macOS Big Sur 11.2 beta 2: potrebbe arrivare lo stop al sideloading delle app iOS

14 Gennaio 2021 38

Nel corso della serata di ieri Apple ha rilasciato le nuove versioni beta dei suoi sistemi operativi, tra cui la beta 2 di macOS 11.2 Big Sur, introducendo alcune interessanti novità tra le righe di codice dell'OS dedicato al mondo Mac.

Gli avvistamenti delle ultime ore segnalano due importanti cambiamenti, tra cui uno che potrebbe riguardare la gestione delle app iOS, ma andiamo con ordine. La prima novità - effettivamente già attiva - riguarda la rimozione di un privilegio concesso ad alcune app di sistema, come App Store, Music, FaceTime e il servizio dedicato agli aggiornamenti software, grazie al quale queste potevano aggirare ogni genere di firewall installato dall'utente.

In pratica, Apple aveva concesso la possibilità, per alcune app, di potersi collegare alla rete in qualsiasi condizione. Ciò ha portato anche ad alcuni effetti collaterali, come l'impossibilità di monitorare il traffico dati registrato dalle stesse o gli IP verso i quali stabilivano la loro connessione. Dei permessi così elevati hanno subito allarmato la community, la quale ha evidenziato come queste applicazioni potessero attirare l'attenzione chiunque fosse intenzionato a sviluppare un malware in grado di superare ogni firewall, motivo per cui Apple è tornata sui suoi passi. La nuova beta 2 di macOS 11.2, infatti, ha rimosso i privilegi concessi alle app, ripristinando il normale funzionamento delle cose (inizialmente alterato con il rilascio di Big Sur).


Un'altra novità importante riguarda alcune righe di codice trovate dai colleghi di 9to5Mac, le quali sembrano suggerire il possibile blocco al sideloading delle app iOS. Come ben sappiamo, i Mac con SoC Apple M1 sono in grado di eseguire nativamente le applicazioni iOS che sono state distribuite attraverso Mac App Store, tuttavia è anche possibile forzare l'installazione di quelle non presenti sullo store sfruttando il sideloading da iOS. Questo permette di utilizzare app che gli sviluppatori hanno scelto di non portare su macOS - magari in attesa di ottimizzarle o per via delle proprie politiche di distribuzione -, espandendo ulteriormente il catalogo di app eseguibili.

Con Big Sur 11.2 beta 2 c'è stata una modifica a del codice legato alla gestione dei DRM, dal quale è possibile dedurre che Apple possa attivare il blocco di tale procedura, lasciando che le uniche app iOS utilizzabili su macOS siano quelle distribuite sullo store. Viene infatti menzionato un nuovo messaggio di errore che recita "L'applicazione non può essere installata perché lo sviluppatore ha scelto di non renderla disponibile per questa piattaforma".

Nonostante il nuovo codice, la beta 2 di Big Sur 11.2 non porta con sé alcun blocco alla procedura, come constatato direttamente dai colleghi di 9to5Mac, quindi non è chiaro se Apple abbia realmente intenzione di attivarlo con il rilascio della versione stabile o se stia monitorando l'ampiezza del fenomeno prima di intervenire. In ogni caso, è bene tenere in considerazione questo nuovo e possibile scenario.

Il migliori Smartphone Apple? Apple iPhone 12, in offerta oggi da atpservicepomezia a 675 euro oppure da Amazon a 749 euro.

38

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Giovanni Amato

Fai un’installazione pulita. Installa Mac fans control e turbo boost switcher. Abilita il cambio scheda automatico e disabilita servizi inutili in background. Luminosità al 30%.
O.T.: Io ho fatto anche pulizia interna e pasta termica nuova senza parlare di un nuovo e più efficiente SSD io ho messo un Samsung 970 plus 1TB. Avevo già 1 TB SSD Apple.
Autonomia migliorata di parecchio e potenza aumentata. Io ho fatto così e il mio MBP 15” 2015 2,8 GHz me lo sto tenendo assieme al mio iMac late 2015 nonostante abbia il MBP M1 e iPad Pro. Punteggio geekbench precedente 980 e 3660 adesso (1020 e 3960) beh può ancora campare. Batteria originale 5 ore uso al lumino e 3,5 ore uso normale (la cambierò) 50 euro.

Giovanni Amato

Cambia con SSD piccola spesa grande resa

Francesco De Maria

Ecco, tu hai un SSD e quindi va più veloce, io sono rimasto con l'HDD...

Giovanni Amato

Ce l’ho anch’io iMac late 2015 e MBP 15” 2015 e con Big Sur vanno a missile. L’iMac ho sostituito L’HDD con un SSD Crucial MX500 da 500GB e che dire un fulmine e Big Sur da bomba.

Francesco De Maria

Buongiorno a tutti. Ho un iMac late 2015 fermo a Mojave 10.14.6, ho paura ad aggiornare a Big Sur data la marea di problemi che vi sono ancora. Come potrei fare per passare almeno a Catalina? Non ci capisco niente in materia, qualcuno mi illumini per favore.
Grazie mille in anticipo :)

Mastro

se non ci fossero problemi non ci sarebbero aggiornamenti, il tutto sta in quanti e di che criticità. I problemi degli aggiornamenti derivano principalmente da incompatibilità con software che non si è ancora ottimizzato con il nuovo sistema operativo, motivo per cui è sempre meglio aspettare i primi 6 mesi se si usa per lavoro, se invece si usa per svago si può anche aggiornare subito che gli eventuali problemi saranno risolti in poco tempo e non fermi i lavori.

