iOS e iPadOS 14 guardano al mondo del gaming: tante novità in arrivo

23 Giugno 2020 19

Il keynote di apertura della WWDC 2020 ci ha finalmente svelato le principali novità di iOS 14 e iPadOS 14, ma non tutti segreti sono ancora stati svelati, in particolare per quanto riguarda il mondo del gaming. Consultando la lista delle prossime sessioni dedicate agli sviluppatori, infatti, emergono una serie di appuntamenti che ci danno idea di quali siano i prossimi passi di Apple nel settore dei giochi su iOS 14 e iPadOS: diamo uno sguardo a quelli più significativi.

GIOCHI AD ALTE PRESTAZIONI

Una delle sezioni del 25 giugno sarà dedicata al supporto ai giochi ad alte prestazioni, ovvero tutti quei titoli che spremono al massimo le potenzialità dei SoC e che quindi non possono essere gestiti in maniera tradizionale. Apple comunica che questi giochi saranno compatibili solo con i dispositivi dotati di un chip Apple A12 Bionic o superiore, lasciando quindi intendere che si tratterà di titoli fruibili solo sui terminali più recenti.

Un aspetto interessante di questa sessione riguarda alcune premesse che vengono fatte affinché gli sviluppatori possano attivare la modalità ad alte prestazioni all'interno di Xcode 12. Apple spiega che ciò sarà possibile solo in alcune circostanze molto limitate e ben definite e che per fare ciò sarà necessario avere una profonda esperienza nell'ottimizzazione del proprio gioco (o applicazione). Insomma, questa modalità non potrà essere utilizzata con leggerezza, ma dovranno esserci delle reali esigenze per poterne usufruire.

Ovviamente ciò comporta un rischio anche per gli sviluppatori, dal momento che verrà ristretto il parco dispositivi compatibili con la propria produzione, per via dei requisiti hardware di base.

SUPPORTO A MOUSE E TASTIERE SU IPADOS 14

La convergenza tra il mondo macOS e iPadOS 14 e sempre più evidente e una delle sessioni del 25 giugno ci lascia intendere che ciò sarà valido anche per quanto riguarda i sistemi di input a disposizione per i giochi. Apple si prepara a supportare a pieno mouse e tastiere anche sui titoli per iPad, rendendo quindi possibile la fruizione dei giochi anche attraverso questo schema di controllo.

Si tratta di una novità molto interessante per tutti coloro che vogliono trasformare il proprio tablet in una macchina da gioco con pochi compromessi, specialmente ora che il mondo Mac e quello iPad sono sempre più vicini: con il debutto dei primi Mac basati su architettura ARM e con il supporto a mouse e tastiere su iPadOS, non ci risulta difficile immaginare un futuro nel quale il parco titoli sarà quasi completamente condiviso tra le due piattaforme.

SUPPORTO CONTROLLER MIGLIORATO

Sempre in ambito periferiche di input, una delle prossime sessioni - in programma per il 24 giugno - permetterà agli sviluppatori di scoprire come supportare il feedback della vibrazione sui controller di terze parti, inclusi il DualShock 4 e il pad Xbox One. Durante il keynote abbiamo anche visto come Apple abbia già annunciato la compatibilità con l'Elite Wireless Controller Series 2 e l'Adaptive Controller di Xbox.

Oltre a ciò, la sessione permetterà agli sviluppatori di integrare anche altre funzionalità all'interno dei loro giochi, come ad esempio la possibilità di rimappare completamente i tasti del controller, utilizzare periferiche di input non standard e accedere a elementi aggiuntivi come i sensori di movimento e molto altro ancora.

Insomma, iOS e iPadOS 14 diventano delle piattaforme sempre più complete sotto il profilo del supporto a periferiche hardware dedicate ai giochi: ora non ci resta che attendere la loro implementazione e lo sviluppo di titoli in grado di sfruttarle a dovere.

Il perfetto compagno nella fascia media? Redmi Note 9 Pro, in offerta oggi da Mobzilla a 205 euro oppure da Unieuro a 299 euro.

