Nessuno dà il consenso al tracking su iOS, panico tra Facebook e inserzionisti

15 Luglio 2021 87

Facebook e gli inserzionisti che sfruttano la piattaforma di advertising di Mark Zuckerberg sono in "panic mode" da quando è uscito iOS 14.5: un nuovo report di Bloomberg indica che solo il 25% degli utenti del social su iPhone hanno dato il loro consenso al tracciamento a fini pubblicitari (e sembra anche una stima ottimista). Gli investitori perdono dati preziosi per personalizzare gli annunci, ed è già tangibile un decremento della loro efficacia - che porta inevitabilmente a minori introiti.

Gli effetti delle novità di iOS 14.5 hanno iniziato a farsi sentire il mese scorso. I clienti di Facebook dicono che Facebook non è più in grado di capire quanti annunci si trasformano in acquisti, e così e più difficile valutarne l'efficacia. La perdita di queste informazioni rende inoltre Facebook incapace di mostrare i prodotti di un'azienda a potenziali nuovi clienti. È anche più difficile proporre agli utenti annunci su articoli che hanno cercato online ma che poi non hanno acquistato.

Gli analisti che seguono il settore, in particolare Eric Seufert del noto blog di settore Mobile Dev Memo, non si fanno remore a parlare di "impatto devastante" per la maggior parte degli inserzionisti. Rimane tuttavia il dubbio se gli effetti saranno duraturi nel tempo o se il settore si assesterà a breve. Precedenti analisi lasciano intuire che le campagne si stiano semplicemente spostando verso Android, che non ha implementato misure di tutela della privacy paragonabili alla App Tracking Transparency di Apple. Probabilmente Google, che deve la maggioranza dei suoi introiti proprio alla pubblicità, non lo farà mai, ma anch'essa si sta adoperando per ridurre l'invasività degli annunci.

Secondo Seufert, il fatturato di Facebook potrebbe ridursi del 7% se il tasso di consensi rimarrà intorno al 20%; potrebbe salire addirittura al 13,6% in caso di abbassamento dei consensi al 10% circa. Bisognerà aspettare il terzo trimestre di quest'anno, quindi indicativamente verso fine ottobre, per avere delle cifre attendibili - un po' perché sarà effettivamente il primo trimestre pieno di convivenza con la ATT, un po' perché non tutti hanno ancora installato l'aggiornamento.

Gli iPhone sono costantemente gli smartphone più venduti al mondo, e Apple domina incontrastata per ricavi e guadagni nel settore degli smartphone; ma a livello globale rappresenta una minoranza, per quanto significativa, rispetto ad Android. Questo significa che la pubblicità online non ha smesso di essere efficace del tutto, ma ha perso quote significative soprattutto dove gli iPhone sono molto diffusi - per esempio gli USA e il Regno Unito.

Se dal punto di vista del consumatore finale è difficile non cantare vittoria, questa iniziativa da parte di Apple sta causando - e causerà - diversi danni collaterali significativi. Il problema è che le voci che ne parlano provengono sempre dalla campana che, contestualmente, ci sta rimettendo quantità significative di denaro, e quindi non sono disinteressate. Per esempio, Gil David spende circa 1 milione di dollari al mese comprando annunci su Facebook per i suoi clienti, e dice che le aziende più piccole saranno di sicuro delle vittime: "Non sono del tutto sicuro che Apple abbia considerato tutti i potenziali risvolti, o se ne sia stata al corrente e abbia semplicemente pensato, non ci interessa. Lo facciamo e basta". Fa eco Dave Herrman, che di milioni di dollari ne spende 2,5 al mese, sempre su Facebook: "Credo che nessuno capisca davvero quante aziende nel mondo dipendano al 100% da Facebook".


87

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Sono Giapponese!

L’ultima volta che ho postato su Facebook risale al 2018.. sto andando sempre più verso la cancellazione del profilo..ormai è una Borgia li sopra

Soleros

Whatsapp è di Facebook, se fallisce, fallisce sia Facebook, sia whatsapp, sia Instagram.

Callea

Ti sbagli. Apple smuove una quantità di denaro collaterale in tutti i settori che non è certo una minoranza.

Da considerare che la base installata di iPhone circa il 20% nel mondo e vicino al 50% nei paesi che contano economicamente, è in mano ad utenti che spendono.
La pubblicità ha un ritorno ben maggiore da chi tiene in mano un iPhone da 1000 euro rispetto ad uno straccione che tiene in mano uno xiaomi da 100.

JustSeph

Va bene, grazie.

MrPhil17

Reddit docet.

AbstractBit

Fidati....È come ti dico io...Finché non le capita di considerare il resto del mondo come un posto pieno di polli da spennare e la paga cara...

C'è-chi-dice-No!

