Apple vs Epic, la sentenza: pagamenti vanno consentiti anche fuori dallo Store

10 Settembre 2021 282

Il giudice distrettuale degli Stati Uniti ha stabilito che la condotta di Apple nel caso EPIC è stata "anticoncorrenziale" ma si è comunque pronunciata a favore della società di Cupertino per quanto riguarda tutti gli altri aspetti, tra cui quello relativo al presunto monopolio e alla violazione delle clausole contrattuali.

Il giudice ha emesso un'ingiunzione permanente che richiede ad Apple di consentire agli sviluppatori di poter indirizzare i clienti anche ad opzioni di pagamento diverse dal sistema di acquisto in-app di Apple.

Di seguito, uno stralcio dell'ingiunzione permanente:

"Apple Inc. e i suoi funzionari, agenti, dipendenti e qualsiasi persona in concerto o partecipazione attiva con loro ("Apple"), sono permanentemente trattenuti e ingiunti dal proibire agli sviluppatori la possibilità di includere nelle loro app dei link esterni o altri inviti all'azione che indirizzano i clienti a meccanismi di acquisto, oltre agli acquisti in-app e a comunicare con questi clienti tramite metodi ottenuti volontariamente dai clienti a seguito di registrazione dell'account all'interno dell'app stessa"

Apple, che ha 90 giorni per conformarsi all'ordine, ha comunque già annunciato la scorsa settimana che, a partire dall'inizio del 2022, consentirà agli sviluppatori delle cosiddetta app "Reader", come Netflix, Spotify, Amazon Kindle e atre, di includere un collegamento in-app a loro siti Web per consentire agli utenti di configurare o gestire un account. Se questa sentenza verrà confermata, tuttavia, Apple sarà tenuta a estendere questa indennità a tutte le tipologie di app. Da non escludere che Apple faccia ricorso a questa decisione.

Epic Games aveva introdotto un'opzione di pagamento diretto nell'app per acquistare la valuta di gioco V-Bucks

Nell'agosto 2020, ricordiamo, Apple ha rimosso Fortnite dall'App Store dopo che Epic Games ha introdotto un'opzione di pagamento diretto nell'app per acquistare la valuta di gioco V-Bucks, a dispetto delle regole dell'App Store. Epic Games ha prontamente intentato una causa contro Apple accusandola di essere monopolista nella vendita di app e negli acquisti in-app tramite l'App Store.

Epic ha comunque vinto solo parzialmente, limitatamente alla legge sulla concorrenza sleale della California. Apple ha prevalso per quanto riguarda la violazione delle clausole contrattuali. Il giudice ha infatti stabilito che Epic Games pagherà danni pari al 30% degli oltre 12 milioni di dollari di entrate che Epic Games ha raccolto dagli utenti tramite l'app Fortnite su iOS tra l'agosto 2020 e ottobre 2020, più il 30% delle entrate raccolte dal 1 novembre 2020 fino alla data della sentenza, più interessi.

Tuttavia, il giudice ha chiarito che Apple non ha il monopolio. Affermando che "il successo non è illegale", il giudice ha stabilito che Epic non poteva dimostrare che Apple stesse intraprendendo un comportamento monopolistico.

Questa la dichiarazione di Apple in merito:

"Oggi la Corte ha affermato ciò che sappiamo da sempre: l'App Store non viola la legge antitrust. Come ha riconosciuto la Corte, "il successo non è illegale". Apple deve affrontare una concorrenza rigorosa in ogni segmento in cui opera e crediamo che clienti e sviluppatori ci scelgano perché i nostri prodotti e servizi sono i migliori al mondo. Ribadiamo il nostro impegno a garantire che l'App Store sia un mercato sicuro e affidabile che supporta una fiorente comunità di sviluppatori e oltre 2,1 milioni di posti di lavoro negli Stati Uniti dove le regole si applicano allo stesso modo a tutti".


282

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
biggggggggggggg

Si peccato che quello sia il primo articolo che hanno fatto l'altro giorno quando è uscita la notizia e che oggi abbiano fatto il nuovo articolo che ti ho linkato in cui spiegano appunto che leggendo meglio la sentenza (non che servisse a mio avviso) non è che cambi poi molto.

