WhatsApp pensa all'autodistruzione dei vostri messaggi: sara utile?

14 Marzo 2020 173

Piccoli passi verso un Whatsapp migliore. Dopo aver visto il tema nero in azione, prima in beta e poi rilasciato ufficialmente per tutti, ecco che il team di sviluppo dell'applicazione di messagistica più utilizzata al mondo, sta pensando di inserire una nuova funzionalità all'interno delle chat.

Stiamo parlando dell'autodistruzione dei messaggi, una caratteristica che è presente in molti altri programmi e che permette di inviare contenuti che dopo un determinato periodo di tempo, si auto cancelleranno.



Come vedete dalle immagini, entrando sul profilo di una persona nelle singole conversazioni, sarà possibile vedere una nuova opzione "delete" che vi permetterà di impostare un timer di autodistruzione variabile tra 1 ora e 1 anno. Le opzioni sono al momento poche ma si tratta di una novità che al momento non è disponibile ma solo in fase di sviluppo nella beta 2.20.83 e 2.20.84.

Non è chiaro quando arriverà ma è probabile che possa comparire prima nelle chat di gruppo e poi nelle chat singole. Non resta che seguire gli sviluppi della beta anche se potrebbero volerci mesi prima del rilascio di questa funzionalità per tutti.


173

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Pinzatrice

Boh, se tanto ti interessano gli articoli su WhatsApp che ti devo dire, leggili!

Poldo
Pinzatrice

Bastava scriverlo subito! :D

Mica passo le giornate a leggere i changelog di WhatsApp e, avendo una vita sociale che Coronavirus spostati, non è che mi aggiungono poi a così tanti gruppi tanto da rendere necessaria una perdita di tempo a cercare l'opzione

Poldo

Perché ho poco tempo :D
E' stata implementata un'impostazione, da mesi, per non farsi aggiungere nei gruppi.

Luca Gregorio

ci starebbe come opzione :))

Alex193a

Nessun messaggio rimane sui server di WhatsApp.

LordRed

Concordo con tutto quello che dici. Infatti io ho solo aggiunto che di fatto l'utente è legato al dispositivo

Crash Nebula

#peròhaancherottoilcazzo

salvatore esposito

#peròharagione

Lupo1

Beh in effetti un edit è più comodo...

Quotatore

Quoto

Alex193a
Mefistofele

Come se "il nulla cosmico" fosse un pensiero degno di profonda riflessione...

Pinzatrice

Non solo...

Pinzatrice

Infatti non entrò nei gruppi whatsapp. E insulto chi mi aggiunge.

qaandrav

concordo con ogni parola che hai scritto :)

Dea1993
garanzia dell'identità del corrispondente


ci sono gli account verificati

Federico

Boh.
Per la legge italiana che obbliga il PM a perseguire qualsiasi tipo di reato indipendentemente dalla sua gravità, direi molto probabile.

Federico

Pubblicizzarci OK, ma il non avere la garanzia dell'identità del corrispondente impedisce di farci transazioni.
Su Whatsapp si compre, si vende, si fanno assistenze e si parla pure di cose riservate grazie alla garanzia assoluta del fatto che il tuo corrispondente è certamente quello vero.
In questo contesto non puoi modificare i messaggi già consegnati (e magari letti) perchè potrebbero contenere un ordine per della merce.

Dea1993

non esistera' telegram business, ma molti usano canali telegram per pubblicizzarsi e tener aggiornati i propri clienti sulle novita'.
quindi di fatto anche telegram viene usato in contesti lavorativi, visto che molti lo usano a modi "feed rss" per il proprio sito e per la propria attivita'

Dea1993

di 100 persone che usano una ipotetica funzione "modifica" o "elimina", quanti di questi sono normali utenti, e quanti sono "pericolosi malviventi" con cattive intenzioni?
i malviventi saranno una percentuale scarsissima, e comunque possono trovare qualsiasi mezzo per fare le loro cose (tra l'altro stalking e cyberbullismo sono sempre esistiti anche in social e messaggistica che non permettevano l'eliminazione o modifica di messaggi inviati)... se invece il numero di malviventi che usano queste funzioni e' la maggior parte.. allora mi preoccuperei piu' della societa' e della gente che ci vive, piuttosto a 2 stup1de funzioni di un'app di messaggistica

Dea1993

poi non capisco perche' si debba sempre pensare ai casi estremi, malviventi, spacciatori, truffatori, pedofili, ecc...
quando il problema qui non e' il mezzo ma la persona in se per se... oltretutto non implementare determinate funzioni per paura di questi casi davvero limite sarebbe realmente assurdo, perche' tanto questi trovano comunque altri mezzi (tecnologici e/o non) per fare le loro cose.
il cyberbullismo lo stalking ecc.. esistono da una vita, e sono sempre esistiti pure in social e sistemi di messaggistica che non permettevano l'eliminazione di messaggi.
veramente... non implementare funzioni di modifica o cancellazione, per paura del cattivo uso che ne possono fare i malviventi, e' come non vendere coltelli da cucina per paura che qualcuno li usi per ammazzare.
il problema non e' il mezzo

Federico

Appuntto, Telegram è una piattaforma unicamente hobbistica mentre Whatsapp ormai ha una parte business.
Sono differenti i target

Federico

In che senso casi limite?

