TSMC, i chip da 3nm prodotti nel nuovo stabilimento in Arizona saranno per Apple | Rumor

21 Novembre 2022 7

Nuovi rumor su Apple e i suoi fornitori di chip, TSMC in questo caso, che a quanto pare iniziano a guardare al futuro rinforzando le capacità produttive. Emerge così che il fornitore di Apple ha in programma di produrre in serie chip a 3 nanometri di nuova generazione presso la sua sede in Arizona, che a quanto pare costerà qualcosa come 12 miliardi di dollari di dollari per essere aggiornata.

Parlando ai giornalisti lunedì a Taipei, il fondatore di TSMC, Morris Chang ha affermato che l'impianto a 3 nanometri sarà situato nello stesso sito che in Arizona è dedicato all'impianto per i chip a 5 nanometri.

"Tre nanometri, TSMC in questo momento ha un piano, ma non è stato completamente finalizzato. È quasi stato finalizzato - nello stesso sito dell'Arizona, fase due. Cinque nanometri è la fase uno, 3 nanometri è la fase due".

Si dice che Apple sia intenzionata ad arrivare al processo a 3 nm a partire dal chip M2 Pro o da M3. Sia quest'ultimo sia il chip A17 per i modelli iPhone 15 Pro, dovrebbero essere prodotti sulla base del processo di miniaturizzazione a 3 nm di TSMC. Il passaggio a un processo più avanzato si traduce in genere in migliori prestazioni ed efficienza energetica, consentendo velocità più elevate e una maggiore durata della batteria.

Secondo TSMC, la tecnologia a 3 nm, nota anche come N3, offrirà fino al 70% di guadagno in densità logica, fino al 15% di miglioramento della velocità alla stessa potenza e fino al 30% di riduzione della potenza alla stessa velocità rispetto al suo predecessore. La società afferma che punta alla produzione in volumi nella seconda metà di quest'anno.


7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Nacyres

Ovvio che è numero da marketing, come sempre, l'incremento c'è sempre però.

Simplyme

È gonfiato dal marketing sicuramente, ma probabilmente ci sarà comunque un incremento prestazionale.

JustATiredMan

Infatti e per questo che gli usa stanno buttando li vagonate di dollari. Il personale poi, per intanto lo fanno arrivare da taiwan, che vista la situazione geopolitica, qualcuno è anche contento di allontanarsi dalle mire cinesi, e a quello locale intanto li fanno pulire per terra fino a che non li qualificano. Tieni comunque presente che sono attività ad alta automazione, non è che i chip li fanno piú come una volta con migliaia di persone in tuta asettica.

JustATiredMan

Si fa presto a dire 3 nm. Mi chiedo se lo siano veramente o siano i soliti numeri da marketing.

giovanni

Mah, ci vogliono molti anni per sviluppare un'industria dei microchip così evoluta, molto personale qualificato e molti fondi, non è un caso se le società di microchip fabless USA hanno delocalizzato tutto in Asia.

MK50

https://uploads.disquscdn.c...

Jotaro

Le certezze rimarranno sempre tali.

Recensione iPhone 14 Plus, autonomia da vendere

Recensione iPad Pro (2022) con Apple Silicon M2, gioca proprio un'altra partita

iPad di Decima Generazione: dall'A14 alla USB-C, provate tutte le novità | Anteprima

Smartphone top di gamma 2022 a confronto: quale sarà il migliore?