Darkat

Beh non è proprio un mistero, Microsoft e Google da un paio di anni stanno collaborando a stretto contatto per vari progetti, dall'integrazione delle app Android su Windows, l'app Il tuo telefono per la sincronizzazione, il Surface Duo e appunto relativo Windows 10X. Non mi sembra proprio uno scandalo quindi

tulipanonero1990

Si infatti alla fine ho installato l'ultima patch di Catalina e me ne sto.

Adri949

Hahahahahaha. Se non hao niente da dire, non rispondere sotto certi articoli

stefanomac

Io ho un MacBook Pro 15” fine 2013 e non ho notato rallentamenti. Tutto gira liscio e il consumo batteria è invariato. Al contrario l’Air inizio 2015 della mia compagna pare inchiodato, ma anche prima non è che fosse un fulmine...
Ad ogni modo, per macchine da lavoro, se tutto funziona, non aggiornerei manco sotto tortura.

Sucklord9000

ha fatto la fine di vista
ormai apple è come microsoft
a che se nessuno ha il coraggio di dirlo

Crash Nebula

Semi ot: ma il tanto atteso annuncio Apple che doveva arrivare ieri?

fabrynet

Vi comportate come bambini. Crescete.

Pistacchio
Adri949

Ah adesso stiamo alle elementari eh. Quando non ti conviene sono tutti bambini, quando hai l'opportunità invece, ti piace fare il bimbo dell'asilo. Sei uno dei più penosi qua sopra

fabrynet

Oh mamma sembra di stare alle elementari ogni volta.

Adri949

Ma non è sempre impeccabile apple col sw? E l'ottimizzazione che fine ha fatto?

Madfranck

anche perche' non puoi fare un downgrade.. sei obbligato.

tulipanonero1990

Io ho un 16' del 2020, ma meglio attendere a questo punto.

Artemis DeWitt

Macbook pro 4th 2018 tutto ok. Confermo comunque anche io di aspettare 11.2

Andrej Peribar

Io personalmente odio l'approccio che genera il cloud computing.
O meglio quello che stanno imbastendo per noi. è un grandissimo vendorlock.

Ma questa è la mia opinione.

Se invece dovessi giudicare cosa è "importante" per la massa, ormai senza il web la gente non fa nulla con qualunque device.
Il lavoro in locale è una piccolissima parte, rispetto a prima.

Però le "rogne" che risparmia all'utenza "di massa" avere non un sistema desktop ma "think client" sono molteplici rispetto a quello che "non sanno" di perdere.

Mi riferivo cmq al concetto di tipologia di sistema.

Il successo sarà decretato come dici dallo store.

tulipanonero1990

Potrebbe essere il miglior approccio.

Vive

Non sono convinto sul successo. Innanzitutto deve battere Chrome OS nella reattività che non è facile.

Cambia il desktop environment, ma tengono tante app di Windows 10 che sono ormai relitti da anni e nessuno ci fa caso perché si usano alternative di terze parti, mentre in questo Windows 10X temo sarai obbligato a convivere con quelle.

Temo inoltre l'approccio online-only (sei obbligato a fare un account e rimanere connesso essendo tutto sul cloud) sarà un po' come i primi anni di Chrome OS quando offline non potevi fare quasi nulla.

fabrynet

Attendi, l'ho installato su un MacBook Pro da 15" del 2015 ma noto rallentamenti e consumo maggiore di batteria.

Kekkonen

Catalina poi tagliava il supporto a molti sw più ‘antichi’, a molti non andò esattamente liscia.
Comunque basta verificare che tutto il parco sw (soprattutto plugin se ne utilizzi) sia aggiornato e ben funzionante.
In teoria non ci dovrebbero essere problemi. In pratica non lo sai mai...
Io ho deciso che non aggiorno finché non compro un silicon :)

Andrej Peribar

Quando gli MS-Boy chiamavano chromeOs "giocattolo" sottolineavo che appena Microsoft avesse implementato la sua versione sullo stesso concetto, avrebbero cambiato idea.
E così sarà, i fantoys sono tali.

Ma in fondo se l'hanno fatto bene almeno per "la massa" è un approccio moderno al desktop.
Vedremo.

Cien2015

sì purtroppo ho dovuto resettarlo già un paio di volte (il bluetooth). Non so quale sia il problema sinceramente. Spero arrivi un bugfix definitivo col prossimo aggiornamento.

tulipanonero1990

Eh il bluetooth per me è fondamentale.

Cien2015

io ho qualche problemino col bluetooth, ma per il resto niente da segnalare.

tulipanonero1990

Vero, ricordo che per Catalina aspettai sette mesi.

Kekkonen

La macchina da produzione si aggiorna se è necessario, almeno questa è la mia filosofia :)

BerlusconiFica

io zero problemi

tulipanonero1990

Ma per i Mac Intel come va questo Big Sur? Si può pensare di aggiornare delle macchine in produzione o meglio attendere altri tre mesi?

Vive

Esatto immagina vivere solo con le app Microsoft per tutto. Piuttosto il suicidio. Per la musica usa Groove Music hahaha

fabrynet

Con la differenza che non hanno lo store di Chrome OS.

Vive

Un articolo sul leak di Windows 10X?

Praticamente hanno copiato Chrome OS con la carta carbone.

Meglio un MacBook Air i5 a 850 euro o il nuovo M1 a 1050 euro (entrambi con 256GB di SSD)?

Luca Lindholm

E figurarsi...

Lavorare con iPad Pro M1 12.9: cosa si può fare davvero (e con quali compromessi)

I tre migliori compatti: iPhone 12 Mini vs Asus Zenfone 8 vs Galaxy S21 | Confronto

Abbiamo provato iOS 15: prime impressioni d'uso sulle principali novità

Abbiamo provato iPadOS 15: le novità che Apple non ci ha svelato