Apple insiste sullo smart working per tutto il 2020, nuove linee guida ai dipendenti

14 Luglio 2020 78

Nel corso degli ultimi giorni abbiamo assistito al dietrofront da parte di Apple per quanto riguarda la riapertura dei suoi Store negli Stati Uniti, con chiusure a ripetizione dovute al riaccendersi dell'emergenza sanitaria.

In una nota interna condivisa dall'azienda ai suoi dipendenti, intercettata da Bloomberg, emergono le nuove linee guida che la casa di Cupertino sembra voler adottare nei confronti dei lavoratori impiegati negli Apple Store, i quali si trovano a dover nuovamente fronteggiare la chiusura del proprio posto di lavoro.

La nota porta la firma di Deirdre O'Brien, a capo della sezione retail di Apple, il quale invita i dipendenti ad aderire al nuovo programma Retail at Home, attraverso il quale è possibile fornire assistenza remota ai clienti. O'Brien, infatti, enfatizza come questa situazione molto particolare abbia portato gli utenti a dover fare sempre più affidamento sui propri terminali per motivi lavorativi, quindi è necessario rafforzare la capacità di Apple di offrire un adeguato supporto anche a distanza. Ciò avviene in una fase in cui, stando alle indiscrezioni, i tempi d'attesa per l'assistenza online si sono notevolmente allungati.

Un'altra nota interna, invece, sottolinea come il periodo di chiusura prolungata sarà ancora più lungo per quanto riguarda gli uffici Apple. Difficilmente questo terminerà entro il 2020, anche se l'azienda conferma che le valutazioni sulle eventuali riaperture verranno condotte su base settimanale e locale. L'obiettivo è quello di permettere ad alcuni piccoli gruppi di dipendenti - specialmente coloro che necessitano di poter lavorare dall'ufficio - di poter tornare sul posto di lavoro il prima possibile, ma in questi casi è sempre difficile fare previsioni precise.


78

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Mattia Righetti

Ti capisco, mio padre fa Verona Milano da 40 anni andata e ritorno in autostrada

Giulk since 71'

Se abitavo a pochi minuti dal lavoro non sarebbe assolutamente pesato neanche a me andare in ufficio anche perché ho colleghi che conosco da una vita che sono più amici che colleghi, il punto che mi brucio dalle due alle tre ore al giorno tra andare e tornare.

mikelino666

La ditta ci risparmia (ottimo visto che il personale in italia ha un costo assurdo e potrebbe favorire il non licenziamento di personale, primo punto che toccano in caso di crisi); io risparmio, non solo soldi ma anche in salute psico-fisica, stress ecc, con indubbi benefici sulla mia produttività, che aiuta ancora di più l'impresa. Chiuderà il bar dell'ufficio? Beh io sono già un paio di volte che ho ripreso a vivere i bar della mia zona, prima per me sconosciuti. Io continuo a vederne solo pregi; ovvio, i dipendenti devono saper lavorare in sw.

mikelino666

Perché, tu non produci qualcosa? Non raggiungi risultati? Hai bisogno di mettere una telecamera per vedere se uno produce? Probabilmente c'è un problema di leadership nella tua azienda se non sanno lavorare per obiettivi.

alex

Cestina quello che ti pare, i dati ISTAT parlano chiaro

Mattia Righetti

Guarda pure io sono ing. software e concordo che riesco a lavorare a casa benissimo ma comunque in ufficio mi troverei 1000 volte meglio per scambiare opinioni al volo con colleghi e stare in compagnia, però io comunque ci arriverei in comodamente, questo va detto.

GoodSpeed

Cestinato.

alex

Mica è la mia esperienza, è la realtà la fuori, poi se vivi fuori dal mondo mica è colpa mia. Basta andare a vedere i dati della produzione di una marea di ambiti e te ne rendi conto. Abbiamo avuto un crollo del PIL enorme ma tranquillo non è successo nulla, ci sono attività su attività con l'acqua alla gola ma non è vero, è tutto una funzione no? Si vede subito chi lavora e chi vive nel mondo delle favole

Aster

Si ma la citta di milano deve pensare anche alle altre categorie,non e che io che mi sono sacrificato 4 mesi di pandemia in ospedale o supermercato o dalle forze del ordine devo continuare a sacrificarmi per gli altri.Devono trovare un compromesso,non dire basta smart perche gli affitti vanno giù.Anche citta universitarie come bologna o altre sono vuote senza studenti ma che facciamo apriamo anche li perche io devo affittare una camera a 400 euro?Le aziende risparmiano,la gente che vuole farlo e contenta,cosi come il bar sotto l'ufficio non e una onlus cosi anche l'azienda risparmia lasciando la gente a casa.

