Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Recensione Dreame L10s Pro Ultra Heat: il TOP della fascia media | VIDEO

12 Febbraio 2024 77

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Dreame L10s è una sigla che già conosciamo. Dreame L10s Ultra è stato il primo robot a portare un cambiamento radicale nel segmento grazie a un’esperienza d’uso unica nel suo genere e L10s Pro Ultra Heat migliora ulteriormente le caratteristiche con diverse aggiunte che di fatto lo portano molto vicino all’L20 Ultra provato lo scorso anno.

Arriva infatti l’intelligenza artificiale che agisce sia per la navigazione che per il riconoscimento degli oggetti, il braccetto che estende il mocio destro per pulire vicino a tutti i bordi e anche il lavaggio dei moci con acqua calda e asciugatura con aria calda in modo da migliorare l’igiene ed evitare la proliferazione di cattivi odori. Il prezzo di lancio è di 999 euro.

COM’È FATTO

Dreame L10s Pro Ultra Heat riprende in toto le forme dei suoi predecessori. Nella parte alta la torretta per il laser Lidar, nella parte frontale la videocamera in grado di riconoscere fino a 70 oggetti diversi ed effettuare la videosorveglianza e nella parte inferiore i due moci controrotanti, la spazzola con setole in silicone e una singola spazzolina laterale. Un occhio attento scorge però due dettagli non indifferenti. La dicitura AI nella parte frontale proprio di fronte alla videocamera e un altro un po’ più nascosto. Staccando i moci, grazie all’aggancio magnetico, si può infatti notare il braccetto estensibile che consente di pulire non solo lungo i bordi delle pareti, ma anche in prossimità di qualsiasi superficie verticale. Per esempio quando vengono riconosciute le gambe di una sedia o di un tavolo.

Rimangono il serbatoio per la polvere ma anche il serbatoio dell’acqua, purtroppo non accessibile, ma che permette di bagnare in maniera costante i moci in modo da usare la stessa quantità di acqua per tutto il percorso.


Specifiche tecniche

  • Dimensioni: 350 x 350 x 97mm
  • Peso: 4,1kg
  • Estensione dei moci: mocio destro in prossimità di superfici verticali
  • Rimozione automatica dei moci: non presente
  • Sollevamento dei moci: fino a 10,5mm
  • Potenza di aspirazione: 7000 Pa
  • Modalità di aspirazione: Silenzioso, Standard, Turbo, Max, Max+
  • Modalità di lavaggio: 32 livelli di intensità
  • Tipologia di navigazione: Veloce, Standard, Intensivo, Profondo
  • Videocamera: riconoscimento fino a 70 oggetti diversi e funzione di videosorveglianza
  • Batteria: 5200 mAh
COM’È FATTA LA BASE DI LAVAGGIO

Sebbene a una prima occhiata possa sembrare molto simile a quella dell’L10s Ultra (ed effettivamente lo è esternamente), il Pro Heat presenta alcune modifiche sostanziali. Nella parte frontale un vano nasconde sia il sacchetto per raccogliere la polvere con lo svuotamento automatico sia un serbatoio per il detergente. Dreame fornisce un flacone nella confezione ma si può utilizzare qualsiasi detergente non schiumogeno. Nella parte alta un vano più grande custodisce i serbatoi per l’acqua pulita e per l’acqua sporca che adesso hanno la stessa capienza di quelli usati nell’L20 Ultra. Infine, nella parte posteriore c’è la predisposizione per poter collegare la stazione di lavaggio e ricarica al carico e scarico dell’acqua tramite l’apposito kit venduto separatamente.


Specifiche base di lavaggio e ricarica

  • Dimensioni: 456,7 x 340 x 590,6mm
  • Peso: 9,2 kg
  • Capacità serbatoi: 4,5l acqua pulita, 4 litri acqua sporca
  • Capacità sacchetto di raccolta polvere: 3,2 litri
  • Predisposizione per collegamento alla rete idrica: presente con kit da acquistare separatamente
  • Predisposizione liquido detergente: presente con serbatoio apposito
APPLICAZIONE E FUNZIONI

L’applicazione DreameHome ha fatto in poco tempo passi da gigante per quanto riguarda interfaccia utente e possibilità di personalizzazione. È compatibile sia con dispositivi iOS che con dispositivi Android e tramite l’interfaccia principale si può scegliere la modalità di pulizia e di lavaggio, scegliere se lavare i panni con acqua calda o fredda, il tempo per l’asciugatura per gli stessi e gli intervalli per lo svuotamento automatico della polvere.