Dea1993

pero' questi sono casi davvero limite

Dea1993

quindi magari in un messaggio con n parole, cancelli (perdendo tempo per cancellarlo), lo riscrivi tutto, per correggere magari una parola? e poi rimane "messaggio eliminato"... davvero comodo

Dea1993

non sono d'accordo, io su telegram lo uso spessissimo per correggere cose post invio.
magari nella fretta, invio e non mi accorgo di aver cannato una parola, preferisco modificare

Intollerante

Pensassero a fare un'app decente e al passo con i tempi 'sti caproni

Dea1993

il backup c'e' ed e' un backup locale, quello che hai accessibile non e' un backup.
secondo me ha il suo senso (non ha senso che posso eliminare i messaggi dell'altro semmai), perche' in questo modo visto che le conversazioni non sono sul tuo dispositivo ma sul cloud, stai dicendo a telegram di eliminare queste cose dai propri server, io la vedo come una gran cosa.
oltretutto con contatti di amici, nessuno ti andra' a togliere messaggi daiii.
secondo me c'e' troppa lamentela inutilmente, chissene frega di questa funzione? hai perso qualche conversazione importante? io no, e nessuno che conosco ha mai sfruttato questa cosa con amici o ne sono stati "vittime" da altri amici.

Dea1993

utilissima l'autodistruzione tra 1 anno, grazie whatsapp xD

Federico

Quindi stiamo vedendo uno screenshot fatto con il Photoshop?

Federico

Red, legato al dispositivo significa che l'identità dell'utente si autentica con il dispositibo, legato al numero telefonico significa che l'identità dell'utente si autentica con numero telefonico.
L'identità dell'utente Whatsapp è autenticata con il numero telefonico, ed è così da sempre.
Credo tu stia confondendo tra autenticazione dell'account e chiave di cifra del canale dati, che dipende (anche) dal dispositivo.
In pratica io sto parlando del logname e tu della password (tanto per chiarirci).

ciro mito

Quando hai gruppi obbligatori hai anche molti numeri singoli , per carità di brave persone ,ma che gli spezzeresti a metà il telefono come un cracker

El Eños
Alex193a

Su Google Drive il database dei messaggi non è in chiaro!

Alex193a

La funzione era in sviluppo ma purtroppo è stata abbandonata.

Alex193a
Alex193a

È normale, la funzione non è ancora attiva per nessuno.

marco

I nerd brufolosi hanno scritto #megliotelegram ?

ciro mito

Sto pensando di toglierla ... negli ultimi giorni bombardato da : chicchessia che dice cose , profezie del caz zo , brani della bibbia e i meme più stupidi che abbia mai visto .
Se mi mandassero in loop gente che vomita mentre caga lo preferirei

Adesso ho capito. ;)

ale

Anche Telegram è legato al numero di telefono così come mille altri servizi, questo non vuol dire nulla.

Riguardo alla valenza legale di messaggi WhatsApp, ci sono due problemi, primo Facebook non fornisce alcuna garanzia di questo genere sul servizio, quindi già questo basterebbe per dire che non va usato, se per dire te invii un messaggio su WhatsApp e questo si perde per strada son cavoli tuoi, Facebook ti dice che non ti garantisce nulla.

Secondo problema, i messaggi sono facilmente alterabili, non firmati digitalmente, il che significa che se io ti mando un messaggio poi posso negare di averlo mandato e te non hai alcun modo di dimostrare che quel messaggio l'ho mandato veramente. Per farlo servirebbe una firma digitale sul messaggio che possa dire che quel messaggio solo io avrei potuto spedirlo, ma in WhatsApp non esiste nulla di tutto ciò.

Sul fatto che sia una prova ammissibile in giudizio, porta in tribunale un perito serio ed è in grado di fare annullare qualsiasi prova basata su WhatsApp, visto che è facile dimostare la facilità con cui i messaggi nel database locale siano alterabili da chiunque abbia conoscenze medie di informatica.

Andrea Ciccarello

Stonex

Crash Nebula

#commentooriginale

Scrofalo

Già. Ci sono gruppi che ho la necessità di consultare solo quando mi serve, sono stufo marcio che siano sempre ai primi posti . Stufissimo.

Andrea Ciccarello

“ però mi dispiace ancor di più se il mio amico imprenditore viene mandato a processo perchè magari scherzava con un politico parlando di appalti.”
Vabbè ma che esempi sono? Come se io scherzassi sull’uccidente una persona in una chat in cui c’è un sicario. Se io so con chi sto parlando non ci sono scuse che tengono.

LordRed

Quello che volevo dire è che di fatto l'utente è legato al dispositivo. Ripeto: di fatto, a livello teorico è come dici tu ma a un livello di astrazione più alto è come dico io. Per questo non escludo quello che dici tu

Federico

Ma no, che c'entra il dispositivo?
I server di Whatsapp autenticano il numero di telefono e non il dispositivo.
Il dispositivo serve ad autenticare il canale dati, non l'account.
Tu puoi anche non avere nessun dispositivo ed autenticare ugualmente un account, è illegale ma puoi farlo.

LordRed

Certo che è corretto. Puoi autenticare e cambiare tutti i numeri che vuoi (senza perdere dati) fin quando sei sul dispositivo al quale ti sei legato.

Federico

La migrazione autentica il nuovo numero con il vecchio, quindi è corretto che sia così.
E' sempre un'autenticazione riferita al numero telefonico originale.

Android

Recensione Xiaomi Mi 10 Pro 5G, audio super e video 8K ma il prezzo sale

Amazon

Amazon Tech Days: Informatica, TV, Echo, Kindle, FireTV, Smartphone e molto altro

Mobile

Spesa online: la nostra esperienza a Bergamo, Milano, Roma, Reggio e Palermo

Mobile

Fitbit Charge 4 ufficiale: caratteristiche, disponibilità e prezzi