I SoC di Apple saranno prodotti negli USA: TSMC investe in Arizona

09 Novembre 2022 39

Da ormai diverso tempo si parla della possibilità che TSMC sposti parte della sua filiera produttiva negli Stati Uniti, andando a rispondere alle esigenze di alcuni dei suoi clienti più importanti - Apple su tutti - che cercano di ridurre notevolmente la propria dipendenza dagli scenari politici, sanitari e economici che riguardano il mercato asiatico.

Le fonderie taiwanesi hanno quindi risposto prontamente alle sollecitazioni da parte dei clienti e dell'incertezza globale, arrivando a completare il primo impianto di produzione statunitense durante il mese di agosto di quest'anno, ma sembra che questo non fosse altro che il primo passo di una serie di investimenti ben più corposi.

Stando a quanto emerge da un report del Wall Street Journal, infatti, pare che TSMC si stia preparando alla costruzione di un secondo impianto, che dovrebbe essere annunciato pubblicamente nel corso dei prossimi mesi. Anche in questo caso si parla di una struttura localizzata in Arizona, andando a replicare l'investimento multimiliardario che ha fatto con quello già realizzato.

Da quanto si apprende, il nuovo impianto sarà incentrato attorno alla produzione di chip a 3 nm, ma è probabile che entrerà in funzione solo quando questo processo produttivo sarà già presente da tempo sul mercato, date le tempistiche necessarie a realizzare la struttura e a renderla pienamente operativa; basti pensare al fatto che quello già realizzato entrerà in funzione solo nel 2024, quindi a circa 2 anni dalla sua costruzione.

In ogni caso si tratta di una notizia molto importante, in quanto conferma che le strutture che TSMC sta realizzando negli Stati Uniti saranno in grado di sostenere lo stesso tipo di produzione avanzata che avviene al momento a Taiwan, quindi si tratterà di impianti perfettamente in grado di sostenere la richiesta dei clienti più esigenti.

Tra questi c'è anche Apple, il cui ruolo è stato sicuramente determinante nella scelta di TSMC, data la volontà dell'azienda di Cupertino di distaccarsi il più possibile dai Paesi che ricadono all'interno dell'area di influenza politica della Cina, in modo da evitare di rimanere incastrata in un eventuale fuoco incrociato tra il blocco occidentale e quello orientale a guida cinese.


39

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
gianni polini

Bhe'...questa globalizzazione, che e' solo servita ad importare od esportare schiavi per abbattere diritti e salari e'. meglio che finisca al piu presto.

Giulk since 71' Reload

E quello che stanno facendo gli stati uniti, tradotto la fine della globalizzazione, la direzione è quella

NaXter24R

Sono i migliori. Non è che Apple, AMD, Nvidia, Intel e compagnia vanno da TSMC perchè costa poco. Ci sarebbe anche Samsung per dire, Intel ha le sue fonderie, eppure cercano tutti TSMC, che non è assolutamente economica. Un motivo ci sarà

Edgardo Da Basketball

Sarebbe stato un affare interno della Cina. Ovviamente Taiwan vale l'uso della forza per la sua industria.

gianni polini

Bene, ma non sono sicuro che siano i migliori.

Certo e' che se continui a produrre li, qui il knowhow lo perdi completamente e poi neanche al telefono puoi rispondere.

Riporate la produzione a casa, e' l'unica soluzione.

Non si puo far nulla sui materiali...ma magari anche li..in futuro se ne scopriranno altri, chissa

gianni polini

Riportare la produzione a casa se vogliamo un futuro.

Purtroppo non abbiamo le materie prime, ma sicuramente non avremmo nulla da invidiare in termini di personale.

Alexxx

ovvio, la guerra economica su scala globale che stanno conducendo contro la Cina è stata creata apposta in modo che Washington continui a essere leader globale facendo bello e cattivo tempo in giro per il mondo.

Alexxx

ma certo, fino a che continueranno a rimanere al comando da noi gli zerbini per conto degli States mi pare ovvio che riceveremo solo briciole.
Chissà , forse un giorno ci sveglieremo e ci rendiamo conto che potremmo avere un minimo di pall...

Alexxx

sarei stato proprio curioso di capire se Taiwan non avesse avuto le fabbriche tsmc cosa avrebbero fatto gli statunitensi.......indoviniamo?

fabrynet

Paradossale considerando che siamo grandi produttori, ci manca l’energia e alcune materia prime che prendevamo a basso costo dalla Russia.
Ma noi per obbedire a Washington ci siamo dati la zappa sui piedi.
Era proprio questo l’obiettivo di Washington, dividere l’Europa dalla Russia e ci stanno riuscendo.

