Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Apple TV+ e Paramount+ potrebbero raggrupparsi per ridurre il calo di abbonati

01 Dicembre 2023 63

Apple TV+ e Paramount+ non remano in buone acque rispetto ai principali competitor e stando ai dati provenienti da oltreoceano, hanno entrambe perso il 7% dei loro abbonati durante il mese di ottobre 2023. Per riuscire a uscire da questo vortice discendente sembra che siano in trattative preliminari per offrire agli utenti un pacchetto di entrambi i servizi, almeno negli Stati Uniti. Paramount+ non è nuova a simili soluzioni e ha già stipulato un accordo di questo genere con Showtime. In queto caso viene offerto un pacchetto grazie al quale gli utenti hanno la possibilità di ottenere due servizi che costano più di quello singolo, ma meno del costo combinato dei due.

Secondo i dati della società di misurazione Antenna, condivisi dal WSJ, un pacchetto riduce la probabilità che un utente annulli un servizio. Questo perché, gli utenti di un singolo servizio di streaming spesso saltano da un fornitore all'altro, annullando e ripristinando gli abbonamenti, e questo anche in funzione del fatto che i contenuti spesso scarseggiano. Noi che ogni mese vi forniamo la lista completa delle novità dei principali servizi lo sappiamo bene.

Anche Netflix, che in quanto ad ampiezza di libreria non ha rivali, è già diventata parte di un pacchetto negli Stati Uniti. Il più celebre servizio streaming è ora disponibile insieme a Max, che era originariamente HBO Max e Discovery+, attraverso un accordo con Verizon.

Apple stessa già raggruppato Apple TV+ nel suo servizio Apple One, che include altri servizi come Apple Music, Apple Arcade, Apple News, iCLoud+ in diversi tagli e Fitness+ nel pacchetto più costoso da 34,95 euro mensili. I pacchetti potrebbero essere molto utili per Apple, poiché la sua libreria di contenuti Apple TV+ rimane una delle più piccole del segmento.

Possiamo dunque dire che n generale, raggruppare Apple TV+ e Paramount+ potrebbe essere una mossa intelligente per entrambe le aziende e portare vantaggi in termini di abbonati. A quel che ne sappiamo le trattative tra Apple e Paramount+ sono ancora in corso, ma se dovessero concretizzarsi, sarebbe una mossa strategica che potrebbe verificarsi sempre più spesso nel settore.


63

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide

Manco io. Ma in giro é pieno di persone che non ragionano di testa propria o che sono facilmente influenzabili

Computerman

Allora sono immune al fenomeno, non ne ho vista una di quelle citate

Davide

Squid game, the walking dead, quella dei draghi, quella sulla droga...
Sono tutte serie esplose per economia di rete, non perché fossero chissà che.

Computerman

Ci sono serie da intellettuali su Apple? In realtà resti abbonato se ci sono contenuti che ti piacciono e spesso continui a restare abbonato per pigrizia o perché come fa Disney ti propone un annuale scontato. Ma la soluzione migliore per tutti i servizi sarebbe sfruttarli un mese o due in base ai contenuti e disdire.
Davvero esiste qualcuno che guarda qualcosa perché lo fa un altro?

Davide

Non tutti cercano la serie da intellettuale. La qualità é spesso soggettiva.
E se hai un catalogo ampio, é estremamente più facile che:
1) resti abbonato
2) trovi qualcosa che ti piaccia
3) possa far leva sull'economia di rete (se i tuoi amici guardano qualcosa, lo guarderai anche tu)
4) giustifichi il prezzo

Un utente che cominciasse oggi a guardare contenuti, non lo farebbe certo su Apple per i motivi sopra citati

Computerman

Quindi secondo te affitto una videoteca variegata con 100.000 titoli che mi fanno tutti schifo, solo per dire "eh ma posso vedere 100.000 titoli"? Poi ancora con "eh ma lo dicono i numeri", i numeri sono frutto di diverse dinamiche, ti ho già detto che non sono lo specchio della qualità di un servizio. Al massimo sono lo specchio della volontà degli utenti.
Un utente che oggi dovesse cominciare a vedere per la prima volta prodotti in streaming potrebbe rivolgersi solo ad Apple per la qualità dei contenuti e Disney per la quantità. Tutti gli altri, al momento, hanno davvero poco senso

Davide

Così come non é difficile da capire che a parità di prezzo uno affitta la videoteca più variegata.
Non lo dico io eh, lo dicono i numeri in calo di Apple

Computerman

Ma tu non devi comprare nulla, devi "affittare" il dvd che vuoi ed in questo caso ci sono 20 dvd uno migliore dell'altro, finiti i quali, nessuno ti obbliga ad affittarti l'intera videoteca vuota. Non è difficile da capire!

