google, ascolta [artista/canzone...] su Nest Mini".

Google ha detto che tutte queste novità arriveranno su speaker e display smart di produttori terzi "nel corso delle prossime settimane", rimanendo quindi molto vaga su modelli precisi e tempistiche.


10

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DonBurioni

Boh se deve essere da portare in valigia così, prenditi un UE o un JBL Charge, tanto con quelle dimensioni suonano tutti in maniera molto simile...

Jd

Vorrei una cosa stand alone da portare via quando mi sposto..peró ho capito il concetto:)

DonBurioni

Dipende cosa intendi per qualità.

Uno speaker per essere di qualità deve essere di almeno 5 pollici di diametro tanto per cominciare.

Kriminal

Con l'app funziona tutto correttamente, è con i comandi vocali che da questa mattina non funziona più nulla.

Jolly3

Sonos Move è ottimo, come tutti gli speaker Sonos. Ma se l'uso è "solo" via BT, magari ci sono alternative, tipo Bose, Yamaha, Denon, JBL che possono andare bene.
Dipende da quanto vuoi spendere, in relazione alla qualità.
Comunque, se vai su Sonos non te ne pentirai.

Jolly3

Ciao. Non so se solo a te, ma io lo uso per accendere/spegnere luci, TV ed altro.
Se hai problemi, verifica che le app relative a quello che vuoi accendere (ognuno ha la sua) siano "collegate" a Google Home

lynx

non capisco perché non fanno scegliere una hot-word diversa, "ehi\ok google" è veramente scomodo. Poi a me comunque dopo l'ultimo aggiornamento sulla TV Sony risponde 1 volte su 3 :(

Kriminal

Solo a me oggi Google Assistant non riesce ad accendere spegnere nulla?

sagitt

pensassero a mettere la sync dell'audio multiroom su alexa e sonos e le routine vocali.

Jd

Mi sapreste consigliare un buon speaker bluetooth di alta qualità? Stavo pensando a sonos move.
Non ho connessione internet

Recensione e Riprova Google Pixel Buds Pro, rinate con l'aggiornamento

24H con Oppo Find N2 Flip, la sfida a Samsung è servita | VIDEO

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Copertura 5G, a che punto siamo davvero? La nostra esperienza in città