Ajax Allarme: soluzione casa sicura convincente | Recensione e Consigli

22 Luglio 2022 120

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Parliamo molto spesso di domotica semplice, ovvero di tutti quei prodotti che possono essere utilizzati senza avere un hub centrale particolare, un'installazione che necessiti di modifiche all'impianto elettrico e ancora di tutti quei gadget che funzionano fondamentalmente da soli, semplicemente connettendoli ad un sistema vocale Google, Amazon o Apple.

Da ormai due anni non nascondiamo il fatto che Alexa sia il nostro sistema di gestione della domotica - semplice - preferito in quanto, oltre ad avere un'interfaccia immediata e configurazioni molto facilitate grazie alle Skill, offre un numero enorme di soluzioni hardware realizzate da Amazon - gli Echo - e di prodotti compatibili commercializzati dai vari brand.

Alexa inoltre, ha una risposta più rapida e ha avuto un'evoluzione negli anni sicuramente migliore rispetto alla controparte Google se parliamo di domotica semplice. Siri, o meglio Apple, non riesce a stare al passo dei due rivali (anche solo per compatibilità prodotti) anche se, sfruttando sistemi più complessi come HomeAssistant, il sistema Apple è quello che riesce ad avere una risposta al comando ancora più rapida - ma appunto necessita di configurazioni più complesse per arrivare alla perfezione.

Detto questo, va sempre tenuto a mente che qualunque sistema domotico semplice ha un punto debole: se manca la connessione potreste non poter più attivare determinate funzionalità in casa, dalla luce alle telecamere e qualsiasi altro esempio vi possa venire in mente. Per questo motivo è sempre bene far coesistere i sistemi smart con quelli analogici in modo che la maggior parte delle attività domestiche possano essere fatte comunque anche con un tasto "vecchio stile".

A maggior ragione, quando si parla di sicurezza e sistemi di allarme, riuscire ad avere una soluzione a prova di connessione e corrente diventa molto importante. Sul mercato esistono moltissimi ottimi sistemi economici che permettono di avere sensori di vario tipo per porte, finestre, movimento e non solo, ma, nella maggior parte dei casi, queste proposte si scontrano con un problema importante: in caso di mancanza di connessione wi-fi o corrente, tutto diventa inutilizzabile o comunque poco efficace.

AJAX: A PROVA DI CORRENTE E CONNESSIONE

Da circa un anno e mezzo siamo stati contattati da Ajax, azienda Ucraina che inizialmente non conoscevamo (è entrata nel mercato statunitense quest'anno) ma che negli ultimi 12 mesi ha aperto le porte anche all'Italia in modo molto serio. Abbiamo aspettato a fare questa recensione perchè abbiamo atteso la maturazione della società per valutare l'azienda, contattare servizi di installatori italiani, agenzie di sicurezza e avere un'idea molto chiara dell'azienda.

Prima della recensione abbiamo contattato tre agenzie di sicurezza con cui sappiamo Ajax ha accordi, due installatori e una ditta di ristrutturazione che conosceva già il prodotto e ci hanno confermato tutti i feedback positivi che abbiamo notato anche noi, confermando anche il supporto ottimo dell'azienda lato backend e infrastruttura.

Premesso questo, il sistema Ajax ha i seguenti punti di forza che lo rendono un sistema di sicurezza reale e non un "gadget" per sentirsi sicuri e controllare le stanza ma assolutamente inadatto contro reali effrazioni organizzate.

WI-FI, LAN, SIM:

Il primo punto a favore del sistema è la possibilità di connettere la base, cuore pulsante di tutto il sistema, a praticamente qualunque tipo di connessione. La base si connette allo stesso tempo alla nostra rete Wi-Fi, ad un cavo ethernet e ad una rete dati grazie alla presenza di due slot SIM card, dunque anche Dual SIM.