Dark!tetto

Eh ma vedi che lo smartworking per l'economia di città come Milano per esempio è disastroso. Per questo c'è una forte opposizione da parte dell'amministrazione, che preme per far tornare i milanesi e non a girar per le vie della città invece di lavorare da casa. È una triste realtà quando le esigenze delle persone si scontrano con gli interessi del territorio.

Dark!tetto

Mi chiedo come affrontano sta cosa quelli che son sia negazionisti che Applelovers.... se la pandemia non esiste Apple è complice del complotto o semplicemente è vittima inconsapevole ?

GoodSpeed

È inutile discutere con uno che pensa di aver ragione e non da spazio alle idee degli altri. E meno male che sarei io quello che si basa su una mia esperienza come valore generale. Ciao bello

ROY MUSTANG

Sisi ma io lascerei questa opzione come una sorta di Jolly, non un obbligo...come ci sono uffici e uffici, ci sono team differenti e al loro interno persone con esigenze diverse...ma direi che il problema non si porrà più di tanto, non c'è la mentalità quindi continueremo sulla via pre pandemia covid-19

Giulk since 71'

Per curiosità, dove abiti come città e quanto ci metti ad andare in ufficio? no perché come ho scritto sopra, per me e molti miei colleghi è un viaggio, abitando intorno Roma e lavorando a Roma, chiaro che se abiti in piccole città con poco traffico e ci metti una manciata di minuti ad andare al lavoro, le cose cambiano radicalmente

Giulk since 71'

Non ho capito che intendi dire

Giulk since 71'

Non e per tutti cosi, io faccio il programmatore, sviluppo SW e lavoro a progetto con tempi ben scadenzati, per me lavorare da casa o in ufficio è ininfluente, tanto che da noi già ( da prima dell'emergenza covid ) e possibile fermarsi in altre sedi, ci sono insomma degli open space liberi dove ti appoggi e via, quindi lavorare da casa influisce zero rispetto all'ufficio.

Cambia invece il fatto che per andare a lavoro nella mia sede di appartenenza devo farmi 60 + 60 km ;)

alex

Finché c'è gente come te direi proprio di sì. Va bene tutto ma informarsi dieci secondi o vedere mezzo tg non ti ammazza eh

Aster

siamo senza speranze,magari ci salvano gli stranieri

alex

È la verità che altro ti devo dire? Nessuna scuola ha chiuso, basterebbe informarsi un secondo per capirlo

Luca Vallino

sono daccordo, ma la milionata di gente inc4zz4ta per strada a protestare perchè han perso tutto spero di evitarla

Aster

ok

alex

Nessuna scuola ha chiuso

Aster

I fatti sono che la scuola non ha chiuso neanche durante la guerra!E la cosa piu grave e che non riuscite a comprendere ancora che state bruciando intere generazioni e ti preoccupi di un bar o sushi che fallisce,con tutto il rispetto per tutti i lavori che perderemo pazienza,dormiremo sotto i ponti per anni ma i bambini e le nuove generazioni devono studiare e giocare ,devono vivere!Non ci arrivi e il risultato si vede in questo paese.

