Dyson, ecco il nuovo Airblade 9kJ: mani asciutte in 10 secondi

22 Novembre 2019 150

Performance, igiene e sostenibilità: sono queste le tre parole chiave alla base del nuovo Airblade 9kJ, ultimo arrivato nell'ecosistema Dyson. La nota azienda inglese, conosciuta soprattutto per gli elettrodomestici (ad esempio l'aspirapolvere V11, di cui qui trovate la recensione), ha infatti appena lanciato un nuovo modello di asciugamani ad aria con filtro HEPA, prodotto dalla divisione Professional.

Racchiuso nel corpo di acciaio inossidabile dell'Airblade 9kJ c'è un motore digitale Dyson V4 in grado di compiere fino a 75.000 giri al minuto e spostare così 23 litri d'aria al secondo. Si può usare in due modalità: una Max, progettata per bagni molto frequentati come ad esempio quelli di aeroporti o stadi, che usa 900W per asciugare le mani in 10 secondi emettendo 3 g di CO2 per ogni asciugatura; e una Eco, per i bagni con passaggio più moderato, che usa 650W per asciugare le mani in 12 secondi, producendo 2,5 g di CO2.

Una bella differenza rispetto ai tradizionali asciugamani ad aria calda, che pare emettano 16,8 g di CO2 per asciugatura, e anche rispetto alle salviette di carta, che producono 17,1 g di CO2 e spesso non sono nemmeno riciclabili. Si risparmia effettivamente l'87% di energia e si produce l'85% in meno di emissioni di CO2.

L'apparecchio, che si distingue per un design innovativo dalle dimensioni abbastanza contenute, utilizza sensori di prossimità per attivarsi, e integra un filtro HEPA in fibra di vetro con strato di tessuto in grado di purificare l'aria del bagno dal 99,95% delle particelle, compresi batteri e virus.

Oltre alla performance, all'igiene e alla sostenibilità, uno occhio di riguardo è stato dedicato anche all'acustica: il Dyson Airblade 9kJ è dotato di silenziatori che riducono il rumore durante il passaggio del flusso d'aria attraverso il motore, il cui percorso è stato riprogettato e semplificato allo scopo di ridurre l'emissione di suono e l'utilizzo di energia. In modalità eco si parla di 77 dB, mentre in modalità Max di 79 dB. Tutto pronto, insomma, per il lancio sul mercato: il prezzo di vendita è di 1099 euro.

Il top gamma più piccolo e pontente sul mercato? Samsung Galaxy S10e, in offerta oggi da Phoneclick a 435 euro oppure da Media World a 499 euro.

150

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
matteventu

Quelli Dyson e Fumagalli sono perfetti, tutti gli altri una schifezza invece.

italba

E perché, il Vortice ha il conto alla rovescia per quale motivo? Dopo dieci secondi si interrompe per evitare che qualcuno ci si metta a giocare! E se il Dyson non riscaldasse l'aria le mani si congelerebbero o quasi, per sentire la stessa temperatura ambiente con tutto quel vento l'aria deve essere riscaldata eccome!

certo, altrimenti non l'avrei scritto.

1 - Il Dyson non scalda l'aria
2 - Il Dyson non ha bisogno di un conto alla rovescia, perché dopo 5 secondi le mani sono davvero asciutte.

Possiedo anche il Dyson aspirapolvere. Il prezzo chiesto é sicuramente una esagerazione e il rapporto qualità/prezzo forse troppo basso. Si situa comunque sempre al vertice per quanto riguarda la qualità.

Karellen

L'albero cresce da solo, la CO2 viene prodotta solo per la lavorazione di produzione della carta. Il rovescio della medaglia è solo il dover destinare dei lotti di terra per piantare alberi, ma con anche il vantaggio di stoccare una certa quantità di CO2 direttamente nel legno che compone gli alberi (e che di conseguenza riduce l'effetto serra). La produzione di un macchinario così sofisticato incide non poco a livello di produzione di CO2, solo che è facile far finta che non esista e che l'asciugatore duri 1000 anni, anziché essere rimpiazzato mediamente ogni 10-15 anni. La mia è una guerra personale contro i falsi ambientalismi, come lo stoccaggio dell'acqua piovana da usare per gli sciacquoni: risparmi qualche litro d'acqua (spesso in città che hanno il problema di troppa acqua, con la falda che si sta alzando), al costo di utilizzo di chimici inquinanti per la depurazione, energia per la pressurizzazione, ed energia e materie prime per la produzione di tutto l'impianto e dei WC che vengono cambiati molto più spesso dato che gli restano segni gialli dove passa l'acqua...