...certo, chiamami al telefono e ti spiego.

Sheldon!

Eppure sei su Disqus

sk0rpi0n

Il nocciolo della questione è tutto nell'ultima frase:

"Credo che nessuno capisca davvero quante aziende nel mondo dipendano al 100% da Facebook"

Ecco, forse se un imprenditore ha deciso di basare il 100% delle sue entrate su un unico cliente, probabilmente deve anche essere disposto ad accettare che se quel cliente salta si rischia il fallimento.
Prima regola, in tutti i campi: diversificare.
A parte questo, credo che le piccole imprese siano quelle che rischiano di meno, a dispetto di quanto dica l'articolo: sono quelle più legate a doppio filo alla fiducia del cliente e ad una clientela presente soprattutto nei dintorni della loro area geografica... viceversa per i grossi.

1pixel
Fa eco Dave Herrman, che di milioni di dollari ne spende 2,5 al mese, sempre su Facebook: "Credo che nessuno capisca davvero quante aziende nel mondo dipendano al 100% da Facebook".

Già... e nessuno capisce quanti pusher e produttori di droga nel mondo dipendano al 100% dalle mafie.

Giangiacomo

Dai che è la volta buona che questo social sarà a pagamento. Così vedremo veramente quanti ne avranno bisogno e se pagheranno per mandare cavolate e/o scrivere post senza senso.

Squak9000

effettivamente il business Privacy utente è un Business troppo grande per lasciarlo andare.

cioè dovesse avendere dati a 'sto punto me ne torno a Google

BLERY

A pochi chilometri da Godo (Ra)..

Little SG

Dimenticherei l'eufemismo usato per decenni "consigli per gli acquisti". La pubblicità è di fatto condizionamento mentale: serve a spingerti a fare scelte che normalmente non faresti, altrimenti non avrebbe ragione di esistere. Più è precisa e più riesce nel suo scopo. Personalmente mi turba l'idea che chi ha tutto l'interesse per manipolare le mie scelte sappia tutto di me.

Deathstroke

L’importante è il risultato

Steve La Mazza

E’ il concetto di social in se che è una vergogna, perché volenti o nolenti si finisce sempre per far degenerare un qualcosa che nasce per scopi utili e nobili.
Motivo per cui li ho sempre snobbati, tutti.
Mi resta whatsapp perché non riusciamo ancora tutti noi a sganciarci.
Utilizzo Telegram dal 1º giorno.

"Ogni azienda sceglie la politica aziendale e commerciale che le procura più profitti"

FALSO

Ogni azienda sceglie la politica aziendale e commerciale che *crede* le procura più profitti

E.C.

Ha ragione quando scrive che comunque la giri, la percentuale di Apple nel mobile è piccola. Fanno i soldi, loro, ma Android è il sistema operativo di riferimento, percentuali oltre il “bulgaro”, perciò i social non temono più di tanto il calo. È che sono abituati a volere tutto ma alla fine se ne faranno una ragione e vanno avanti. Il problema sarà se anche Android dovesse decidere in tal senso ma, credo, non succederà mai.

Steve La Mazza

Mai considerato questo social ultrainutile e super deviante. Spero vivamente da utente Apple che la boicotti definitivamente sta piattaforma che solo danni ha fatto e farà ancora..

lol

ghost

Paghi per usare Facebook senza vedere pubblicità e senza che lui ti tracci. se non paghi lo usi come ora

AbstractBit

Nulla da dimostrare. Ogni azienda sceglie la politica aziendale e commerciale che le procura più profitti e che le conviene di più.
Apple ha fatto scelte tutte sue, per motivi di marketing, ora ci guadagna.
Domani si vedrà...
Gli altri no. Ora piagnucolano ma non muovono un muscolo per cambiare le cose e per portare qualche novità ne loro settore.
Lo faranno domani? Si vedrà. Anche qui...

comatrix

Cioè devi pure pagare per far sape i fatti tuoi a Facebook e far si che sfrutti il tuoi dati per i suoi ricavi?

Siamo arrivati alla frutta

untore

Instagram con le stories gli è sfuggita la cosa di mano e tiktok è pieno di disagiati devi filtrare molto se vuoi trovare qualcosa di serio ed interessante.

AnalyticalFilm

Lo fanno dal 2008, per marketing.

C'è-chi-dice-No!

Facebook? Ancora esiste? Sono anni che ho cancellato l'account. Tempo perso. Come tutti i social.

ghost

Sempre detto se paghi hai tutte le funzioni se non paghi ti becchi la pubblicità (come si è sempre fatto nelle app)

ondaflex

Mettere limiti all'avidità della mela é come mettere limiti alla provvidenza

ondaflex

Ovviamente non vedi l'aviditá del tuo idolo

ondaflex

Apple non rinuncerà mai a possibili utili per avvantaggiare l'utenza

Squak9000

instagram e tiktok... che vergogna insieme a Facebook.

