Apple Music si aggiorna su Android con la riproduzione senza pause

26 Giugno 2020 39

Apple Music si aggiorna su Android e guadagna una nuova funzione e alcuni miglioramenti. Arriva infatti la modalità di riproduzione "gapless", cioè senza pause: la transizione tra un brano e l'altra, se questa opzione sarà attivata (tramite il menu delle impostazioni), risulterà quindi istantanea, senza intervalli di silenzio. A cosa può servire? Per esempio a rendere la fruizione di un album più coerente e vicina, magari, alla volontà autoriale.

L'update include anche miglioramenti per il supporto ad Android Auto, un'ottimizzazione delle prestazioni generali dell'app e la risoluzione di un problema legato alla rappresentazione del download. Per utilizzare Apple Music, ovviamente, occorre aver sottoscritto il relativo abbonamento: qualora voleste scaricarla, vi sarà sufficiente seguire il link qui sotto.

Ricordiamo a margine che da aprile Apple Music è disponibile anche da web su tutte le principali piattaforme, Windows, Linux ChromeOS incluse.

Il perfetto compagno nella fascia media? Redmi Note 9 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 205 euro oppure da Amazon a 249 euro.

39

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Ale.sss

Io consiglio Apple Music (nel mio caso si integra benissimo tra i dispositivi Apple) su Android però non so se ti conviene

ale

Mmmm io ho visto il contrario, provato Apple Music ma non mi è proprio piaciuto per la difficoltà di trovare playlist che mi piacessero. Spotify l'ho trovato molto più semplice da questo punto di vista,almeno non sono riuscito a trovare playlist che mi piacessero. Playlist anche corte e con relativamente pochi brani. Certo puoi sempre farti te le playlist ma che rottura alla fine.

Senza contare la lentezza che l'ho trovata incredibile, navigare nelle schermate sia dall'applicazione per Mac che dall'app su iPhone è indecentemente lento, player web che si blocca come niente, boh. Finiti i 3 mesi di prova gratuita sono tornato felicemente a Spotify.

Nino

Spotify e Amazon music, quest'ultimo te lo consiglio, poi se cerchi di metterlo con Amazon e Google, sono tutti integrati, devo provare Tidal, sto provando Deezer, ma Spotify resta insuperabile.
Ho provato Youtube Music, ma non mi gasa molto, infatti ho disdetto dopo averlo gratis di 3 mesi in prova gratuita.

gianni

Finalmente! Nel 2020 ancora con servizi di streeming senza gaplees playback, quindi fermi al 1990. Un esempio lampante, il costosissimo Quobuz su android ancora non lo supporta. Il costosissimo Tidal da web ancora non lo supporta. Dezeer su entrambi! Il sistema Music cast di Yamaha addirittura e' scandaloso. Dobbiamo pagare per servizi inutilizzabili? Gentile direttore Giardina qui ci sarebbe da fare una recensione. Confido in lei.

Alcmaeon

+1 per Spotify.
(Disclaimer: ho provato solo lui e Amazon, gli altri solo visti da amici).

Rimane il più compatibile, supportato, e universale. Per esempio su Linux c'è l'app nativa (come snap, quindi super facile).

Fino a poco fa aveva anche il miglior catalogo, ma questo potrebbee essere cambiato.

matteventu

Ah sì sull'assistenza non avrei dubbi, ho avuto a che fare con quelle di Play Music e di Spotify e sono oscene a esser gentili. Sicuramente Apple Music è su tutt'altro livello.
Grazie per il feedback!

P47r1

E ci aggiungo anche l'assistenza se hai qualche problema di qualsiasi tipo, è la migliore che c'è.. Ho avuto un problema con il download su Android ho mandato il feedback e dopo mezz'ora ho ricevuto la chiamata dal call center

P47r1

Personalmente preferisco Apple Music, ormai funziona bene anche su Android ed è multipiattaforma.. Attualmente è quella con più esclusive e brani. Io ho tenuto AM per il fatto che ci sono già integrati i video e i testi. E le playlist sono più personalizzate in base ai gusti personali, ho trovato molta più musica nuova rispetto a Spotify (quando l'ho confrontato con amico le mie playlist personalizzate erano quasi uguali ad altre 10 persone per dire. E, in ultimo, la possibilità di aggiungere brani in cloud (ad esempio avevo Battisti anche se non era disponibile. La stessa cosa che si poteva fare in play music e non ho trovato nessun competitor che lo permette)

Pink
Aristarco

ahhhh ok, no quello mai usato, sinceramente non saprei farloXD

matteventu
Aristarco

avevo capito, non riesco, non so perchè ma non mi prende i comandi vocali da android auto, e non mi legge manco i messaggi.......

matteventu
x s.