davide94

Quel cesso li ci mette 15 ore e non asciuga un ca**o

davide94

Dove lavoro io in bagno, tralasciando lo schifo della carta che straborda dal cestino, si arriva a 1 kg di carta sprecata al giorno (300 kg l'anno), vuoi paragonarlo a 2 kg di ferro ? Senza contare che in un centro commerciale si supera di gran lunga il kg al giorno (ma li la carta a mezzogiorno è già finita, quindi ti asciughi sui vestiti)

davide94

Veramente ci metti 10 secondi contro il minuto abbondante di quelli ad aria calda (quelli col pulsante mi ritrovo sempre a farli partire per la seconda volta)

davide94

Ma la ventola dovrebbe esserci lo stesso, espelli l'aria mentre fai la doccia e quando esci lo specchio non si è nemmeno appannato, senza che la temperatura cali piu di tanto.

davide94

Tu parli della prima versione, quella dove infili le mani nella fessura, ma ne sono uscite parecchie altre da allora

Yafusata

Hai detto bene. Se hai capelli.

Yafusata

E' tutta una presa in giro. Basta che riescano a convincere le persone.

Yafusata

Allora non lo sapevo ma pure il mio phon di casa consuma niente! :D

Undertaker

In un bagno cieco aspiri ed espelli l'aria esistente, in un bagno con finestra la fai anche entrare, la normativa sulle abitazioni prevede in caso di due bagni nella stessa abitazione che ci sia almeno uno con finestre, tutto il tuo discorso e molto bello, ma non toglie che i bagni secondo me dovrebbero avere tutti le finestre, dopo che ti sai lavato ed espletato le necessita fisiologiche puoi aprire la finestra per dieci minuti e cambiare l'aria.

italba

"Tutti" chi? Hai fatto dei sondaggi, delle statistiche? Io lo uso di persona e non ho nessun problema a infilare le mani dove le hanno infilate anche gli altri, visto che non tocco niente, ho molti più problemi a toccare il pulsante dello sciacquone

Karellen

Alla fine anche quando usi questi asciugatori dopo un po' che tieni le mani sotto il getto d'aria ti rompi le palle e finisci con l'asciugartele sulle chiappe...

Karellen

Dipende cosa si intende per "mani asciutte", con gli asciugatori la funzione di asciugatura rispetto al tempo impiegato non è lineare, anzi azzarderei a dire che è asintottica, al 100% di asciugatura ci arriveresti solo in un tempo infinito. Se nello stesso tempo posso avere un'asciugatura migliore ben venga, ma meglio ancora gli asciugamani di carta assorbente, probabilmente anche per l'ambiente. Nessuno mai dice quanta CO2 viene prodotta per la costruzione dell'aggeggio (e per lo smaltimento), né la stima di durata. Se consideriamo anche questi fattori sono abbastanza sicuro che gli asciugamani di carta consumino meno e siano un'opzione migliore per l'ambiente, oltre che più rapidi ed igienici!

Karellen

In un bagno cieco per norma bisogna avere una ventilazione meccanica di almeno 6 volumi ora se sempre accesa, o 12 se decidi tu quando accenderla ad esempio con un interruttore. Di fatto meglio della finestra, in quanto anche con -5 gradi esterni è possibile ventilare continuamente ad esempio durante una doccia senza dover diventare un polaretto, dato che l'aria viene presa dai locali riscaldati. Con la finestra si è obbligati ad aprire quando si ha finito, ma oramai le pareti ed il soffitto sono zuppe di umidità.

The_Th

no, vivo fuori dal mondo...
se tutti lamentano lo stesso problema qui dentro forse qualcosa di vero c'è...
e noto che in un bagno se c'è quello tradizionale o quello tipo dyson la gente preferisce sempre quello tradizionale...forse un motivo c'è...
infilare le mani dove le hanno infilate tutti, a parte il toccare in giro non è il massimo...

italba

Non me l'ha spiegato nessuno, li uso quasi tutti i giorni nel bagno dell'ufficio eppure, anche se sono secoli che non vado in palestra, non ho nessuna difficoltà a tenere le mani ferme, il modello Vortice di cui parlo ha getti d'aria da entrambi i lati. Ma tu lo sai di cosa stiamo parlando?

