Tron 3, forse ci siamo: via libera da Disney, Jared Leto sarà il protagonista

11 Agosto 2020 70

A quanto pare Tron 3 si farà: dopo anni di tentativi e false partenze, Disney avrebbe dato il via libera per un terzo capitolo cinematografico di uno dei pilastri della fantascienza informatica/videoludica. Il regista sarebbe Garth Davis, che si è fatto notare per aver diretto nel 2016 Lion - La strada verso casa (6 nomination agli Oscar, tra cui miglior film) e nel 2018 Maria Maddalena. Il protagonista dovrebbe essere Jared Leto, ovvero il Joker di Suicide Squad e superstar di tanti altri film, tra cui Dallas Buyers Club, Requiem For a Dream e Blade Runner 2049.

Jared Leto

Garth Davis non è noto per la produzione di blockbuster ad alto budget, come abbiamo visto, ma a quanto pare crede tantissimo nel progetto - sarebbe stato proprio lui a inseguirlo con decisa insistenza, finendo per ottenere l'approvazione dell'esecutivo Disney. L'attuale versione della sceneggiatura sarebbe stata stesa da Jesse Wigutow, relativamente nuovo del giro. Jared Leto stesso si occuperebbe invece anche della produzione, insieme a Justin Springer ed Emma Ludbrook.

Al momento non ci sono informazioni sulla trama o sulla sinossi del film: il capitolo originale, uscito al cinema nel 1982, vedeva un hacker, Flynn, interpretato da Jeff Bridges, intrappolato in un programma chiamato The Grid e costretto a partecipare a giochi mortali. Non fu un grande successo al botteghino e le recensioni furono tiepide, ma gli effetti speciali, tra cui le famose "moto digitali" con la scia colorata, lasciarono il segno nelle generazioni future ed elevarono il film allo stato di culto. Nel 2010 è uscito il primo sequel, Tron Legacy, che racconta la storia del figlio di Flynn. Le recensioni sono state di nuovo tiepide, così come l'accoglienza al botteghino. Ma anche in questo caso qualcosa è passato alla storia - la colonna sonora del duo di musica elettronica Daft Punk.

Il miglior Galaxy del 2020? Samsung Galaxy S20 Plus, in offerta oggi da Emarevolution a 624 euro oppure da Unieuro a 739 euro.

70

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Superdio

sai che ho scoperto che i giapponesi sono soliti fare questi esperimenti che mettono in ginocchio le aziende, cercando di sbancare al cinema con prodotti troppo innovativi: cerca la storia di Royal Space Force: The Wings of Honnêamise, altro colosso in termini di costi di produzione, con risultati davvero scarsi al botteghino nonostante l'ottima qualità

fabbro

c'è una bella intervista a federico buffa in cui spiega l'epica americana, se la ritrovo te la posto.

alberto redolfi

non l'avevo mai messa su questo piano, reinterpretazione interessante, forse hai ragione tu (e si spiegherebbe il "return to the future day")

fabbro

verissimo, star wars non è fantascienza, è una space saga, un fantasy spaziale o quello che vuoi, nessuno si aspetta che ci siano leggi rispettate, tra l'altro l'unico film che rispetta quasi tutte le leggi è interstellar.
Per rispondere al cult dovrei farti un paragone tra la cultura americana ed europea, un discorso lungo ma che ti riassumerò ora brevemente.La cultura americana non esiste, quel poco che hanno lo rinnegano(west, schiavitu, stemini di indigeni, ecc), non hanno miti, leggende, grandi scrittori o narratori per questo costruiscono miti e leggende nella contemporaneità, dagli sportivi che sono visti come dei, degli ercole moderni, ai film che diventano grandi classici di culto, per la loro concezione star wars potrebbe essere i nostri promessi sposi.

alberto redolfi

2001 odissea nello spazio era uscito qualche anno prima ed era vera fantascenza. Guerre stellari é fantasy....nessuna legge fisica viene rispettata. Preso come film d'intrattenimento va anche bene, ma col tempo ha raggiunto status di cult che io proprio nn vedo.

fabbro

in effetti il primo non era un gran che ma per l'epoca fu rivoluzionario, una space saga con quegli effetti non si era mai vista.

alberto redolfi

il primo, quello del 1977 guerre stellari

fabbro

qui urge una precisazione, cosa intendi per primo star wars, l'1 della trilogia originale?

