Apple TV+ con pubblicità, si cerca un dirigente vendite | Rumor

12 Gennaio 2023 28

Apple sarebbe alla ricerca di un responsabile vendite di spot pubblicitari. Lo sostiene Business Insider, e a giudicare dal contesto attuale l'ipotesi in effetti tiene: da qualche tempo a Cupertino hanno iniziato a guardare con interesse agli eventi sportivi in diretta (MLB e MLS, dal mese prossimo), la necessità di ammortizzare gli investimenti e ricavare degli utili con le pubblicità è una logica conseguenza. Ma evidentemente c'è la volontà di ampliare l'organico che si occupa di procurare i clienti, non solo per calcio e baseball.

Le indiscrezioni raccontano che Apple starebbe carezzando l'idea di lanciare un piano più economico per Apple TV+ con l'inserimento di spot pubblicitari, operazione che dovrebbe esser supervisionata dal dirigente di cui parla Business Insider. Figura, quindi, che dovrebbe essere di alto profilo, di un livello commisurato alla posta in gioco, visto che rispetto ad altri Apple manda giù i passi falsi con maggiori difficoltà. Si dice che si stia sondando la disponibilità di Peter Naylor, Vice President of Advertising Sales di Netflix, o comunque di candidati dal curriculum simile.

Nonostante gli aumenti di ottobre che hanno riguardato anche gli abbonamenti italiani, Apple TV+ costa meno rispetto alla concorrenza: sono 6,99 euro al mese o 69,99 euro all'anno ("mensilizzati" fanno 5,8 euro). Evidentemente però la Mela vuole ampliare il bacino di utenti, e senza dubbio l'arrivo di una possibilità di abbonamento ad un prezzo inferiore aiuterebbe ad avere più iscritti. L'ipotesi circola ormai da mesi, passa il tempo ed evidentemente è sempre più concreta.

Bisogna capire quanti utenti attraggano gli abbonamenti con pubblicità. L'iniziativa di Netflix di novembre non ha raccolto il vostro consenso, il risultati del sondaggio dei tempi danno un giudizio netto, eppure nei giorni scorsi l'azienda si è detta soddisfatta di questi primi mesi. In breve, la formula scelta dal colosso per il piano base con pubblicità prevede, in media, 4-5 minuti di pubblicità ogni ora con spot da 15-30 secondi e qualità video limitata all'HD (720p).


28

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
phede86

Netflix ha sia contenuti originali che di terzi parti, fa uscire un film originale ogni settimana e lo stesso per le serie TV, anche se la maggior parte viene tagliata dopo la prima stagione purtroppo, gli altri oltre ad avere un catalogo nettamente inferiore fanno uscire pochissime serie, però la maggior parte viene continuata, quindi sei incentivato a rinnovare l'abbonamento, cosa che non fai per gli altri, tranne forse Disney plus, che ha però poche serie originali valide, tranne Star Wars e Marvel.

fabrynet

Non mi interessa avere "qualcosa" da guardare, mi interessa qualcosa che sia fatta bene, che valga la pena guardare, fosse anche solo una.

Alexxx

vero, però piu grande è il catalogo piu hai contenuti di qualità e quantità tale da avere poi un catalogo sterminato dove hai sempre qualcosa da guardare.

Alexxx

dipende, una volta che hai finito quei 5-6 show su apple tv che fai?
Discorso diverso per netflix che è 100 volte piu grande di catalogo.
Ha sia quantità oltre che qualità poi ovviamente dipende dai gusti

Alexxx

dipende appunto dai servizi, apple per esempio dato l'esiguo catalogo è giusto abbonarsi , guardare quello che ti serve e poi disattivare l'abbonamento.
Discorso diverso invece per netflix che ha 100 volte il catalogo di apple tv e dove non finisci quasi piu di guardare quello che ti piace.
Poi se lo dividi in famiglia in 4 viene poco piu di 4 euro al mese....attivo o meno è un inezia per quello che offrono

fabrynet

Più quantità che qualità.

phede86

Netflix ha sia qualità che quantità.

phede86

Sì ma dovrebbe essere normale non avere la pubblicità, lo fanno soprattutto per aumentare il prezzo dell'abbonamento senza pubblicità, ma ormai il mercato è saturo e la concorrenza è spietata.

phede86

si ma una tantum, netflix funziona, per ora, perché oltre a pubblicare molte serie e film originali al mese, ha molti contenuti di terze parti, altre piattaforme invece costano meno ma offrono anche meno come apple tv plus.

phede86

è uguale, possono fare anche le prove, ma se non l'hanno ancora attuato è perché non gli conviene, perderanno sicuramente abbonati e favoriranno la concorrenza.

