Addio al "figlio del Signore degli Anelli": a 95 anni muore Cristopher Tolkien

17 Gennaio 2020 108

Christopher Tolkien, figlio dell'inventore del fantasy moderno J.R.R. Tolkien, è morto all'età di 95 anni. A darne notizia è la Tolkien Society, con un tweet di cordoglio in cui viene espressa vicinanza alla famiglia colpita dal lutto.

Christopher era il terzo figlio del papà della saga fantasy più celebre di sempre, Il Signore degli Anelli. Era stato lui a disegnare le mappe originali per la trilogia, firmandosi C.J.R.T. (le iniziali del suo nome completo: Christopher John Reuel Tolkien). In generale, fin da giovane aveva dimostrato un grande interesse per l'opera del padre. È grazie a lui se dopo la morte di J.R.R. Tolkien, in seguito ad un enorme lavoro di riorganizzazione degli appunti e dei manoscritti incompiuti che aveva lasciato, hanno visto la luce opere come Il Silmarillion, pubblicato nel 1977.

Un compito così arduo, per via del fatto che i materiali fossero ben lontani dal definire un intreccio chiaro (i nomi dei personaggi cambiavano, le bozze erano scritte a volte l'una sull'altra), che lo stesso Christopher ammise di esserne venuto a capo essendo talvolta costretto a indovinare cosa intendesse il padre.

Nel settembre del 2006 annunciò di aver terminato la ricostruzione di un nuovo libro, I figli di Hùrin, anch'esso basato su alcuni appunti ereditati dal padre. Il testo venne poi pubblicato nell'aprile del 2007, e fu accolto però tiepidamente dalla critica, che contestava a Cristopher di aver dato alle stampe un'opera troppo rimaneggiata per essere attribuita a Tolkien senior.

L'ultima opera di cui si occupò è invece fedele agli appunti originali: s'intitola La leggenda di Sigurd e Gudrùn, ed è uscito nel 2009.

Sicuramente a Cristopher sarebbe piaciuto vedersi concesso ancora qualche anno per poter assistere alla messa in onda della serie Amazon Prime basata sulla trilogia de Il Signore degli Anelli, le cui riprese sono cominciate lo scorso novembre. E per cui è però già arrivata la conferma di una seconda stagione. Anche l'account Twitter ufficiale legato alla serie ha espresso cordoglio per la sua scomparsa.

Tre fotocamere per il massimo divertimento ad un prezzo top? Huawei Mate 20 Pro è in offerta oggi su a 508 euro.

108

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Vash

L'unico caso in cui Frodo è più lurido di Gollum... Dategli una lavata, perdio

Andrea Bernardo

95 anni? Ecco dov'era finito l'anello!

Marco Cerasoli

Sinceramente...fino alla sesta stagione non me ne sono mai lamentato (tranne per qualche puntata leggermente meno ispirata e quasi "filler"). E secondo la mia opinione molti episodi erano settati e girati mooolto bene (diverse scene molto ispirate per quanto riguarda la fotografia). L'atmosfera c'era e anche per quanto riguarda l'ost, sempre secondo me, hanno realizzato brani bellissimi.
[ho ancora i brividi per l'intro della 6x10]

GiOvYSish

ahh cavolo sono in ritardo

https://uploads.disquscdn.c...

TLC 2.0

Infatti adesso si ritrova a non poter concludere i libri per non avere 2 finali differenti, visto che la serie tv è andata avanti con la sceneggiatura inventando tutto di sana pianta, perchè non avevano più libri da cui attingere. E infatti abbiamo visto che porcheria è venuta fuori

uncletoma

kk

SalvaJu29ro

Sisi, lo so, lo avevo specificato nel commento sopra modificato

uncletoma

Il figlio non ha scritto nulla, le opere sono tutte del padre. Alcune le ha riarrangiate, e basta.

uncletoma

lollone

SalvaJu29ro

Io mi sono bloccato al quarto libro della Torre ma non so se andare avanti, onestamente non sono molto coinvolto dal viaggio alla ricerca della torre nera

Maurizio Mugelli

niente da dire, hai delle convinzioni fortissime su cose che non conosci.

Sandro Pignatti

ahaha tutti così dite.
Verifico di persona.
Intanto i soldi glieli dai e loro recepiranno che sarà un successo.
Guarda basta aver letto il libro e questa serie che uscirà in 3 puntate circa saprai se sarà brutto come lo hobbit.

Maurizio Mugelli

pienamente daccordo, il 99% della colpa del fallimento finale della serie e' sua, aveva promesso il sesto libro per il 2015.