Ma poi guarda non è questione di articoli, vai su reddit, è pieno degli sviluppatori più famosi di app ios (apollo, halide, ecc.) che hanno spiegato come per loro non è che cambi molto perchè un sistema di pagamento comunque ti serve e non è che gli altri te lo forniscono gratis. Se devi pagare il 7-10% senza passare dall'app store o il 15% all'app store probabilmente rimani su app store.
Cambia per quelli a cui prendono il 30% ma sono solo le app molto grandi e quasi tutte quelle più famose già non ti fanno pagare su app store o sul play store ma ti devi abbonare da browser.

biggggggggggggg

Sì è qualcosa di poco considerevole come tutti gli articoli usciti questi giorni stanno dicendo, mettere il link esterno farà in qualche modo calare gli affari ad apple ma non è quello che voleva epic.

io commentavo il tuo ridicolo e patetico arrampicarsi sugli specchi per inventarsi che l'obbligo di accettare riferimenti espliciti (con tanto di link)

Ma il problema è che io ho ragione e tu hai fattualmente torto.
Quello che chiedeva epic era una roba immensa, se fosse passata allora avrebbero davvero fatto piangere apple, ma non è passato questo, è passata una cosa che farà perdere qualche centinaio di milioni ad apple, ma nessuno sano di mente può paragonare i link esterni alla richiesta di epic di dichiarare illegale chiedere il 30%.
O per te è la stessa cosa?

Poi ripeto, io capisco che tu avevi la tua posizione prima, sono sicuro che in passato avrai scritto papiri lunghi due km (probabilmente anche a me) in cui spiegavi come la tassa del 30% fosse illegale, che l'antitrust o il giudice l'avrebbe mazziata e un sacco di altre ca**ate.
Visto che il giudice ha fatto a pezzi 9 accuse su 10, adesso tu e un altro sch1fo umano state facendo finta che epic abbia stravinto, ma non perchè magari vi sta simpatica epic, semplicemente perchè venire smentiti fa arrabbiare.

E sono venuto qua apposta a scrivere il commento per stanare voi ingenui che credevate davvero alle m1nchiate che scrivevate. La sentenza dice parola per parola quello che io ed altri abbiamo sempre detto, e disintegra quello che dicevate voi.
Non a caso gli unici che hanno risposto siete tu e qualche altro vigliacco che insulta senza rispondere.

Ma non è colpa vostra, semplicemente non è che tutti ci possono arrivare a fare certi ragionamenti, chi non gliela fa si aggrappa al carro del vincitore perchè non sa usare la logica. O di quello che sembrava il vincitore.

GianTT

Allora partendo dal presupposto che la sentenza non l'ho letta e sicuramente non lo farò, tutti gli articoli parlavano di Apple costretta ad accettare i link che rimandano a pagamenti fuori dallo store, se questo venisse confermato sarebbe una sconfitta netta per Apple.

Poi girala come vuoi, ma non tutte le società sono Spotify o Netflix che sono abbastanza note da convincere gli utenti ad andare sui loro siti ad acquistare direttamente, le piccole sono costrette ad affidarsi ad Apple anche per una questione di praticità, che verrebbe immediatamente meno se cliccando mi si apre una pagina già predisposta dove devo inserire solo i dati della carta (che poi se hai mai pagato sul browser con un app, potrebbero essere già registrati lì).

Se questo non fosse vero la situazione è diversa, ma io commentavo il tuo ridicolo e patetico arrampicarsi sugli specchi per inventarsi che l'obbligo di accettare riferimenti espliciti (con tanto di link) a pagamenti fuori dallo store fosse un qualcosa di poco considerevole.

biggggggggggggg

O wei genio, ti hanno bannato il commento in cui insultavi fortunatamente, e purtroppo anche la mia risposta, però sono uscite delle notizie interessanti:

Non saranno concesse altre forme di pagamento in-app
Non è proprio così, o meglio, si apre ad altre forme di pagamento ma non a forme di pagamento dirette, in-app.

