Heliogen: ecco la nuova frontiera dell'energia solare, finanziata da Bill Gates

26 Novembre 2019 107

Concentrare la luce del sole in un punto preciso attraverso un sistema di specchi e, sfruttando anche algoritmi di intelligenza artificiale per posizionarli, raggiungere temperature fino a 1.000° C. È la promessa di Heliogen, una start-up incentrata sull'energia rinnovabile che vede il finanziamento di alcuni grandi nomi tra cui quello di Bill Gates, che recentemente ha recuperato lo scettro di più ricco del mondo strappando il primato a Jeff Bezos, ma è noto anche per l'impegno investito nelle tematiche ambientali.

Secondo l'azienda, la nuova tecnologia potrà avere un impatto decisivo sulle emissioni di CO2, perché permetterà di sfruttare con maggior profitto i pannelli solari allo scopo di produrre il calore necessario alla produzione industriale di materiali come l'acciaio, il cemento e il vetro, che al momento è possibile produrre solo utilizzando il combustibile fossile. Come ha spiegato lo stesso Bill Gates in una nota:

"Sono lieto di essere stato uno dei primi sostenitori della nuova tecnologia di concentrazione solare. La sua capacità di raggiungere le alte temperature richieste per questi processi è uno sviluppo promettente verso l'obiettivo di sostituire, un giorno, i combustibili fossili".


La tecnologia della "concentrazione" solare in realtà non è nuova: la novità è averla associata all'intelligenza artificiale per ottenere maggior precisione nel posizionamento degli specchi, e il risultato è stato il raggiungimento di temperature fino a 1.000° C.

I punti di forza della nuova tecnologia sono principalmente due, dice l'azienda: da un lato, la riduzione dei costi per la produzione di energia, e dall'altro - presupponendo che proprio per questo primo motivo la tecnologia venga ampiamente utilizzata - una riduzione dell'uso dei combustibili fossili e quindi delle emissioni di anidride carbonica.

Secondo l'azienda, la tecnologia messa a punto da Heliogen genera così tanto calore che potrebbe, a un certo punto, essere utilizzata per produrre idrogeno da utilizzare come carburante per camion e aerei. La società al momento è alla ricerca di investitori, e la prossima sfida sarà convincere le industrie che contano sui combustibili fossili a cambiare strategia. Pare che l'idea abbia già conquistato dei clienti, i cui nomi saranno annunciati a breve.

Top gamma con batteria infinita e display super? Asus ROG Phone 2 è in offerta oggi su a 508 euro.

107

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lupo1

Catartica...

GinoGinoPilotino

Normale o equilatera ?

Lupo1

È un'iperbole

GinoGinoPilotino

???

Lupo1

Il problema tra tutti quegli specchi e non finire incenerito... XD

GinoGinoPilotino

Wow prendono me come modello? Ma che onore

Lupo1

Ecco puliranno anche gli specchi allora...

GinoGinoPilotino

Si, una/due volte l’anno

Lupo1

Li pulisci?

GinoGinoPilotino

Si, lo consigliano

GinoGinoPilotino

??? Vedi che sposti il pallino ??? Ho i pannelli solari a casa, vedi un po’ te

Lupo1

Chi ha mai parlato di grande scala? Si parla di sfruttare i deserti.
Non ti preoccupare non ne metteranno nella pianura padana, in altri ambienti si optera per altre rinnovabili...
Ma poi che problemi hai?? Ti fanno schifo le rinnovabili?
Preferisci le centrali a carbone od olio combustibile??

Lupo1

Il pianeta è pieno di ambienti desertici.
Per pulire gli specchi ci sono anche sistemi autopulenti, ti risulta che i pannelli fv vada uno a pulirli?

GinoGinoPilotino

Intanto era il meglio dell’epoca, come spero accada oggi.
Io non ho nulla contro le forme alternative, ma queste centrali hanno poca applicabilità al di fuori di ambienti desertici e con poche precipitazioni, altrimenti passi più tempo a pulire gli specchi

GinoGinoPilotino

Che a corto di temi su questo progetto ne tiri fuori un altro in cui si ammette con maggiore onesta’ che è un bel gioco, ma a meno di vivere con la intera superficie terrestre coperta dagli specchi è difficilmente realizzabile su grande scala, ergo....

Lupo1

Un impianto di 40 anni srsly, la famosa tecnologia avanzata dell'81 infatti ai tempi era nota la grandissima potenza di calcolo dei computer...

