The Shrink Next Door su Apple TV+, teaser trailer e data di uscita

18 Giugno 2021 22

È online da pochissimo il primo teaser trailer di The Shrink Next Door, una miniserie dark comedy per Apple TV Plus che debutterà il 12 novembre. La serie è ispirata ai fatti realmente avvenuti raccontati nell'omonima serie di podcast prodotta da Wondery (recentemente comprata da Amazon). Lo show ha avuto un successo enorme: è stato il più ascoltato del 2019 di quelli realizzati da Wondery, ed è stato primo assoluto su Apple Podcasts per diverse settimane di fila. Insomma, le premesse per una serie di grande successo ci sono.

The Shrink Next Door parla della relazione molto particolare e malata instauratasi tra lo psichiatra Isaac Herschkopf (interpretato da Paul "Ant-Man" Rudd) e il suo paziente Martin Markowitz (Will Ferrell), in cui il primo iniziò a intrufolarsi nella vita del secondo e ad appropriarsene, finendo addirittura a vivere a casa sua e facendosi eleggere come presidente dell'azienda fondata da Markowitz. Nel cast ci sono anche Kathryn Hahn (che abbiamo visto recentemente come antagonista nella serie Marvel WandaVision su Disney Plus), Casey Wilson e Sarayu Blue.

Lo sviluppo della serie è stato annunciato più di un anno fa - a febbraio 2020, per la precisione. Due mesi dopo, Apple l'aveva confermata. Non sappiamo se la pandemia di COVID-19, che ha causato molti ritardi nel mondo del cinema e della televisione, abbia giocato un ruolo nelle tempistiche di produzione, fatto sta che le riprese della serie sono durate da novembre 2020 a marzo 2021. Will Ferrell e Paul Rudd sono anche produttori esecutivi; la regia è affidata a Michael Showalter e Jesse Peretz, mentre la sceneggiatrice principale è Georgia Pritchett.

La messa in onda della serie seguirà il modus operandi classico di Apple TV+, che potremmo definire a metà strada tra il modello "binge" (tutta una stagione disponibile da subito) di Netflix e Amazon Prime Video e quello di un episodio a settimana, usato nella TV tradizionale ma adottato anche da piattaforme come Disney Plus: i primi tre episodi saranno disponibili da subito, i successivi saranno rilasciati uno ogni venerdì.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da Senso a 669 euro oppure da Amazon a 749 euro.

22

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Raxien

Risposta molto adulta. Deduco che non sai più come rispondere

Ombra Alberto

Bla bla bls

Raxien

'Resta tuo' quale parte di 'lo guardo una volta sola nella vita' non hai compreso?
Perché dovrei pagare più di un abbonamento mensile con accesso a infiniti prodotti per averne uno che, una volta guardato, lo metto in libreria e me lo dimentico?

Questo mese ho guardato 4 film (e un paio di serie tv). Se li avessi comprati avrei speso quanto l'annuale a disney+, 6 mesi a netflix o 2 anni di prime video. Al costo di 10 film tuoi per sempre ti fai praticamente tutti i servizi e accedi a praticamente qualsiasi film per sempre.

' Quindi nn fate più abbonamenti e veder te come ritorna tutto libero come prima'
Aspetta e spera. Al consumatore piace questo tipo di servizio e alle case piace avere un gettito continuo di soldi che possono continuamente reinvestire.

Antares

Premesso che non sono d'accordo perchè non conservo ciarpame inutile cosi come non conservo vecchie riviste che ho acquistato, cosi come ho smaltito i vecchi video8 di famiglia, le vhs ed i cd.
A che pro conservare cose vecchie che non usi? poi quando ti serve qualcosa in tutta la baraonda non trovi nemmeno quello che ti serve, sono per il minimalismo funzionale ed il dectuttering per vivere una vita incentrata sull'io e non sulle cose. Possedere cose inutili non mi interessa e se c'è un servizio che mi permette di fare uguale senza possedere e lo trovo vantaggioso, lo scelgo senza remora.
Punto 2: in realtà, spesso, gli acquisti digitali che citi che liberazione ed atto di libertà se leggi bene i contratti altro non sono che un affitto del prodotto stesso e non una vendita propriamente detta.
Sai che quando acquisti un prodotto digitale come una canzone o un film non puoi rivenderlo o affittarlo come faresti con la copia fisica?
Allora se davvero vuoi tornare libero e vuoi possedere qualcosa devi eliminare anche il digitale e tornare a carta e penna e a cose materiali.