Sabato, dopo una lettura di tutta la sentenza e di alcuni passi chiave, siamo giunti ad una interpretazione secondo la quale il giudice ha chiesto ad Apple molto meno di quanto tutti hanno inizialmente pensato. Oggi la scena è ben più chiara: Apple sembra aver vinto su quasi tutti i fronti.


https://www.dday.it/redazione/40539/la-sentenza-del-processo-epic-apple-non-cambiera-nulla-i-legislatori-ce-molto-da-fare

Dicevamo? Io ho sempre considerato quelli che qui dentro scrivevano il contrario insultando gli altri dei poveretti ridicoli, oggi abbiamo la conferma di ciò.

A questo punto la domanda è: continuerai a rosikare e a raccontare putt4nate oppure ammetterai di aver mentito spudoratamente? Vedremo.

daniele

Avere più possibilità di scelta è sempre una cosa buona, sinceramente chi abbia vinto o perso mi interessa poco, la sentenza darà più possibilità di scelta a noi consumatori, dovemmo esserne tutti felici..

salvatore esposito

è un pelo diverso... Apple store è su dispositivi apple e nessuno può mettere uno store su dispositivi di Apple per farle concorrenza all'interno di quel mercato. Amazon è sul web e chiunque altro può creare un ecommerce. ha competitor un po' ovunque, più o meno famosi e se vuoi vendere dal loro portale puoi farlo in cambio di una fee. Apple impedisce altri store su quei dispositivi oltre ad obbligarti ad usare il suo store e il suo sistema di pagamento...

TheAlabek

In moltissime applicazioni (Epic compreso) puoi utilizzare l'account Google o Apple che sia per il login...quindi di fatto non servono 3 account, innanzitutto.
Inoltre per sconti di pochi centesimi ho visto scaricare app e creare account, quindi secondo me, si

Rick Deckard®

Amazon

Edoardo

questo non è assolutamente vero ricordiamo che prima del ban più del 60% dei giocatori erano sui dispositivi Apple non spariamo cavolate va

Edoardo

questa scalfisce anche Epic non solo Apple

Edoardo

Non lo ha rotto semplicemente Epic c’ha rimesso è diverso...

salvatore esposito

epic è stata intimate a pagare per quei giorni le commissioni perché c'era comunque il doppio sistema di pagamento... per tutto il resto bisogna aspettare e vedere.
è totalmente inutile tirare acqua al mulino di Apple ora perché non c'è scritto ciò che dici tu.
che poi lo sviluppatore che non incassa nemmeno a sufficienza per pagare la quota per l'account annuale di Apple è altro discorso.
poi vorrei ricordarti che non necessariamente il sistema di pagamento deve essere del produttore di app, possono usare PayPal (per dirne una).
se creo un ecommerce, il sistema di pagamento è l'ultimo dei problemi, ma essere obbligato ad usarne uno in particolare e poi doverci pure pagare il 30% è estorsione

AnalyticalFilm

L'obbligo c'è. La sentenza, come scritto anche nel quotato, parla di affiancare Apple Pay con metodi esterni all'app. Rimpiazzarlo del tutto è ancora punibile col ban.

salvatore esposito

perché? se non c'è l'obbligo di utilizzare il loro metodo di pagamento, dove sarebbe il problema? per stare sullo store già pagano.
essere obbligati a tenere una cosa da qualcuno e pagarne l'uso anche se non lo voglio?
già pago per la presenza in store, il sistema di pagamento dovrebbe essere a parte.
volendo potrebbe essere una quota annuale perché sta lì tipo x€ all'anno (non percentuale sull'intero fatturato) più una percentuale per ciò che si fattura quando l'utente usa quella opzione (assolutamente no per altre).

