NASA: contaminazione dei pianeti più permissiva, o niente missioni umane

10 Luglio 2020 41

La NASA ha aggiornato le sue linee guida riguardo la contaminazione dei pianeti e degli altri corpi celesti del Sistema Solare, introducendo dei criteri meno stringenti per quanto riguarda le prossime missioni umane sulla Luna - grazie al progetto Artemis - e su Marte.

Le linee guida in vigore sino ad ora, infatti, ponevano dei rigidi paletti riguardo le procedure da seguire affinché le missioni della NASA potessero ridurre al minimo la possibilità di contaminare i potenziali ecosistemi di altri pianeti, attraverso l'introduzione di microbi e batteri provenienti dalla Terra. Le stesse regole servivano anche a garantire la stessa protezione verso il nostro Pianeta, in modo da evitare che un veicolo in rientro potesse portare con sé microorganismi potenzialmente dannosi per la vita sulla Terra.

L'applicazione di questi principi è stata portata avanti scrupolosamente nel corso dei decenni, anche perché era comunque possibile garantire un elevato livello di controllo della sterilità delle attrezzature e dei rover inviati nello spazio: ora che però la componente umana sta per tornare in gioco, diventa impossibile rispettare gli stessi standard. Per quanto possa essere pulito e igienizzato, il corpo umano è carico di batteri che rischiano di rendere impossibile lo svolgimento di una missione, almeno stando alle precedenti linee guida.

La NASA ha quindi affrontato il tema declassando alcune zone della Luna (ma non di Marte), in modo da innalzare i limiti di tolleranza nei confronti della contaminazione da parte dell'uomo. Nello specifico, la Luna viene ora classificata quasi completamente come un Corpo di Categoria 1 (non è richiesta alcuna protezione in quanto non ci si aspetta di trovare forme di vita), mentre in precedenza era classificata come un Corpo di Categoria 2 (chance molto rare che la contaminazione da parte dei mezzi terrestri possa compromettere le missioni future).

Una delle zone di Marte più ricche d'acqua: l'ideale per trovare nuove forme di vita. Clicca sull'immagine per saperne di più

Questa categoria era stata assegnata in seguito alla formulazione di ipotesi riguardo l'esistenza di masse d'acqua allo stato ghiacciato sulla Luna - vista la stretta correlazione tra acqua e vita -, mentre ora è applicata solo ad alcuni siti molto specifici nei quali sono presenti crateri in ombra che potrebbero ospitare delle zone ghiacciate. La maggior parte della Luna diventa quindi più facilmente esplorabile.

Per quanto riguarda Marte, invece, non è stata cambiata l'assegnazione dell'etichetta di Corpo di Categoria 4 (elevato rischio di contaminazione) che si applica a tutto il pianeta - con alcune aree specifiche ancor più protette -, tuttavia è stato fatto un appello affinché l'agenzia possa mettere in piedi delle nuove linee guida che siano compatibili sia con la tutela di un eventuale ecosistema marziano, che con le future missioni di esplorazione.

Lo scopo è quello di ottenere maggiori informazioni sul Pianeta Rosso, al fine di poter stabilire quali saranno le aree a minor rischio per poter portare avanti una missione umana nel pieno rispetto di questi principi di preservazione.


41

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Cimelio perduto

Ma perchè tutto questo fiato ed energie a pensare a come "vivere" su un altro pianeta.
Usa quella tua caxxo di testa per cose molto più urgenti per esempio rivoluzionare le società di tutto il mondo influenzandole verso la rinuncia a tutte queste comodità inquinanti e a ricreare un modello molto più ecosostenibile di questo (con rinuncia a fare figli per la maggior parte, in modo da far decrescere la popolazione)

Paneeno

Kerbal Space Program

Paneeno

KuAlkun0 penz1 all4 T3rr4444aa4a44aa!11! E a1 mar000111111!!!!1!

Hey Siri
Hey Siri
Hey Siri

Non bastava inquinare la Terra

Mr Robotto

Portate gli scarafaggi su Marte per il terraforming!

AlphAtomix

Poi arriveranno i cinesi e faranno il Ca che vorranno

Mauro Morichetta

Anche fosse possibile farlo chi farebbe una vita intera a bordo di una navetta per arrivare su Marte e piantare le tende (sarcasmo).

Aristarco

Peccato che se incominci a perforare e ad estrarre materiale per vari usi allora li si che parte la contaminazione

Teomondo Scrofalo

Computer grafica.

Dark!tetto

Non decide lui nel senso che c'è ancora un bel po' di lavoro, infinite variabili che non dipendono solo dalla sua volontà. Per quanto ci illudiamo che ormaibla strada è tracciata e basta seguirla purtroppo è ancora un'incognita. Ovviamente per uomo su marte non intendo mandare qualche povero cristo da mandare su marte, ma missioni reali e sostenibili, tutto questo considerando che la finestra utile è di una manciata di giorni ogni 2 anni. Quindi l'uomo su marte dovrà avere tecnologia per tornare e sopravvivere per quel lungo periodo. Mi auguro che vada tutto bene e che già fra 15 anni ci siamo, ma nel settore l'ipotesi più accreditata è quella di un ventennio almeno. Poi questo stop forzato causa covid ha rallentato tutto di anni, dobbiamo sperare non accada nulla di simili, oltre che per i motivi tradizionali

camillo777

Bella la foto dell'articolo con il razzo dall'alto, dove l'avete trovata?

