Foxconn: la Cina rimuove le restrizioni alla fabbrica di iPhone di Zhengzhou

30 Novembre 2022 26

Le proteste che hanno riguardato l'imponente impianto Foxconn di Zhengzhou, la più grande fabbrica di iPhone al mondo, hanno portato ad un risultato positivo, stando a quanto si apprende in queste ore dalla CNN. Secondo quanto riferito, infatti, il governo Cinese ha cancellato tutte le restrizioni imposte in seguito al nuovo focolaio di infezione da coronavirus COVID-19 sorto nelle scorse settimane.

La Cina ha adottato una politica di tolleranza zero verso le comunità in cui vengono riscontrati nuovi focolai, andando a porre in quarantena le città e gli stabilimenti coinvolti, tuttavia questa volta le proteste dei lavoratori e dei residenti sono riuscite a far cambiare il corso degli eventi, portando il governo centrale a rivalutare la propria strategia. L'impianto Foxconn è quello che ha suscitato il più grande interesse mediatico, in quanto associato proprio alla produzione di iPhone e quindi indirettamente collegato a Apple, la quale porta avanti diverse campagne a favore dei diritti dei lavoratori della sua filiera.

Proprio l'attivismo di Apple in questo settore ha portato in tanti a chiedersi dove fossero posati gli occhi della casa di Cupertino, mentre in uno degli stabilimenti più importanti per il suo business si consumavano feroci proteste contro le condizioni lavorative disumane portate avanti nell'impianto, in seguito alla decisione del governo di farlo operare in regime di totale isolamento. Apple è comunque intervenuta in seguito con un proprio team inviato sul luogo dell'accaduto, al fine di valutare di presenza la situazione.

In ogni caso, la rimozione delle restrizioni dovrebbe permettere ai dipendenti di Zhengzhou di poter entrare e uscire liberamente dallo stabilimento, andando quindi a ripristinare condizioni di vita e di lavoro più vicine a quelle di normalità, ma non è ancora chiaro se lo stesso varrà anche per le altre città al momento sotto quarantena.

Nel corso di queste settimane lo stabilimento Foxconn ha operato - si stima - a circa il 20-30% della sua capacità massima, quindi non è chiaro quando sarà in grado di tornare pienamente operativo. Più che per le vendite di Apple - che saranno danneggiate fortemente da quanto accaduto -, questa è una piccola vittoria per tutti i residenti e gli operai di Zhengzhou.


26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Il corpo di Cristo in CH2O

no, perchè l'utente poco sopra ha portato il solito scontro di ideali. e noi abbiamo lo stesso ideale di società da almeno 60 anni ed esula dagli ideali politici o economici.

alessandro

Ma tu 1 miliardo e 400 milioni di teste come le vuoi controllare, con le leggi che abbiamo in Italia, che non riusciamo a fare rispettare a 60 milioni ~ di persone?

Jinno

Ni, diciamo dipende da che tipo di informazioni, in realtà se hai possibilità di vedere i social cinesi e si può vedere di tutto e di più, incidenti automobilistiche dove vedi gente che volano via stile ragdoll, disastro naturali in diretta dove vedi gente annegata, violenza domestica ripreso con le telecamere, arresto di criminali in diretta ecc. li con i social sono la gente riprende di tutto e mette sul web. Unici censore riguarda solo cose scomode / contro il governo / partito e tutte quelle cose che per legge sono illegali. Poi che li ci sia propaganda specie anti USA e manipolazioni di informazioni è ovvio ma questo c'è in tutti tutti quei paesi modernizzati dove siamo continuamente bombardati da informazioni di qualunque tipo

Alleluia!

Finalmente qualcuno che vede le cose in una maniera più neutrale e tranquilla, senza partire con le fette di ‘pepperoni’ davanti agli occhi…

Sta per caso tentando di associare il PD al PCI??

Giangiacomo

In realtà ti sei dimenticato che molte informazioni non sono visibili in Cina, Internet è sotto il controllo dello Stato che chiude giornali e molto altro, se non la pensi come loro o provi a ribellarti sparisci improvvisamente, lavori minimo 12 ore al giorno se sei una persona normale, se sei povero anche 18 ore senza problemi, non c'è libero confronto e le decisioni vengono prese da un solo capo di un solo partito (e molte altre cose che adesso non ho il tempo di scrivere). Tolto tutto quello appena detto, per il resto sì, è una versione USA più comunista e nazionalista.

