Bill Gates pubblica il suo CV su LinkedIn, ma è di 48 anni fa

05 Luglio 2022 149

Altro che curriculum europeo, il CV di maggior successo per far colpo su un'azienda deve essere vintage. E preferibilmente firmato Bill Gates. Sì, proprio lui, il fondatore di Microsoft, ora filantropo impegnato soprattutto nella lotta contro il coronavirus e i cambiamenti climatici (con ingenti investimenti). Chissà se mai gli potrà essere utile: di questo, a parte gli scherzi, dubitiamo fortemente, visto che la condivisione su LinkedIn del documento datato 1974 non ha altri fini se non quello di mostrare come il futuro multi-miliardario si presentava sul mondo del lavoro 48 anni fa.

Che tu sia un neolaureato o uno che ha lasciato il college, sono certo che il tuo curriculum sia molto meglio del mio di 48 anni fa,

commenta Gates sulla piattaforma.


Vero o falso modesto non importa, anche perché già allora ad Harvard frequentava personaggi di un certo peso - vedi Paul Allen - ed aveva acquisito un know-how in campo informatico ancora parziale, sì, ma già sopra media. E ancor più curiosa è la decisione di condividere con il mondo intero alcuni dati personali, vedasi l'altezza e il peso, oltre che lo stipendio. Del resto per Bill Gates non c'è mai stata privacy su ciò che ha guadagnato nella vita: prima sul curriculum vitae, poi sul Bloomberg Billionaires Index (con molti più zeri), ma alla fine il discorso non cambia.

Così emerge come Bill Gates sia alto un metro e 78 e pesi (pesava) 59kg. Nonostante fosse all'inizio del suo percorso di studi accademici ("attualmente iscritto al primo anno ad Harvard College"), William H. Gates (questo il suo vero nome) già era in grado di garantirsi uno stipendio di 12.000 dollari. Niente male per essere una matricola.

SEGUICI LIVE
Il meglio di OnePlus? OnePlus 9 Pro, in offerta oggi da Phoneshock a 548 euro oppure da eBay a 619 euro.

149

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

Se hai 3 anni di exp che differenza fa se li hai fatti in una o in un’altra azienda? C’è gente che si inventa mansioni

Davide

Nel CV metti solo le ultime 2. Non ha senso dire che hai fatto 3 anni in un'azienda se non é vero

il formato europass è ottimo e molto ordinato, il problema è chi mette pure esperienze di 5 giorni. 10 pagine di cv vanno cestinate a prescindere. Hai lavorato in 3 aziende diverse con la stessa mansione? Includila tutta in un'unica azienda. Non vai in galera se invece di mettere 1 anno x 1 anno y 1 anno z, mettessi 3 anni x

Mario Rossi

ora al minuto

Il corpo di Cristo in CH2O

ci siamo intesi.

opinione del tutto personale, i corsi di filosofia non insegnano a filosofare, non possono farlo. quello che insegnano è la storia della filosofia, e il 99% di chi sa la storia della filosofia prende il brutto vizio di classificare le opinioni e cadere in un susseguirsi di assurdi che altro non portano a dei "nulla di fatto". filosofare è un qualcosa di intrinseco nell'individuo, si può anche dire che dipenda dall'approccio che si ha alla vita, però non credo possa esistere una formazione. opinione personale eh ci tengo a rimarcarlo.

Sistox v2

Per carità ti do ragione, un ingegnere va sempre valutato con un colloquio, sempre se non si presenta un ingegnere elettronico ad uno studio di ingegneria civile per fare lo stutturista... Il filosofo però per lavoro studia, se non prende il massimo dei voti nella cosa che deve saper assolutamente fare. mi faccio qualche problema.

Antonio

Io credo sia annuo...

Marco -

Ho capito: il trucco è quello di inserire "Open" alla dicitura "salario desiderato"

NovaProspekt

Infatti, sempre più spesso riportano che solo le aziende retrodatate chiedono ancora i punteggi.

Il corpo di Cristo in CH2O

guarda nelle richieste che leggo vogliono tutti tedesco B1 (peggio alcuni persino B2).

GianL

Ma nelle multinazionali / ambienti accademici se non sai il tedesco bene non iniziano in automatico a parlarti in Inglese?
Per ruoli prettamente tecnici non dovrebbe essere un problema, o sbaglio?

fabbro

forse mi sono espresso male ma il "tutto documentato" era riferito al fatto che questi industriali ci hanno portato ad essere tra le 7 potenze mondiali non mi riferivo alle morti.Il fatto che venisse fatto un monitoraggio di queste persone è confermato dai documenti della cia.
Non volevo fare complottismo sulle loro morti e il passaggio è molto forzato, hai ragione

Buona parte dei miei conoscenti hanno il CV, come ha sottolineato anche BG, ben più ricco del suo. La stragrande maggioranza infatti già lavora.