Daniele Brescia

E' sempre un tira e molla. CHi come te lavora in grandi città, restando a casa e lavorando da casa ci risparmia molto: tempo per gli spostamenti e denaro. Ma anche l'azienda ci risparmia, magari non dovendoti pagare indennità di trasferta o buoni pasto e mensa. Per non parlare del risparmio elettrico dei computer. Però questo ha un risvolto negativo: il bar dove andavi a prendere il caffè o l'aperitivo o il pranzo non lavorerà più come prima e ci guadagnerà di meno e magari chiuderà

alex

Io non mi lamento, espongo la realtà dei fatti, se poi non ti piace cavoli tuoi. Poi leggere "studiate di più" da uno che non azzecca un accento dal '91 fa un po' ridere eh

alex

Falso. Non puoi contare tua moglie come esempio generale. È un dato di fatto che chi lavora a casa esce meno volte a settimana, ed è altrettanto vero che moltissime donne non si truccano. Se lavori esci di casa 7 giorni su 7, se non lavori forse 3 volte, è un calo di oltre il 50%, dimmi te se è poco. Le videochiamate si fanno raramente perché sono inutili, le chiamate normali sono mille volte meglio. Tutte le amiche che ho sentito parlare di questo argomento erano contente dei risparmi fatti, sia in vestiti che trucchi che benzina, mezzi pubblici etc... riportato al maschile: io porto le lenti a contatto, quando stavo a casa non stavo lì a metterle, quindi ho più che dimezzato il consumo di lenti

Aster

E il pensiero che corre leggendo i commenti dove improvvisamente la sopravvivenza presunta di un bar im centro e più importante della vita

GoodSpeed

L'esempio del trucco non regge. Se fai smartwork non esci mai di casa ? Certo che esci ma a fine lavoro e mia moglie non esce di casa senza trucco. Stesso discorso per le videoconferenze. O trucco o niente. Per il resto ci saranno altri impatti ma sui cosmetici è meno grave di quello che pensi.

Mattia Righetti

In Italia mi sembra che non siamo nella posizione di poter lamentarci di queste cose (purtroppo) e chi può permetterselo sicuramente non lavora in Italia

Mattia Righetti

Perché a casa non è possibile vedere quello che fai né quanto rendi rispetto a quando sei in ufficio e inoltre lo smart working ha dei costi aggiuntivi (vedi quelli di banca Italia che si fanno pagare la connessione da casa perché evidentemente non hanno una linea se non per lavorare)

LC

Se il tuo intento è prendere in giro chi legge i tuoi commenti, ci stai riuscendo alla grande...
Se viceversa le tue affermazioni intendono trasmettere il tuo punto di vista, l’italiano che utilizzi è quantomeno incomprensibile.
Infine il passaggio “chi se ne frega dei vecchi”, abbi il buongusto di editarlo per eliminarlo.

Aster

ancora ma insisti?!io non sto dicendo che dobbiamo chiudere tutto!dico il contrario,e sopratutto smettela di lamentarvi e studiate e lavorate di piu.Poi morto un papa se ne fa un altro,non sara l'italia ci sara un altro paese.

alex

carissimo, rileggi pure questo e dimmi se è italiano.
- accenti non pervenuti
- virgole a caso
- spazi a caso
- Italia scritto quasi sicuramente al posto di italiano

Come pretendi che uno ti risponda se scrivi così? Oltre al fatto che ciò che c'era da dire è già stato detto, i dati sono lì da vedere, non è mica un mio pensiero, ma la realtà dei fatti. Ti auguro solo di non perdere il lavoro.

Aster

Non e colpa tua,o forse si,,,comprendere un testo scritto in italia e ancora un problema grave.Altro che parlare di economia e finanza

alex

boh ti lascio nel tuo mezzo analfabetismo, davvero, non si capisce un tubo, sembrano le parole suggerite dalla tastiera una dopo l'altra.

Aster

a meglio per te,anche a me da fastidio la sera,sfiga ti tocca tornare

mikelino666

Sarò un caso isolato ma non soffro il caldo e, nel caso, ho una taverna; in ufficio tendo a spegnere l'aria condizionata quando posso. Sfortunatamente per me da domani hanno tolto ogni forma di sw quindi tornerò nel traffico.