PIxVU

RIVISTO e CORRETTO

<draft>

desideriamo ringraziarvi per quel vostro cortese messaggio che risponde a quel nostro gentile commento tuttavia desideriamo mettere ancora in evidenza che noi abbiamo imparato ad usare " disqUS ".... osservando " quelli di disqUS. "

tal " fastidio " dipende forse da quelle nostre risposte a quei commenti mentre i nostri messaggi li ritroviamo sempre in alto quando osserviamo la cronologia [ ordina la conversazione dal messaggio più recente ] e 'sì da assegnare maggior visibilità a quei nostri interventi. un semplice modo per essere competitivi e al tempo stesso un sempre lecito e legittimo metodo per neutralizzare certi inserimenti di coloro che talvolta si occupano di " 4nim4zione ", per quelle " piattaforme e social media " dove preferiscono nascondere ovvero occultare quei commenti e messaggi che non riflettono gli effetti sperati a seguito della pubblicazione di " fake news. "

il nostro linguaggio [ facoltà di comunicare per mezzo di parole ] è certamente stato definito ad arte [ HD ] mentre utilizziamo termini in tal modo strutturato e convenzionale e con trasmissioni che risultano essere... affilate ? aspre ? brusche ? caustiche ? forti ? graffianti ? incisive ? irritanti ? penetranti ? precise ? pungenti ? salate ? sarcastiche ? taglienti ?

il termine lo potrete scegliere voi... e con questo vi salutiamo cordialmente e vi auguriamo una buona domenica.

- Pay per View -

</draft>



• un'ora fa Felix wrote:
Probabilmente ti hanno giustamente cancellato i commenti perché non sai usare Disqus, sei fastidioso e intasi le discussioni, questo è il motivo, non perché i moderatori “non sono distaccati, imparziali e obiettivi”.

Impara a commentare e sono sicuro che non accadrà più, vedrai.
AnalyticalFilm
basta togliere il metodo di pagamento di Apple e lasciare solo il link esterno

Questo è comportamento da ban immediato anche dopo la sentenza (oltre al fatto che si passerebbe da un estremo all'altro, e non è mai un bene...sarebbe un'ingiustizia maggiore della situazione attuale).

Felix

Ovvio, c’è scritto “Rispondi”, mica “Rispondete”, quindi loro non possono rispondere…

PIxVU per questo non riuscite a rispondere normalmente agli esseri umani?

salvatore esposito

basta togliere il metodo di pagamento di Apple e lasciare solo il link esterno. epic lo lasciava per dimostrare che con il pagamento fuori store c'era un netto risparmio.
capisci che se Apple chiedesse il 30% dei profitti solo perché c'è la possibilità di usare il sistema di pagamento dello store, si andrebbe ben oltre la porcheria già perpetuata per anni?
le big che hanno già riscosso una certa fiducia, semplicemente non metteranno nemmeno la possibilità di pagare con il sistema della mela ladra... oppure per te dovrebbero pagare apple anche solo perché esiste? magari nemmeno presente sullo store?

Cave Johnson
PIxVU

<draft>

desideriamo ringraziarvi per quel vs. cortese messaggio che risponde al nostro gentile commento, mettiamo ancora in evidenza che noi abbiamo imparato ad usare " disqUS " dalla stessa " disqUS. "

probabilmente il " fastidio " deriva invece da quel nostro commento e da quelle nostre risposte ai commenti che si ritrovano sempre in alto nella cronologia dei messaggi [ ordina dal più recente ] pertanto guadagnano più visibilità rispetto a quei meno recenti commenti [ un semplice modo per essere competitivi ma in modo sempre lecito e legittimo, per neutralizzare inoltre quei commenti di coloro che si occupano di " 4nim4zione " e talvolta nascondere ovvero occultare commenti che non aderiscono a certi effetti delle " fake news "

il nostro linguaggio [ principale metodo per la comunicazione umana ] è certamente
costruito anche ad arte, con parole utilizzate in tal modo strutturato e convenzionale e ancora trasmesse per risultare .... affilate ? forti ? graffianti ? incisive ? irritanti ? penetranti ? precise ? pungenti ? salate ? sarcastiche ? taglienti ?

il termine lo potrete scegliere voi....e con questo vi salutiamo cordialmente e vi auguriamo una buona domenica.

" " Pay per View " "

</draft>


• un'ora fa Felix
Probabilmente ti hanno giustamente cancellato i commenti perché non sai usare Disqus, sei fastidioso e intasi le discussioni, questo è il motivo, non perché i moderatori “non sono distaccati, imparziali e obiettivi”.