Questi gli scenari provati e tendenzialmente possibili:

  • Il Router Wi-Fi va in errore, si spegne, perde la connessione o altro. Ajax passa automaticamente alla connessione LAN. Il consiglio è quello, se potete, di collegare il cavo ethernet direttamente al modem e non al router nel caso abbiate un sistema wi-fi (ripetitore) separato dal modem. In questo modo potreste mantenere la connessione attiva tramite LAN anche in caso di malfunzionamento del Router senza passare alla rete dati.
  • La connessione internet ha problemi e non avete più internet. In questo caso sia il Wi-Fi sia la rete cablata non vanno e dunque Ajax si aggancia al segnale cellulare e continua a funzionare senza alcun problema facendo esattamente quello che farebbe con la rete internet di casa.
  • Internet KO e connessione Dati operatore con problemi. Il caso peggiore, quello in cui probabilmente la fine del mondo è vicina - ironia - è che tutto sia completamente offline. Può magari capitare che tutti i servizi di un operatore siano down e magari avete la sfortuna di avere la linea internet e la SIM dati proprio dello stesso provider. In questo caso potete sfruttare un secondo operatore dati diverso e rimanere comunque coperti dal segnale. Se oltre alla prima SIM anche il secondo operatore fosse KO e anche la rete interne di casa non andasse, forse l'allarme non sarà il vostro principale problema.

Ajax, in altre parole, difficilmente risulterà offline anche in caso di effrazione con tagli della luce, manomissione di cavi, internet o altro.

BATTERIA INTEGRATA E CONNESSIONE PROPRIETARIA

Ho appena scritto che non rimarrete offline anche in caso di mancanza di corrente/luce. La motivazione è molto semplice: la base, che è il cervello di tutto, ha una batteria tampone integrata che alimenta il sistema per circa 24 ore in assenza di corrente. Questo vuol dire che, nel momento in cui avete inserito una SIM all'interno della base, anche in caso di mancanza di luce e internet, il sistema rimane perfettamente online per 1 giorno intero.

Attenzione però, non rimane online solo la base ma tutto il sistema, compresi tutti i sensori di porte, rilevamento movimenti, sensori di fumo, acqua, sensori per i vetri, sensori di temperatura e qualunque altra cosa Ajax abbiate, telecamere comprese.

La motivazione è semplice: tutto il sistema si connette alla base tramite una connessione wireless proprietaria e dunque non ha bisogno di alcuna rete wi-fi per far dialogare tutti i prodotti connessi alla base. Questo rende Ajax completamente autonomo e totalmente funzionante anche nel peggiore dei casi.

Ogni oggetto connesso, dai sensori porte, passando per i sensori di movimento e arrivando alle telecamere, ha una batteria integrata che garantisce anni di funzionamento senza mai essere ricaricata. Questo rende il sistema non solo completamente Wireless ma anche estremaente facile da installare in quanto non serve alcuna opera muraria, scasso o altro.

INSTALLAZIONE AL LIMITE DEL BANALE

Se non foste ancora convinti della bontà tecnica del prodotto, sappiate che l'installazione è la parte più divertente in quanto anche un bambino potrebbe riuscirci (e considerando l'abilità dei bimbi di oggi, forse non è il paragone migliore essendo spesso più esperti dei genitori).

Una volta scaricata l'applicazione per Android o iOS, sarà sufficiente inquadrare il QR code presente su ogni prodotto (base, sensori, ecc...) e in un istante - veramente è istantaneo - il prodotto sarà associato al vostro account e all'applicazione e potrete gestirlo, nominarlo e modificare le opzioni disponibili.

Ajax consiglia di far montare tutto da un professionista ma se siete arrivati a leggere questa recensione, probabilmente sapete accendere un pc, aprire un browser, usare la tastiera e questo è praticamente sufficiente.

Se dunque la configurazione è al limite del banale, anche l'installazione dei sensori è veramente facilissima. Essendo tutti a batteria (tranne la base che si connette alla rete elettrica anche se ha una batteria tampone - 24 ore) non serve nessun cavo, buco nel muro o altro. Tutto si installa con il biadesivo già installato o semplicemente appoggiando il prodotto nel punto desiderato.

Insomma, anche da questo punto di vista non c'è molto da aggiungere se non che la qualità costruttiva di tutti gli apparati provati è assolutamente soddisfacente.

APPLICAZIONE: NOTIFICHE TOP

Prima di passare all'analisi dei sensori che ho scelto di montare, vorrei fare un piccolo focus sull'applicazione. Oltre ad essere aggiornata e facilissima da utilizzare a livello di interfaccia, ha un numero di opzioni davvero molto vasto ma comunque facili da capire essendo tutta tradotta in italiano.