Aster

Forse per te,per me latv tradizionale e la tv,No io dico il contrario,apriamo tutto non solo dove girano i soldi e gli interessi di qualcuno.Non dire vieni a lavoro ma gli asili non li apro,non dirmi vieni a lavoro e hai gente malatta e non dici niente a nessuno.Quindi non ti allargare troppo con se vuoi se voglio ecc,parla nel tuo piccolo cosi credi di sapere tutto e di saper parlare di tutto.

alex

Netflix e cinema offrono cose completamente diverse, non sono mai stati in concorrenza. Netflix fa concorrenza alla tv tradizionale, non ai cinema. Comunque se vuoi continuare a credere che stare a casa non distrugga l'economia va bene, poi quando saremo tutti a casa, ma senza lavoro vedremo (ricordiamo che la situazione italiana era già critica prima del corona)

Aster

Quelle che conosco io si truccano anche in smart;)sai parlare in videoconferenza con la filiale di Minnesota fa colpo esportare lo stile italiano;)e come andare al cinema ,io pagò la benzina,popcorn ,cola,cassiere ,donna e uomo delle pulizie, pero tutti quelli che conosco io guardano netflix.morte a netflix ruba il lavoro

alex

ho risposto a questa cosa poco sopra (o sotto non so). Intorno all'uscire per lavoro c'è un business enorme, pensa solo alle donne: quante si truccano per andare al lavoro? praticamente tutte. Se non ci vanno non lo fanno. Ora immagina qualche milione di donne che smette di truccarsi tutti i giorni e capisci che impatto ha sull'industria dei cosmetici. E questo è solo un minuscolo esempio, uno dei più marginali, immagina il resto

Aster

Adesso li spenderai in aria condizionata;)

Alex

Parole sante omonimo

Aster

Non e che lavori da casa e stai chiuso.confondi lockdown con una situazione normale.

Aster

Come sempre i dinosauri si svegliano tardi...speriamo abbiano imparato che guadagnano di più lasciando a casa chi può e vuole lavorare da casa.

alex

ma infatti è aperto tutto, cosa vuoi in più? le scuole sono sempre state chiuse d'estate, i centri estivi ci sono, se dici che per i piccolissimi non c'è nulla va bene (anche se qualcosa c'è in realtà), lascia a casa quei pochi genitori che hanno figli così piccoli (che comunque si sarebbero organizzati anche in situazioni normali per lasciare i figli piccoli con i nonni in vacanza e simili).

Aster

Io sto dicendo il contrario! Riapri tutto non solo calcio e discoteche. Se vuoi che la gente vada a lavorare dai la possibilità di avere un posto sicuro dove lasciare i figli(anche pagando)

Aster

Io ho scritto quelli che hanno figli,a settembre riaprono anche i bar tranquillo. No se fosse per me non avrei mai chiuso, chi se ne frega dei vecchi, siamo noi giovani senza figli che lavorano. A no i pensionati sono di piu adesso in Italia. Si ma giovane ora si dice per un 30-40 non vedo gente di 20 anni che lavora da 25 anni

alex

magari dai una ricontrollata che non si capisce una fava di quello che c'è scritto. Comunque i posti ci sono, dato che ho colleghi che ce li portano i figli. A settembre ci sarà di nuovo tutto quello che vuoi per i bambini. Comunque oggi è un dato di fatto che si fanno meno figli e sempre più in là con gli anni, quindi tantissimi giovani possono tranquillamente andare al lavoro. Poi ripeto, mica puoi tenere tutti a casa perchè uno ha i figli, gli dai la possibilità e fine.

alex

sei un caso isolato ed è comunque molto poco. Se ci ragioni un attimo ti rendi conto del disastro che provoca avere la gente chiusa in casa. Si comprano meno vestiti, si usa meno l'auto, si usano meno i mezzi, si esce meno a mangiare a pranzo, le donne si truccano meno, chi porta le lenti a contatto le userà meno e così via. Non basta una gita al lago per bilanciare tutte queste cose, e si vede. Se si vuole passare allo smart working si può fare, ma non in un giorno, servono anni e anni e investimenti mirati

I tre migliori compatti: iPhone 12 Mini vs Asus Zenfone 8 vs Galaxy S21 | Confronto

Abbiamo provato iOS 15: prime impressioni d'uso sulle principali novità

Abbiamo provato iPadOS 15: le novità che Apple non ci ha svelato

macOS Monterey ufficiale alla WWDC 2021: tutte le novità | download sfondi