Windows 10 on ARM su Apple Silicon M1? Sviluppatore lo virtualizza con successo

27 Novembre 2020 156

Apple Silicon M1 rappresenta una delle più interessanti novità dell'anno (avete visto come gira nella nostra recensione di Mac mini?), visto che il primo SoC proprietario di Apple sta dimostrando di avere le carte in regola per competere alla pari con le più blasonate proposte realizzate dall'ex partner di Cupertino Intel.

Nonostante i primi test sul campo stiano producendo risultati soddisfacenti, ci sono tanti elementi che ci ricordano che stiamo parlando di una piattaforma che - al momento - introduce non solo miglioramenti ma anche qualche limite, almeno in ambito macOS. Le prime macchine equipaggiate con M1, infatti, non sono in grado di eseguire nativamente Windows 10 tramite Boot Camp, una procedura che era ormai data per scontata e che permetteva a molti utenti di avere entrambi mondi su un solo hardware.

Apple non ha affatto chiuso le porte nei confronti di Microsoft ma, in attesa che le due aziende trovino una soluzione ufficiale, una prima pezza potrebbe arrivare attraverso la via della virtualizzazione, come ha recentemente mostrato su Twitter lo sviluppatore Alexander Graf.

Graf è stato capace di configurare la piattaforma di virtualizzazione QEMU al fine di permettere l'esecuzione di Windows 10 on ARM (si tratta dell'Insider Preview) in maniera nativa su un Mac dotato di SoC M1, attraverso Hypervisor.framework. Come spiega lo stesso sviluppatore nei tweet successivi, tutta la procedura è stata eseguita utilizzando una versione di QEMU patchata con il supporto nativo ad Apple Silicon, quindi il layer di emulazione offerto da Rosetta 2 non è mai entrato in gioco.

Si tratta senza dubbio di un risultato interessante, nonostante Graf faccia notare che si tratta ancora di una soluzione non completamente stabile, visto che è richiesto ulteriore lavoro. Sembra comunque che lo sbarco di Windows sui Mac con Apple Silicon non sia poi così lontano; d'altronde anche Parallels sta per arrivare.


156

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mattia Alesi

A 1400€ non c'è roba paragonabile?
Ma prendi un xps poi vedi!
(Anche surface-laptop)

Domenico11

Direi perché di base tutte le app di default di Apple sono riscritte. Ma mi riferisco al fatto che l'app sia universale

Scanato Khan

Sono imbarazzanti esattamente come le rispettive versioni "normali", visto che l'unica differenza tangibile è solo la compatibilità con le app installate al di fuori dallo store.

calavera

Che poi riferito a Apple sarebbe più "Adoro la Subaru" (ancora più strano)

ErCipolla

Eh, dipende tutto da come gira windows su quelle macchine, perché ho idea che non sarà mai ottimizzato per quel hardware quanto MacOS. Per carità, magari mi sbaglio, diciamo che ho i miei dubbi.

GianL

Come laptop ho un Surface Pro 3 con i7 (sempre un i7-4650U 2C/4T del cavolo) che inizia sentire il peso degli anni, soprattutto la batteria;
come qualità costruttiva l'Air non mi dispiace: 7-core GPU, 8GB RAM e storage a 512GB sono 1,389 eur di listino, spiace ammetterlo ma difficile trovare roba paragonabile in ambito Win.

JustATiredMan

Si vabbè.... Discutere civilmente con un talebano di qualsivoglia religione (appliana in questo caso) è sempre impossibile.

Karellen

Sì, ma quello che tutti pensano è perché prendersi la briga di riscrivere per arm un'app se non hai intenzione di farla usare?

Karellen

Interessante! Ma bisognerebbe analizzare cosa fa veramente il binario arm, magari la parte intel è veramente il boot camp che conosciamo, mentre la parte arm non fa altro che aprire l'avviso che bisogna avere un mac intel. Sarebbe da provare, se fosse possibile (lo era ai tempi del cambio power pc - intel), a togliere la parte arm per forzarlo a girare in rosetta, tanto problemi di emulazione in un'app che non fa altro che partizionare il disco ed a darti i driver per windows non dovrebbero essercene.