La cosa interessante è che il sistema è in grado di notificare qualunque avvenimento o segnalazione provenga dai sensori e dalla base. Non avrete infatti le informazioni relative soltanto all'allarme attivato o disattivato, ma anche se una certa connessione dovesse essere persa o ripristinata, se un coperchio fosse aperto, se ci fosse un rumore troppo forte e ovviamente qualunque altro alert relativo ai sensori installati.

La sensazione è quella di avere un sistema in grado di proteggere davvero la nostra casa e che ci avverte di qualunque tipo di avvenimento all'interno del perimetro che abbiamo dato.

Ovviamente non mancano funzionalità avanzate, attivazione tramite geolocalizzazione (non l'ho trovata però efficace ma, in questo caso, l'Azienda fornisce supporto qui), accesso all'app solo tramite impronta o FaceID, configurazioni di utenti diversi e molto altro ancora. Opzioni avanzate che cambiano anche in base ai sensori che avete e che rendono Ajax un sistema professionale non solo per uso domestico ma anche per proteggere negozi, uffici ecc grazie al fatto che il sistema è modulare con la possibilità di aggiungere, ad un hub, fino a 200 diversi rilevatori.

LA MIA CONFIGURAZIONE DI SENSORI

Si ma che sensori uso e quali sono le caratteristiche? Il sistema è completamente scalabile e quindi anche dopo aver acquistato un kit base, è possibile ampliarlo in modo praticamente infinito visto che aggiungendo ripetitori si possono coprire aree anche enormi, potenzialmente di km2.

Io ho scelto di provare grossomodo tutti i prodotti che potessero aver senso all'interno di un appartamento, anche di piccole dimensioni. Il consiglio base è però quello di scegliere la basetta Hub 2 Plus che a differenza delle altre, ha 2 slot SIM 4G mentre le precedenti hanno slot SIM 2G o 3G che non sono più supportati in Italia.

Nella mia configurazione ho scelto di mettere i sensori alle porte di ingresso e sulla porta che da in terrazza, un sensore anti sfondamento vetro per una vetrata della terrazza e due sensori anti allagamento che ho inserito sotto il lavandino e uno nella zona bagno/lavanderia al fine di evitare qualunque rischio. Ho anche scelto un sensore di fumo, la sirena piccola da interno e il sensore di movimento con telecamera integrata. Avendo un appartamento piccolo e formato fondamentalmente da un unico ambiente soppalcato, non ho inserito ulteriori pezzi che non sarebbero stati utili.

Ci sono però altri due consigli che voglio darvi da utilizzatore:

  • il sensore di movimento con telecamera MotionCam ha un costo di 199€ mentre quello senza telecamera costa 85€. Vi consiglio il secondo e di sfruttare un sistema di telecamere diverso e più economico. Io ho usato le Blink, prodotti che avevo già e con cui mi trovo bene e che hanno cloud gratuito in cui vengono salvati i filmati. Le Blink non si interfacciano con Ajax però e se volete avere il controllo dalla stessa app, optata per le Ezviz, molto economiche su Amazon.
  • il KeyPad o KeyPad Plus sono sicuramente molto carini e utili ma hanno un costo importante e potrebbero non servirvi, almeno inizialmente. Il telecomando potrebbe essere più che sufficiente e dunque potreste configurare il sistema con una buona dotazione stando sotto i 1300€ con questi consigli.

Quella che vedete sopra è una configurazione ponderata e adatta alla maggior parte degli appartamenti anche di grandi dimensioni. Dovete sempre pensare ai possibili punti critici e non ad inserire sensori ovunque su facciate magari inaccessibili o dove serve una gru per arrivare.

LA SIM CHE HO SCELTO

Dopo aver confrontato tutte le possibilità, alla fine ho scelto una SIM Wind dedicata proprio a questo scopo. Si tratta di un piano tariffario che ha un pagamento annuale di 24,90€ e che consente di avere chiamate, messaggi e MB piu che sufficienti per qualunque tipologia di notifiche.


Il costo dell'attivazione SIM varia da periodo a periodo ma in generale, conti alla mano, dal secondo anno in poi questo profilo Wind risulta essere il più economico e completo. 500MB sono ampissimi per l'utilizzo anche con la telecamera Ajax e gli sms abbondanti anche per notifiche quotidiane.