E K

Tipo Montezemolo, quando disse che per lui pagare 100€ per una Polo economica sembrava una cosa normale.

Davide

C'entra nella fase di acquisto. Tu compreresti un pacchetto di 20 DVD se te ne interessa solo 1? No. Quindi finisci col non comprare neanche il DVD che volevi visto che l'unico modo per averlo è comprare altri 19 che non vuoi.
Stessa cosa per il catalogo Apple. La qualità da sola non vende se mancano la varietà dell'offerta e la quantità

Computerman

Scusami cosa c'entra il catalogo ridicolo con la qualità di una serie?
Come dire che siccome ho una libreria marcia, il libro rarissimo che espongo non è un capolavoro perché la libreria è marcia.

Okazuma

Secondo me, molte di queste persone, vivono in un mondo tutto loro fatto di vacanze di natale ad Aspen e l'estate ai caraibi.
Non riescono a pensare come comuni mortali XD

Computerman

Se la gente non sa riconoscere un buon prodotto non è colpa mia. Che poi non è neanche vero, nel senso che ha tutti contenuti di altissima qualità, ma non sono tanti e quindi è capace che li abbiano visti e hanno disdetto fino al prossimo contenuto

Davide

Si vede dal calo degli abbonati

Petaloso

Comunque basta essere in due o 3 in famiglia ad usare spazio icloud e streaming musicale che Apple One diventa subito conveniente.

Digital

Apple pensava di arrivare fresca fresca in un mercato già saturo di big come Netflix, Disney Plus, Amazon Prime, Sky, Warner, Discovery, Paramount e fare il bello e il cattivo tempo.
Poveri dementi...che trattano i loro stessi clienti da dementi che godono pure a farcisi trattare.
Apple il futuro è incerto...e i 4 prodotti in croce sovraprezzati che ancora riesci a spacciare cominciano a scricchiolare.
Lo streaming cala, i Mac calano ormai da una vita, gli Ipad non sono mai decollati del tutto rispetto ai numeri di iphone, e iphone stesso ristagna da anni sulle stesse cose con prezzi sempre over e una generale disaffezione che comincia a sentirsi nonostante numeri ancora alti per effetto inerzia fanboysmo di moltissimi...che continuano a buttarci migliaia di euro sopra finchè si stuferanno di pagare prezzi assurdi per la solita minestra dell'anno precedente.
Vedremo cosa succederà.
Per adesso nulla di nuovo in vista.
Il visore da lanciare? Ancora rimandato...
L'apple car? 10 anni di rimandi...
Che ci inventiamo Tim adesso?

E K

Con i telefoni ha funzionato.

E K

Ma pensa tu, quando tutti si sono impegnati a frammentare il mercato aprendo servizi concorrenti con esclusive etc, noi poveri utenti incapaci abbiamo lamentato la cosa e avvisato (in ogni blog del pianeta) che con una simile frammentazione si sarebbero persi clienti, visto che nessuno é disposto a farsi pelare per avere n+1 abbonamenti.
E ora se ne accorgono. Menomale che hanno analisti di mercato pagati fior fiore di quattrini proprio per prevenire simili situazioni.

Computerman

Apple ha serie TV formidabili

Computerman

Apple mi ha stupito, come serie TV la qualità è altissima

Ministro Plaffof

sarebbe fantastico che si unissero tutti, netflix, apple, paramount, chili, rakuten, hbo etc etc..con un unico abbonamento. Poi i proventi se li dividono in base alle visioni. A quel punto ognuna è anche più propensa a fare serie di qualità.. lo so, è un mondo parallelo.