Karellen

Da come ho capito un sistema operativo per poter essere avviato (o per partire da usb) deve essere certificato da apple, per quello non basta fare la chiavetta avviabile con WoA o una distribuzione linux arm.

Andrej Peribar

Ma infatti come dicevo sotto usando come esempio l'espressione "Adoro la mia auto" lo si usa in senso figurato.

Overwiew_marcia
Overwiew_marcia

Non hai visto il film Missione Impossibile (il primo) con Tom Cruise? Era l’epoca delle sfide x86 vs ARM...

Freedom

Ho appena messo Windows con bootcamp su un MacBook Pro retina di fine 2012 e va che una meraviglia. Unico problema con ventole e modulo wifi interno che va solo a 2,5ghz problema aggirato con una pennetta wifi di ultima generazione ora mi va anche in 5ghz e connessione straveloce. Con 150 ero per un ssd da 500gb sto a posto altri anni. Dovrei cambiare pasta termica per avere di nuovo prestazioni top

Ikaro

Si, e la marmotta incartava la cioccolata :D

fabrynet

Hai dato un’occhiata alle ultime sei milioni di recensioni che si trovano in rete circa l’M1? Non mi risulta sia così poco performante.

Domenico11

Ma quello si riferisce al fatto che se lanci boot Camp, viene aperto nativamente e non sotto rosetta 2 in x86

Ciaoiphone4

infatti, ma per gli ingegneri di hd blog non era possibile....

JustATiredMan

non hai capito cosa intendevo. Ho provato a chiarire meglio rispondendo piu sotto ad un altro utente.

JustATiredMan

si è vero, ma l'emulazione, anche se hanno tecnologie jit, è ancora quella... devi tradurre le istruzione di un processore di origine, a quello di destinazione, e non è detto che ci siano le equivalenti, sopratutto se devi tradurre istruzioni di un processore cisc verso uno risc come l'M1. Se la cpu di destinazione fosse molto più performante, potremmo aspettarci che l'emulazione sia usabile, ma al momento non mi pare che l' M1 sia così performante da surclassare un x64 anche di medie prestazioni.

ErCipolla

Qualche modo di farlo girare nativo lo troveranno, più che altro non capisco il motivo... se veramente non ti interessa l'SO, perché andare a spendere quelle cifre per un dispositivo che comunque non farà girare Windows al top, dato che mancano quelle ottimizzazione specifiche per l'hardware che ci sono invece in MacOS?
Con gli stessi soldi ti prendi un Surface, che sicuramente è molto più ottimizzato per Windows di quanto potrà mai esserlo un Mac riformattato.

Rick Deckard®

Aveva...
A giugno 2020 ha toccato il 77,7% di share

Rick Deckard®

Penso che grossi limiti non ce ne siano, solo che non lo ha mai fatto nessuno sano di mente

MK50

Infatti Craig Federighi lo aveva detto in un’intervista che ciò dipendeva solo ed esclusivamente da Microsoft, questa è solo la conferma.

Andrej Peribar

Sarà come dici tu.
Io quando dico o sento dire esempio "Adoro la mia auto" lo dico e spero lo dicano in senso figurato, non che abbiano effettivamente adorazione.
Nel caso mi fanno solo tanta simpatia :)

Callea

Anche un oggetto può stimolare l'emotività di un uomo soprattutto quando quest'oggetto può amplificare le sue potenzialità fisiche o intellettuali.
Accade da quando è iniziata la storia umana.

Sucklord9000

ma che cass0 stai dicendo??
linux va bene nel 90% dei casi consumer.
parli così perché non lo hai mai usato.

Sucklord9000

tutto giusto
io al lavoro uso xp perché sono costretto ad usare come protocollo di rete il vetusto netbeui.
e l’ultima versione di Windows che lo supporta è proprio xp.
però non usiamo machine nuove, andiamo di usato..uso un pentium 4..
quindi chi deve usare roba vecchia compra roba vecchia
chi non ne ha bisogno va di roba recente.