Jinno

Qui li vediamo come la dittatura visto gli anni di propaganda, ma in realtà semplicemente puoi fare tutto quello che vuoi tranne andare contro il partito e le leggi dello stato, per vivere puoi vivere senza problemi basta avere un lavoro decente e dei soldi, per vivere al top invece devi avere agganci con persone importante oltre ai soldi, ci sono aspetti negativi e positivi, del resto li ci vivono anche tanti occidentali e si sono pure trovati bene, o chi ci va solo per lavoro perché pagano molto bene i lavori specializzati, non è come korea del nord che è una vera dittatura

Giangiacomo

Che ci siano i corrotti in Cina è una cosa ovvia. Sarebbe anche ora però che i giovani e la popolazione si ribellasse a questo governo che è a tutto gli effetti una dittatura. Ma probabilmente ai cinesi sta bene rimanere sotto il controllo dello stato.

Giangiacomo

Il problema è che i cinesi non sembrano interessati a creare una democrazia. C’è qualche tumulto ogni tanto ma nulla di che. Questi rimarranno nella dittatura per sempre

sk0rpi0n

Quando ci sono di mezzo i soldi, tutto è possibile.

Cito miro

Solo la coca cola c'è riuscita

Ciccillo73

Che rivoluzione, wow ho la pelle d'oca, da oggi potranno tornare anche a casa dopo lavoro, il progresso!

Jinno

Più che altro molta gente li campa grazie anche ad Apple

Jinno

Si ovviamente, ma qui da noi non arriva tutte le notizie, e sta venendo a galla il giro di affari che c'è dietro i tamponi e le restrizioni, che coinvolge anche i governo locali e sanità delle varie province, anche i Cina ci stanno un sacco di magna magna e corrotti come qui

Giangiacomo

Se così fosse allora il partito avrebbe allentato la presa non solo su un’azienda in particolare ma su tutto il territorio. Qui c’è di mezzo ben altro.

Il corpo di Cristo in CH2O

cambierebbe il partito, come è sempre successo nella storia. qui da noi quant'è che non cambiamo partito? 60 anni? come dissi parecchi anni fa (in una discussione che non c'entra niente con questo a dire il vero) "chi era contro il Re, ha fatto il Re", e ci credo ancora in quella affermazione.

Jinno

Non credo apple riesce piegare il governo cinese, semplicemente la gente è stufa, e non riguarda solo foxconn, economia cinese è in difficoltà visto che è legato principalmente al resto del mondo, mentre economia interna è già abbastanza tartassato dalla storia del covid e delle misure anti contagi

Davide

Tipo al tempo del Covin in Campania con Del Luca. Zitto ed obbedisci.
I cinesi se dovessero ribellarsi, potrebbero succedere belle cose al Partito

T. P.

https://media2.giphy.com/me...

vegeta nexus 5X

Ringrazia soprattutto anche gli americani per questo. È la loro mentalità preferita. Gli italiani sono sempre stati un pochino come dici tu, tuttavia erano molto più collettivisti che individualisti.

Jinno

In effetti lo stato italiano non è più nemmeno uno stato e nemmno italiano, ma un bordello dove i più giovani sono agiati possono fare ciò che vogliono mentre il resto è solo un marmaglia di cammelle sottomesse

Giangiacomo

Mi chiedo se Apple sia riuscita a piegare il governo cinese oppure se dietro ci sia ben altro, indipendentemente dal fatto che l'azienda produca la maggior parte dei device della mela.

Crash Nebula

Incredibile quanto potere abbia Apple.

Il corpo di Cristo in CH2O

anche perchè quello poco sopra, se gli parli di "mentalità collettiva", finisce per darti del comunista. siamo a questi livelli qua.

Jinno

Visto che abbiamo una mentalità individualista e non collettivo dove ognuno pensa al proprio ortocello, diffilmente vedremo delle rivolte vere

R4nd0mH3r0

niente che qualche milione di dollari non riesca a risolvere

Macbook Pro M1 Max 15 mesi dopo: durata e consigli alla luce dei nuovi M2 | Video

100 Giorni con iPhone 14 Pro: cos'è cambiato? | Recensione

Recensione iPhone 14 Plus, autonomia da vendere

Recensione iPad Pro (2022) con Apple Silicon M2, gioca proprio un'altra partita