efesto85
Okazuma

Continuo a dire che ci sono troppi servizi ed unirsi tra loro è l'unica via per non fallire

macosx

Gli unici due servizi che ho, Netflix disdetto da mesi ormai, non valeve manco 1€ con tutta l immondizia che propinavano, Apple TV mi ha sorpreso, tra the morning show, lezioni di chimica e il premio del destino ( per citarne alcuni) non è male come servizio

utentepuntocom

e vabbè quato ci vuole per sottoscriverlo all'occorrenza? 2 minuti?

dux nobis

paramount ha delle serie top

LaVeraVerità

E' il senso di non dover spaccare il centesimo e preferire di avere l'immediata disponibilità di un servizio quando si dovesse decidere di utilizzarlo. Il senso di rinunciarci ora invece è quello di non farsi prendere per il cul0 da affermazioni del tipo " vi stiamo chiedendo più soldi per darvi un servizio ancora migliore".

Raxien

Il senso di pagare e non usare?

CRV

eppure paramount ha cose molto carine.
però anche io a volte mi dimentico proprio di averlo (incluso in sky)
la verità è che ci sono troppi servizi streaming

Vespasianix

Leggi il mio commento sopra

Vespasianix

il capitalismo ha la tendenza a dimenticare che le risorse del consumatore sono definite

Vespasianix

Leggevo altrove che solo il 18% delle famiglie italiane ha un abbonamento in streaming

Vespasianix

Brevetta il nome!

Vespasianix
due servizi che costano più di quello singolo, ma meno del costo combinato dei due


Mi scusi dei tre due abbonamenti qual è come se fosse tarapia tapioco che avverto la supercazzola?

A morte il Troll

Applemount

nop

eh si, Cheers e Frasier!

Emanuele Plazzi

E dire che hanno le serie più belle

T. P.

ho fatto i 3 mesi in promo ma lo sto sfruttando poco...
il catalogo non mi ha colpito ma è vero che gli ho dedicato poco tempo...

DennisVedda1995

Hanno bisogno di investire di più.. i soldi non gli mancano per arrivare ai livelli di Netflix.

uncletoma

ParApple+ o ParamApple+?

Diciamo che non è proprio imputabile a chi arriva prima e dopo… in questo settore tutto dipende da un buon rapporto catalogo prezzo. Se il catalogo è buono e non costa un botto la gente si abbona e rinnova se hai un catalogo scarso anzi scarsissimo nel caso di Apple non fai abbonati c’è poco da fare

Nuanda

Che strano che se raddoppi il costo dell'intervento offrendo comunque poco o nulla la gente non si abbona...

LaVeraVerità

Esatto!

Firmato: un ex abbonato che ha pagato per anni senza nemmeno usufruirne se non minimamente.

zdnko

Hanno già pronto il + per sommarsi! :D

LaVeraVerità
hanno entrambe perso il 7% dei loro abbonati durante il mese di ottobre 2023

Ma perché sarà successa questa cosa? Non sarà per via dell'aumento del canone mensile?

CERTO CHE È PER QUESTO, MALEDETTI!

termo

hanno scoperto che gli utenti sono un filino meno tordi di quello che si aspettavano?

Kartar

Le fusioni saranno inevitabili, mi aspetto per esempio la fusione tra Warner e Universal, ne rimarrà solo uno

Riku

Dal titolo sembrava quasi che i due servizi si sarebbero fusi tra loro. Non conosco AppleTV+, ma Paramount+ penso sia uno dei servizi più scarsi e meno d'appeal sul mercato, non a caso si sono dovuti unire a Peacock creando Sky Showtime all'estero. La verità è che il mercato è tutto appannaggio di Netflix e Disney e Prime Video, con HBO Max che fa da "quarto incomodo", non lasciando spazio a livello globale a quinti o sesti incomodi.

https://uploads.disquscdn.c... https://uploads.disquscdn.c...

Davide

Perso il 7% degli abbonati è un'enormità. Flop mega colossale.
Paramount non ha alcuna chance con quel catalogo scarso e con quel prezzo. Apple ha ancora meno chance visto che non ha niente di niente

Che anno sarà il 2024? Le nostre previsioni sul mondo della tecnologia! | VIDEO

HDblog Awards 2023: i migliori prodotti dell'anno premiati dalla redazione | VIDEO

Recensione Apple Watch Series 9: le novità sono (quasi) tutte all’interno

Recensione MacBook Pro 16 con M3 Max, mai viste prestazioni così!