The_Th

ti hanno spiegato che il flusso di aria tende a spostarti le mani avanti e indietro soprattutto alle estremità?
sono odiosi questi cosi, asciugano pochissimo, fanno rumore e sono solo peggio...

Undertaker

Si,si...

Edefilo

Odio questi asciugatori: puzzano, fanno rumore, ci mettono lo stesso tempo, sono impossibili da non toccare!

Davide
Felipo

Stendo i panni per ottimizzare i tempi

Joey Tempest

Hai ragione. Due sett fa hanno fatto un servizio su report in cui hanno detto che i filtri sporchi emettono gas radon con una concentrazione elevatissima di gomasio nebulizzato. Ci sono già morti sospette di addetti a Malpensa e Linate.

Lu

Ciò che dici (che i batteri vanno in giro) è verissimo ma asciugarsi sui propri vestiti è probabilmente il metodo meno igienico per se stessi.

Lu

Io ho letto tutti gli abstract che ti ho citato. La review l'ho letta tutta. Tu metti in dubbio il lavoro pubblicato di scienziati sulla base del solo delle tue supposizioni e stai facendo la figura del bambinello. Non piangere dai.
Tra l'altro mi dici: "Quanti di questi apparecchi avevano il sistema air blade e quanti, invece, si limitavano a sparare un po' d'aria calda sulle mani, tipo Fumagalli?"
TUTTI gli articoli da me citati riguardano i JAD. Se includevo gli hot air dryers ti facevo una lista di 30 articoli. Ma dato che sei un bambinello che vuole avere per forza ragione, non mi stupisco che tu non abbia aperto neanche uno di questi articoli. D'altronde non li capiresti probabilmente.

italba

Ma bravoh, sai pure cercare su Google! E dimmi, visto che "sicuramente" li hai letti tutti: Quanti di questi apparecchi avevano il sistema air blade e quanti, invece, si limitavano a sparare un po' d'aria calda sulle mani, tipo Fumagalli? E non sto certo parlando dello studio finanziato da Dyson, ma di quelli che hanno scoperto, secondo loro, i nuovi untori del XXI secolo! Quanti di quelli presi in considerazione aspiravano semplicemente l'aria così com'è e quanti invece la filtrano attraverso un filtro HEPA (sai cos'è, vero?) sterilizzato dagli UV prima di soffiarla sulle mani? E secondo te i batteri che sono rimasti appiccicati alle mani nonostante il lavaggio vengono poi staccati e portati in giro dalla corrente d'aria? Anche un cercopiteco capirebbe che la situazione è "leggermente" diversa... Quanti di questi apparecchi inviano l'aria che è passata sulle mani direttamente sul pavimento, e quanti invece la fanno prima rimbalzare sulla loro parete interna, catturando eventuali gocce o aerosol? La prima regola di chiunque si occupi a qualunque livello di scienza dovrebbe essere quella di valutare tutti i parametri, evitando di applicare conoscenze obsolete o non appropriate a situazioni nuove, e soprattutto evitando la protervia ed i "ragionamenti" per partito preso degni di un ultrà decerebrato, questo ovviamente non hai avuto tempo di impararlo... Per finire, perché con un presuntuoso come te non vale certo la pena di continuare a discutere, io non vendo né Vortice né Dyson, e non consiglierei assolutamente di usarli in camera operatoria: Tuttavia, in un ambiente come quello di un ufficio possono avere la loro funzione, anche perché il bidone pieno di asciugamani di carta usata non mi sembra poi il massimo dell'igiene

Undertaker

Ti asciughi sulla maglietta e poi per uscire dal bagno tocchi la maniglia della porta che hanno toccato tutti, compreso quelli che non si lavano le mani.

Undertaker

Una buona ventola d'areazione per bagno e la finestra, i bagni ciechi dovrebbero essere messi al bando.

boosook

Vendi, vendiii! :)

sagitt

Da quando ho il v11 il traino è rilegato al nulla. Troppo comodi. L’unica rottura sarà la batteria tra tot anni..

Simone

Vogliamo il notch!!!

Andre Santos

Si, ma l'utente sopra a cui ho risposto parla di questo specifico modello da più di 1000€ e facile da staccare.
E qui chiudo perché non volevo fare polemica.

