Apple dà l'ok: su App Store è possibile pubblicare app non elencate

31 Gennaio 2022 7

Apple consentirà ora agli sviluppatori di rilasciare app per iOS, iPadOS e macOS tramite App Store anche senza essere necessariamente elencate ma raggiungibili unicamente tramite un link diretto. Per renderle tali, gli sviluppatori dovranno preventivamente inviare una richiesta ad Apple.

Le app non elencate, ideali per "pubblico limitato", ad esempio ospiti di un evento speciale, partecipanti ad una ricerca, dipendenti di aziende o altro, non possono essere trovate tramite i classici risultati di ricerca, le categorie o raccomandazioni dell'App Store. Poiché l'app sarà accessibile da chiunque abbia il link, la distribuzione non elencata non è privata. Qualora la necessità sia quella di un'app del tutto privata è possibile farlo tramite Apple Business Manager o Apple School Manager.


Per essere approvate da Apple, tuttavia, queste app dovranno soddisfare alcuni requisiti aggiuntivi. In particolare, gli sviluppatori dovranno "creare un nuovo record per l'app nell'App Store" , caricare il codice binario e successivamente impostare il metodo di distribuzione, pubblico o privato. Gli sviluppatori con app già rilasciate in modo pubblico possono richiedere di renderle private senza fare ulteriori passaggi. In questo casi, il link rimarrà sempre lo stesso.

Nel momento in cui la richiesta verrà approvata da Apple, il metodo di distribuzione dell'app verrà impostato su "App non elencata", così come lo saranno tutti i successivi aggiornamenti. Altra cosa importante, tutte le app non elencate non possono essere in stato di "beta" o "pre-release" ma dovranno essere "pronte per la distribuzione finale". Questo requisito sarebbe necessario onde evitare tentativi di elusione delle regole dell'App Store che dovranno essere necessariamente rispettate.

Il Samsung più equilibrato? Samsung Galaxy A52 5G, in offerta oggi da Phoneshock a 255 euro oppure da Amazon a 391 euro.

7

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Rettore Università di Disqus

ci sono comunque altri motivi per non renderle pubbliche.
I.E. non rendere di pubblico dominio app che si stanno testando o riservate.

salvatore esposito

ti risolvi parte dei problemi di sicurezza. il fatto che sia previsto account aziendale, non significa che non possa essere violata.
certamente poterla distribuire senza proprio passare dallo store sarebbe decisamente meglio visto che il pollo che inizia a girare il link ad email errate si trova facile

Senza account aziendale non ci entri comunque quindi meh

Rettore Università di Disqus

Si ma se un'azienda volesse tenerle private, ci sono diversi motivi per farlo.
Quindi.

posso essere anche pubbliche, basta il link

Rettore Università di Disqus

app aziendali?

Per farci cosa?

Una settimana con iPhone SE 2022: ha ancora senso? | Recensione

iPhone 13 Pro vs Galaxy S22 Ultra: cosa può imparare Samsung da Apple

Recensione Apple iPad Air 5 (2022) con M1, è una scheggia, punto | Video

Mac Studio e Studio Display ufficiali: il Mac mini cresce ed è potentissimo | Prezzi