Apple Music per Android: audio spaziale e lossless arrivano nella beta

15 Giugno 2021 26

Apple è stata di parola: le più recenti novità di Apple Music stanno arrivando anche su Android. Il riferimento va all'audio spaziale con Dolby Atmos e al supporto per i nuovi formati lossless, già disponibili da alcuni giorni per gli utenti iOS. A partire dalla versione 3.6 beta dell'app di Apple Music per Android anche i possessori di uno smartphone basato sul sistema operativo di Google possono iniziare a sperimentarle. Più nel dettaglio, il changelog dell'ultima di Apple Music beta 3.6 per Android fa riferimento a queste novità:

  • supporto all'audio spaziale con i dispositivi compatibili. Migliaia di tracce in Dolby Atmos sono disponibili al momento del lancio;
  • supporto ai formati lossless audio;
  • automatic crossfade: una nuova modalità di ascolto che unisce ogni brano al successivo per un'esperienza senza interruzioni (di fatto è una dissolvenza incrociata tra le due tracce); la nuova opzione si aggiunge a quella per il crossfade manuale già presente;
  • miglioramenti alle funzioni di ricerca nella libreria

Si ricorda che i brani con supporto all'audio spaziale e lossless sono contraddistinti da specifiche etichette:


Intervenendo sulle impostazioni dell'app, gli utenti potranno scegliere il formato dei file tra i quattro disponibili (dei quali due sono i nuovi lossless): efficienza elevata (HE-AAC con utilizzo ridotto dei dati), alta qualità (AAC a 256 kbps), lossless (ALAC fino a 24 bit/48 kHz) e high-resolution lossless (ALAC fino a 24 bit/192 kHz).

Credit: 9to5Google

Al momento le iscrizioni al programma di beta test di Apple Music per Android sono chiuse. Bisognerà attendere la riapertura o il rilascio della versione stabile. Per completezza si riporta a seguire il link per l'accesso al programma di test:

Il TOP di gamma più piccolo? Samsung Galaxy S21, in offerta oggi da Amazon Marketplace a 698 euro oppure da ePrice a 788 euro.

26

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
biggggggggggggg

si vero

EL TUEPO

perchè il formato digitale dovrebbe distorcere la varietà sonora scusa?

EL TUEPO

l'AAC è ottimo come codec in effetti

EL TUEPO

ah okok, AAC comunque

luca del torchio

per la serie la gente che paga per cose inutili e difende a spada tratta il suo brand neanche uno che ha fatto il conservatorio se ne accorge e usa i vecchi cd audio perchè il formato digitale distorce la varietà sonora specialmente con la musica classica che cambia in molte parti a seconda chi lo esegue se vuoi la fedeltà sonora comprati un lettore cd audio e i cd originali.

https://media4.giphy.com/me...

biggggggggggggg

Sto dicendo che non è facile sentire la differenza tra ACC standard di apple music e il formato lossless a 48khz

Policarpo

No, l'unica differenza tra i due sample rate è la massima frequenza riproducibile (96khz per campionamento a 192khz), quindi o sei un pipistrello o non c'è nessuna differenza.

EL TUEPO

scusa ma che vuoi dire? un file aac può avere una sample rate di 48khz, cioè son cose diverse

biggggggggggggg

Si tra aac e 48khz

EL TUEPO

tra aac e 48khz?

EL TUEPO

allora sono pochissimi i telefoni con driver adeguati e dac buoni (trovare entrambe queste cose in un telefono non è facile) poi 48khz non è la qualità cd, la qualità cd è 44.1khz, il che vuol dire che ci sarebbe un upsampling da parte di android a 48khz (brutto) e iol resampler di android non bada alla qualità, ma a non consumare troppe risorse. Sono d'accordo con te riguardo il fatto che non è necessario andare oltre i 44.1khz, ma se una persona paga per un file 192khz vorrebbe anche poterli usare.

"sw di riproduzione abbassa la qualità per non dare buchi nella riproduzione" beh basta scaricarli offline i brani... telefoni da 200 euro ormai hanno 128 gb se non 256... con 25 gb ci salvi 1000 brani flac 16bit 44.1khz per dire

EL TUEPO

è così che funziona android, basta che cerchi 48khz android resampling e ti esce un mondo

lore_rock

Io gli strapperei direttamente le orecchie…

Mr. G - No OIS no party

Non puoi mica dirgli che per loro è eccessiva anche la qualità di youtube

Rasoio

Io ho un paio di ATH-M40x che suonano neutre, ho disattivato equalizzazione e un Dac collegato al portatile, la differenza si sente abbastanza ma dipende sempre dalla musica che si ascolta.
Il dolby atmos invece l’ho disattivato perché a parer mio rovina la maggior parte dei mixaggi originali.

PCusen

Dipende tutto dalla catena audio che usi e dal tuo orecchio. Di certo non basta un dac da quattro soldi e un paio di cuffie.

PCusen

Dipende tutto dalla catena audio che usi e dal tuo orecchio. Sicuramente non basta un dac da quattro soldi e un paio di cuffie.

PCusen

Fonte?

lore_rock

Audio lossless, spaziale e tutte le varie menate proposte ad un pubblico che per la maggior parte va avanti a trap?

ErCipolla

Bene che ci sia il supporto, ma diciamoci la verità: nel 99.9% dei casi l'utente manco sente la differenza rispetto ad un AAC compresso classico.

luca del torchio

se prendi un telefono google ma se prendi di altre marche modificano i driver a seconda dei loro bisogni non è come ios che è monolitico android è a moduli come linux(su cui si basa android) e a seconda dei telefoni le aziende mettono i driver appositi per l'HW . e poi se ascolti musica che va adesso non serve la qualità e per un ascolto in mobilità basta e avanza il 16bit a 48K che è la qualità cd che si è convissuto per anni e l'udito si è abituato anche gli amanti della classica di più è inutile e dispendioso in spazio di archiviazione e dati streaming(che poi con le reti italiane è uno schifo e il sw di riproduzione abbassa la qualità per non dare buchi nella riproduzione)

biggggggggggggg

Già non è facile tra ACC e 48khz, lascerei perdere i 192khz

momentarybliss

145 MB per 3 minuti praticamente rendono proibitivo usare il lossless hi res in streaming con un piano dati, anche se bello sostanzioso

EL TUEPO

Basta un DAC portatile e delle buone cuffie ma la differenza dubito riesca a sentirla

EL TUEPO

Fun fact
L'OS Android resampla TUTTO l'audio in uscita in 16bit 48000hz, usando un resampler proprietario che fa pietà, tutto questo nonostante magari il DAC interno supporti 32bit 384000h.
Non capirò mai il senso

•NiKo•

Ma uno per ascoltare in 192khz che impianto deve usare? E poi si sente la differenza con un ALAC 48khz?

Recensione OnePlus Nord 2: sarà lo smartphone giusto per molti

Xiaomi Mi 11 Lite come non l'avete mai visto | Video

Recensione Sony Xperia 1 III: super fotocamere e spirito bollente

Recensione vivo X60 Pro: cosa offre lo smartphone ufficiale degli Europei