Siamo rimasti stupiti per quanto riguarda la mappatura: il robot ha una funzione di mappatura veloce estremamente precisa ed è in grado di rilevare oggetti di piccole dimensioni senza indugi. Cavi di alimentazione, scarpe, calzini vengono correttamente riconosciuti e ne viene segnalata la posizione sulla mappa a ogni pulizia, mentre altri oggetti vengono semplicemente segnalati come “ostacoli”. Abbiamo molto apprezzato la funzione CleanGenius, che adatta in maniera automatica le prestazioni del robot a seconda della stanza e delle condizioni di sporco presenti. Chi volesse può però personalizzare aspirazione, lavaggio e comportamento sui tappeti attraverso le impostazioni manuali. Tramite le impostazioni si può accedere alla cronologia della pulizia, al monitoraggio dell’usura dei vari componenti e alla fotocamera in tempo reale per le funzioni di videosorveglianza.

COME ASPIRA

L’aumento della potenza di aspirazione ha sicuramente portato benefici, soprattutto per quanto riguarda la pulizia dei tappeti. Il robot in generale si comporta molto bene, sia nell’aspirazione su superfici dure che sui tappeti e siamo rimasti felici di poter constatare come il sistema di navigazione e riconoscimento degli oggetti sia diventato ineccepibile. Il sollevamento dei moci di 10,5 mm permette di pulire anche i tappeti in maniera ottimale senza però bagnarli e tramite l’app si può decidere se escluderli totalmente durante il lavaggio, o aspirarli prima della pulizia aumentando anche la potenza di aspirazione. Durante le nostre prove il robot non si è mai inceppato, tranne con un tappeto morbido da cucina una sola volta. I tappeti leggeri rimangono un cruccio di tutti i robot aspirapolvere ma in generale le superfici vengono trattate in maniera ottimale e i residui di sporco, anche di dimensioni notevoli come piccole pietre o riso, vengono aspirati correttamente. Con la funzione CleanGenius inoltre l’utente non deve più decidere che modalità scegliere, ma sarà il robot a fare tutto in automatico eventualmente passando anche più volte nelle aree più sporche.

COME LAVA

L’unico vero aspetto da considerare, che differenza l’L10s Pro Ultra Heat dall’L20 Ultra, è il fatto che l’ultimo arrivato non stacchi automaticamente i moci quando deve aspirare i tappeti. È una funzione senza dubbio non essenziale che potrebbe però far comodo a chi ha tappeti di un certo pregio o comunque una quantità di tappeti non indifferente a casa. L’L10s Ultra Pro Heat è in grado di sollevare i moci ma nonostante il sensore per l’identificazione dei tappeti in alcuni frangenti e con tappeti alti può succedere che il mocio inumidito possa entrare a contatto con la superficie.

Nulla di grave, per carità, ma doveroso segnalarlo. Per il resto non abbiamo davvero nessuna critica da fare all’L10s Ultra Pro Heat. L’algoritmo per la gestione del mocio estensibile permette adesso di estenderlo in presenza di qualsiasi superficie verticale e anche di far oscillare il robot in tutti quei casi in cui la sola estensione non consente di coprire tutta la superficie (per esempio nel bordo al di sotto dei frigoriferi). Ottima poi la gestione e la pulizia dei moci durante l’attività, con lavaggio con acqua calda a 58°C, la più alta al momento, e asciugatura con aria calda che consente di evitare cattivi odori e migliora l’igiene.

MODALITÀ CLEAN GENIUS E AUTONOMIA

Sebbene abbiamo lodato tanto la modalità CleanGenius, in grado di adattare le prestazioni del robot alle condizioni incontrate, c’è anche da considerare che ciò potrebbe impattare sull’autonomia. Se infatti utilizziamo una data modalità il robot può portare a termine la pulizia di un appartamento di 110 metri quadrati suddiviso in quattro stanze in poco più di 40 minuti. La modalità CleanGenius potrebbe allungare i tempi in quanto le logiche di funzionamento cambiano e in alcuni casi ciò porta anche a raddoppiare i tempi di pulizia nel caso il robot trovasse punti considerati dall’algoritmo più sporchi.

Nulla di grave comunque, in quanto la batteria da 5200 mAh consente di raggiungere quasi le tre ore di funzionamento in condizioni normali.

MEGLIO L20 ULTRA O L10S PRO ULTRA HEAT?

È una domanda non banale e per cui è molto difficile dare una risposta che vada bene a tutti. Da un lato l’L20 Ultra nasce come vero top di gamma, portando in dote le maggiori innovazioni sul mercato e si differenzia per tre aspetti: base di lavaggio notevolmente più grande (ma con prestazioni simili), distacco automatico dei panni quando si puliscono i tappeti e i due LED frontali che comunque danno una marcia in più quando si usa il robot in condizioni non perfette di luminosità. Il prezzo? 1199 euro ma già scontato a 999 euro durante il Black Friday.