Dea1993

be asciugamani del genere li ho visti pure nei bagni dell'aeroporto di catania, insomma non proprio un piccolo aeroporto, di gente che gira ce n'e' davvero tanta, ma nonostante tutto non erano tutti distrutti o presi d'assalto da atti vandalici.
poi chiaro spesso capita anche di entrare in bagno distrutti che puzzano gia dall'ingresso, con tutta la carta per terra affogata nel pis*io che non si sa per quale motivo e' tutto nel pavimento invece che nel water.
pero' insomma non e' che giro chissa' quanto, ma non penso che l'italia sia sempre il peggior esempio come in molti vogliono far credere

Lu
daniele

Ahahha vero
Però sono davvero ottimi

Andre Santos

Ovviamente ognuno parla per conoscenza indiretta ed esperienza diretta.
Ho vissuto in tanti paesi...
Non dico che in Italia si trovi il peggio ma dico solo che nella maggioranza dei paesi dove vedrai questi asciugamani (dubito che li troverai in Honduras) dubito che riserveranno lo stesso trattamento che certi animali sul suolo italico.
Ed attualmente abito a Torino

Dea1993

non sono sicuro che nel resto del mondo sia meglio.
certo in italia e' pieno di cret1ni che si divertono a spaccare tutto cio' che vedono incustodito, ma non ci metterei la mano sul fuoco che nel resto del mondo sia meglio.
poi dipende anche dai bagni... in italia ho visto in alcuni centri ipermercati dei bagni tenuti in modo perfetto, tutto moderno, acqua che viene giu senza che tocchi niente, sapone che viene giu senza che tocchi niente e poi asciugatori ad aria con molta pressione (non quelle schifezze ad aria calda che impiegano oltre 30 secondi ad asciugare, consumando uno sproposito).
poi vabbe' che anche gli asciugatori ad aria non sono il massimo dell'igiene ok, ma non la farei nemmeno cosi' tragica come qualcuno dice qua sotto

Andre Santos

In Italia probabile. Nel resto del mondo dove vedrai sti aggeggi dubito

Bauscia

Questi asciugatori fanno schifo.
Sono sempre un po' umidicci dell':?'acqia che gocciola dalle mani altrui.
Se non stai attento tocchi e lo sbocco è immediato.

italba

Una mano normale è moto più sottile. Ti hanno spiegato che le mani vanno messe di piatto?

Davide

saran 10 cm di fessura

italba

Troppo stretta? Ma come fai di nome, King Kong?

Davide

infatti non ci strofino le mani -.-"
Le metto nella fessura ma è troppo stretta ed è facile toccare i bordi tutti schifati

antonio_ant

Si intendo questo, appunto più su dicevo che il vortice postato pare più igienico per struttura.

italba

Se stai parlando di questo della Dyson d'accordo, ma quello della Vortice di cui ho postato la foto ha delle solide pareti, l'aria esterna non si può mescolare col flusso dell'asciugatore

antonio_ant

No, ad esempio nelle cappe c'è una differenza tra interno del flusso e esterno. L'interno è isolato per l'effetto barriera del flusso laminare. Qui non c'e ne interno ne esterno quindi non è assolutamente scontato.
(Se dovesse sparirmi questo commento saluto disqus e il blog, chiaro?)

Mario I/O

Ho investito circa 500 euro in azioni Dyson due anni fa. Ad oggi valgono già intorno ai 900.
Un'azienda concreta che ha saputo rinunciare al sogno automobile elettrica per non fare un buco di bilancio. Speriamo riescano a democratizzare un po' i prezzi degli aspirapolvere.

italba

Se ci sono davvero questi "paper" e tu li hai letti allora tirali fuori che ci facciamo due risate, hai tutta l'aria di sparare ca####e a raffica. E basterebbe il cervello di un cercopiteco per capire che i raggi UV non vanno sulle mani, ma servono a sterilizzare i filtri

Tecnologia

Homix: domotica economica e facile di Enel X. Il termostato con Alexa | Video

Amazon

Offerte di Natale Amazon: dal 9 al 22 dicembre sconti su tantissimi prodotti

Amazon

Regali di Natale Last Minute nelle migliori offerte Week End: smartphone, portatili, TV

Android

L'identikit degli smartphone TOP di gamma 2020: più cari, più grandi, 20:9 e 5G | Video