Impara a commentare e sono sicuro che non accadrà più, vedrai.
AnalyticalFilm
Under all models, Apple would be entitled to a commission or licensing fee, even if IAP was optional. Payment processors have the ability to provide only one piece of the functionality. There is no evidence that they can provide the balance. Thus, the Court finds Epic Games has not shown that IAP is a separate and distinct product.

Comunque questa è la parte della sentenza in cui viene detto che Apple ha diritto ad una commissione anche con metodi terzi (da cui l'ordine di risarcimento dei mesi mancati).

Questo perché la commissione non ha nulla a che vedere col pagamento.

salvatore esposito
AnalyticalFilm

Io continuerò a pagare con Apple perché mi evito un sacco di beghe con quei due rimborsi all'anno che chiedo.
Passi PayPal (lo uso su eBay, mai un problema anche se sono lenti come la morte) ma la mia carta di credito ad un'azienda qualsiasi come EA o Ubisoft non la darei mai.

Il terzo polo, se e quando esisterà, terrà le commissioni al 30% come Google e Apple, perché le azie de esistono per fare i soldi e stop. 'Sta cosa che Epic è eroica e vuole liberare il popolo e far pagare di meno tutto fa ridere i polli, si sono mossi per intascare quel 30%, non per abbassare i prezzi.

A me va bene tutto, tanto alla fine pago 1€ e continuerò a pagare 1€ comunque vada.

optimus81

Microsoft si starà mangiando le mani per l'occasione mancata...perchè lo sanno tutti che dietro Epic e la causa c'era l'azienda di Redmond

Felix

Ti hanno cancellato i commenti, giustamente, perché non sai usare Disqus, sei fastidioso e intasi le discussioni, questo è il motivo, non perché i moderatori “non sono distaccati, imparziali e obiettivi”.

Impara a commentare e sono sicuro che non accadrà più.

CAIO MARIOZ
CAIO MARIOZ
salvatore esposito

non mi pare di aver letto che Apple può chiedere commissioni su transazioni fuori da store... non capisco questa mania.
se aboliscono le commissioni (ne dubito, dovrebbero trovare altro modo di rientrare di quei soldi), da utente non potrei che esserne felice.
epic ha dato una spallata e incrinato un sistema definibile delinquenziale, nei prossimi tempi vedremo gli effetti.
c'è questo duopolio che è deleterio e va smontato, ma almeno google consente installazioni di terze parti non impedendo la concorrenza (anche se non attecchisce molto), Apple invece, in modo spregevole impedisce l'ingresso di competitor.
ci vuole un terzo polo, che per entrare, dovrà tenere commissioni azzerate (o comunque notevolmente più basse), ma anche il tribunale dovrebbe smontare il modus operandi di Apple di impedire altri store.
la possibilità di pagare fuori da store è un inizio (non da poco)... si vedrà

MK50

<draft>
Meno male che ci ha pensato la moderazione!
</draft>

AnalyticalFilm

Il giudice si è già espresso. Le lagge è questa e va rispettata. Quando cambieranno la legge festeggerò l'abolizione delle commissioni.

Sarà il caso di farsene una ragione, non credi?

PIxVU

cmq... a 'sto punto [ HD Net ] farebbero bene ad " attaccare i manifesti " e dichiararsi " fanBoys " di apple, almeno sapremmo di non avere a che fare con moderators distaccati, obiettivi e imparziali.

salvatore esposito

piccolo pulcino, qui quello che difende l'indifendibile sei solo tu.
uno che sostiene che Apple potrebbe chiedere il pizzo anche su pagamenti di terze parti, come ci si può avere una discussione?
il bello è che sapendo tu in primis che è una boiata pazzesca (forse potrebbe accadere solo in Italia con giudici capaci della qualunque per una buona mancia) te ne esci con "hanno statoh i giornalihihi".
io non li ho letti tutti perché non vivo di Apple, quindi mi sono limitato ad un paio che mi sono capitati a tiro, ma zero riferimenti ad una possibilità del genere (praticamente assurda).