Lupo1

In che senso?

GinoGinoPilotino

Ed ovviamente sposti ancora il pallino.... mah

GinoGinoPilotino

Ahahahah

“Il progetto è stato sviluppato dalla società energetica BrightSource e da quella di costruzioni Bechtel. Tra gli investitori per la sua realizzazione c’è anche Google, che ha messo una quota di quasi 170 milioni di dollari. L’intera realizzazione è costata circa 2,2 miliardi di dollari e parte della spesa è stata finanziata con un prestito da parte del ministero dell’Energia degli Stati Uniti di circa 1,6 miliardi di dollari.

Non si è trattato di una spesa particolarmente alta, se confrontata con quella necessaria per realizzare impianti tradizionali a carbone o nucleari, ma è bene ricordare che la centrale produce molta meno energia elettrica, in proporzione. L’intero impianto produce complessivamente 392 megawatt di potenza, sufficiente in linea teorica per rifornire di elettricità 140mila case. In compenso ha un bassissimo impatto per quanto riguarda le emissioni.”
Fonte dal tuo articolo

Ed aggiungo, chi pulisce i 14 km quadrati di impianto ?
E se fai un breve conto, con le proporzioni dell’impianto per 140 mila case, dovresti coprire più degli Stati Uniti per alimentarle tutte.

Ps: google ha messo meno del 10% della spesa, mentre il vero finanziatore del progetto è lo stato americano, il che dice tanto.
Pps: qui si parla di un progetto che deve ancora partire è finanziato da Bill Gates.
Ti ricordo che potevi citare gli impianti solari di Rubbia è quello siciliano dell’1981

GinoGinoPilotino

Ho spiegato che di progetti simili ne. Han fatti a valanga, tutti finiti li. Sicuramente l’uso dell’IA aiuta a seguire il sole visto che ogni giorno cambia di posizione in cielo. Non vedo che male ci sia ad esser scettici verso progetti che sbandierano AI e solare perché son buzzword. Infine se mi chiedi dei miei titoili di studio e pubblicazioni sono assolutamente libero di non rispondere, perché perfettamente inutili alla discussione. Tanto è vero che non mi interessa sapere dei tuoi.

Lupo1

Il pallino l'hai sempre spostato tu, mettendo in dubbio il progetto, senza fornire spiegazioni concrete!

GinoGinoPilotino

E quindi sposti ancora il pallino.... mah

Lupo1

E quindi un par di balls che fai venire!

GinoGinoPilotino

E quindi ???

GinoGinoPilotino

L’energia concentrata potrebbe portare a produrre idrogeno, che è il vero combustibile per l’automotive. Altro che le auto a batteria.
Però è una tecnologia complessa ed ora è di moda l’elettrico, così come 20 anni fa è stato di moda sdoganare il diesel per le auto comuni.

GinoGinoPilotino

Quali scusa ? Non pensò sia il caso elencare i miei studi, titoli, competenze e pubblicazioni perché non è così che si instaura un dialogo.
Continuo a ripetere che questi metodi sono arci usati da millenni, che posano essere ottimizzati di più, ma che purtroppo hanno limiti invalicabili.
Non sono una soluzione universale al problema, possono essere anche carini, ad esempio usare la concentrazione di raggi solari (infra, visibile, ecc) per produrre, se possibile idrogeno per la vera rivoluzione dei trasporti.
L’idrogeno! Non le auto a batteria

GeneralZod

I pannelli fotovoltaici dagli anni 80 fino ad oggi hanno avuto un incremento di rendimento, ma non sono sicuro che sia questo l'ambito. L'acqua riscaldata dagli specchi potrebbe infatti azionare delle turbine.
Tornando ai limiti fisici, fino a non troppi anni fa, si riteneva impossibile una litografia dei SoC sotto i 14 nm o una frequenza operativa al di sopra dei 2 Ghz. Era vero in quelle condizioni. Qui non parliamo della temperatura di congelamento dell'acqua, che è nota. Parliamo di nuovi processi che potrebbero dare una spinta alla produzione di energia pulita. Nel mio esempio, sostituire l'acqua con con altro (la birra!!!!!).

Lupo1

Infatti io non ho mosso critiche verso il progetto, contrariamente a quanto hai fatto tu!
Per criticare bisogna avere competenze specifiche, e non di poco conto, sennò è meglio stare zitti e trincerarsi dietro un : mah speriamo che funzioni.
Magari si eviterebbero figure di palta.

