Tutti i prezzi sono validi al momento della pubblicazione. Se fai click o acquisti qualcosa, potremmo ricevere un compenso.

Ambiente ed energia: Apple meglio della concorrenza, ma bisogna osare di più

16 Ottobre 2023 7

Le grandi aziende che operano nell'IT stanno intensificando gli sforzi per ridurre la loro impronta sull'ambiente utilizzando ad esempio energia da fonti rinnovabili e materiali eco-sostenibili e riciclati. Quanto è vero ciò che queste realtà dicono di fare? Il fenomeno del green washing è sempre dietro l'angolo, ed uno studio di Stand.earth cerca di individuare a che punto siano davvero sei delle più grandi società del settore IT: Apple, Google, Microsoft, Dell, HP e Nvidia.

Cinque di queste hanno dichiarato la volontà di raggiungere gli obiettivi sul clima al 2030. A seguire il grafico sull'abbattimento dei gas previsti nello Scope 3. Apple ha raggiunto nel 2018 l'obiettivo dell'utilizzo del 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Dell non ha fissato un obiettivo.

Altrettanto importante è il coinvolgimento dell'intera filiera. Apple, Dell, Google ed HP hanno adottato piani per aiutare i fornitori a raggiungere gli stessi obiettivi e a far sì che utilizzino anch'essi energia da fonti rinnovabili. Anche da questo punto di vista Apple sembra più avanti rispetto agli altri con l'intento di portare l'intera supply chain all'energia verde entro il 2030.

Non sempre però i risultati coincidono con gli impegni profusi: nel grafico a seguire si osserva come Dell, Microsoft e Nvidia abbiano in realtà registrato aumenti delle emissioni relative ai prodotti ed ai servizi acquistati. In più, nelle sei aziende analizzate sono stati riscontrati cinque aspetti che evidenziano una ridotta efficacia delle politiche messe in atto:

  • obiettivi poco ambiziosi e roadmap non esaustiva
  • scarso supporto finanziario e mancanza di incentivi
  • mancanza di trasparenza in Asia
  • dipendenza dai certificati di energia rinnovabile
  • mancanza di collaborazione/piano di azione comune

NOTA: emissioni GHG Scope 1: emissioni generate direttamente dall'azienda | Scope 2: emissioni generate indirettamente | Scope 3: tutte le altre emissioni indirette connesse all'attività aziendale (es.: filiera).
LE SINGOLE AZIENDE IN BREVE
  • Apple:
    • gli obiettivi sono più ambiziosi rispetto a quelli delle altre aziende, spiega il report.
    • neutralità carbonica: entro il 2030
    • riduzione emissioni del 75% rispetto al 2015 entro il 2030
    • 100% elettricità da fonti rinnovabili per le operazioni aziendali, entro il 2030 per tutto il ciclo di vita e per la produzione
    • l'azienda mostra miglioramenti anno dopo anno in termini di impronta ecologica e di consumo energetico
    • impegno a coinvolgere sempre più l'intera filiera
  • Dell:
    • obiettivi Scope 1 e 2 entro 2050
    • riduzione del 50% Scope 1 entro il 2030
    • 75% di energia pulita nelle sedi Dell entro il 2030
    • aumento impegno nel coinvolgere la filiera
    • incremento delle emissioni relative ai prodotti e ai servizi acquistati
  • Google:
    • emissioni zero lungo tutta la catena del valore entro il 2030
    • riduzione 50% di Scope 1, 2 e 3 prima del 2030 (rispetto 2019)
    • rinnovabili al 100% per tutte le sue operazioni entro 2030
    • emissioni Scope 3 rappresentano il 75% del totale
    • andamento in calo delle emissioni della supply chain
  • HP:
    • riduzione 50% delle emissioni entro il 2030 (rispetto al 2019)
    • emissioni zero entro il 2040
    • Scope 1 e 2: riduzione del 65% entro il 2025 rispetto al 2015
    • elettricità da fonti rinnovabili al 100% per le sue operazioni entro il 2025
    • trend in calo delle emissioni Scope 3
  • Microsoft:
    • riduzione Scope 1 e 2 a quasi zero entro il 2025
    • riduzione emissioni Scope 3 di oltre il 50% entro il 2030
    • 100% energia rinnovabile per le sue operazioni entro il 2025
    • emissioni dalla filiera rappresentano il 96,71% delle emissioni annue di Microsoft, e sono in aumento
    • i fornitori devono ridurre le emissioni del 55% entro il 2030
  • Nvidia:
    • non c'è chiarezza sugli obiettivi
    • 100% energia da fonti rinnovabili per le sue operazioni entro il 2025
    • emissioni Scope 3 in calo

Credits immagine d'apertura: Pixabay


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
papau

Più di quelli che credi.

Pasticchio

Apple meglio del meglio, come sempre.

Non lo so

almeno sono pagati, tu lo fai gratis

Cloud387

L'unico modo per ridurre l'inquinamento è ridurre il consumismo, quindi rendere gli smartphone più longevi e riparabili e magari non far uscire un nuovo modello ogni anno.

Purtroppo questo cozza con ogni azienda quotata in borsa e la ricerca sfrenata del +% di crescita ogni anno.

Dimenticate di dire che apple è anche generosa oltre che green, perchè lanciando un nuovo smartphone ogni anno, ti permette di scambiare il vecchio con gli altri per prendere quello successivo

https://uploads.disquscdn.c...

Giorgio

Certo che se non produci un'emerito C......

Quel bravo ragazzo

Come no...

Che anno sarà il 2024? Le nostre previsioni sul mondo della tecnologia! | VIDEO

HDblog Awards 2023: i migliori prodotti dell'anno premiati dalla redazione | VIDEO

Recensione Apple Watch Series 9: le novità sono (quasi) tutte all’interno

Recensione MacBook Pro 16 con M3 Max, mai viste prestazioni così!