Andrea

Quelli non arrivano alla luna, figurati a Marte

zdnko

Poi arrivano i cinesi... :D

Fabio Bertoli

Sera a tutti,lo scienziato Robert Zubrin aveva già preparato la Mars Direct diversi anni fa, sarebbe già stato possibile organizzare missione su Marte,con tecnologia più vecchia di 15 anni!Vedere the Martian,li hanno preso spunto! però non ne parlano mai! PECCATO

Aristarco

Non é difficile arrivarci, ma é difficile atterrare e poi ripartire..

Leonardo Sganga

Di per sé, mandare qualcosa su Marte non è un obiettivo troppo difficile, abbiamo raggiunto corpi celesti molto più "difficili" quali il Sole, Plutone, asteroidi e comete.
Sfortunatamente mandare delle persone complica terribilmente le cose, soprattutto con gli standard di sicurezza odierni.
Nella migliore delle ipotesi servirebbero provviste per almeno un anno, una grande, grandissima quantità di carburante, e un astronave in grado di proteggere gli astronauti (e se stessa) da radiazioni e detriti.

Per quanto riguarda il nostro amico Elon Musk, dovrebbe farsi qualche anno di studio con Tory Bruno presso la ULA per imparare a costruire dei vettori che funzionino bene

broncos

Come non decide lui.
Per quanto riguarda la Nasa no, ma per Space X si.
Vedremo, ma quando parla di Marte gli si brillanco gli occhi, a meno di catastrofi nei progetti, non penso aspetterà 2 decenni prima di veder partire la missione

LaVeraVerità

Mah, considerando che l'uomo non può vivere realmente su Marte (intendendo a contatto con l'ecosistema) ma solo all'interno di ambienti protetti ed isolati (cellule abitabili, tute spaziali, ecc...) la contaminazione non sembrerebbe un grosso problema. In ogni caso visto che per passare da ambiente protetto ad esterno deve transitare per un airlock niente impedisce di utilizzarlo per la decontaminazione della tuta. Tutti gli eventuali batteri resterebbero confinati all'interno della cellua abitativa e all'interno della tuta.

Dark!tetto

Vabbè ma mica lo decide lui quando è il tempo, se poi è veramente quel grande uomo che tutti ammirano non lo fa certo per la gloria o la soddisfazione personale, ma per dare un vero contributo all'umanitò, no ? Molti innovatori non hanno visto realizzare i propri progetti, ma ciò non toglie che hanno cambiato il mondo, in questo modo si diventa veramente immortali :D

broncos

Elon Mask ha già 49anni, non penso è disposto ad aspettare altri 25-30 anni prima di vedere l'uomo su Marte con tutto il tempo e soldi che ci ha dedicato

bda94

Sono migliaia le persone che muoiono a causa di infezioni contratte dopo i bagni in quelle acque schifose... Ritiali indù

Dark!tetto

Direi che una stima più realistica è 2045/2050 per vedere il primo essere umano su marte, salvo imprevisti ovviamente

asd555

Quel fiume è una discarica acquatica, ci lasciano anche i cadaveri, lol.

Karellen

Soprattutto l'India, mi immagino gli ingegneri che lavano i pezzi del razzo nell'acqua del Gange. Ok, sono una brutta persona...

si ovvio che non è un problema, ma che io ricordi si è a malapena alzata da terra, e non nella configurazione finale.

10 anni anche per me sono utopistici, sui 20 ho ancora qualche speranza :)

Aristarco

Ma il fatto che esploda nei test non è un problema, visto che a questo servono i test, il problema é che non esistono programmi ben definiti e già avviati per lo sviluppo di "astronavi" in grado di portarci su Marte e ritorno con una % di successo decente, per questo 10 anni sono utopistici

starship per ora è una lattina che esplode, ma anche se facessero il miracolo per il 2022/2024 mandandola non penso che al primo colpo trovi la magica formula che ti da andare, atterrare, ripartire e atterrare sulla terra senza una virgola fuori posto, quando a parte la nasa, l'esa ha solo fatto un buco per terra l'ultima volta

Frederik

Ah bene

Aristarco

A parte starship che è poco più di un prototipo, mancano anche le basi per la progettazione di un vettore per una missione del genere, altro che 10 anni....mi sa che diventerò nonno prima...

Aristarco

Sei troppo ottimista, sarebbe fantastico, ma secondo me improbabile in così poco tempo

per quanto mi riguarda sono proclami privi di fondamento.
prima di mandare esseri umani devi fare almeno 2/3 lanci senza equipaggio, e prima ancora test del razzo e della capsula.

non sono informatissimo ma mi sa che hanno fatto poco niente

asd555

Mh, non attualmente ma che io sappia le missioni sono in programma, si prevede entro una decina di anni.

Aristarco

Se la fai la porti a casa...

Aristarco

Su marte nessuno ci sta mandando degli esseri umani...

Si vis pacem para bellum

si dai solite cose, distanziamento sociale, evitare assembramenti, niente discoteche...

Sig. Stroboscopico

Ok per la NASA e probabilmente ESA.
Ma Cina e il resto del mondo che ci sta andando?

Aster

Piano piano.

Capilander88

Mascherine obbligatorie anche su Marte quindi.

Alta definizione

Recensione GoPro Hero 10 Black, nuovo processore e stabilizzazione TOP!

Tecnologia

Inspiration4 da un giorno in orbita, come procede? | Video

Android

La street photography con lo smartphone: 5 consigli utili | Video

Android

Recensione vivo V21 5G: probabilmente è il miglior selfie phone sul mercato