Sucklord9000
B!G Ph4Rm4

Io ho sempre letto che apple ha accordi "a vita" per usare le licenze ARM, quindi da quel punto di vista sono ok perchè loro usano soltanto il set di istruzioni e non i core, ecc.
Sul primo punto però secondo me NVIDIA non metterà i bastoni fra le ruote a nessuno: già l'acquisto da parte di NVIDIA è stato accolto negativamente da tutti i produttori di chip perchè c'è il rischio di avere un problema di concorrenza visto che adesso un chipmaker detiene tutto il pacchetto di tecnologie che usano altri chipmaker concorrenti, dovranno anche passare i verdetti dell'antitrust, ergo se non sono sciocchi non metteranno i bastoni tra le ruote a nessuno.

GianL

già, e con Nvidia che si comprata ARM credo si guarderà bene dal fare favori ad Apple e ai suoi SOC.
Anche se, correggetemi se sbaglio, Apple paga delle royalty d'uso del set d'istruzioni ARM.

GianL

Personalmente la virtualizzazione non mi interessa:
io voglio fare un bel format del disco che contiene MacOS e installargli solo ed esclusivamente Woa; sarò strano io ma per quel che interessa me MacOS non è un sistema operativo interessante.
Si è mai riusciti su Mac Intel con Win10 x86?

B!G Ph4Rm4

Leggi qua:
https://mspoweruser.com/apple-m1-vs-surface-pro-x-2-geekbench-5/

Marco Olisteri

B!G Ph4Rm4 @b lasciamo stare...

Un encoding della versione 4K del film Big Buck Bunny in versione 1080p usando il preset “Apple TV 1080p30”.

Apple A12Z a pieno regime: 12 minuti
Apple A12Z + Rosetta a emulare: 24 minuti
Microsoft SQ1 a pieno regime e nativo: 48 minuti

E quello era l'Apple A12Z del 2018 studiato per un iPad che lavorava con macOS Big Sur beta.. figuriamoci un Apple M1 con BigSur definitivo... confermo, il x8 ci azzecca!

Marco Olisteri

Si, ma parliamo di roba del paleolitico... anche Rosetta 1 non se la cavava bene... oggi Rosetta 2 è più un interprete quasi per niente dispersivo che un emulatore come la prima versione.

Marco Olisteri

https://uploads.disquscdn.c...
Vero, in effetti è stato solo nascosto alla fine, ma non rimosso... in attesa quindi di un suo possibile riutilizzo anche su Apple Silicon.

Ciaoiphone4

Informazioni delle ultime ore:

Per chi possiede un Mac Arm, cerchi in Spotlight: assistente.
Esce "assistente boot camp", se lo lanciate, vi dice che non è compatibile con i Mac non intel, ma se guardate le Informazioni dell'app è di tipo Universale, cioè scritta con codice sia per Arm che Intel. (Anche il sito Spider Mac, ha riportato la notizia, se volete dare una guardata) .
Dimostrazione del fatto che Apple ha già pronto Boot Camp, sta solo aspettando microsoft...

Ciaoiphone4

Per chi possiede un Mac Arm, cerchi in Spotlight: assistente.
Esce "assistente boot camp", se lo lanciate, vi dice che non è compatibile con i Mac non intel, ma se guardate le Informazioni dell'app è di tipo Universale, cioè scritta con codice sia per Arm che Intel. (Anche il sito Spider Mac, ha riportato la notizia, se volete dare una guardata)
Dimostrazione del fatto che Apple ha già pronto Boot Camp, sta solo aspettando microsoft...

Johnny Il_Camminatore

Verso le cose? Tristezza infinita

Alessio Ferri

Ho capito, me l'avete scritto in 60. Il prossimo aggiornamento WOA supporterà le app x86-64, vedremo con quali performance

Alessio Ferri

Hai ragione, alle leggende metropolitane non c'è mai fine.

B!G Ph4Rm4

Perchè erano due cose imbarazzanti. Io non sto proponendo nulla del genere.