come vuoi definire uno che tira fuori una tesi del genere? solo un fanboy

AnalyticalFilm

Sei un template

HeySiri

Non ho capito se sei un bot, perché non saprei spiegare in altro modo le decine di commenti chilometrici con tanto di risposta ai commenti altrui. Ma tipo rispondere direttamente ai commenti?
E poi, chi è sto Draft

salvatore esposito
HeySiri

Cambia invece se si considerano le app che portano più profitti. Secondo te quelle app daranno il 30% a Apple? No, quindi vedrà i ricavi calare.
Ovvio che i piccoli sviluppatori rimangono con Apple con solo 15% di commissioni, ma i veri guadagni arrivano dalle app più famose

HeySiri
Migliorate Apple music

Certo che devi aprire un link esterno.
"Prima della sentenza Apple aveva aperto a tutte le app con abbonamento, tipo Spotify e Netflix, ma sempre come link a siti esterni"

Aveva aperto a tutte le app che che avevano la funzione di reader (cosa da non sottovalutare)1 e un solo link da poter usare.
Esempio ho un gioco con microtransazioni prima di questa sentenza era impossibile mettere un qualsiasi link anche se avevo abbonamenti tipo season pass.

alex

Saranno sempre e solo link a pagine web esterne dalle quali fare l’acquisto e non veri e propri acquisti in-app. La differenza è abissale. Devi aprire un account specifico dell’app, inserire i dati del pagamento, sottostare a policy di rimborso diverse per ognuno… insomma tutto quello che si può fare già da sempre al netto del link nell’app

Prima della sentenza Apple aveva aperto a tutte le app con abbonamento, tipo Spotify e Netflix, ma sempre come link a siti esterni

Per le app che vendono beni e servizi (tipo Amazon e eBay), invece, c’è da sempre la possibilità di pagare come si vuole

AnalyticalFilm

Sei un disco rotto oh. Noioso interagire con te perché va a finire sempre sui soliti ritornelli "Apple è Apple" gne gne gne.

Poi quello che parla di Apple sotto alle news di Motorola sei sempre te.

salvatore esposito

ma le varie testate non è che abbiano ragione sempre, poi non so che dicono perché non l'ho presa così a cuore.
capisco che un fanboy come te fosse in ansia, ma dovresti dedicare le tue energie anche a famiglia, amici, lavoro. a stare tutto il giorno a dire "Apple è apple" non sembra molto remunerativo

Alcmaeon

La vicenda è ancora complessa. Il giudice ha sancito che Apple non è monopolista nel mercato gaming, che è cosa ben diversa da quella che discutiamo spesso qui.

Ad esempio quali testate? Leggendone alcune che solitamente sono molto precise non ho mai letto di questa possibilità

biggggggggggggg

Prima cosa ti segnalo per il p1rla, almeno ti prendi le responsabilità di quel che dici, seconda cosa siete solo tu e qualche altro fanboy a dire "ep1c h4 strav1nto1!!1!!1!!", mentendo con la faccia tosta più grande del mondo.
Io sono stra sicuro che se vado a prendere le notizie precedenti (e lo farò) troverò dei tuoi commenti (e di tanti altri) in cui troverò voi che blateravate di monopolio, di apertura a store di terze parti, ecc. e che sicuramente il giudice avrebbe dato ragione a epic.
Cosa che invece non è avvenuta, anzi, cito dal riassunto di wikipedia:

Judge Rogers issued her first ruling on September 10, 2021. Rogers found in favor of Apple on nine of ten counts brought up against them in the case, including Epic's charges related to Apple's 30% revenue cut and Apple's prohibition against third-party marketplaces on the iOS environment.


Tradotto: il giudice ha rigettato 9 delle 10 richieste tra le quali le più importanti, ovvero taglio della "tassa" del 30% e dell'apertura a store terzi.
Se perdi 9 cose su 10 non mi sembra che sia una gran vittoria. O come funziona nel vostro mondo di fanboy, che se perdi quasi su tutto hai comunque vinto? L'importante è partecipare?

Poi guarda, la sezione smartphone di hdblog è piena di minorati m3ntali e leoni da tastiera che dal vivo balbetterebbero a ridire quello che dicono qua dentro, il fatto che alcuni di quelli che commentano si diano i like a vicenda mi è totalmente indifferente.