GianL

Il curriculum di BG comunque è impressionante, avercene ragazzi così qui da noi, benestanti o con le pezze al cul0 chissene:
troverebbero lavoro in un secondo, anzi, probabilmente, per non fare la fame se ne andrebbero dall'Italia il giorno dopo.

GianL

"guarda che non è complottismo è tutto documentato"

inzomma... Olivetti è morto di cuore ed era da anni cardiopatico;
Mario Tchou in un incidente d'auto e non è una morte così anomala né allora né oggi.

Sicuramente a molti non andò giù che vendesse quel tipo di tecnologia anche a nazioni al di fuori della sfera d'influenza NATO però il passaggio logico successivo è un po' forzato.

Alessandro De Filippo

Una montagna di soldi per quell'epoca..

SocioBros

a settimana

swampmonster25

Be dai è comprensibile, se avesse messo tutto fino ad oggi potrebbe trovare lavoro solo alla Spectre.

Essendo appolaro partime l'ho sempre trovato irritante, solo la pandemia e i terrapiattisti virologi me l'hanno fatto stare un attimino più simpatico, è pur sempre meno irritante di Zucchina.

Il corpo di Cristo in CH2O

si no, chiaro, altrimenti non saresti andato. intendevo più nella vita di tutti i giorni.

Alexv
Alessandro De Filippo
kayoshin

filantropoooh !!1!!1!!11

Il corpo di Cristo in CH2O

guarda non so che esperienze tu abbia, ma è molto comune avere ingegneri bravi con 90 e meno bravi con 110 che in altri settori, e te lo dice uno che ha lavorato con parecchi di ingengeri neolaureati. quella del voto è una delle più grandi caz_ate che esistano in questo campo. tanto è vero che all'estero i colloqui li fanno tutti così: prima domanda "quali esperienze ha e dove ha lavorato" seconda domanda "quante lingue sa parlare oltre l'inglese" poi ti fanno fare il giro dell'azienda, con una chiacchierata con il reparto dove ti stanno assumendo, e in ultimo "ah già in cosa si è laureato lei?" neanche il voto. poi fai tu. io nel mio curriculum le votazioni di laurea le ho tolte al secondo cambio di lavoro e sarebbero 99 e 104, non mi assumono per quelle di sicuro.

massimo mondelli

Ecco a quale immagine si fa riferimento nell'immaginario collettivo cinematografico quando si pensa a un nerd anni '70!

Sherthes

In Francia mi hanno offerto un posto da ricercatore in uno dei centri di ricerca sui ceramici (che è il mio campo tematico) più importanti d'Europa e del mondo.

Sistox v2

Finirebbe con Windows vista. Ecco perché non lo pubblica (si scherza ovviamente)

Sistox v2

Dai non è vero. Il voto va interpretato e ma farò chi assume non sa farlo. Se un filosofo si laurea con meno di 110l probabilmente è un po' scarso. Non perché la filosofia sia facile anzi, è talmente difficile che un corso di laurea improntato a selezionare solo i migliori vedrebbe un laureato ogni 10-15 anni. Se un ingegnere si laurea con 95 magari è scarso, magari è uno che agli esami rende poco e un colloquio potrei comunque farglielo.

Sistox v2

Il mondo delle pubblicazioni però sta per collassare. Ormai si fa un paper su praticamente tutto.

Wully

Non è un appellativo a caso.
E' un prestito camuffato (un false friend che a forza di essere usato si integra nella lingua).
Col tempo stanno anche aggiornando le definizioni, ad esempio sullo Zingarelli:

4. ( fig. ) chi (o che) dimostra grande fantasia e creatività: un regista, uno scrittore visionario | ( fig. ) chi (o che) si rivela lungimirante e quasi profetico (calco sull'ingl visionary).
Il corpo di Cristo in CH2O

per forza, per me hanno creato un eccesso di offerta fancendo credere in un eccesso di domanda per poi offrire stipendi più bassi, non c'è altra spiegazione. poi aggiungici che spesso dove sono stato vedo che assumono "esperti in .." per poi metterli a fare lavori che potrebbe fare benissimo uno uscito dalle superiori. se non c'è innovazione, e qui è davvero difficile trovarla, perchè fingono che gli serva "l'esperto in .." ? lo dicano chiaramente.

comunque all'inizio conviene sempre farsi non più di 6 mesi in una azienda e cambiare spesso, dopo poco con aumenti e ritocchini arrivi a cifre decenti. è un po' una rottura, però vedi come gira il tuo settore e poi se entri a 1,5k e non cambi non c'è modo di alzarlo.

come ti trovi in francia?

Il corpo di Cristo in CH2O

esatto, difatti è proprio questo il punto, non ha senso guardare la laurea e siamo forse gli unici a farlo. qui ci manca poco che per un posto da ingengere si preferisce assumere un laureato in filosofia con 110 e lode al posto di un ingegnere laureato con 95.