L10s Pro Ultra Heat arriva con un listino di 999 euro, alto è vero, ma Dreame ci ha abituato a offerte di lancio e promozioni nel corso della vita dei suoi dispositivi e a nostro modo di vedere il compito dell’L10s Ultra Heat non è quello di impensierire i top di gamma, ma di dare una svolta alla fascia media, forse un po’ congelata sulle solite specifiche e sui top di gamma del passato. Il vero valore aggiunto è la presenza della versione con spazzola TriCut, che integra una lama in grado di tagliare peli e capelli avvolti in modo da aumentare l'efficienza per chi ha animali in casa, proposta al momento allo stesso prezzo della versione standard.

In ogni caso, per decidere quale acquistare è forse necessario attendere le scontistiche di entrambi i robot per valutare quale sia meglio in base alle proprie esigenze, considerando un comportamento e un’esperienza d’uso molto simile, con la sola eccezione che probabilmente L20 Ultra sia più adatto a chi ha tanti tappeti.

VIDEO


77

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Disqustoso

Ci sono dei video di comparazione pure online, vedi su youtube.

Diego 1

Per 500€ molto meglio Roborock Q8 Max+ o Dreame D10s Plus

Diego 1

Ho un roborock S8 e fidati che scrosta in modalità Deep con vibrazione intensa

Disqustoso

Ma poi non riesce a scrostare quindi meglio andare sul sicuro. Gli aloni resteranno sempre.

Diego 1

"i panni rotanti puliscono molto meglio." dipende dal tipo di pavimento, pavimento ruvido meglio pani rotanti ma pavimento liscio come il marmo panno vibrante tutta la vita, molto meno aloni

Alessio La Franca

provato? non è buono?

Meglio proscenic m6 pro? o deboot n8 pro?
non voglio attualmente spendere molto

matteventu

I dati "pa" sarebbe meglio non menzionarli, per onestà intellettuale :)

matteventu

Meglio comprare qualcosa che ha "tutto in uno" senza bisogno di base, tipo Roborock Q5 Pro o Q8 Max, o Xiaomi S10+.

matteventu

Cinesata white label di infima qualità.

Comprare quell'immondizia a 500€ è roba da pazzi.

Diego 1

Che male c'è ad avere il panno vibrante?

Disqustoso

Son matti. Il prezzo giusto dovrebbe attestarsi sui 400 esclusa basetta, quindi tutto incluso un 600 totale.

Disqustoso

No, quello c ha i pad vibranti.

Alessio La Franca

Ma hoover hg4 qualcuno l'ha provato?
Sta sui 500€ ma non ci sono in giro recensioni

J4ck

Con gli stipendi da fascia fame che ci sono in Italia, questa la chiamate fascia media? xD https://media3.giphy.com/me...

Tiwi

valido, ma per 1000 euro non lo definirei cosi tanto fascia media :D

Diego 1

Meglio così, più evoluzione

Diego 1

Roborock S8 MaxV Ultra

Antsm90

Aspira senza che tu debba fare nulla (questo poi si svuota anche da solo) e in più dà una passata di moci al pavimento (che fatto una volta ogni tanto non serve a nulla, ma facendolo ogni giorno ha il suo perchè).
Poi questo in particolare ha pure 7000 Pa di aspirazione, che è davvero molto per un robot

Antsm90

Quando sarà scontato a 800€ decisamente questo

Yanav Jiqoike

ma qual è il migliore ?

T. P.

ah ecco!
già così a me sembra notevolissimo!
a maggior ragione visto quello che hai scritto!

Eolovive

manutenzione, alla fine è la stessa di un aspirapolvere normale.
controllare e pulire spazzole, spazzoline, serbatoio ogni tanto.

Soffiare il filtro, (io ne ho 3, che faccio girare, ogni tanto li lavo anche). niente di trascendentale.

Ovvio che ti limiti a svuotare il serbatoio e stop... dopo un po' non aspira piu.

Eolovive

sì, ma quando ho risposto non avevo il telefono vicino e non avevo voglia di alzarmi. 11'000mq, 210h di funzionamento. dice l'app

Ma potrebbero essere di piu perchè sicuro un paio di anni fa avevo cambiato account.

fabio

questo sarà appetibile sui 799 Euro, che potrebbe essere lo street price effettivo tra un paio di mesi. Prezzi comunque alti, se considerato come fascia media... ma i nuovi "top di gamma" in uscita stanno ormai per superare i 1500 Euro di listino.

CiGiraCrysis?

hai detto tutto, "ho tempo". Solitamente chi compra dei robot aspirapolvere non ha tempo.