Alexv

Finché non si venderanno separatamente le stesse CPU ARM con annesso hardware compatibile e le licenze Windows on ARM, non c'è niente da esultare. Anzi è piuttosto preoccupante.

Andrej Peribar

Solo un fanboy crede che "il mondo che lo circonda" siano gli oggetti e non le persone, gli animali, l'ambiente, la collettività in senso esteso.

Invece provate amore o odio per gli oggetti e questo ai miei occhi è triste ed in alcuni casi, patetico

Scanato Khan
Fai due versioni di Windows, una per chi vuole tutta la compatibilità, l'altra per tutto il resto delle persone.


Windows RT, Windows 10 S. Sì è visto come è andata a finire.

Callea

Solo un robot non ha approcci emotivi col mondo che lo circonda.

Mezzina Francesco

Nadella arriva dappertutto,ahahahahah!

fabrynet

Stai parlando di un’era geologica fa in ambito informatico.
Nel frattempo è cambiata tutta la tecnologia, dall’hardware al software.

Windows X86, ad oggi, fine novembre del 2020, ha, di fatto, un monopolio. Il 90% dei computer al mondo lo utilizzano. il 99% del software esiste solo ed esclusivamente o anche per Windows.

E' una piattaforma estremamente retrocompatibile, utilizzabile sia da utonti, sia da aziende o privati che necessitano di far funzionare un parco software vecchio di decenni.

Ha in mano il 100% del mercato del gaming, che su Mac è del tutto assente e su Linux non ha mai preso il volo. Ed è un mercato in continua espansione da almeno 5 anni, che alimenta un indotto immenso di software, royalties e hardware.

Una transizione X86-ARM come quella proposta da Apple è, di fatto, impossibile. Per diversi motivi.

1) Apple ha una decina di macchine a listino, Windows gira su decine di migliaia di configurazioni diverse. Un emulatore come Rosetta 2 è pensato appositamente per M1, un SoC fatto in casa, con un software programmato in casa.

2) Mac ha un parco software molto più ristretto, ed è semplice spingere gli sviluppatori a ricompilare il software per girare nitidamente sui nuovi SoC, visto che il processo è già iniziato su iPad e ha avuto una notevole spinta in avanti con iPad OS e i nuovi iPad Pro (vedi il lavoro svolto ad Adobe).

3) Apple deve gestire una base installata immensamente più piccola e meno variegata rispetto a quella Microsoft e, soprattutto, una base di utenza molto più affezionata, più disposta a seguire il pensiero e la filosofia dell'azienda.

Ricordiamoci conto, inoltre che Apple matura esperienza con ARM fin dalla nascita di iPhone. Microsoft questa esperienza non la ha. Ha perso il treno del mobile, ha un OS mastodontico, stratificato all'inverosimile, che sfrutta componenti software vecchi di oltre 10 anni che, nel tempo, hanno subito giusto qualche implementazione, principalmente di sicurezza.

Se Apple decide di lanciare un prodotto ARM, domani tutti gli store lo venderanno. Se Microsoft lancia un Surface con ARM, come già accaduto, non se lo fila nessuno.

Perché Windows è Windows, Mac è Mac. Chi compra Windows lo fa per cambiare un vecchio PC, sempre con Windows, e vuole farci le stesse cose che faceva fino al giorno prima.

Non vuole cambiare, non vuole seguire il diktat dell'azienda, cosa che gli utenti Apple, invece, sembrano fare molto di più.

Ikaro

Windows ha il 90% e passa del mercato dei pc, non se ne può certo uscire con "da oggi in poi solo arm" sviluppatori, utenti...seguitemi

Recensione MacBook Air con Apple Silicon M1, il futuro dei notebook è già qui

Recensione Mac Mini Apple Silicon M1, ho QUASI sostituito il mio desktop da 2K euro

iPhone 12, Mini, Pro e Max: vi spieghiamo le differenze (e quale scegliere)

Recensione iPhone 12 Mini: grazie Apple, ci voleva