Rieducational Channel

Che du palle. Anzi, che 3 palle.

piero

c4agata il primo, c4agata il secondo... c4agata il terzo

Desmond Hume

rimane una fregna spaziale ma appunto non rende automaticamente buono un film banale

TLC 2.0
Desmond Hume

i gusti del tuo pisello non rendono automaticamente un capolavoro un film altrimenti tutti i film con la Bellucci sarebbero eccezionali.

TLC 2.0

Dai, come fai a non apprezzare la stupenda "13"?

Pip

Neanche io ho letto il fumetto prima di vedere il film, ma criticare il suo aspetto quando è chiarito fin dai primi 10 secondi del film che è un cyborg in un mondo pieno di altri cyborg e robot con possibile aspetto immaginabile e non è da c0glioni...

Desmond Hume

a tutti capita di fare caxxate nella vita (Joker di Suicide Squad) ma l'attore non è certamente da buttare e sono più curioso di vedere Morbius con lui.
Tron 2 di memorabile aveva solo i led RGB e fregna di Olivia il resto 'na chiavica.

Desmond Hume

magari bastasse Olivia a rendere memorabile un film.

Raoul

Dopo il trattamento ke Disney ha riservato a noi italiani (mi riferisco ai blu ray uhd 4k) x me possono fallire, non vedrò più nulla dei loro prodotti

alberto redolfi

ognuno ha la propria opinione ed è anche vero che ognuno si "fissa" con un film e lo elogia anche senza fondamenta solide. Io per esempio considero il primo starwars una baracconata nemmeno degna di essere guardata una sola volta...ma sembra che 5 miliardi di persone impazziscano per sta boiata, quindi chi ha ragione? Il critico di fantascenza che non annovera quel titolo tra le fila del genere o metà della popolazione mondiale che lo elegge a messia? ma come sempre...de gustibus

TLC 2.0
G486

Tanto il 2 è stato un bel film...fanno bene a farne un terzo

fabbro

io l'ho visto una volta sola e non ho questi ricordi da cult, la fotografia non mi ricordo fosse cosi figa, molto chiaro scuro e neon ovunque, la colonna sonora da oscar è vero ma quanti la conoscono?forse conoscono derezer ma il resto?non credo sia stata nominata comunque.
A me è parsa la classica operazione nostalgia nella speranza di coinvolgere i nuovi nerd

fabbro

anche io li vidi al cinema e in effetti per square non fu un bel colpo.Ovviamente è invecchiato male, fu il primo esperimento di quel tipo, da quello agli ologrammi di 2pac ci sono in mezzo ere geologiche

T. P.

j j lehto???
Ah no, scusate!!!

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Non è detto che sarebbe venuta male, è un titolo che si può ben prestare ad una realizzazione in live action.

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Gits già in SSS aveva raggiunto il limite di idee e di realizzazione.
Hanno voluto riciclare il franchise sia con la schifezza 2.0 che con la monnezza di arise. La serie su Netflix neanche la commento che è di aramaki.

QuelMattacchioneDiJohnMalkovic

Pensa c'è anche chi ha criticato alita senza aver mai neanche letto il fumetto... (90% della critica era su volto deformato di alita)

E K

Ti auguro la seconda.

E K

In blade runner 2049 (film meraviglioso) il suo ruolo é assolutamente ininfluente, potevano metterci chiunque altro a fare il cieco privo di emozioni. Non ha dato chissá che grade prova. E in Dallas Buyers Club per quanto reciti bene, il fulcro dell'attenzione era sul bravissimo McConaughey e rimane poco per i comprimari, peró hai ragione, ha fatto bene il suo sotto quella parrucca.

faber80

leto ha avuto la "colpa" di infilarsi nel ruolo del joker, che non è per tutti. Però come attore non è il problema. Il mio dilemma è se mantengono Wilde e i Daft Punk, altrimenti li vado a trovare con una tanica.