Mauro

I mobili come li spolveri e il resto della casa come lo pulisci? Con il robot?, li vi vuole olio di gomito

BlackLagoon

ho un vecchio roborock S5 e nella vecchia casa, pur avendo un cane di 35kg che fa la muta di continuo, riusciva a tenere tutti i posti che riusciva a raggiungere effettivamente puliti (passava però due volte al giorno e andava svuotato ovviamente ogni volta).
Quello che non mi soddisfava era che lasciava in giro la polvere fine. Sebbene avesse il panno umido, non faceva altro che lasciare strisciate sul marmo e quindi preferivamo non usarlo per quello.
Questi nuovi con i moci rotanti promettono in teoria di togliere anche la polvere fine... per questo ero interessato, oltre ovviamente allo svuotamento automatico che farebbe una enorme differenza.

Prottolo

1000€ fascia media....

Mauro

Infatti meglio del folletto a220 non c'è nulla

CiGiraCrysis?

il folletto del 1988 spolvera anche il resto della casa? Io capisco l'amore per il passato ma come facciamo a paragonare la comodità di questo robot ad un folletto manuale?

Mauro

Io ho ancora in folletto del 1988 con tutti gli accessori, va ancora che è una bomba, senza fili saranno più comodi ma non puliscono uguale, capisco chi non ha tempo, ma poi oltre i pavimenti bisogna anche spolverare il resto della casa!, e li ci vuole olio di gomito, o comprare un robot della Boston Dynamics medio gamma?

kiang lee

Se se fascia media 1000 euro......una volta la fascia media era la metà.....

kiang lee

Secondo me...MEGLIO DEL FOLLETTO NON C'è NULLA, peccato che non fanno più quello a 220v quella a batterie è un po una boiata come tutti gli aspirapolveri a batterie....

Delmut16

Mi domando.... il mio da 300 euro è fascia povera?

Ricordati che non rimpiazza un aspirapolvere ma è un attrezzo che aiuta a farti la polvere.
Deve costare 300€-400€, oltre non ha senso per un apparecchio che ha una durata media di 5-7 anni

deviljin86

Ho un dreameBot L10s Pro con la base piccola ed una volta finito un piano lo sposto nell'altro. Dall'app basta cambiare la mappa ed il gioco è fatto. Mi ha migliorato la vita di tanto!

Vittorio

Eh se consideri che i top arrivano a superare anche i 1500 euro. Ormai è così. fino a 500 euro fascia di accesso (molti non hanno i moci, potenza sui 4000 Pa, stazioni al massimo di autosvuotamento). Fascia media tra i 500 e i 1000 (potenze fino a 7000 ma non è scontato, la maggior parte stanno tra i 5000 e i 6000 Pa, moci controrotanti, funzioni che per molti vanno già benissimo). E poi c'è la fascia top sopra i 1000 euro. Al CES ne abbiamo visti di nuovi aspirapolvere con listini di 1799 dollari.
Poi che siano utili o meno nel mondo reale se ne potrà discutere, ma ci sono ed è un dato di fatto.

Antsm90

Ne compri 3

BlackLagoon

grazie del consiglio!

Rettore Università di Disqus

Hai voglia e conviene pure pagare l'assicurazione che la visita a casa dal Cuggiono è garantita...

Kar Tar
VaDetto

Eh temevo... Così facendo la comodità viene un po meno. Nella casa dove ho il modello precedente, su 90 mt2 si diverte a tutta forza!

Luigi Melita

Si, i problemi (mia esperienza personale eh) se li hai, lì hai subito perché ti è capitato un esemplare sfigato. Poi se trattati con cura e mantenuti vanno avanti a lungo. Ho un roomba solo aspirapolvere da 8 anni, un ecovacs lava e aspira da 3, un altro roomba da 6 anni dato a mio fratello dopo sostituzione di batteria e spazzolina laterale.

Luigi Melita
VaDetto

Qualcuno lo usa su più piani? Vorrei regalarlo ai miei che però hanno una casetta su tre piani e vorrei capire come si gestisce questa cosa.

Nel senso che, ogni 20/30 metri quadri di aspirazione deve essere preso di peso, messo sul piano dove ha la base per permettere di aspirare la polvere raccolta, lavare i moci e via dicendo?

GianlucaA

In puro stile dreame ne esce uno nuovo ogni 2 mesi.

Antsm90

Avete uno strano concetto di fascia media

LaVeraVerità

In realtà il nome è Giovanna e fa Fernovus di cognome

BuBy

1000e fascia media?

T. P.

fantastico!
ti segnalo che nell'app Roborock sono indicati sia il tempo che i mq che i cicli di pulizia!
magari sono indicati anche nell'app Xiaomi...

Tecnologia

Recensione Eureka NER E10s: aspirazione ciclonica e senza sacchetto | VIDEO

HDMotori.it

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Games

Xbox, svelate 4 esclusive in arrivo su piattaforme concorrenti

Alta definizione

Recensione Fujifilm X100VI: la regina delle compatte è tornata | VIDEO