CONCLUSIONI

Ajax è un sistema veramente ben fatto e potrei quasi considerare l'azienda come la Apple degli allarmi. Non hanno infatti un prodotto unico sul mercato (ci sono alcune alternative altrettanto valide) ma è un prodotto che si installa con una facilità ed immediatezza unica che raramente ho visto nel settore tecnologico, con una gestione di notifiche veramente invidiabile. Il tutto super scalabile e configurabile anche in un secondo momento.

Il prezzo non è alto in senso assoluto ma è comunque importante in generale ma parliamo di un allarme vero e che potete connettere alle centrali operative e a vari servizi nazionali. Ultima considerazione, è uno strumento molto utile anche per capire se vi è andata via la corrente in casa se siete fuori: avendo le notifiche attive, nel momento in cui manca l'alimentazione sarete subito avvisati (anche se tornasse) e potreste salvare il vostro congelatore semplicemente telefonando ad un vostro familiare per riattivare la corrente (si, è esattamente quello che mi è successo e ho salvato la fiorentina da 1.5KG).

VIDEO


120

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...

guarda che al volumetrico interno gli puoi far fare due lavori contemporaneamente, basta impostare tutto bene.

Danylo

> il rilevatore rottura vetri: posso ridere? in pratica sarebbero già entrati quando vi scatta,
> ma a quel punto mettete doppio sensore
> volumetrico interno e perimetrale esterno = 1 sensore in meno
Se ne metti 2 al posto di 1, non mi pare "1 sensore in meno"

Danylo

Una cosa da considerare PRIMA dell'acquisto, e' che il sistema si appoggia al CLOUD. Passa tutto dal loro cloud (su AWS), e se un domani l'azienda chiudesse (es: fallimento), l'antifurto diventerebbe completamente inutile

troublemaker (Matt)

comunque approfondendo bene, sono ben consci dei loro limiti, sul loro sito, andando su "Proposta di nuove funzionalità" hanno migliaia di richieste...

Alcune sono molto banali e davo per scontato fossero già presenti...

Davo per scontato potessi avere una comunicazione audio bidirezionale con l'hub ma nemmeno quella...

Praticamente sai solo che qualcosa o qualcuno ha fatto scattare l'allarme, le fotine fatte dalle fotocamere cinesi, al buio, da distante e con soggetti in rapido movimento sono inutili.

troublemaker (Matt)
greatteacher

Ajax ti allerta quando la comunicazione viene interrotta, c'è anche la possibilità di far scattare l'allarme in quel caso

BlackLagoon

si risolve con un watchdog: due siti in costante comunicazione. Se uno dei due smette di rispondere, parte l'allarme.

greatteacher

in quel caso come ti salvi? con l'antifurto satellitare?
A quel punto non c'è antifurto che tenga, se non altro per ricevere gli avvisi.
Poi che avvisi o meno è un altro discorso, visto che l'allarme ajax funziona a prescindere dal fatto che la centralina sia connessa ad internet

Alessio

Finchè non faranno un sensore di apertura/chiusura/vibrazioni da ESTERNO non sarà mai un prodotto completo e non sarà mai adatto in molteplici situazioni.

TheBoss

Infatti la SIM deve essere la soluzione di backup affiancata ad una connessione dati cablata (e sotto gruppo di continuità)

MisterB
MisterB

Tipo Verisure

AndreDNA

Il mio sistema di sicurezza è la povertà e funziona benissimo.

Riccardo sacchetti

Controllerò appena torno dalle ferie!

Riccardo sacchetti

Si, vero anche questo. Sul supportarla potrei anche farlo, dipende da cosa offre il prodotto e il sistema. Esempio stupido pihole (Raspberry). Ne ho installati in paio, non tanti, ma sono affidabili e stabili. Quindi si può fare. Se oltre ad avere un sistema custom devo poi impazzire per problemi di instabilità o altro meglio evitare.. sul 40/60 dipende. Io quelli radio li vendo al prezzo di listino compreso il montaggio. Nella zona é una soluzione onesta. Per altri impianti, anche elettrici ovviamente, le cose cambiano. Se l'impianto é tradizionale non arrivi al 60% di manodopera. Se devi fare personalizzazioni particolari, domotica, installazioni di certi corpi illuminanti, o altro allora si, può benissimo essere.

