Apple, svolta storica: ufficiale il programma per le riparazioni fai da te

17 Novembre 2021 174

Apple ufficializza oggi il programma di riparazioni fai da te, e per gli utenti è una svolta storica. La casa di Cupertino ha infatti sempre tenuto molto serrate le maglie sulle modalità di riparazione dei suoi dispositivi, prevedendo rigide regole per accedere alle risorse necessarie a compiere queste operazioni e prevedendo una ristretto numero di soggetti autorizzati ad intervenire. Da oggi si cambia, e non è da escludere che la decisione sia stata adottata anche sulla scia delle forti critiche generate dal caso della sostituzione degli schermi degli iPhone 13 che disattivava il Face ID, che ha già portato Apple a fare un dietrofront.

L'elemento di svolta è costituito dl Self Service Repair che, come precisato nella nota ufficiale:

consentirà ai clienti in grado di effettuare le riparazioni di accedere a componenti e strumenti originali di Apple

QUANDO E COME: PARTENZA NEL 2022

Il programma entrerà nel vivo all'inizio del 2022 partendo dal mercato statunitense, nei mesi successivi sarà attivato in altri mercati (si spera che l'Italia rientrerà tra questi senza grossi ritardi). I primi prodotti Apple a beneficiare del trattamento comprenderanno gli smartphone delle linee iPhone 12 e iPhone 13, dopo poco verranno aggiunti anche i Mac con M1.

L'elemento di svolta è presto detto: gli utenti finali si uniranno agli oltre 5.000 centri di assistenza autorizzati e ai 2.800 soggetti della rete IRP (Independent Repair Providers) che hanno già accesso a

  • parti di ricambio originali
  • strumenti per completare le riparazioni
  • manuali di riparazione

In concreto: Apple metterà a disposizione dei clienti i manuali di riparazione, poi offrirà la possibilità di acquistare le parti di ricambio tramite l'Apple Self Service Repair Online Store. Se, dopo aver effettuato la riparazione, i clienti restituiranno ad Apple la parte danneggiata, riceveranno in cambio un credito che potrà essere usato per l'acquisto del nuovo componente.

Incoraggiante la conferma dell'offerta iniziale dello store ufficiale dei ricambi di iPhone 12 e iPhone 13 comprendente oltre 200 componenti e strumenti che, a detta di Apple, permetteranno di effettuare le riparazioni più comuni. Le parti di ricambio messe a disposizione per l'acquisto saranno quindi quelle che più facilmente sono soggette e rottura o usura, vale a dire display, batterie e fotocamere.

Naturalmente non tutti avranno le necessarie competenze per portare a termine gli interventi, ma il nuovo programma sembra perfetto per tutelare gli interessi dei piccoli riparatori che non facevano parte della rete IRP (la partecipazione è abbastanza onerosa), così come quello degli utenti più esperti che hanno dimestichezza con l'elettronica.

È un buon punto di partenza per stemperare le dure critiche ricevute da soggetti qualificati come iFixit e più in generale da chi si batte per affermare il diritto alla riparazione dei dispositivi elettronici. Naturalmente quella di oggi è una promessa che dovrà poi essere mantenuta nei prossimi mesi, estesa al maggior numero di mercati, e proposta a prezzi ragionevoli - al momento nulla si sa su quest'ultimo aspetto.

Jeff Williams COO di Apple, per ora sottolinea:

Rendere più accessibili i ricambi originali Apple dà ai nostri clienti maggiori possibilità di scelta quando è richiesta una riparazione. Negli ultimi tre anni Apple ha quasi raddoppiato il numero dei centri di assistenza che utilizzano ricambi originali originali, strumenti e formazione fornita da Apple, e ora stiamo dando un'alternativa a chi vuole completare da solo le proprie riparazioni.