Ho iPhone e magari sono fatte meglio delle versioni android, ma le app Amazon fanno schifo comunque. Infatti sono tornato subito ad Apple Music.

ermo87

ho avuto modo di provare Spotify (per quasi un anno) e rimane quello più completo e user friendly, Amazon (1 mesetto ma è ancora attivo con Prime) è quello più confusionario, Deezer (2 mesi affiancato a spotify) una buona alternativa. al momento ho scelto di passare a YTpremium (4 mesi) e lo trovo un po' acerbo ma sicuramente quello più innovativo e con le maggiori potenzialità. tutto su android abbinato a google assistant, questa è la mia sperienza

IUGY

Io ho usato le versioni premium di spotify/Amazon music/YT music.. Esattamente in questo ordine.. Continuo a tenere spotify perché mi trovo bene con le loro playlist e la possibilità di interagire dall'applicazione anche su altri dispositivi, oltre ad essere la più ottimizzata su tutti gli OS..
Ho avuto yt music gratuito per 6mesi perché avevo acquistato il pixel, e avendo tutto di google mi sono trovato bene (mi sono tenuto la versione free), ma non riesco a trovare un motivo per disdire spoty.
Amazon non mi piaceva molto per catalogo e UI, però è migliorata parecchio e cmq mi sono tenuto la free visto che ho prime

Code_is_Law

Spotify se ti piace avere molte più playlist e trovare anche alcune condivise da utenti stessi. Anche podcast inclusi. Per il resto Apple Music per la qualità audio e testi se ti interessano. Molti brani hanno anche la sincronizzazione del testo con l’audio (per versi) . Alcuni artisti che ascolto non ci sono su Spotify mentre su Apple Music si. Attualmente sto usando Apple Music su pixel 2 XL e mi trovo bene. Spotify secondo me ha audio non all’altezza

Aristarco

penso anche dipenda dalla musica che ascolti, su amazon la trovo, su spotify uso le loro playlist, scusa però ho dimenticato di dire che adesso non ho spotify unlimited

Aristarco

non so perchè ma sulla mia i comandi vocali non funzionano XDD da sempre un messaggio inquietante sul fatto che devo fermarmi per poterlo fare..

matteventu
AndyMawsky

la differenza tra aac 256\320 è impecettibile però. Non so come funzioni AM su android, su iphone (mio caso) è ovviamente ben integrato con l'ecosistema apple. Se ti prenderai un iphone ti consiglio di abbonarti a AM sia perché è ottimo su apple ma anche per questo segreto che ti svelerò:
- iphone supporta praticamente il codec AAC per ogni brano che gli passa sopra. Se usassi Spotify su iphone, questo ri-convertirebbe il brano in formato AAC per poi passarlo alle cuffie. Quindi praticamente ci sarebbe una perdita ulteriore di qualità.
Se usassi anche Tidal, questo problema non ci sarebbe.

matteventu

Ecco con questo tuo commento mi hai fatto tornare a mente un'altra cosa di Spotify che amavo quando anni fa usavo la versione free e che mi mancava tantissimo quando sono passato a Play Music: la possibilità di avere nelle app l'opzione "riproduci su", in modo tale da poter controllare per esempio la riproduzione di Spotify aperto sul computer direttamente dall'app Android.

Sai se Apple Music e Tidal offrono qualcosa del genere?
O sono come Play Music e YouTube Music, dove ogni installazione del client è a sé stante e non può comunicare con musica in riproduzione su un altro dispositivo?

matteventu

Grazie per la disamina... Preordine di album, account famiglia e podcast non li userei tanto, ma l'ultimo contro che hai citato invece potrebbe essere critico: ascolto tanto la musica in auto.

xCode

Stabilità, funzionalità cross-platform, qualità audio in termini di equalizzazione, catalogo.
Io uso Spotify su Note 10+, Galaxy Watch, Surface Pro, Macbook, Samsung Smart TV...tutti sistemi operativi diversi e diverse tipologie di prodotto, ma l'esperienza utente è sempre fluida ed affidabile. Lo trovi addirittura su Linux!