Ripeto, capisco che fare il lecchino di epic sostenendo quello che chiedeva e poi essere smentito in 9 punti su 10 equivalga a prendere una svangata sui denti non indifferenti, perchè significa certificare che tu sostenevi delle m1nchiate, ma adesso inventarsi che epic chiedeva di mettere i link esterni vuol dire essere pronti a diventare dei clown con tanto di nasone rosso di gomma.
Epic anzi non voleva solo i link esterni perchè il link esterno secondo loro non permetteva l'acquisto compulsivo.
Inoltre chiedeva store di terze parti, niente 30% di tassa e sistemi di pagamento terzi integrati nell'app store, e che apple fosse ufficialmente dichiarata monopolista. Tutte cose in cui ha ampiamente fallito.
In più deve comunque chiedere ad apple di poter rientrare (ed apple può rifiutarsi) e pagare una multa milionaria.
Se per te questo è vincere.

Poi guarda, se hai qualcosa da dire portando fonti e fatti fallo, altrimenti fuori dai c0glioni e vai a rosikare con gli altri fànboy da un'altra parte, non mi è mai fregato nulla delle boiate che dici in ogni sezione, figurati se me ne frega adesso che sei in modalità rage furioso.

PIxVU

<draft>

quella vostra e' una visione di parte - sarà poi sufficiente un altro giudice [ un'altra corte ] che vorrà invece tenere in considerazione quel " bacino di utenza " ed emettere una sentenza differente [ e.g: il mercato lo si potrà sempre suddividere con metodi differenti e a secondo di come lo si vuole guardare : " utenti e consumatori che acquistano " oppure " players dell'industria che rivendono " oppure entrambe le cose. ]

per noi apple non ha creato quel monopolio - non ha creato quella concentrazione dell'offerta del mercato nelle mani di un solo produttore - tuttavia resta monopolista e accentratore dell'offerta economica in un dato ambito o settore

</draft>



• 25 minuti fa optimus81 wrote :
" too much information too quote "

GianTT

Ti viene il dubbio che se sei l'unico pirla a pensarla in un modo forse il problema è tuo?

Andrej Peribar

se fai causa ad una persona ed il giudice ti dà ragione ma ti concede un rimborso di 3€, di solito fai ricorso.
Ed hai avuto ragione.
È la prassi per chi non si ritiene soddisfatto.
Vincere o perdere non è rilevante.

Questo in generale.
Nel caso di chi ha una marea di soldi, multinazionali, politici e VIP è proprio la prassi.
Uno dei due fa ricorso.
Per una marea di questioni non solo legali.

optimus81

di chi perde

PIxVU

<draft>

quella vostra dichiarazione sottende un'improbabile evento e in quanto apple già ottiene pagamento di tariffe da 99USD all'anno, per ogni iscrizione al programma " developers. "

Apple dovrebbe allora riorganizzarsi ed operare come eBay, permettere pertanto a chiunque di " pubblicare " un'app, istituire poi tariffa per " l'inserzione " ; commissione su quell'evento di compravendita e ancora un'ulteriore commissione d'incasso ovvero diritti di riscossione per quei pagamente effettuati con apple pay.

</draft>


• alcuni secondi fa AnalyticalFilm
Leggendo in giro le varie testate a quanto pare Apple, non essendo monopolio, ha diritto a chiedere il 30% anche sui metodo di pagamento terzi.
optimus81

In pratica non scrivete NULLA della sentenza né delle dichiarazioni delle aziende! la vera vittoria è stata di Apple e voi non ve ne siete accorti ! L'app Store non è un monopolio ed il suo modello di business è più che giustificato. Niente App Store terzi soprattutto!

Recensione iPhone 14 Plus, autonomia da vendere

Recensione iPad Pro (2022) con Apple Silicon M2, gioca proprio un'altra partita

iPad di Decima Generazione: dall'A14 alla USB-C, provate tutte le novità | Anteprima

Smartphone top di gamma 2022 a confronto: quale sarà il migliore?