I libri io li ho letti, ho postato la foto. Li lessi molto tempo fa, provai a rileggere il primo sotto la spinta della serie e non sono riuscito ad andare oltre i primi capitoli.
Una sceneggiatura mascherata da romanzo, una porcheria. Preferisco la serie, almeno intrattiene decentemente.
Martin è uno sceneggiatore, non uno scrittore.
Saramago è uno scrittore, Tolkien è uno scrittore, Martin è un bravo mestierante della scrittura, come un qualsiasi giornalista, con una buona fantasia, una buona capacità di tenere assieme fili complessi di lunghe trame e un buon fiuto per il gusto del pubblico.
È bravo come sceneggiatore, i suoi libri infatti sono ottime sceneggiature capaci di creare una serie di grande successo, ma come scrittore è mediocre, oggettivamente mediocre.
Per carità, non è Federico Moccia, non è quella di 50 sfumature, no, sa lavorare, ma crea opere dimenticabilissime e abbastanza banali, a dirla tutta.
I personaggi, per esempio, sono di in piattume sconcertante. Dalle prime battute capisci TUTTO, e non hanno mai un guizzo, un sussulto, una vera evoluzione. Sono personaggi sinceramente infantili e tratteggiati per un pubblico adolescente.
Non vuol dire che il fruttivendolo sotto casa sia capace di scrivere le sue Cronache, lo ripeto, ma evitiamo di accostare fenomeni commerciali alla letteratura alta.

Maurizio Mugelli

appena fai un 6+1 al superenalotto credero' alle tue previsioni, personalmente aspetto di verificare di persona.

Sandro Pignatti

Sarà una roba peggio dello hobbit il film.

Sandro Pignatti

Ho già letto il libro, mi sto pregustando il bel voto negativo che gli darò già alla prima stagione.
Sarà una roba peggio dello hobbit.

Sandro Pignatti

Serie di tutto rispetto? Hahaha non scherziamo dai. Di serie Tv prodotte dagli anni 90 fino ad oggi se ne salvano una decina.

Trama, perché usare parole come "Lore"?
Comunque dubito fortemente, sono tutti romanzetti americani di appendice senza poetica.
Ne ho lette una cinquantina di opere Fantasy, da adolescente le ho apprezzate, oggi non le rileggerei.
Preferisco un film per il mero intrattenimento, le sceneggiature sotto forma di romanzi mi hanno stancato.
Un po' il discorso di Game of Thrones, una porcheria, molto meglio vedere la serie, tanto è uguale, ma almeno vedi qualche bella scena di nudo e passi il tempo.

Ombra

Va bene però per esempio The Boys è COMPLETAMENTE diverso dal fumetto. Un minimo di adattamento ci vuole sempre ma stravolgere completamente... E non per migliorare oltretutto.

Ombra
GTX88

Allora non aggiungo altro, comunque vale la pena vederla per la conclusione di una serie che è davvero bella nel complesso

TLC 2.0

la quarta ancora non l'ho vista :)

SalvaJu29ro

Beh ovvio che ai fini della Lore dell'opera la lingua non abbia chissà quale importanza, ma resta un lavoro grandioso e dimostra la fantasia sconfinata dell'autore.
In ogni caso, grazie per aver condiviso la tua opinione su LOTR.
Devo dire che le influenze cristiane e religiose erano comunque evidenti durante la lettura
Per quanto riguarda la parte finale, direi che a parte qualche commercialta, di opere di nicchia non spazzatura ce ne sono eccome.
La saga di Malazan è una di queste (anche se il primo libro non è il meglio della serie)

PS: hai dato un'occhiata alla nuova traduzione?

GTX88

Per l'alto castello non proprio, la quarta stagione purtroppo si conclude con un'ultima puntata quasi vergognosa

Per me quello è un di più totalmente ininfluente, un mero gioco filologico-linguistico, ma niente altro.
No, non è per quello che personalmente amo il romanzo. Neanche per l'influenza che ha avuto poi, anche perché è un'opera conchiusa che non necessitava di disgustosi plagi seguenti (Terry Brooks?), oltretutto impossibili da seguire in una società moderna e tendenzialmente repubblicana.
No, ciò che adoro della serie sono i personaggi, la continua quanto cristiana lotta tra bene e male, la pietas che permea il romanzo, l'essere una storia di formazione aperta, l'inno di amore verso un ideale cavalleresco che ormai non è più, quasi nostalgico. Poi ne apprezzo tantissimo la scrittura, sapientemente resa nella traduzione italiana, capace di creare un'epica in prosa scevra di pomposità. Mi affascina la filosofia dietro le scelte e le azioni, profondamente religiosa, un incrocio tra protestantesimo e cattolicesimo, ma protocristiano, senza dogmi e dottrina.
Insomma, questo è ciò che mi affascina dell'opera di Tolkien, e perché no, anche le tante scene avventurose e piacevolissime da leggere, come le grandi battaglie sapientemente rese.
Un'opera profondamente romantica in un contesto novecentesco ispirandosi allo stile epico, una somma davvero interessante.
Ciò che viene dopo, restando nel sotto genere di riferimento, è roba/spazzatura commerciale di intrattenimento.

Jon Knows

Nel modo più assoluto :) i gusti sono gusti.