Sagitt
Sagitt

Prodotti italianissimi o comunque vendute in italia

Riccardo sacchetti

Comunque approfondirò la cosa sicuramente. A livello professionale ovviamente, non per passione.. gli sviluppi potrebbero essere molto intriganti. Dovrei solo trovare il canale giusto di vendita. Non é sicuramente qualcosa per tutti.

Riccardo sacchetti

Sono marche che non conoscevo.. non vivi in Italia o sono prodotti particolari?

Sagitt

Impianto knx standard, moduli principalmente zennio con itf knx/ip weinzierl. Allarme elmo pregio, cctv zoneminder e supervisore Home Assistant su hypervisor kvm (mini pc decente), integrato anche media server per iptv tvheadend/plex. Tutto in rack con switch poe e ups APC Rack mount.

Allarme e rete mi vanno fino in garage.

Con HA ci gestisco knx, allarme via modbus con elmogway2, robottino, acquario, ventilatore, illuminazione hue, alexa, homekit, clima daikin, fritz, mikrotik, tv, cctv, abatjour (mqtt), zwave, zigbee bla bla…

Poi ho alcune integrazioni by me stesso come il widget per watch. https://uploads.disquscdn.c...

Riccardo sacchetti

Eh ma allora dillo tutto no! :) Anche perché la cosa in realtà é interessante.. marca del sistema? Sia knx che di sicurezza.. TVCC custom tramite PC immagino. O altro?

Sagitt

Quello che voglio. Posso vedere lo stato delle zone, settori, sensori, centrale o comandarla. Posso scegliere se leggere e basta o se comandare anche. Il comando via modbus come uso io prevede anche opzione con password ad ogni comando. E poi li, scelgo io cosa fare… ad esempio sincronizzo lo stato del motion delle telecamere sullo stato di inserimento, ricevo avvisi custom di cambio zone ecc… attivo automaizoni come simulazione, tendoni ecc se allarme è attivo o meno… poi vabbè ho 40.000 righe di codice con millemila cose non sto qua a spiegarti tutto, ma io sono un progettista d’automazione industriale. https://uploads.disquscdn.c...

Riccardo sacchetti

Automazioni per cosa? Verso o dall'impianto?

Sagitt

Ancora? Il gateway mi serve per fare giochini di automazione, l’allarme rimane autonomo.

Riccardo sacchetti

Rimangono di categoria A. C'è poco da fare. Solo nel giusto contesto. Gia integrarlo nel knx, per i puristi, risulta sbagliato se proprio vogliamo essere precisi. Anche io sono per il diviso e autonomo, ma in un appartamento di 80 mq, sicuramente senza tubazioni adatte, della famosa signora Maria, così ci montiamo? Proponiamo il gateway knx per fare i giochini e l'impianto filare?

Sagitt

Il mio impianto di allarme è classico, nulla a che vedere col knx. Ho installato io un gateway per fare i miei giochi di prestigio, come anche la mia video sorveglianza POE ma con nvr custom. Ma l’allarme rimane cablato e autonomo. A parte tutto questo, ripeto che esistono e vanno bene per casi semplici, l’allarme non ti evita che entrino, ma comunque sono di categoria B venduti al prezzo di categoria A

Riccardo sacchetti

Si ma tu stai paragonando l'oro alla cioccolata. Capisci? Il loro sistema é chiuso. Fine. Come quasi tutti quelli che non aderiscono a knx. Ma tu non fai statistica. Ci sono decine di casi e situazioni diverse da dover considerare. Non solo l'impianto perfetto connesso in knx. Tanto se vogliono entrare entrano comunque e le forse dell'ordine semrep 7 minuti, in media, impiegano ad arrivare.

Sagitt

Eh ti sembra corretto? Magari perde comunicazione e ti suona a caz mentre dormi. Io ho una casa domotica knx, con allarme filare, integrato tramite gateway knx/modbus con supervisore. Uniche cose che ho a batteria sono la serratura zwave e un pluviometro sul balcone. La prima meglio a batteria, che funge anche senza corrente (pur se con chiave va sempre), il secondo amen. E conunque pur dovendo cambiare le batterie 1 volta l’anno ho ansia. Immaginati mille sensori. Non esiste. E comunque sempre che ajax abbia un’integrazione cob supervisori e non solo la sua appina.

Riccardo sacchetti

Anti jam perché controllano ogni tot secondi la comunicazione con il sensore. Se manca risposta ma da in allarme il sistema. Idem la sirena. Se non riceve risposta dalla centrale suona.