tia

Io uso Apple music family, lo condivido con altre persone e ho un Note 10 Plus, ma prima avevo un iphone 7.
Lo uso perchè ero abituato sull'iphone e funziona bene, ma ha dei problemi:
-se fai un pre ordine di un album nuovo, all'uscita dell'album devi eliminare quello che avevi scaricato e fare di nuovo il download.
-per aggiungere persone sul tuo account family devi avere un altro dispositivo apple per confermare l'autenticazione ed è una scocciatura..
-mancano i podcast
-ho notato che sulla mia macchina non posso cambiare album e scegliere altre canzoni dall'infotainment, ma prima con iphone era possibile..(non ho AC e AA)

matteventu

La qualità audio è una delle cose che infatti mi fanno propendere verso Apple Music e Tidal (che nel piano da 9.99 usa AAC 320Kbps).

Apple Music lo usi su Android o iPhone?

matteventu

Grazie! Riesci magari a vedere se con lo smartphone riesci a riprodurre una tua specifica playlist dando comandi vocali a Google Assistant, sia su Spotify che su Amazon?

AndyMawsky

Ciao, io ho Apple music da diverso tempo. Mi ci trovo ottimamente. Ero utente spotify ma francamente non sopportavo quel cavolo di codec audio che usano.

Dipende quanto sei schizzinoso tu con la qualità della musica.
Apple music riproduce i suoi brani in codec AAC a 256kbps che è decisamente migliore dell'OGG - Vorbis a 320kbps.

La differenza si sente molto (almeno per me che ascolto musica con cuffie decenti) ed è il motivo principale per cui ho abbandonato Spotify.

Il suono su Apple Music risulta più corposo, caldo, con bassi più presenti e alti più cristallini.

Per quanto riguarda la user.friendly non mi lamento. L'algoritmo che ti cerca musica a te affine funziona (devi usarlo molto giustamente).

matteventu

Addirittura, Amazon ha un catalogo più ampio? Avevo dato per scontato che fosse inferiore...

Aristarco

amazon e spotify su android auto non cambia nulla, li uso entrambi

Aristarco

io ho usato amazon e spotify, preferisco spotify solo per la qualità delle playlist, ma su amazon ho più scelta di canzoni

Connor RK800

Alla fine è su cosa ti trovi più comodo

matteventu

Non mi ha mai ispirato, ma mi sa che ora mi trovo un po' di tempo per farmi una trial contemporanea di Deezer, Apple Music (che fino al 30 Giugno offre 3 mesi di trial), Spotify e Tidal.

matteventu

Grazie, un punto in più per Spotify.

Che di per sé non mi fa impazzire, però è quello più popolare (e quindi con più probabilità di essere costantemente supportato "universalmente"), ed è l'unico oltre a YouTube Music e Play Music (e forse Deezer, ma non sono sicuro) ad essere nativamente integrato in Google Home.

Hanno tutti dei pro e contro che mi rendono estremamente indeciso :(

Connor RK800

Comunque dai una possibilità anche a Deezer

matteventu

Avevo pensato anche a Prime Music Unlimited, ma non mi piace per niente la UI, e non mi pare ben integrato con Android Auto e Google Home... (integrazione con Google Home che purtroppo anche Apple Music e Tidal non hanno)

Grazie per il feedback sugli altri!

xCode

Io li provati tutti, per mesi. A mio parere, Spotify in linea generale superiore alla concorrenza, Deezer la miglior UI, YouTube Music le migliori playlists personalizzate.
Parere personale, ovviamente!

Connor RK800

Tidal l'ho usato gratis con vodafone e non mi sono trovato male

Spotify a parte la mancanza dei testi per me non ha problemi, ma neanche motivi reali per preferirla a Tidal

Prova Amazon Prime Music
Se non ascolti roba troppo di nicchia va bene l'abbonamento incluso con prime

matteventu

OT: mi sono rotto le balle di Google e ho intenzione di passare da Play Music a Spotify/Tidal/AMusic.

Qualcuno ha avuto esperienze dirette con essi (specialmente Apple Music) su Android?

Recensione Sony Xperia 1 II: tra eccellenze e black out

La carica degli Snapdragon 765: sono gli smartphone del momento | Video

Recensione LG Velvet: il nuovo design ci piace ma serve un rinnovamento software

Recensione Huawei P30 Pro New Edition: può ancora dire la sua