X Wave

Ho letto che sia i Taiwanesi che gli americani distruggerebbero gl'impianti in caso d'invasione, se lo facessero rimarrebbero a secco di processori anche i cinesi e tutta la loro industria rimarrebbe bloccata!
Non credo che invaderanno mai...

Giulk since 71' Reload

Militare la vedo difficile, facile che impongano sanzioni con qualche scusa, sanzioni sempre più stringenti e che le facciano imporre a tutte le loro colonie, quindi Europa, Australia, Canada, Giappone etc etc

Non per niente stanno re-internalizzando ( o cercando di fare ) la produzione negli States, cosi ti venderanno loro le cose che ti servono a prezzo più alto della Cina, esattamente come il gas loro al posto di quello Russo

Giulk since 71' Reload

Facile, noi

checo79

esatto perchè i due viaggi si annullano :D

checo79

ok metti anche che l'assemblaggio lo facciano in india è cmq meno eco/green di fare tutto in oriente, chissà cosa tolgono dalla scatola per compensare

Patrizio Battemano

Piccola correzione
“.., in modo da evitare di rimanere incastrata in un eventuale fuoco incrociato tra il blocco occidentale A GUIDA STATUNITENSE e quello orientale a guida cinese”

Edgardo Da Basketball

Eggiá. Per questo gli USA difendono Taiwan.

Marco Revello

Visto che stanno spostando l'assemblaggio in India, cambia solo la destinazione poi hai scritto tutto giusto.

giovanni

Taiwan produce il 60% dei microchip a livello globale e il 90 di quelli a fascia alta, comunque come contoterzista per le società fabless USA, europee, nipponiche e con macchine fotolitografiche prodotte dall'europea ASML, se si considera che la Cina produce già il 15% dei microchip perlopiù progettate da aziende cinesi, ovvero HiSilicon progetta e SMIC produce, se i cinesi occupassero Taiwan i cinesi diverrebbero monopolisti per i microchip come per le Terre Rare e le batterie.

Il corpo di Cristo in CH2O

la domanda rimane sempre la stessa: chi sarà il terzo mondo?

fabrynet

Non possiamo escludere in un futuro neanche troppo lontano una escalation militare anche con la Cina, l'imperialismo americano è spietato.

fabrynet

L'ideale sarebbe produrre (in modo ecosostenibile) quanto più vicino al luogo di vendita.

per la nostra divinità BOM, questo e altro.
Siamo in tanti ad attendere un listino di 2k

MrPhil17

Bene, così lieviteranno ulteriormente i prezzi.

NaXter24R

A parte che non produci in Cina ma a Taiwan. E comunque, è manodopera specializzata, vai li perchè sono i migliori, non perchè costi poco, anzi.
Oltretutto, se proprio vuoi vederla tutta, i macchinari sono ASML, olandese e la tecnologia di sti chip, quindi Apple, Nvidia, AMD e compagnia, è USA. Quindi nessuno fa nulla da solo.

Giulk since 71' Reload

Allora puoi stare tranquillo visto che il vero nemico degli States è la Cina, con la quale faranno nei prossimi anni una guerra ( commerciale ) spietata, non escludo puntino a isolarli il più possibile economicamente come hanno fatto per anni con la Russia, Europa a traino ovviamente

Tommers0050

gli americani sono famosissimi per rispettare gli accordi

gianni polini

Ottimo.
Dovremmo togliere il piu possibile alla CIna e tornare a produrre in casa

SmallSize

ci sarà un accordo o no ?

asd555

Sul piano ecologico è un'operazione a zero impatto!
/s

Tommers0050

dopo che gli americani avranno i chip secondo te cosa se ne fanno di taiwan?

EL TUEPO

Mai detto

silviano creduloni

preferivi gli schiavi sottopagati in asia?

EL TUEPO

Questo significa costi più alti

SmallSize
makeka94

Credo che la questione sia più complessa di così e visto i venti che spirano credo si stiano creando un cuscinetto.

checo79

dunque fanno il chip in arizona, lo spediscono in cina assembalno il prodotto e lo rispediscono in usa....

un win win...

T. P.

https://media0.giphy.com/me...

Tommers0050

TSMC vuole suicidarsi? praticamente daranno il loro know how in mano americana segnando la loro fine

Recensione iPhone 14 Plus, autonomia da vendere

Recensione iPad Pro (2022) con Apple Silicon M2, gioca proprio un'altra partita

iPad di Decima Generazione: dall'A14 alla USB-C, provate tutte le novità | Anteprima

Smartphone top di gamma 2022 a confronto: quale sarà il migliore?