174

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
___

spero vivamente che rilascino il programma per re-configurare il touchid rotto

Japmaniaco

Finalmente qualcuno che dice le cose chiarimente...tutti ingegneri qua

MK50

Con la catenella del cesso, sarebbe a dir poco poetico.

MikaHakkinen

vabbè devi capirli, con quell'integrazione sarebbe venuto a costare troppo!!

flagor

Bene, un buon inizio , ora venga vietato alle compagnie, tutte , di saldare componenti aggiornabili dall'utente come ram processori e hard disk

Masterblack91

Eh, inevitabile che sia così.
Si vuole il portatile più sottile e leggero possibile? Tutto saldato alla scheda madre.
Il telefono impermeabile? Inevitabile che una volta aperto non lo sia più.
Per rimuovere il display basta un kit cinese da pochi euro,usare il phon girando CONTINUAMENTE attorno il perimetro del telefono fin quando risulta caldo al tocco.
(Magari guardare un video su YouTube prima,per evitare di tagliare cavetti sotto).

Ho aperto vari telefoni per sostituire display+frame e batterie,guardi un video su come si apre e via...

Masterblack91

In tutti i telefoni (tranne iPhone in questo caso) puoi sostituire il display senza bisogno di microsaldature.
Puoi sostituire 3/4 di telefono senza saldare nulla, perché i vari componenti usano i cavetti flex.
SE bisogna riflashare il fw nel display ed altre menate software,colpa di Apple in questo caso.

SmallSize

Certo, nero su bianco. Le aziende non sono delle onlus e vogliamo il diritto alla riparazione dei nostri dispositivi.

ALDream40K

Quindi a parte la custodia cosa si potrà cambiare?

Ibra

Meglio la Lambo.

E K

Stesso discorso.

Se ho scarpe prada e cambio i lacci non mi vergono di avere lacci uguali/simili agli originali ma che sono costati 2€ anziché 20, se assolvono la stessa funzione.

è una s3ga mentale irrinunciabile solo per chi vale meno di zero e compensa la propria pochezza/inutilitá con ammenniccoli costosi e volutamente vistosi.
Per tutti gli altri é un vezzo fino a che ne vale la pena e poi decade.

Geel

Chiedo venia, pensavo parlasse di quella nel commento sopracitato

Fallena

Dipende da che auto.
Se e' una Panda ok.
Se e' un Mercedes non so.

E K

Mai vergognato ad usare un auto con pezzi non originali, poi fai tu.

E K

Fairphone, da diversi anni.

BerlusconiFica

non é deforme, é solo una curvy donna mulatta, il tipico utente che si ripara da solo lo smartphone...

BerlusconiFica

e non vi va mai bene un c4zz0

Researchspace

Si.. Scotty Allen

E K

Sicuro che non cedono con facilitá, ma é giá qualcosa.

E K

Ma la querela sarebbe garantita, non dimenticare che apple é quella che ti porta dal giudice se disegni un rettangolo troppo rettangolo...
el momento in cui ci sono gli schemi, suppongo si possa evitare.

vabbho, ho prodotti apple, non mi frega una pippa di ripararli da solo, però il nemico è l'azienda. felice di saperlo.

SmallSize

Sicuramente non hai levato gli adesivi che tengono la batteria.

R4nd0mH3r0

lo spero, ma di solito gli altri copiano solo le vaccate di apple, quasi mai le cose buone

momentarybliss

E poi ci sarà come al solito l'effetto domino sugli altri produttori, in questo caso per una buona ragione, per fortuna

Everything in its right place.