Ombra Alberto

Anche se vedessi una puntata zero volte sarebbe mia. Non sono fesso da pagare una cosa che mi viene portata via a casa mia. Se vado in villeggiatura ok. Ma nn a casa mia.

Smettete di fare abbonamenti su ogni scemenza che vi mettono davanti e vedi come torna tutto libero e ottieni dinuovo il possesso.

Ombra Alberto

Quindi nn fate più abbonamenti e veder
Te come ritorna tutto libero come prima. E soprattutto cio che compri resta tuo.

Ombra Alberto
Raxien

Neanche questo confronto è esatto.
Sarebbe più corretto:
"Preferisci pagare 100 volte per 100 prodotti che saranno tuoi a tempo o 100 volte per un prodotto che sarà tuo per sempre?"

A questa domanda ti rispondo che, innanzitutto, una cosa non esclude l'altra e in secondo luogo dipende. Io difficilmente guardo due volte lo stesso film, perché dovrei spendere 100 volte tanto per avere un prodotto per sempre che una volta usufruito non riaprirò mai più?

Per concludere i prodotti su Apple tv o anche altre piattaforme non si possono comprare al di fuori della stessa quindi.

Squak9000

i video anteprima pronettono sempre bene... anzi, penso una grandissima parte dello sforzo è proprio concentrata nelle anteprime.

Poi ci sono casi particolari in cui... anche le anteprime fanno pena.

MaximCastelli

Come trama promette davvero bene e il video anteprima ne dà la prova.

Shadownet

commento no sense il tuo ...... ci hai pensato per farlo o cosa ? Quindi l'autobus non faccio abbonamento , da domani ne compro uno ! Cavolo , come mai non ci ho mai pensato ?

Shadownet

Onestamente ( uso netflix , prime video , apple tv+ , starzplay e disney +) il fatto di dover aspettare per potermi vedere una serie scoccia e non poco . Capisco che lo fanno anche per spingerti a rimanere abbonato ( cosa facilmente aggirabile , basta aspettare che finisca la stagione e uno si abbona ) ma cavolo , 10/10 per il modello binge

Felix

È cosa vorresti, un unico abbonamento con tutto incluso? Uno Spotify di film e serie con praticamente tutto il catalogo esistente?

momentarybliss

Si deve scegliere se spendere mettiamo 10 euro per un solo contenuto che resta proprio a vita (almeno finché non si deteriora il supporto se fisico o rimangono aperti i server se su cloud) oppure per centinaia e centinaia di contenuti sempre aggiornati settimanalmente

Aristarco

ripeto, al cinema non ci vai? a teatro? spettacoli in generale? abbonamento dei mezzi pubblici? parchi a tema? devi avere una vita triste se spendi solo per beni tangibili che puoi possedere fisicamente...

Antares
Ombra Alberto

Questo confronto non c'entra tubo. Sono argomenti diversi. Niente giochini non mischiare le mele con le pere.

Mettiamola così magari si capisce meglio.

Preferisci pagare 100 volte per un prodotto che sarà tuo a tempo o 100 volte per un prodotto che sarà tuo per sempre?

Gusti personali.

Non fatevi fregare basta con 1000 abbonamenti per ogni scemenza.

Aristarco

quindi tu non vai al cinema? a teatro? non mangi al ristorante? non vai in ferie?

Ombra Alberto

Se il prodotto ti resta per sempre si.. ma se uno si vuol far fregare e acquistare a tempo qualcosa che nn resta suo peggio per lui.

Fatevi furbi e riprendete ciò che è vostro..

Antares

Molto più sensato acquistare singolarmente ogni singolo prodotto spendendo 100 volte tanto, vero?

Ombra Alberto

Fate lo sciopero su ogni tipo di abbonamenti simili. 10 mila abbonamenti per ogni scemenza non hanno senso. Non fatevi fregare .

Domodisanna

sembra molto divertente

Lavorare con iPad Pro M1 12.9: cosa si può fare davvero (e con quali compromessi)

I tre migliori compatti: iPhone 12 Mini vs Asus Zenfone 8 vs Galaxy S21 | Confronto

Abbiamo provato iOS 15: prime impressioni d'uso sulle principali novità

Abbiamo provato iPadOS 15: le novità che Apple non ci ha svelato