Sagitt

Hai centrato il punto, sono la ruota di scorta, non il prodotto giusto. Poi anti jam… fino al prossimo jammer.

Riccardo sacchetti

Mediamente cambi le batterie ogni anno e mezzo/due. Idem la sirena. Se é scarica ti arriva l'avviso, se lo apro ti arriva l'avviso, se lo spacco anche, se lo stacco dal muro idem. Sono uguali a quelli cablati ma radio. Hanno tutti l'anti jam. Le sirene a radio possono essere alimenntate a 12v e usare la batteria interna come backup, idem la centrale ma a 220v. Ovvio che sono soluzioni adatte a determinati contesti. Ma funzionano e bene. Ajax lo monto dove non posso montare altro. Di solito per budget. Come parte radio funziona molto bene. Ovvio che se posso scegliere vado di cablato.

Sagitt

So benissimo, pure marchi professionali li fanno rf, come il mio elmo, il discorso è che sono l’alternativa per casi specifici, oppure semplicemente ad esempio il sensore nel garage affianco dove non arrivi coi cavi fai rf, mentre la casa cablata. Ma un allarme dovr devi ricordarti di cambiare batterie o il sensore non va, dove con un jammer lo disattivano in 2 minuti, dove possono esserci “problemi di conunicazionel col sensore… non esiste dai. Poi se sparano ad un sensore? Almeno in quel caso scatta? Come capisce se non è semplicemente scarico o perso com.? E se perde com. Scatta? E la sirena che fai la usi 2 volte poi si scarica? Col cablaggio se un sensore viene scollegato lo sai, le sirene vanno con la corrente e la batteria solo di backup.. e ovviamente ben sigillate dato che la batteria la cambi ogni 2 anni…

Riccardo sacchetti

Ma secondo quale principio? Perché non é solo Ajax a farli così eh. Anche jablotron, risco, dahua, etc..

Sagitt

Un impianto d’allarme a batterie non puó esistere, ne tantomeno wireless. Ancora meno se vincolato ad un’app e non gestisce protocolli di interfacciamento.

Riccardo sacchetti

Di base un qualsiasi impianto radio, nello specifico questo.

Sagitt

Cosa c’è da provare?

Riccardo sacchetti

Dipende da cosa si monta. Quasi la totalità dei prodotti professionali, anche se base gamma, sono tutti anti schiuma

Riccardo sacchetti

Come tutti i prodotti. Se vuoi risparmiare ti prendi le responsabilità altrimenti lo fai montare e hai tutti i servizi, garanzia di 2 anni compresa. Ah, alcune assicurazioni richiedono la certificazione dell'installatore.. o la fattura in caso di detrazione al 50.

pollopopo
Riccardo sacchetti

Ma l'hai provato?

Riccardo sacchetti

Se fai tutto con jablotron, ad esempio, spendi un 40% in più. Considera che ci va l'installazione di solito.

Riccardo sacchetti

Di solito sono antiachiuma..

IlRompiscatole

Non farti fregare dal sistema, basta essere un senzatetto e non hai bisogno di nessun sensore.

Squak9000

"convincente"

se pagano diventa convincente anche per me!

teo

Il mio come salta qualcosa mi notifica in app .. se non ha più internet o anche solo se va via la corrente elettrica ... Poi cmq in caso infrazione suona avendo anche sirena interna

pollopopo
Accapi

scusate io ho un Risco wireless e se per caso la connessione tra apparati salta causa jammer interferenze ecc.. inizia a suonare come in disperato poi magari non riesce ad inviare notifiche ma sicuramente allerta tutto il condominio.

Sagitt

L’unico problema sono i tubi o nn ha senso un wireless

BlackLagoon

Quelli che girano col jammer ti tagliano i cavi del telefono.. visto accadere in prima persona purtroppo

pollopopo

i tipi di antifurto sono tanti quante le vie del signore però i più funzionano tramite "etere" per semplicità di installazione ecc...

HDMotori.it

10 auto elettriche interessanti con prezzi sotto i 35 mila euro

Android

Android 13 disponibile in versione stabile per i Pixel: ecco le novità | Video

Articolo

Netflix, tutte le novità in arrivo a settembre 2022

Android

Recensione Samsung Galaxy TAB S8 ULTRA: il re dei tablet Android è tornato