Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

OpenAI annuncia GPT-4 Turbo e Copyright Shield, protezione legale per gli utenti

07 Novembre 2023 16

Ogni settimana cento milioni di persone utilizzano ChatGPT, il chatbot sviluppato da OpenAI che, nel corso della sua prima conferenza dedicata agli sviluppatori, ha annunciato anche ulteriori miglioramenti ai suoi modelli linguistici, GPT-4 e GPT-3.5. Tra questi, un aggiornamento delle basi di conoscenza e un ampliamento della finestra di contesto

PROTEZIONE LEGALE PER GLI UTENTI

Il CEO della società, Sam Altman, ha anche affermato che OpenAI seguirà l'esempio di Google e Microsoft iniziando ad offrire protezione legale ai sui clienti in caso di problemi legati alla violazione di copyright. Copyright Shield coprirà le funzionalità generalmente disponibili di ChatGPT Enterprise e della piattaforma per sviluppatori di OpenAI.


Nonostante nei mesi scorsi siano stati diffusi dati che evidenziavano un calo sia di traffico che di precisione, ChatGPT è ancora un servizio molto popolare. Lo scorso febbraio, Similarweb stimava che il chatbot avesse già raggiunto i 100 milioni di visitatori unici in un solo mese e 25 milioni di visitatori al giorno. L'annuncio di oggi, ufficializza questa cifra.

ARRIVA GPT-4 TURBO

Da quando ha rilasciato i suoi modelli ChatGPT e Whisper tramite API a marzo, inoltre, OpenAI vanta ora oltre due milioni di sviluppatori, tra cui oltre il 92% delle aziende Fortune 500. Da oggi, questi sviluppatori avranno a disposizione una serie di nuove funzionalità, tra cui una piattaforma per creare versioni personalizzate di ChatGPT e GPT-4 Turbo, un nuovo modello in grado di conoscere gli eventi mondiali fino ad aprile 2023.

GPT-4 Turbo, inoltre, sarà anche in grado di generare l'equivalente di oltre 300 pagine di testo (128K) in un unico prompt. In genere, le finestre di contesto più ampie consentono a modelli linguistici di grandi dimensioni di comprendere meglio la domanda e di offrire risposte più ponderate. In precedenza, OpenAI aveva rilasciato due versioni di GPT-4, una con una finestra di contesto di soli 8K e un'altra di 32K.


GPT-4 Turbo sarà anche più economico da eseguire per gli sviluppatori. L'input, infatti, costerà solo 0,01 dollari per 1.000 token - l'unità base di testo o codice che devono leggere gli LLM - un calo importante rispetto ai 0,03 dollari necessari su su GPT-4. Ogni output, invece, costerà 0,03 dollari per 1.000 token. Nel complesso, OpenAI afferma che la nuova versione di GPT-4 è circa tre volte più economica delle versioni precedenti.

SARÀ DISPONIBILE NELLE PROSSIME SETTIMANE

Come la precedente versione, anche questa accetterà richieste di immagini, di sintesi vocale e integrerà DALL-E 3, una funzionalità annunciata per la prima volta a ottobre che consente di generare immagini sulla base di descrizioni testuali complesse, nonché di gestire la generazione di testo all'interno delle stesse, come etichette e segnali.

Secondo quanto affermato da OpenAI, inoltre, gli utenti potranno chiedere a GPT-4 Turbo anche di eseguire attività più complesse in un unico messaggio e di utilizzare specificamente il linguaggio di codifica di loro scelta per i risultati, come il codice in XML o JSON.

OpenAI prevede di rilasciare GPT-4 Turbo pronto da utilizzare nelle prossime settimane ma non ha fornito una data esatta.


16

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
ROOT

L'unico motore di ricerca basato sull'AI che mi sembra utile per adesso è quello di Perplexity. Bing non mi piace tanto.

Davide Villa

Dipende, per la ricerca è assolutamente meglio Bing rispetto a "Cerca con Bing" su ChatGPT. Come modello puro, mi sembra che il finetune di OpenAI sia parecchio migliore, quanto meno per usarlo come strumento

Giulk since 71' Reload

Sono diversi, Bing lavora maggiormente con i dati freschi presi dai siti web, insomma è più un aggregatore

ROOT

Non credo che Microsoft abbia cambiato più di tanto la roba in pasto, anche perché è un motore di ricerca. Probabilmente hanno adattato il tutto per far funzionare bene la ricerca online.

Giulk since 71' Reload

Certamente, ma le risposte di una IA sono pesantemente condizionate dai modelli di apprendimento che gli dai in pasto per l'addestramento

Ho provato Dall-E 3 con gpt4.
Ho provato a fargli fare 3 immagini in sequenza, la prima creando due personaggi, le altre due utilizzando gli stessi personaggi che fanno altre cose. Non c'è verso di fargli utilizzare le sue stesse creazioni, cambia ogni volta il design.

Prova Bing chat che su basa su ChatGTP 4

ROOT

Sì sì, ma comunque mi sembra inferiore a GPT-4.

Davide Villa

Si ma ha un fine tuning molto diverso

trodert

Quale jailbreak in particolare? Please explain

Marco.27

Sto provando in parallelo Bard, Claude2, ChatGPT 3.5.
Trovo che il primo sia più esaustivo e preciso degli altri 2. Claude2 mi piace molto.
Non so come sia ChatGPT 4.0 però.

Maurizio Mugelli

non e' che ci sono troppi "anche"?

emmeking

"GPT-4 Turbo ,inoltre, sarà anche in grado anche di generare l'equivalente di oltre 300 pagine di testo"
Forse intendevate: "Anche GPT-4 Turbo ,inoltre, sarà anche in grado anche di generare l'equivalente di anche oltre 300 pagine anche di testo"

charlie

Esiste un modo per togliere il filtro contenuti su Bing Ai

ROOT

Ma guarda che anche Bing è basato su GPT-4.

Giulk since 71' Reload

Oramai io utilizzo solo Bing AI, come detto ChatGPT è più attento a non dare risposte "scomode" e spesso si auto censura da solo, troppo spesso ;)

Tecnologia

Recensione Eureka NER E10s: aspirazione ciclonica e senza sacchetto | VIDEO

HDMotori.it

Dacia Spring 2024: l'anteprima del restyling, esterni e interni | Video

Games

Xbox, svelate 4 esclusive in arrivo su piattaforme concorrenti

Alta definizione

Recensione Fujifilm X100VI: la regina delle compatte è tornata | VIDEO