Squak9000

penso a sto punto dovrebbero in fase di installazione dare due opzioni: acconsento al farmi tracciare o pago moneta.

Meglio no?

Squak9000

magari... cosi il prossimo iphone pro 600€

Raphael DeLaghetto

Che me devi da te ?

asd555

Infatti le tue rimostranze sono inutili.
"Lo fanno punto", è dal 2008 che sono paladini della privacy o adesso?
Ti contraddici da solo lol.

Surak 2.04

"ma ha perso quote significative soprattutto dove gli iPhone sono molto diffusi - per esempio gli USA e il Regno Unito."

In realtà il problema è che questi sono quelli che più facilmente spendono soldi per capriccio, proprio quindi quelli maggiormente suscettibili alla pubblicità oltre che la clientela adatta al prodotto con maggiori margini (quindi più costosi rispetto al valore effettivo).
Un po' come pensare di sostituire i turisti americani e russi con quelli italiani, in Italia... magari i numeri sono gli stessi ma la voglia di spendere meno (parlo di chi i soldi se li guadagna, non i ragazzini o i politici o altra brutta gente del genere) .
La parte finale poi mi ricorda quelli delle telefonate moleste che non vengono debellate perché altrimenti si perdono posti di finto lavoro, ma che comunque viene conteggiato come tale

"Guadagna più vendendo privacy di quanto guadagnerebbe vendendo dati"

tutto da dimostrare.

AnalyticalFilm

Ma se lo fanno per marketing o lo fanno per buon cuore a te cosa te ne frega?

Lo fanno. Punto.

Surak 2.04

Boia, preso in pieno... il treno per ridurti così!
Se c'è una multinazionale al servizio del Pensiero Unico seconda solo a Twitter, quindi non certo l'area di Trump, è FB... tanto è vero che censura come e quando gli pare (sempre in base al pensiero unico, per altro non molto intelligente) impunemente se non applaudita da detta ideologia.
Zucchina, semplicemente mentre c'era Trump, cercava di ingraziarsi chi poteva castigarlo lì per lì, sapendo per altro di avere un business di aria fritta

Ergi Cela

Io non pagherei mai per usare i social sinceramente,piuttosto mi stacco da tutto e chi si è visto si è visto

Tiwi

non uso whatsapp

Ergi Cela

Spero che creino un sistema per vietare i cookie su iPhone e pubblicità invasive che escono guardando siti non sicuri e sistemi avanzati anti-phishing,così sarebbe perfetto,magari anche con un motore di ricerca creato da Apple,l’Apple search che volevano creare 1 anno fa per contrastare google spero che sia più fluido e più sicuro di brave e tutti gli altri motori di ricerca esistenti

Ergi Cela

Credo che se mettono Facebook a pagamento moltissimi se ne andrebbero via e useremo Twitter e telegram come alternative

Davide Nobili

Per me succederà che, per compensare, chi non da il consenso si troverà il doppio della pubblicità di chi lo ha dato.

FluffyDemon

Ormai facebook non ha più ragione di esistere. I gruppi sono stati surclassati da reddit e dai suoi subreddit, per i profili, le pagine e autopromuoversi esistono instagram e tiktok, molto più intuitivi e istantanei.

Felix

Guadagna più vendendo privacy di quanto guadagnerebbe vendendo dati, perché dovrebbe rovinarsi gli affari? Non ha alcun senso logico il tuo commento.

1) leggi meglio quello che ho scritto

2) non basta fare un'affermazione per renderla vera: dimostrala, visto che qualcuno del campo ci ha provato a dimostrare che la differenza è così grande *MA* non c'è riuscito

dario

È un compenso che è legittimo non trovare interessante, se non si presta attenzione e non si dà credito alle pubblicità in generale, mirate o casuali che siano.
Se non me ne frega niente, sarà un mio legittimo desiderio non venire tracciato nelle mie attività? Io dico che lo è.

roby_go

Brava Apple, probabilmente non comprerò mai un loro prodotto , per me sono troppo cari in proporzione alla loro qualità , ma diamo a Cesare quel che è di Cesare

TheOffWild

Il compenso sono le pubblicità mirate. Preferisci vedere un iPhone o degli assorbenti?

Spotify, Apple Music e gli altri: chi vincerà sul ring dello streaming musicale?

Scopriamo insieme tutti gli iPhone 13 | Replay del live unboxing

iPhone 13 Pro e 13 Pro Max ufficiali: 120 Hz e fotocamere tutte nuove | Prezzi

iPhone 13 e mini ufficiali: notch più piccolo, batteria più grande | Prezzi Italia