Nino Entradalbar

Eccerto, lei dice gli uomini nudiii, piu' sbagliato di mia moglie non ce :)))

Pablo Escodalbar

Accidenti ha preso tutto dal genitore sbagliato :)

Brz

Ti sei perso Blade Runner 2049 e Dallas Buyers Club (per cui ha vinto l'Oscar).

Repox Ray

intrappolato in un programma chiamato The Grid

Muoio dentro

Nino Entradalbar

No, la mi figliola discee tutto l'opposto di me :PPP

alberto redolfi

io intendevo il videogioco

Pablo Escodalbar

Ma anche con lei ripeti quello che dice? :P

alberto redolfi

il 2nd nn è un cult? mah, parliamone. Fotografia, scenografie (inedite), colonna sonora(da oscar), le lightcycle, la scena dell'arrivo di flynn al club, la vestizione con le quattro gnocche che più gnocche nn si può...e olivia wilde mai così affascinante. E' vero, la trama ha buchi notevoli e la cg del flynn giovane è fatta col c+lo, ma ha molto da riscoprire, del resto i cult non partono mai come film universalmente apprezzati.

Vash

Alita è venuto abbastanza, avrei corretto un po il mecha di alcune armi ma il senso è stato reso appieno, anche a me la trama un filo sojo non è piaciuta gran che pero' non si sono mai allontanati dall'essenza del manga, anche se personalmente avrei tenuto una linea meno sdolcinata

Era un brutto film. Non c'e' altro da aggiungere.

Pip

Oddio, Alita invece è riuscito benissimo come film, ambientazione e trama sono perfette, così come i vari personaggi.
L'unica piccola criticità è la storia d'amore da film per ragazzine, un po troppo mielosa ma comunque trova il suo posto nel contesto.

Nino Entradalbar

E' vero, dopo che la mia ex mi ha bloccato, che secondo lei sentirla mi fa star male, e' il colmo :DDDD

alberto redolfi

tron 2.0 uscito nel....nn mi ricordo, ma era fatto bene

Pablo Escodalbar

Tu vorresti conoscere chiunque si possa spogliare :D

Vash

Potrei anche concordare, ma sinceramente il primo film è stato un capolavoro assoluto, era meglio lasciarlo la dov'era, ho ancora i conati di vomito se penso al remake.
Quando sentii che amazon voleva fare una serie (per fortuna mai andata in porto, credo) di "Le ali di homnaise" ho avuto i brividi giuro

Eragorn87

Non me li ricordo... O li avrò rimossi vedendo di meglio :D

E K

Bei cüli avvolti in latex e vinile, basta questo per ricordarti tutto il bello del film.

E K

Ma un live action di GitS ci sarebbe anche stato, ma non americanizzando la trama, é tutto lì il problema di tutte queste trasposizioni hollywoodiane, prendono idee geniali e le banalizzano spingendo sugli effetti speciali per farle digerire ad un popolo di redneck che non sa nemmeno contare fino a 3.

E K

Il primo film, per quanto ridicolo come concetti informatici era godibile, gli effetti speciali per l'epoca erano spettacolari etc.
Il secondo film, ad eccezione del corpo digitale di Olivia Wilde e delle tizie bianche, lasciava parecchio a desiderare, la trama non era male, ma gestita malissimo.
E ora Jared Leto, il cui ultimi ruoli ben recitati erano fight club e requiem for a dream (e quindi parliamo di 20 anni di recitazione sottotono). Direi che il progetto ha ottime chance di naufragare. Spero di no, perché sarebbe bello un film ben fatto su questa tematica in queste ambientazioni (quali poi? Che il software é stato cancellato a fine secondo film?)

Vash

Purtroppo quando si vuole metere mano a certe opere d'arte... tipo ghost in the shell, escono fuori solo huttanate cosmiche... dovrebbero avere l'umilta' di accettare che certe opere non possono essere ripetute e non raggiungeranno mai lo stesso livello...
Ma per far cassa si lucra su tutto purtroppo

Hp

Recensione HP Neverstop Laser 1202nw: la stampante con un serbatoio infinito

Android

Migliori smartphone fino a 600 euro | Ecco i top 5+1 da comprare | Settembre 2020

Alta definizione

Recensione GoPro Hero 9 Black, doppio display per la migliore delle action cam!

Games

PlayStation 5 vs Xbox Series X e Series S: quale scegliere | Video