Sherthes

Non dico 2k netti al mese, ma io mi sono visto offrire contratti da 1.2 a 1.5K/mese nonostante abbia magistrale, masters (2) e dottorato. Risultato? Me ne sono emigrato in Francia

Goose

Io posso dire per esperienza personale che in certi settori, soprattutto Machine Learning, conta di più il tipo di pubblicazioni a livello scientifico che il voto di laurea o come hai approcciato gli esami. Se ad esempio vuoi lavorare in Google Deepmind o Amazon settore AI, ti fanno colloqui in cui ti chiedono il tipo di pubblicazioni, e se sono pubblicazioni interessanti e importanti, ti prendono senza battere ciglio e con stipendi alti.

ID
Il corpo di Cristo in CH2O

tanto per dire, tutta la ricerca fatta da ibm negli ultimi anni sui pc quantistici.

Il corpo di Cristo in CH2O

però, all'atto pratico posso dirti che questi "esperti" (tralasciando la votazione, senza sfiorare nei casi umani, se sono neolaureati) hanno comunque una conoscenza nozionistica? si, escono dalle università con il loro bel curriculum di esami con nomi ben specifici, ma spesso rispecchia una conoscenza molto verticale sulla ricerca del momento, ricerca che difficilmente poi viene applicata in una azienda. mentre in alcuni casi vengono tralasciati punti, intepretazioni, quasi banali che se non approfonditi in quel momento fanno perdere molto.

Il corpo di Cristo in CH2O

ma guarda, sai, in realtà i 3,5 / 4k della germania sono vantaggiosi, a conti fatti. ma la stessa cifra in irlanda per esempio lo è già molto di meno. peccato che in germania vogliano obbligatoriamente il tedesco, lingua per me molto ostica.

Therry Goodmann

In partnership with Paul Allen….sto CV racchiude i primi vagiti della Microsoft…altro che 12.000 dollari…

J0k3r_IT

se te ne offrono 2000€ al mese in Italia tanto vale andare all'estero e te ne danno il triplo +benefit!

Goose

È anche vero che 48 anni fa non trovavi facilmente uno con lo stesso curriculum di Bill Gates dell’epoca. Era un settore completamente nuovo e all’epoca non tutti potevano permettersi un PC per cimentarsi in informatica.

Ad oggi è tutto più semplice, il numero di laureati è molto più alto, ed è anche più facile trovare più profili di ingegneri informatici laureati con 110 e lode e specializzati in Machine Learning. Ad oggi un esperto in Machine Learning equivale ad uno come Bill Gates che sapeva programmare con linguaggi noti, che si occupa di sviluppo di OS e librerie.

MaK

bello vedere che un tempo ci si metteva pure peso e altezza come informazione importante... ora neanche laurea, master, esperienza bastano.

MaK

in realtà basterebbe un rigo: "I'm Bill Gates"

Aristarco

Mai scritto che sia mensile

asd555

Ma fermo restando che lo trovo sbagliato anche per Bill Gates, lol.
Preferirei "innovatore", "genio dell'informatica", "il Michelangelo dei PC", quello che vi pare.

asd555

No no, zero astio.
Come ho detto altrove, per me è "visionario" un pazzo, uno che si lecca le rane, che si fa di LSD, lol.
Lo trovo sbagliato a priori, non è per togliere meriti a Steve Jobs.

STAFF
...stacce.


Posso dire di non aver mai avuto un prodotto Apple, senza mentire.

*Appellativo a caso, perché per la lingua italiana il "visionario" è uno che ha le allucinazioni


Il mio commento era riferito a questo. Che Steve Jobs fosse un visionario o meno è irrilevante, in italiano visionario ha diverse sfaccettature, non solo quella che hai scritto tu. Non ho visto documentari su di lui, né letto la sua storia perché non mi interessa, ma potrebbe essere stato un visionario, e lo dico da persona neutrale, non provo né ammirazione né odio o antipatia verso di lui, mentre percepisco un certo astio o comunque negatività in te verso di lui o la sua figura.Quindi ciò che scrivi perde parzialmente credibilità.

Andrej Peribar

Sono troppo giovani su questo sito e metà sono fanboy

Al netto del fatto che asd555 era più interessato a togliere a Jobs l'etichetta di visionario che attribuirla a gates.

Detto questo, non era pronto per il web, non capi l'iPod ("moda passeggera"), persino skype si è dovuto comprare perché mentre lui metteva i trilli gli altri facevano le videochiamate VOIP.

Gates ha plasmato l'informatica, ma visionario non era.

TheAlabek

RAL è l'importo annuale comunque, non mensile

Kamehame

Ma quella è la mia tovaglia

Android

Abbiamo provato i nuovi Galaxy Z Fold4 e Z Flip4, ecco le novità! | VIDEO

Android

Ecco i nuovi Galaxy Watch5, Watch5 Pro e Buds2 Pro! Le nostre prime impressioni

Android

Scattare foto alle stelle con lo smartphone, ecco qualche consiglio utile!

Android

Recensione vivo X80 Pro: probabilmente il miglior camera phone Android del 2022