Si tutti esperti in microsaldature.

andrewcai

sempre, ora è anche mensile

Gengè

Ma allora, AppleCare+ lo faccio o non lo faccio?

makeka94

In realtà non è vero, nel senso che il problema principale (per cui Apple ha affrontato diverse cause) è che non forniscono documentazione, schemi e chip. Ci sono molti servizi interessanti riguarda ai prodotti M1 guasti, nella maggior parte dei casi l'unica riparazione possibile è la sostituzione della scheda madre, non perchè non sia possibile sostituire solo le parti guasti (con la giusta strumentazione) ma perchè non esistono ricambi ne schemi.

makeka94

Si ma in quel mercato i pezzi erano di dubbia provenienza, dal mio punto di vista la maggior parte dei pezzi era di recupero mentre altri non originali.

bix71

Tutto ciò è ottimo per chi fa riparazione come lavoro e di conseguenza per l'utente finale che non dovrà più sbattersi , certo anche se capace di farlo non lo aprirei mai io un prodotto che costa 1500 euro ! Potrebbe andare qualsiasi cosa storto!

fabrynet

Ma anche no guarda.
Per te piuttosto ogni cosa che fa Apple va nella direzione sbagliata.

No, parla di quella nell'articolo

rsMkII

Foxconn non deve stare di certo ad aspettare che apple condivida gli schemi costruttivi! XD

Andhaka

Si, puó essere un aiuto. ;)

Cheers

Mattia

Apple ha perso l'occasione di integrare Find My Network nel panno -.-

NULL

USB-C in arrivo?

Geel
Fallena

Mi sa che bisogna masticare anche un po' di newyorkese :)

R4nd0mH3r0

Esatto. Apple ha solo anticipato l'inevitabile visto che da più parti si stavano muovendo in questo senso. Così ha fatto pure la figura della green, chapeau.

R4nd0mH3r0

Uno youtuber aveva fatto questo esperimento con un iPhone prendendo i pezzi in Cina se ricordo bene

Razorbacktrack

Senza conoscerlo, si stan gia' lamentando per il prezzo (come se con altre marche fosse possibile acquistare ricambi VERAMENTE originali a due lire)

Lukinho

No...rispecchia il periodo storico/politico/sociale...
Donna, di colore, mascolina/lesbica....

Guarda caso eh, ma potrebbe essere solo una coincidenza :D

ekifi

Una mossa a dir poco epocale e che non può che farmi felice. Ovviamente non saranno componenti economici e probabilmente nemmeno troppo reperibili ma anche solo l'idea di Apple che si mette a distribuire manualistica e strumenti ufficiali su come aprire e smontare i loro dispositivi suona di una realtà parallela. Per una volta, bravi, qualsiasi siano le motivazioni che li muovono.

Cerbero

La notizia e' fantastica ma i dubbi sono tanti. Il mercato automobilistico insegna: costruisciti una qualunque macchina con pezzi di ricambio originali vite per vite ed alla fine ti costera' il doppio. Questo sara' il guadagno di Apple.

pollopopo
Cerbero

lo voglio alla catenella del cess0! XD

Circa 4 anni fa provai a sostituire la batteria del mio vecchio iPhone 6S, non essendo praticissimo, provai a fare un pò di leva per sollevare la batteria utilizzando un tool presente nel kit, credo che provando a sollevarla la bucai e si incendiò il telefono.

Non ci sono andato pesante, semplicemente ho sbagliato il modo in cui ho fatto leva. Questo dovrebbe far capire com'è facile far danni se non si ha manualità.

PS: La cosa assurda è che dopo aver messo la batteria nuova, l'iphone funzionava tranquillamente nonostante tutto ahah

xpy

Quindi iphone 13 partirà da 1500€

momentarybliss

Morale: se si muovono i governi ci si deve adeguare

ZioTh

Non so, buona iniziativa, ma bisogna vedere i prezzi, se posso comprarmi i pezzi ma un display me lo mettono 500 euro e 600 se me lo faccio montare in apple store praticamente non è cambiato nulla rispetto a prima.

Recensione Apple MacBook Pro 14 con M1 Pro, che goduria!

Ho trasformato la casa in palestra: la mia recensione di Apple Fitness+

Nuovi MacBook Pro con M1 Pro e Max, perchè comprarli e perchè no

Recensione Apple AirPods 3, ad un passo dalle Pro