The Child

bhu che paura

TLC 2.0

Io intendo i libri, la serie non mi è piaciuta per niente (salvo la prima stagione, perchè c'era Sean Bean (il migliore attore di tutta la serie per distacco, assieme a Pedro Pascal), nulla di più).

TLC 2.0

Selezione naturale :D

Ideologia?

È tutta una commercialata. Discreta commercialata, si legge con piacere, ma niente altro.
È una soap opera fantasy con gli zombie.
Non dico che sia semplice gestirla, ma la serie è finita da pochissimo e già sta viaggiando veloce nel dimenticatoio.
Non ha niente. Finito l'intrattenimento non resta nulla.
La scrittura è una scialba sceneggiatura, manca una vera impronta artistico - stilistica, non vi è una filosofia di base, una visione del mondo, una lettura degli eventi, una introspezione psicologica seria, non c'è NIENTE.
Solo un pizzico di cinismo politico, che colpisce solo perché l'ha ambientato in un pseudo medioevo, per il resto è zero.

Tony Carichi

Perchè sparare a zero al sicuro dietro uno schermo, è molto facile.
Peccato che se continui a comportarti cosi non ti considererà più nessuno qualunque cosa dirai. :)

TLC 2.0

Io intendo proprio i libri ;) mai piaciuti. Ma è gusto personale

Jon Knows

La Torre nera, il film non è solo da evitare, è da cancellare dalla storia del cinema! ;)

TLC 2.0

Bè, dipende dalla serie onestamente. The Man in the high castle e The Terror sono esempi palesi di ottime serie tratte da libri e che li hanno seguiti molto fedelmente

TLC 2.0

Diciamo più che altro pochi geni e tanti macachi :D rende meglio l'idea.
E' difficile trovare qualcuno che usi il cervello ed avere uno scambio di argomenti civile :)

TLC 2.0

Diciamo che il fatto che abbiano fatto causa per i diritti alla società che ha portato i film (e di conseguenza i libri del padre) all'attenzione di tutto il mondo, e non soltanto degli appassionati, non depone a suo favore e dei suoi eredi.
Un minimo di riconoscenza dovrebbe essere d'obbligo, si sono comportati da approfittatori (peggio del peggior Walt Disney con i diritti di Topolino)

SalvaJu29ro

Beh, ha creato una lingua intera...

Tony Carichi

Popolato di tantissimi 'falchi' e poche 'colombe'. ;)

TLC 2.0

A me piacciono tutte e 3 le serie allo stesso modo (adoro Tolkien, Brooks e Jordan), come anche i primi 4 libri di Martin, la saga delle guerre sassoni di Cornwell e la saga di Excalibur di Jack White.

Una serie che non mi è mai piaciuta invece è la serie della Torre Nera di King, per esempio. Ma sono gusti :)

Quindi ne riconosci l'importanza per il mondo e le lingue inventate da Tolkien?

Tony Carichi

Nonostante tutto, rispetto.

Jon Knows

E sono anch'io d'accordo. :)

Club25

"nulla a che spartire" vabbè... soliti estremisti pronti a spargere amore.
Come accade per buona parte dei film o giochi, è molto difficile trovare una copia carbone dell'opera originaria, però molta gente è capace di apprezzare anche differenti sfumature.

TLC 2.0

Lo so Jon, ho capito cosa intendevi :) io rispondevo a Maurizio

Fermo restando che io ho sempre ritenuto Christopher Tolkien un mero approfittatore delle opere e della popolarità del padre (vista anche la vicenda della causa contro New Media intentata dalla Tolkien Estate e dagli eredi per i diritti dei film), gli si deve riconoscere di aver pubblicato un capolavoro come il Silmarillion, vera opera maxima di Tolkien padre ( a mio modesto avviso molto superiore al Signore degli Anelli come opera, ma di parecchio).

Poi ovviamente la persona non si discute e le condoglianze sono d'obbligo, come è giusto che sia.

Jon Knows
Jon Knows

Il tuo commento ha senso.
Però il mio è stato un semplice gesto di rispetto alla persona.
Quello di essere frainteso è molto tipico in questo blog. ;)

TLC 2.0

Commercialata non direi, almeno non i primi 4 libri. Il resto si, anche visto il fatto che Martin non è, a mio parere, uno scrittore degno di questo titolo (visto che non si degna di finirla.

Reputo molto superiori saghe come LOTR, La ruota del tempo e i primi 2 cicli di Shannara di Brooks

Squak9000

secondo me ha saputo della serie TV del Signore degli Anelli di AMAZON...

talmente la paura che non ha retto la botta...

pace all'anima loro e speriamo che Amazon per rispetto non mandi in onda quella roba

Android

Android 11 Developer Preview: tutte le novità in continuo aggiornamento | VIDEO

Android

Samsung Galaxy Z Flip (3.300mAh): live batteria terminato alle 23.15 con il 2%

HDMotori.it

Auto elettriche Italia 2020: modelli in commercio, prezzi e autonomia

HDMotori.it

Salone di Ginevra 2020: orari e biglietti, le novità, anteprime e i marchi assenti