Google Nest, cresce il livello di sicurezza: obbligatoria l'autenticazione a due fattori

05 Maggio 2020 4

Google vuole migliorare ulteriormente la sicurezza dei prodotti Nest: per questo motivo, l'azienda di Mountain View ha comunicato che tutti gli utenti saranno obbligati ad attivare l'autenticazione a due fattori per l'accesso al proprio account. Il sicuro metodo di autenticazione non è una novità per i prodotti Nest: il suo debutto risale infatti ad oltre tre anni fa, ma ora diventa obbligatorio.

Richiederemo a tutti gli utenti con account Nest che non si sono mai registrati all'autenticazione a due fattori o che non sono migrati a un account Google di fare un passo in più verificando la loro identità via e-mail al momento dell'accesso.


Nel caso in cui sull'account Nest non venga attivata la 2FA (2-Factor Authentication) tramite SMS, viene specificato nella pagina di supporto ufficiale che Google provvederà ad abilitarla tramite e-mail entro il 19 maggio 2020.

Se sul tuo Account Nest non verrà attivata la verifica in due passaggi tramite messaggio (SMS) entro il 19 maggio 2020, verrà attivata automaticamente la verifica in due passaggi via email. Per ulteriori informazioni sulla verifica in due passaggi, visita questa pagina.

La scelta di Google di forzare l'autenticazione a due fattori deriva dall'intenzione di fornire agli utenti un maggior livello di sicurezza. Basti ricordare il rumore che fece nel febbraio 2019 il caso della famiglia statunitense il cui sistema Nest fu hackerato da uno sconosciuto. All'epoca Google negò ogni accusa, approfittando tuttavia dell'occasione per ricordare quanto importante sia la 2FA per la propria sicurezza.

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Mobzilla a 685 euro oppure da Unieuro a 762 euro.

4

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
boosook

Eh però ci dovrebbe anche essere uno standard perché non posso avere un metodo di autenticazione diverso per ogni sito. Fatemi usare tutti il mio telefono con una roba come la notifica Google, e ci sto. Se per ogni sito devo sbattermi con codici o installare una specifica app, allora chiaramente la metto solo sui siti importo.

ghost

Hanno deciso così. Come quando è stato deciso che parental control era controllo genitori ma tutti continuano a dire controllo parentale

Estiquaatsi

"Autenticazione a due passaggi" secondo me è la traduzione più corretta.

Zhoth

Dovrebbe essere obbligatoria per qualsiasi servizio!

Sky Wifi: l'offerta in fibra (FTTH) è ufficiale. Come funziona e quanto costa

App Immuni è disponibile al download su Android e iOS

Covid-19: come non cadere nella trappola della falsa informazione | Podcast

Apple e Google, più privacy per le app di tracciamento: cosa cambia per l'utente