19

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
GnnLD
con il debutto dei primi Mac basati su architettura ARM e con il supporto a mouse e tastiere su iPadOS, non ci risulta difficile immaginare un futuro nel quale il parco titoli sarà quasi completamente condiviso tra le due piattaforme.

Esiste la possibilità che la Apple TV,, dato che condividerà le stesse cpu dei MB, possa guadagnare i giochi per MB? E inoltre che in futuro possa diventare una console a tutti gli effetti con giochi condivisi tra Apple TV-MB-iPhone-iPad?

Ivan Clemente Cabrera

cosa centra la sicurezza, il motivo e' lo stesso per cui non puoi usare playstation now su xbox e gamepass microsoft su ps, ognuno prova a diriggere i suoi clienti sui propri servizi

Giangiacomo

Purtroppo è quello che succede quando non ci sono leggi ben definite. Se l'Europa intervenisse sarebbero costretti ad aprire a terzi, così come poter avere gli acquisti in-app di app di musica e/o video che non ci sono perché Apple si intasca il 30%, il fatto che su watch solo con l'abbonamento di Apple Music ti puoi scaricare la musica, mentre con app terze no (e stessa cosa per effettuare/ricevere chiamate). Vedremo se con questo major update le cose cambieranno o ci vorranno proposte di leggi o vere e proprie leggi.

CAIO MARIOZ
AllBlack

Adesso devono portare il supporto alle piattaforme gaming degli altri produttori, così come hanno fatto con il resto dei servizi.

Miocardio

Preludio ad una prossima appletv\console?

Giangiacomo

Emulatori solo se paghi le licenze e i giochi (o dimostri di possederli), altrimenti son cose illegali e quindi non possono stare sullo store (giustamente).

Su questo hai ragione, molto discutibile come scelta. Apple Arcade ha solo giochini degni di una prova e via... forse a breve lo capiranno, forse.
Pare che Microsoft stia entrando sempre più in Apple. Ieri controller Xbox Elite, Office ecc ecc..

ghost

E ti sembra un problema?
Già poter giocare a tutti i giochi sembrava un plus di questa piattaforma adesso si mettono a frammentarla xD

ghost

https://uploads.disquscdn.c...

DScafo

Dovranno per forza “piegarsi”, non possono rimanere indietro per il cloud gaming in futuro, tra qualche anno sarà come non avere Netflix o Spotify sui propri dispositivi

Superdio

io ho company of heroes e rome:total war. di feral. sarebbe il top poterci giocare con mouse e tastiera quando sono a casa e poi col touch in mobilita'

JustSeph

Dovresti diminuire l’uso di sostanze eccitanti ragazzo/a

JustSeph

Chi sono sti geni ?

Desmond Hume

Caxxate quando poi per spingere quella cloaca di Apple Arcade mi vedo negata la possibilità del cloud gaming senza Stadia, Xcloud, GeForce Now ecc ecc.

La cosa divertente è che i casi umani mi rispondono dicendo "eh ma cosi diminuiresti la sicurezza facendo acquisti fuori dallo store" come se un app che fa girare giochi in remoto fosse una minaccia per la sicurezza.

Boltkraken

Se Abilitano la riproduzione da Altre fonti dopo dovrebbero aprire la possibilità anche degli emulatori....

AHAHAHAHAHA
Chissa.. già siamo ai Widget...

Ora verrò bruciato vivo da una Mela altra 5 metri (e parlo da possessore di Iphone X max)

Dark!tetto

Non per dire, ma già iPad per il "gaiming" superiore e più versatle dei Macbbok eheheh

Gianluka92

Mouse e tastiera... Acquolina in bocca

Giangiacomo

Si però dovrebbero dare la possibilità che servizi terzi possano anche loro usare i loro servizi su iPad e iPhone. Google, Nvidia, Microsoft, Sony, Nintendo.

Apple annuncia i processori proprietari per Mac basati su architettura ARM

macOS Big Sur ufficiale: benvenuti processori Apple

iPadOS 14 ufficiale: ecco come cambia iPad

iOS 14 ufficiale: tutte le novità, widget inclusi