Windows 11 arriva anche su Mac grazie a Parallels Desktop

18 Ottobre 2021 27

Dopo essere stato lanciato lo scorso 5 ottobre da Microsoft - qui trovate uno speciale con video su tutte le novità più interessanti che la nuova versione porta con sé e dove trovarle - Windows 11 approda anche su Mac grazie all'ultima versione di Parallels Desktop.

A dir la verità il tempismo è decisamente notevole: l'ultimo sistema operativo della mela, macOS Monterey, sarà svelato solo tra qualche ora durante l'evento Apple che si terrà alle ore 19 (e che noi seguiremo in diretta) insieme probabilmente alla data di rilascio e ai MacBook Pro di ultima generazione.

Eppure, Parallels Desktop 17.1 è già disponibile per il prossimo OS a marchio Apple, e anzi promette di migliorare le prestazioni di Windows sui Mac, oltre che di copiare e incollare tra MacOS Monterey e una macchina virtuale. Un fatto degno di nota, considerato che Microsoft per il momento non supporta ufficialmente Apple Silicon o l'avvio di Windows 11 in un ambiente virtualizzato.

Pubblicato lo scorso agosto, Parallels Desktop aveva già il supporto generale per macOS Monterey e Windows 11 sia su x86 che su Mac Apple Silicon, ma visto che all'epoca nessuno dei due nuovi sistemi operativi era stato rilasciato non era chiaro come avrebbero funzionato le versioni finali con il programma.


Come ha spiegato il vicepresidente di Parallels Elena Koryakina, il software ha dovuto introdurre un supporto predefinito vTPM per supplire all'assenza di questa tecnologia - necessaria all'avvio di Windows 11 - sui Mac, e tutte le versioni di Parallel (Standard, Pro e Business) ne saranno provviste:

"Sapendo che Parallels Desktop svolge un ruolo fondamentale nel consentire agli utenti di eseguire le ultime versioni di Windows sul proprio dispositivo Mac preferito, abbiamo sviluppato una soluzione semplice per aiutare tutte le persone a utilizzare Windows 11 con l’abilitazione di vTPM per impostazione predefinita su tutti dispositivi Mac. L’ultima versione di Parallels Desktop si basa anche sulle principali richieste dei nostri clienti con nuove integrazioni per il 3D e il gaming per migliorare ulteriormente l’esperienza dell’utente".

Sempre relativamente all'ambiente Microsoft virtualizzato, Parallels ha migliorato la grafica di diversi giochi Windows, tra cui World of Warcraft, Age of Empires 2 Definitive Edition, Tomb Raider 3, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain, Mount & Blade II: Bannerlord, World of Tanks, Raft.

Le novità in ambito grafico riguardano anche Linux, visto che l'aggiornamento fornisce il supporto per VirGL nella GOU Virtio che abilita l'accelerazione 3D di Linux su tutti i Mac supportati, portando miglioramenti nelle prestazioni visuali e nell'uso del protocollo Wayland nelle VM di Linux.


27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
antonello

A si si.

antonello

Che notiziona! È in che modo poi...

Lorenzomx

Yes, ma con una gui ed è molto comodo da configurare

Black_Codec

I contents creator...

Black_Codec

È qemu...

Pistacchio
efremis

Ma per un tuo commento intelligente dovremo ancora aspettare mi sa.

Lorenzomx

Una virtualizzazione e una emulazione*

Massu4

io avevo provato qualche tempo fa... ma mi sembrava lento da morire (poi è vero che stavo usando PowerBI che non è proprio un software leggerino...però...)

Lorenzomx

Ti consiglio di provare anche UTM, a differenza di VMware ha anche "i tools" e setta la risoluzione automaticamente. Con Linux supporta anche l'accelerazione hardware

BerlusconiFica

E girerà meglio che sulle macchine x86

Gicomacologico

E' una preview quindi gratuita per qualche mese, non ha i VMware tools perciò si vede a 768p circa, abbastanza scarsa come risoluzione. Per il resto ora sto usando programmi semplici quindi tutto ok.

utentepuntocom

direi ottime, per programmi non pesanti non sembra che sia codice emulato realtime.

[Max]
[Max]

L'articolo non spiega di quale Windows si parli, si parla di Windows X86 o Windows on ARM? Perché c'è una bella differenza

Mario Cacciapuoti 85
Cave Johnson

L'articolo lo accena, ma sottolineerei che Windows 11 ufficialmente non supporta Apple Silicon e Microsoft non dà supporto né aggiornamenti ufficiali. Questo vale per Parallels e per qualsiasi altro genere di virtualizzazione.

Riscatta Sta Stagione

Ciao, la licenza free è "VMware Fusion Player – Personal Use License" ?
E' totalmente gratuita o è una simil-versione di prova etc?
Come ti ci trovi nell'utilizzo?

Gicomacologico

Easy anche con vmware Fusion senza passare per forza attraverso un programma a pagamento, però chiaramente Parallels è una spanna avanti

D@VIDS

yesssss!

Massu4

Ma come sono le performance?

Fandrea

sono entrambi ottimi OS, ognuno per il suo target di riferimento.
Come file manager e ambiente office preferisco Windows, per i contents creator decisamente meglio Mac col suo OS.

Raxien

Ma Apple ti sc0p@ la madre? Almeno avrebbe senso il perché sprechi così tante forze a dire boiate

utentepuntocom

si, in emulazione fatta direttamente da windows in modo trasparente con windows on arm, l'unico windows virtualizzabile su parallels

Alphabeto

Io sono riuscito tramite parallel desktop a installare solo Windows on arm

TheRealTommy

Ma sui Mac M1 Windows 11 permette l'avvio dei programmi x86 normali?

Pistacchio

Recensione AMD Ryzen 7 6800U, la iGPU ora convince

Microsoft Surface Laptop Studio, Pro 8 e gli altri: quale scegliere per il business?

Honor MagicBook 16 2022, la recensione: diversi passi in avanti e un prezzo maggiore

Recensione MSI GE76 Raider i9 12900HK e RTX 3080 Ti: un mostro di potenza!