GinoGinoPilotino

E tu sei laureato in?

Lupo1

Ti ho fatto delle domande...

GinoGinoPilotino

L’ai è una buzzword per avere soldi e fondi. Sicuramente aiuta a semplificare il calcoli della posizione del sole, che ogni giorno cambia in cielo.

GinoGinoPilotino

Non è che falliranno, alzeranno il rendimento reale. Spero per loro che abbia un ritorno economico positivo, cosa che per adesso non è ancora accaduta

GinoGinoPilotino

Ne so abbastanza per dirlo? Te ?

Lupo1

E tu che ne sai? Sei ingegnere? Sei laureato in fisica o matematica? Hai alte competenze in merito all'argomento?
No perché nel caso potresti mandare cv con relazione dettagliata calcoli teorie, etc. Insomma tutto ciò che è di pertinenza al progetto e quindi dirgli di non buttare i soldi perché falliranno!

GinoGinoPilotino

E secondo te l’IA abbatte le leggi della fisica e fa aumentare i rendimenti ?

Lupo1

Certo potrebbe sbagliare, ma non puoi dire non ci mette il cervello, visto anche l'uso notevole della IA nel progetto.
Sicuramente è ben consapevole e dettagliatamente informato del tutto.
Di certo non sono andati lì e hanno detto: ehi Bill dacci un po' di decine di milioni di dollari che dobbiamo fare una cosa...

Sandro Pignatti

Aaaaah Wkipedia.
Allora tutto è chiaro.
Per favore, se devi citarmi pagliacciate, finiamola qui..

GinoGinoPilotino

Nessuno lo dice. Ma che discorso è? Solo perché uno è ricco e investe allora non può sbagliare ?

GinoGinoPilotino

Eh già.... a quell’epoca non avevano ancora inventato macchine di calcolo IBM, in c’erano circa 2000 anni di fisica e matematica.
Ma di che parliamo? Ci sono leggi fisiche ben precise, leggi della termodinamica, che regolano i processi di conversione energia.
Non si può generare più corrente oltre una certa soglia dai pannelli.
Se poi con metro di innovativi ti avvicini al rendimento teorico ben meglio

Adriano

Mah, esistono da anni gli eliostati, così si chiamano. E sempre da anni sono costruiti da grandi quantità tutte mosse in contemporanea da un algoritmo per concentrare il fascio luminoso su una caldaia e produrre vapore. Non penso ci siano sti miglioramenti epocali mettendo le parole intelligenza artificiale

GeneralZod

Intanto la fissione artificiale è avvenuta negli anni 30, non all'epoca di Epicuro.

Lupo1

Eh si perché infatti è uno stupido

GinoGinoPilotino

Ahhhhahahahahahahahahahaha! Certo il termine atomo è stato coniato da Epicuro e Democrito, però nel frattempo si è andati oltre, il termine atomo è solo un omaggio storico

GinoGinoPilotino

Da soldi, non ci mette il cervello

Lupo1

Sai com'è, c'è di mezzo un certo Bill che finanzia, non mi sembra il primo pirla arrivato...

GeneralZod

Eppure atomo significa appunto indivisibile.

Riddorck

Wikipedia non condivide la tua definizione di IA
https://it.wikipedia.org/wiki/Intelligenza_artificiale

GinoGinoPilotino

Essere realisti ed avere un senso critico non vuol dire essere contro una cosa.
Se sarà più efficiente e con meno costi e più rendimento dei tentativi precedenti ben venga !
Rubbia docet, e parliamo di un premio Nobel in Fisica
Ps. Bill Gates apre il suo portafoglio, non si occupa dei conti fisici

GinoGinoPilotino

Quale guerra scusa ?

GinoGinoPilotino

Sei consapevole di quanto costi e che materiale e processi servano per produrlo? Nascono sugli alberi ?

Video recensione

Recensione Amazon Echo Flex: piccolo, comodo ed espandibile

Tecnologia

Homix: domotica economica e facile di Enel X. Il termostato con Alexa | Video

Amazon

Offerte di Natale Amazon: dal 9 al 22 dicembre sconti su tantissimi prodotti

Amazon

Regali di Natale Last Minute nelle migliori offerte Week End: smartphone, portatili, TV