Andhaka

Basta abbonarsi un mese ogni tanto, guardate la roba nuova e poi disdire finché non rimpinguano.

Dovrebbe essere l'uso normale di questi servizi, ma per pigrizia si tende a tenerli sempre attivi come una sorta di libreria sempre pronta. ;)

Cheers

Gerry

Ci aggiungo anche Mythic Quest. Poche serie, certo, ma valgono quanto il 70% del catalogo di Netflix

ZiuZiu

sarà sempre più così, con i soli abbonamenti non vanno molto avanti. Le crescite di abbonati sono rallentate moltissimo post covid...ma l'intento di inserire adv sulle piattaforme era già da tempo che era una soluzione da adottare.

piervittorio

Sì, infatti l'ho messa tra le cose da guardare.

piervittorio

Per quanto mi riguarda, una serie di qualità al mese di media, vale la spesa dell'abbonamento

phede86

Sì per quelle serie va bene, ma ne hanno 5-6 e basta, non ci sono molte altre cose e per quel prezzo non conviene, se non vederle una volta e basta.

peyotefree

ma spiegatemi il motivo perché mai per risparmiare 3euro di mer da dovrei pagare per un servizio con ads.

lo facessero come youtube o Pluto tv

gratis e pubblicità. ed avrebbe un senso

Davide

poverata

fabrynet

Dipende se per te conta di più la qualità o la quantità.

fabrynet

Scissione un capolavoro a mio avviso.

momentarybliss

Brutta tendenza questa dei piani con gli spot. Ho qussi l'impressione che per i fornitori di streaming video sia più redditizio inserire pubblicità che chiedere sottoscrizioni mensili anche elevate

piervittorio

Il servizio offre poca roba, ma di notevole livello e con una qualità audiovisiva al top.
Fondazione, Slow Horses e Ted Lasso da sole valgono il prezzo dell'abbonamento.
E non ho ancora visto Scissione/Severance e Bad Sisters, di cui la critica e il pubblico parlano bene.

Alexxx

Per il catalogo che hanno (parecchio striminzito anche se di buone serie) 7 euro al mese sono veramente troppi.
Un catalogo cosi limitato dovrebbero almeno metterlo a non piu di 4-5 euro mensili.

Ciaoiphone4

Hanno accennato in altri articoli americani che il piano base con pubblicità potrebbe costare max 2.99$ al mese, oppure essere gratuito se il servizio sarà utilizzato su un prodotto Apple, cioè se un utente possiede iPhone lì lo vede gratis, ma se utilizza un pc invece di un Mac, lì dovrà aver pagato un abbonamento anche se possiede un prodotto Apple. Per questo stanno iniziando ad accelerare l’arrivo dell’app per android e per pc Windows.
Anche se i giornalisti sono più propensi a pensare che la pubblicità riguarderà solo gli eventi sportivi che non potranno essere messi sotto abbonamento a causa delle condizioni dei contratti di acquisto dei diritti sportivi.

Stanno utilizzando altri paesi come cavie con 3 condivisioni.

phede86

Le aziende possono dire quello che vogliono, Netflix però non ha ancora chiuso la condivisione degli account, aspettiamo di vedere le reazioni quando ci sarà questa stretta, di certo ora il loro abbonamento è troppo costoso per un utente.

Basta che non mi mettano pubblicità nel piano AppleTV+ incluso in Apple One altrimenti mi incateno fuori dall'Apple store.

T. P.

e mandiamo sto CV! :)

Macbook Pro M1 Max 15 mesi dopo: durata e consigli alla luce dei nuovi M2 | Video

100 Giorni con iPhone 14 Pro: cos'è cambiato? | Recensione

Recensione iPhone 14 Plus, autonomia da vendere

Recensione iPad Pro (2022) con Apple Silicon M2, gioca proprio un'altra partita